Creato da dreaming_cri il 16/07/2008
Ascolterò il linguaggio della tua anima come la spiaggia ascolta la storia delle onde (K. Gibran)

Area personale

 
Citazioni nei Blog Amici: 63
 

Ultime visite al Blog

cassetta2vivi64vtxileoeloisa1952maredinverno0silanzutrampolinotonanteIrisblu55lubopogiorgino41arcaninocara.callagiuliasassetti1987derivalchiarodilunacoluci
 

Entra anche tu nel club .....

Per Gentile Concessione .... di Lucrezia62

 

attestazioni









PREMIO Indissolubilmente Amici

Viene assegnato a siti o blog che si ritengono amici o perlomeno simpatici.

Un grazie a chi ha voluto assegnarmelo, per la stima e/o simpatia che dimostra nei miei confronti.

Fior_da_liso con il suo La posta del cuore

Stellaincielo con il suo Sogni e segreti

Tania.pv con il suo ->>Sole___Luna<<

Virgola.df con il suo @Ascoltando il mare@

 









PREMIO Webloglive

Viene assegnato a siti o blog che risaltano per la brillantezza nel design e nei contenuti.

Un grazie a chi ha voluto assegnarmelo, per la stima e/o simpatia che dimostra nei miei confronti.

Diane_71 con il suo Ok ci provo!

Profumo_di_caffe con il suo Io...Vorrei....

 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Tag

 

 

« Post n° 242Post N° 244 »

Post N° 243

Post n°243 pubblicato il 04 Aprile 2011 da dreaming_cri
 

Da un po’ di tempo il livello della mia autostima si trova ai minimi storici.
Mi guardo allo specchio e mi vedo brutta. Sono ingrassata incredibilmente, ho recuperato in poco tempo tutti quei chili che, un paio di anni, fa avevo faticosamente perso.
Non mi piaccio.
Eppure…forse gli  altri non mi vedono così negativamente.
Ne ho avuto conferma sabato.
Ero in un centro commerciale e sono stata avvicinata da persone diverse.
Durante la colazione al bar, una ragazza ha cominciato a chiacchierare e poi mi ha chiesto un consiglio riguardo ai negozi di vestiti da visitare. Sempre al bar, un tipo, di un’età non ben definita, almeno per me, ha cercato in più maniere di attaccare bottone. Nel reparto libri una signora mi ha fatto vedere alcune bellissime foto in un libro che stava scegliendo di acquistare.
Sono solo dei piccoli esempi di come la gente normalmente si rapporta a me, ma mi hanno ribadito che gli altri vedono in me qualcosa di positivo, una certa propensione e disponibilità a comunicare anche con gli estranei.
Mi capitano spesso queste situazioni.  
Un episodio è rimasto scolpito nella mia mente. Ero in una corsia di un supermercato e un signore, sui cinquanta anni, ha cominciato a parlarmi, raccontandomi della sua vita, della sua amarezza a ritrovarsi in una casa solo, dopo un burrascoso divorzio. Quello che mi è rimasto impresso sono state le sue parole quando l’ho salutato. Mi ha ringraziato, mi ha detto che è difficile trovare qualcuno che ascolti.

Mi ha fatto sentire la sua solitudine. Una profonda tristezza.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog