homo sum

logos tao aum dharma amor

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: isry
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 48
Prov: RM
 

ANGELI E SANTI

Israfil
Michele
Gabriele

prossimamente
Angeli in viaggio

 
Citazioni nei Blog Amici: 55
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

RISPONDI A ROSSOGERANIO

l'affermazione è incommentabile e mi trova assolutamente contrario
"...L'accumulazione delle cazzate è un segno da paralitici..."
chi vive il problema risponde dalla paralisi si può migliorare con la fisioterapia dall'imbecillità solo con tanta umiltà.
richiedi correzione necessaria laddove insiste questa idiozia

 

 

« un attimo di sollazzoMaria »

Kwer Scià

Post n°143 pubblicato il 09 Marzo 2010 da isry
 

 

Un tempo esisteva un paese
pieno di pianure assolate
circondato da acque limpide
che la distanziavano da altre contrade
dove invece regnavano guerre sanguinose
In quel paese chiamato Tae Ra
che nel loro idioma
significa 'landa del Sole'
viveva il popolo di Sut'busc'
governato da Kwer Scià
un uomo altissimo
robusto ma pacifico.
La sua terra piena di luce
aveva scarsità di acqua
attendevano le piogge per fare scorte
oppure la acquistavano dai vicini.
Si racconta che Kwer Scià
giocava coi bambini usando se stesso
come una montagna da scalare
(era alto 5 Vahasì
cioè circa 2 metri e mezzo)
Ma senza farsi vedere
aiutava quelli meno forti
e giocava al tac tac
si gioca parlando a segni
 

 

Un giorno il terribile Aha Scià
armò il popolo di Thaj Abo Sky.
Voleva conquistare tutte le terre
per fondare un nuovo impero.
Ma l'aiuto fornito da Kwer Scià
consentiva a tutti di resistere
all'esercito di
Aha Scià.
Ma un brutto giorno
Aha Scià si alleò con i terribili
Xestobilli Rufovillosi
dei veri e propri tarli che si infiltrano
nei popoli che attaccheranno
arricchendone alcuni per poi assoggettare
l'intera nazione
attraverso questi traditori ben pagati.
Li chiamavano orologi mortali
tanto erano regolari.
Kwer Scià tentava di resistere
ma non riusciva a mantenere la pace
allora chiese al popolo di Sut'busc'
di pregare tutti insieme.
Il popolo ubbidì e pregò.
Una voce simile a quella del defunto Re
fece eco alle preghiere
del popolo di Sut'busc'
“Mio popolo... scegli
star sempre immoto
sotto il principe Kwer Scià
ma libero dal giogo di Aha Scià
dove alcuni si arricchiranno
ma molti saranno schiavizzati.
Alcuni saranno ricchi
oltre ogni immaginazione
se sceglierete Aha Scià.
Se invece sceglierete Kwer Scià
le vostre vite saranno cambiate
per sempre... SEMPREEE!”
Una scelta da compiere tutti insieme
ricchi o poveri… sani o malati
giovani o anziani... capi o servi.
Una scelta difficile
molte furono le discussioni
ma dopo 4 piogge
tutti presero la stessa decisione
Kwer Scià!


In quel momento il principe iniziò
a diventare un tronco...
era sempre stato alto e imponente
ed aveva tanti anni sul groppone...
anche se la sua pazienza e il suo sorriso
lo facevano apparire un ragazzo.


Le rughe diventavano solchi
la pelle diventava legno
il popolo guardava attonito
la trasformazione del gigantesco principe
Fin quando divenne un albero possente
e il popolo?
PUFF ed ecco uno scoiattolo
dove prima era un bambino
PUFF una civetta la vecchina del paese
PUFF Paolino golosino un leprotto
PUFF... PUF... PUFF
ciuffi d'erba... Cespugli... Fiori


Da allora molti uomini possenti
ma altrettanto generosi
diventarono questo albero
in memoria di Kwer Scià
e divennero quell'albero possente
che oggi chiamiamo...
Quercia.

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: isry
Data di creazione: 25/04/2008
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

paperinopa_1974isryNarciso_Alevenus73carw3n63elektraforliving1963estinetteeIrrequietaDcarezzadellanimaPRONTALFREDOBacardiAndColaalessiosteKatartica_3000sparusola
 

ULTIMI COMMENTI

RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

PUSH AND SURPRISE

sing'in

oh happy day

pigia e ascolta

ma prima siediti