Creato da christie_malry il 25/07/2013

Empire Of slack

Un poeta non è nulla se non l'ombra di sè stesso

 

 

« IIII »

II

Post n°209 pubblicato il 10 Gennaio 2017 da christie_malry








Il grano dal lòglio

Arrivarono nel loro rifugio mentre fuori cominciava il cattivo tempo.
Non si spogliarono con solerzia, giusto con un'indolenza drogata
per capire meglio la dinamica dei loro corpi. Phil era massiccio ma
non grasso. Sfiorava l'1.80 per 75 kg. di muscoli e ossa. Non aveva
mai toccato un attrezzo da palestra da quando aveva 15 anni, ma la
sua pratica riflessiva di camminare lungamente per le vie di Berlino
lo aveva irrobustito e mantenuto in una forma agile. Marta lo aveva
preso per l'incavo del collo e gli aveva lisciato le spalle bianchicce,
poi lo aveva baciato sull'ombelico mentre sentiva l'erezione farglisi
incontro senza violenza ma con un effluvio gradevole. Era ciò che
lei amava: il profumo vero del pene, naturale. Non sopraffatto da
essenze improbabili e nemmeno alterato dagli odori della scarsa
cura. Amava il membro di Phil, che non era un rupofobo ma (per
qualche strana ragione) riusciva a mantenere l'uccello odoroso di
buono. Senza sforzo, senza artifici. Faceva parte del suo carattere
fisico. Grattò con i denti la cappella gommosa e poi la ingoiò senza
particolari indugi. Aveva solo voglia di fare l'amore. Quando gli fu
sopra e cominciò ad andare avanti e indietro comprese la vera
passione, indugiò nella complicità colta e selvatica. Lui la teneva
per i fianchi e la lasciava scorrere mentre la stanza si ricopriva di
un'afa naturale che stillava dai loro non più giovanissimi corpi lunghe
gocce bollenti e grida trattenute. Con le labbra sigillate consacrarono
un rapporto apparentemente strano ma pregnante, e quando ebbero
finito non si spostarono ognuno nel suo angolino, ma nemmeno si
avvitarono come due piccoli lego. Stettero poco distanti tenendosi
per mano e osservarono scendere i primi fiocchi di neve attraverso
le tende bianche parzialmente tirate. Respiravano affannosamente
e ognuno custodiva pensieri che non riusciva a comunicare all'altro.
Poiché questo siamo: corpi che si fondano ma non riescono a restare
uniti, meditazioni che si sfiorano ma non sono in grado di avere lo
stesso ceppo. Il miracolo lo fa la scopata, ma è come buchi su un'altra
dimensione, immediatamente richiusi. "Lawrence tradisce tua sorella."
Fece lui, apparentemente dimesso ma drizzando la schiena dal
materasso. "Quel maiale" Rispose lei "Costanza non merita questo."
"Lawrence sta digradando. Prende pastiglie sempre più forti. Prima
era il lorazepam, adesso il diazepam." "Non capisco un cazzo." "Sono
ansiolitici. Sempre a salire in potenza. Gli parlerò." "Erano una coppia
più felice di noi quando abbiamo cominciato. Tuo fratello sembrava
scendere dal Paradiso con l'alloro in mano." "Forse troppo belli per
essere veri. Da quando Costanza fa la modella il lavoro di Lawrence
alla Volkswagen s'è andato rimpicciolendo." "Non era executive?"
"Lo è ancora, ma sta diventando troppo piccolo per il suo lavoro."
"Regressione." "Già. forse ansia compulsiva. Cerca vie di uscita, ma
si sta scavando una grotta troppo profonda." "Mia sorella non merita
questo e tu lo sai. L'aspetto tragica è quanto lei sia ancora innamorata
di lui. Si ammezzerebbe se sapesse che la tradisce." Phil si levò dal
letto e, nudo, andò verso il bagno: "Se i pensieri fossero nudi ci
ammazzeremmo tutti." "Eh! Che vuoi dire con questo? Fermati! Stop!"







(Continua)









 
 
 
Vai alla Home Page del blog

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 59
 

ULTIME VISITE AL BLOG

stellasonia0attore49gipsy.mmspageticlock1991massimo.sbandernosisyphus13surfinia60Lutero_Paganoannamatrigianopa.ro.leadele.camisaniprefazione09lascrivananodopurpureo
 

ULTIMI COMMENTI

Grazie infinite :)
Inviato da: christie_malry
il 23/06/2017 alle 15:43
 
Grazie. Questo, purtroppo è il mio ultimo racconto lungo su...
Inviato da: christie_malry
il 23/06/2017 alle 15:43
 
eccomi dopo tanto ... e con calma leggerò tutto grazie...
Inviato da: stellasonia0
il 29/03/2017 alle 00:14
 
Finale sorprendente per una trama che gia' dall'...
Inviato da: oltreL_aura
il 04/03/2017 alle 15:16
 
Considerami già prenotato :-)
Inviato da: Lutero_Pagano
il 20/02/2017 alle 20:30
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom