Blog
Un blog creato da cile54 il 09/01/2007

RACCONTI & OPINIONI

Pagine di Lavoro, Salute, Politica, Cultura, Relazioni sociali - a cura di franco cilenti

 
 

NUMERO CARTACEO LUGLIO 2016

www.lavoroesalute.org

Chi è interessato a scrivere e distribuire la rivìsta nel suo posto di lavoro, o pubblicare una propria edizione territoriale di Lavoro e Salute, sriva a info@lavoroesalute.org

Distribuito gratuitamente da 32 anni. A cura di operatori e operatrici della sanità. Finanziato dai promotori con il contributo dei lettori.

Tutti i numeri in pdf

www.lavoroesalute.org

 

LA RIVISTA NAZIONALE

www.medicinademocratica.org

MEDICINA DEMOCRATICA

movimento di lotta per la salute

 TUTTO IL CONGRESSO SU

www.medicinademocratica.org

 

AREA PERSONALE

 
Citazioni nei Blog Amici: 181
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

MAPPA LETTORI

 

ULTIME VISITE AL BLOG

quattrozeroquattroaudicentoestinetteeMichy06andrew_mehrtenscavallo140cile54arezia3ciubini.enricogaza64ilnegoziodieuterpeCartman72NoRiKo564Iltuocognatino
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Per gli aggiornamenti quotidiani, il blog si avvale frequentemente dei siti: www.liberazione.it  www.rifondazione.it www.prctorino.it www.controlacrisi.org   www.globalist.it     www.italia.attac.org http://bellaciao.org www.ilmanifesto.it     http//maurobiani.it       http://it.peacereporter.net www.sbilanciamoci.info www.contropiano.org http://www.lila.it       www.emergency.it www.medicisenzafrontiere.it www.diario-prevenzione.it www.womenews.net www.osservatoriorepressione.org/ www.migrantitorino.it www.superando.it

-----------------------------------

Trovi Lavoro&Salute             e franco cilenti anche su Facebook

 

 

« Solo i media italici, al...Il razzismo dei benpensa... »

I lavoratori stranieri continuano ad essere una risorsa fondamentale per il sistema della piccola impresa italiana

Post n°8444 pubblicato il 05 Gennaio 2014 da cile54

Lavoratori stranieri, colonna portante delle Pmi italiane

Nel 2013 l’occupazione nelle piccole e medie imprese torna a crescere (+1,60%). E questa volta l’aumento del totale degli addetti è superiore all’aumento degli addetti stranieri (+0,93%), anche se la principale ragione che spinge ad assumere addetti stranieri rimane la mancanza di manodopera italiana, unita alla disponibilità degli stranieri a svolgere mansioni più pesanti e a lavorare di più. Questi sono i principali risultati emersi da un’indagine condotta dalla Fondazione Leone Moressa su un panel di oltre 1000 aziende italiane con meno di 20 addetti, che analizza le caratteristiche del mercato del lavoro straniero, evidenziandone le trasformazioni congiunturali in corso.

Nel 2013 l’andamento occupazionale nella piccola impresa  sembra mostrare un trend positivo. L’aumento del totale degli addetti (1,60%) è superiore all’aumento degli addetti stranieri (0,93%). A livello territoriale, il Nord Ovest è l’area con il maggior aumento di addetti stranieri (3,68%). Il settore con il maggior incremento di addetti stranieri è quello dei Servizi alle persone (2,53%). Le previsioni per il 2014 invitano comunque a restare cauti circa una possibile ripresa: il numero complessivo di addetti è destinato a rimanere invariato (-0,03%), mentre il numero di addetti stranieri dovrebbe aumentare in maniera molto lieve (0,52%).

