Creato da unamicoincomune il 23/02/2006

entronellantro

il blog di Pierluigi Mannino

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: unamicoincomune
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 54
Prov: CA
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

DANTE

immagine

Fatti non foste a viver come bruti

"... Non vogliate negar l’esperienza
di retro al sol, del mondo sanza gente.
Considerate la vostra semenza
fatti non foste a viver come bruti
ma per seguir virtute e canoscenza
"

(Dante Alighieri, Divina Commedia, Inferno canto XXVI, 116-120)

 

MAPPA VISITE

Locations of visitors to this page
 immagine
Best american blogs - Blog for USA!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

« Parafrasando Brecht, l'agonia!Intervento in aula - moz... »

Il primo anno di Giunta Zedda - intervento in aula

Post n°830 pubblicato il 20 Settembre 2012 da unamicoincomune

Trascrizione del mio intervento in aula durante la discussione sul resoconto, presentato dal Sindaco, in merito all'operato del primo anno di governo cittadino. Seduta del 12 Settembre 2012

Il documento sul primo anno di attività della Giunta guidata da Massimo Zedda offre non pochi spunti di riflessione. I tanti fogli relativi al lavoro svolto dagli assessori sono interessanti ma, in alcuni casi, non calibrati con la realtà delle cose. Mi spingo oltre, affermando tranquillamente e con la consapevolezza di non compiere opera di falsità – anzi, la volontà è quella di dare una mano a contribuire alla crescita di Cagliari – che in alcuni punti si toccano punte esilaranti.

Molto divertente è la parte relativa ai Servizi informatici – legati all’attività della vicesindaco, Paola Piras - dove non è dato sapere cosa sia stato fatto per uniformare tra loro i sistemi e i software. Appare decisamente fumoso riempirsi la bocca con il termine “open data”, se non lo si traduce in concreto. E’ altresì piacevole leggere che sia pronta la maschera per il sito internet comunale, relativa alle segnalazioni di manutenzioni varie. Un inutile orpello e nulla più, se non viene collegata ai settori di riferimento.
Molti dubbi anche sulla parte relativa alla voce “risparmi”, in particolare la stima del risparmio sull’utilizzo dei fogli di carta. E’ plausibile vantarsene pur non presentando dato alcuno relativo alla stessa identica spesa di dodici mesi fa? O questa maggioranza si è affidata a un mago, oppure i conti non tornano. Delle due l’una, visto che non sono stati presentati dati e fatture d’acquisto del 2011.  Il regolamento del procedimento amministrativo è a oggi una promessa da tradursi ancora in realtà, e latita dallo scorso febbraio.
Senza dimenticare la grande rivoluzione prospettata per la toponomastica, con il passaggio delle competenze alla commissione Affari Generali – un risparmio pari a zero, per intenderci – dal momento in cui quella commissione dovrebbe incrementare il numero delle proprie riunioni.
Il ringraziamento formale del Presidente della Corte d’Appello, giunto per aver liberato dalla carta i depositi del Palazzo di Giustizia, farà dormire sonni tranquilli al sottoscritto e ai cagliaritani, con questo particolare “grazie” da oggi siamo tutti più felici. Ovviamente, quest’ultima frase è da intendersi in senso ironico.
Da un momento di frivolezza, che in politica come nella vita quotidiana non deve mai mancare, seguito con un argomento più triste: il piano di sensibilizzazione al ricorso alle cremazioni. L’ho proposto più volte nel corso di questo primo anno di consiliatura, ancora nulla è stato fatto. Osservo con dispiacere che allo stato attuale non c’è neanche una bozza del progetto preliminare del regolamento cimiteri.
Maggior chiarezza serve anche in merito alle spese – meglio, ai risparmi – sbandierati dagli operatori del canile comunale. “Ogni cane costa due euro al giorno e abbiamo un risparmio di mille”, questo hanno sentenziato durante un sopralluogo effettuato dalla commissione Affari generali. Sì, ma questi “mille” sono euro? Se, come probabilmente, lo sono, quale è il rapporto tra costo totale e attività svolta nella struttura di via Po?
Spostandomi nel settore del Lavori Pubblici, noto che nell’ambito del Centro storico non si menziona minimamente la possibilità di dare una nuova veste alle vie storiche del commercio, Garibaldi e Manno. I due milioni e mezzo di euro previsti per la pavimentazione di queste due vie ci sono, la data del via ai lavori non la conosce nessuno. Cagliari è anche Pirri: dico questo in premessa perché la gioia del comparto dei Servizi tecnologici per la pulizia delle caditoie a Pirri stride con la non pulizia di quelle di tanti quartieri di Cagliari.
Sul turismo: nonostante l’opera svolta fin qui dall’assessore Barbara Argiolas, credo che molto debba essere ancora fatto, mancano ancora una visione unitaria e un coinvolgimento degli operatori commerciali, con sgravi e incentivi dedicati. La Cagliari città turistica non si ottiene solo colorando le notti estive, bensì rendendo partecipi i commercianti, concretamente, magari con un contratto di collaborazione contenente obblighi e agevolazioni per chi lo sottoscrive. E se il Piano delle aree è in grave ritardo, rimane un eccesso di discrezionalità sull’utilizzo del suolo pubblico. Il futuro può essere un “pacchetto-impresa” ben definito, è anzi l’unico tentativo serio e concreto di compiere qualcosa di reale. A ciò mi collego per ricordare a Gabor Pinna, assessore al Bilancio, la mia iniziativa legata alla mozione sul microcredito. Votata all’unanimità, spero entro questo autunno di vedere realizzato il bando specifico.
Per il traffico cittadino, siamo entrati nell’era del cosiddetto “traffic calming”, come ha sostenuto l’assessore Mauro Coni. Questo concetto però mal si sposa con la corsia preferenziale per le biciclette – se tale si può definire una striscia di terra delimitata da una sverniciata gialla - realizzata in via Sonnino. I parcheggi rosa, dedicati alle donne in gravidanza e alle neo-mamme sono stati tracciati grazie all’input di una parte dell’opposizione.
L’ultimo punto che tocco è quello legato all’Urbanistica, con il caos regnante negli uffici di via Nazario Sauro. Va subito fatto un plauso all’Assessore per la sintesi fatta, appena una pagina e mezzo di relazione. Ma, in effetti, non c’era molto da dire. Semplici cittadini e imprenditori conoscono la data di entrata della loro pratica nella Babele urbanistica, ma non sanno quando ne uscirà evasa e timbrata. Non si è agito al meglio sull’organizzazione degli uffici, non garantendo così un buon servizio.
L’assessore competente, Paolo Frau, va fiero della sua iniziativa “Mettete dei fiori nei vostri balconi”. Mi permetto di fargli notare, seppur con la dovuta dose di ironia, che se le priorità continueranno a essere queste, ben presto i cittadini lasceranno sì i fiori nei davanzali delle loro case, ma lanceranno i vasi all’indirizzo di qualche componente dell’attuale maggioranza.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 53
 