Oltre un lavoratore su cinque è straniero  (23,9%) e il 43,4% delle imprese ha almeno un addetto straniero, e la percentuale arriva al 54,4% nella produzione. Oltre il 60% proviene da Paesi europei (il 26,3% da Paesi UE e il 36,5% da Paesi europei extra UE). Il 26,9% proviene dall’Africa, il 7,8% dall’Asia e il 2,6% dall’America. I Paesi più rappresentati sono Romania (14,5%), Albania (13,0%) e Marocco (8,3%).

I lavoratori stranieri hanno meno frequentemente un contratto a tempo indeterminato  (68,7% contro l’83,4% del totale addetti). La componente femminile si attesta al 14,9%, con una punta del 23,1% nel settore dei servizi alle imprese.

Oltre il 75% dei contatti tra domanda e offerta di lavoro avviene per via informale  : il 52,0% per contatto diretto e il 24,9% su segnalazione di altri addetti o altri imprenditori. La causa principale per l’assunzione di manodopera straniera rimane la mancanza di manodopera locale (33,6%). Secondo il 27,7%, invece, il motivo principale è la disponibilità degli stranieri a svolgere mansioni più pesanti. Il 21,3% degli imprenditori assume stranieri per la loro disponibilità a lavorare di più.

Sul posto di lavoro, oltre la metà degli addetti stranieri interagisce prevalentemente con altri stranieri  (il 38,2% con connazionali e il 21,6% con altri stranieri). solo il 37,5% ha relazioni prevalenti con Italiani. Nonostante questo, gli imprenditori ritengono che la maggioranza degli stranieri impari l’Italiano sul posto di lavoro (42,0%). Tra i canali di apprendimento, al secondo posto troviamo la scuola e corsi di lingua (28,5%) e in seguito i figli in età scolare (13,5%). Oltre la metà degli imprenditori intervistati ritiene che i propri dipendenti stranieri siano bene integrati nella cultura italiana. Il 33,9% ritiene che vi sia solo la conoscenza della lingua, senza integrazione culturale.

 “I lavoratori stranieri continuano ad essere una risorsa fondamentale  per il sistema della piccola impresa italiana” osservano i ricercatori della Fondazione Leone Moressa. “Gli imprenditori riconoscono la loro disponibilità a lavorare di più e a svolgere mansioni più pesanti e, in alcuni casi, li considerano anche più affidabili rispetto agli Italiani. Dall’altro lato, per gli immigrati il lavoro rimane il mezzo più importante per avviare un percorso di integrazione: è qui, infatti, che imparano con più facilità la lingua italiana. Un’altra risorsa per l’integrazione sono i figli in età scolare, che trasmettono ai genitori le conoscenze apprese a scuola”.  

03/01/2014

Fonte: www.rassegna 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 

CON IL POPOLO PALESTINESE

 

L'informazione dipendente, dai fatti

Nel Paese della bugia la verità è una malattia

(Gianni Rodari)

 

www.controlacrisi.org

notizie, conflitti, lotte......in tempo reale

--------------------------

www.osservatoriorepressione.info

 

G8 GENOVA 2011/ UN LIBRO ILLUSTRATO, MAURO BIANI

Diaz. La vignetta è nel mio libro “Chi semina racconta, sussidiario di resistenza sociale“.

Più di 240 pagine e 250 vignette e illustrazioni/storie per raccontare (dal 2005 al 2012) com’è che siamo finiti così.

> andate in fondo alla pagina linkata e acquistatelo on line.

 

LA TRUFFA DEL DEBITO PUBBLICO

Il nuovo libro di Paolo Ferrero

---------------------------

PIGS! La crisi spiegata a tutti

"in parole povere"

in libreria e On line, http://www.deriveapprodi.org/2012/06/pigs/
.......................................................

 
---------------------
Lavoro e Salute sostiene l'iniziativa di legge dell'Associazione "Io sò Carmela" contro la violenza sui minori

Disegno di legge.
 

Giorgiana Masi

Roma, 12 maggio 1977

omicidio di Stato

DARE CORPO ALLE ICONE