AL VERO GABBIANO JONATHAN

immagineLa maggior parte dei gabbiani non si danno la pena di apprendere, del volo, altro che le nozioni elementari: gli basta arrivare dalla costa a dov’è il cibo e poi tornare a casa. Per la maggior parte dei gabbiani, volare non conta, conta mangiare. A quel gabbiano lì, invece, non importava tanto procurarsi il cibo, quanto volare. Più d’ogni altra cosa al mondo, a Jonathan Livingston piaceva librarsi nel cielo.Ma a sue spese scoprì che, a pensarla in quel modo, non è facile poi trovare amici, fra gli altri uccelli.

 

SE

 

"Se" Se saprai conservare la testa, quando intorno a te tutti perderanno la loro, e te ne incolperanno; Se crederai in te stesso, quando tutti dubiteranno, ma saprai intendere il loro dubbio; Se saprai aspettare, senza stancarti dell'attesa, ed essere calunniato senza calunniare o essere odiato senza dar sfogo all'odio e, non apparire troppo bello, ne parlare troppo saggio; Se saprai sognare, e non rendere i sogni tuoi padroni; se saprai pensare, e non fare dei pensieri il tuo fine; se saprai incontrare il Trionfo e il Disastro, e trattare questi due impostori nello stesso modo; Se saprai sopportare di sentire quello che hai detto di giusto falsato dai ribaldi per farne trappola ai creduli o vedere le cose per cui hai dato la vita, spezzate e curvarti e ricostruirle con utensili logorati; Se saprai fare un mucchio di tutte le vicende e rischiarlo in un giro di testa e croce; E perdere e ricominciare da capo e non fiatar verbo sulle tue perdite; Se saprai forzare il tuo cuore e i nervi e i tendini per aiutare il tuo volere, anche quando essi sono consumati; e così resistere quando non c'è più nulla in te tranne che la volontà che dice loro: "reggete!" Se saprai parlare con le folle e mantenere le tue virtù e passeggiare con i Re e non perdere la semplicità; Se ne nemici, ne prediletti amici avranno il potere di offenderti, se tutti gli uomini conteranno ma nessuno conterà troppo; se saprai riempire il minuto che non perdona, coprendo una distanza che valga i sessanta secondi; Tuo sarà il mondo e tutto ciò che contiene e, ciò che conta, sarai un uomo,figlio! Rudyard Kipling

 

EINAUDI

"Migliaia, milioni di individui lavorano, producono e risparmiano nonostante tutto quello che noi possiamo inventare per molestarli, incepparli, scoraggiarli. È la vocazione naturale che li spinge; non soltanto la sete di guadagno. Il gusto, l'orgoglio di vedere la propria azienda prosperare, acquistare credito, ispirare fiducia a clientele sempre più vaste, ampliare gli impianti, costituiscono una molla di progresso altrettanto potente che il guadagno. Se così non fosse, non si spiegherebbe come ci siano imprenditori che nella propria azienda prodigano tutte le loro energie ed investono tutti i loro capitali per ritirare spesso utili di gran lunga più modesti di quelli che potrebbero sicuramente e comodamente ottenere con altri impieghi." - Luigi Einaudi

 

I MIEI BLOG AMICI

- La Coop non sei tu !
- Dike
- CORSARI DITALIA
- DESTRA FOR EVER
- guardameglio
- Pensieri ed Emozioni
- BLOG PENNA CALAMAIO&reg;
- Sardinia
- ass.amorepsiche
- Fiorvita
- ilpeloedilvizio
- ...PuNTi Di ViStA...
- Il Libero Pensiero
- La vita &egrave; ....
- Braveheart_bg
- Dichiarazioni
- ITALIA DEMOCRATICA
- Politica Costruttiva
- MONICA
- pescatore di stelle
- Paul&amp;Shark Cagliari
- lello acampora
- rotule infrante
- Sara mai possibile
- ghizolfo
- MAS
- MACEDONIA
- Il Fiore della Vita
- viola dei pensieri
- radio costamerlata
- REALMATRIX
- IMMAGINI DI TEMPO
- Di Me
- HUNKAPI
- PartitoSenzaNome
- Sale del mondo
- LA VOCE DI KAYFA
- I shadow
- Oggi...simm tuttuno
- TeleCanaleMontagna
- CI PENSO IO...
- POLVERE DI STELLE
- ventididestra
- PER CALAMAIO 26
- MILIONI DI EURO
- Giovani e politica
- Khamsin
- Il Vento Del Tempo
- Puzzle_di_emozioni
- L enfant Terible
- kickboxing
- GiuseppeLivioL
- Nicolas Eymerich
- satirodelfaggio
- Quid novi?
- Impresa e Lavoro
- Junelogia
- il mese delle rose
- MpA SARDEGNA
- Nella rete
- gente comune
- PLANET EARTH 2012
- MONDOLIBERO
- IlPiccoloMondoDiMery
- - PANORAMA ACQUA -
- magnum.3
- Le mie espressioni
- bippy
- STORIE SULLA STRADA
- WITHOUT NAME
- RI_INCONTRIAMOLO
- Enjoy Egypt
- Temps perdue
- Il Settimo Papiro
- PDL giovani Piacenza
- Centro Storico
- LESSICO SCRIVANO
- Le torri di Malta
- Vathelblog
- Parole Rosa
- Linsorgente
- In Compagnia del t&egrave;
- Semplicemente..io
- LICURSI_110
- PINOTECA
- FACCE DI LIBERO BLOG
- Parole del Cuore
- Julia
- RTL 102.5
- Massimo Minerva
- ILVOLODELLOCCASIONE
- Gloriosa spazzatura
- Fairground
- Oniricamente
- Taumazein
- Via per Malenando
- UN PO DI TUTTO
- Patto per Cagliari
- io e te
- SARCHIAPONICON