Blog
Un blog creato da cile54 il 09/01/2007

RACCONTI & OPINIONI

Pagine di Lavoro, Salute, Politica, Cultura, Relazioni sociali - a cura di franco cilenti

 
 

www.lavoroesalute.org

Chi è interessato a scrivere e distribuire la rivìsta nel suo posto di lavoro, o pubblicare una propria edizione territoriale di Lavoro e Salute, sriva a info@lavoroesalute.org

Distribuito gratuitamente da 33 anni. A cura di operatori e operatrici della sanità. Finanziato dai promotori con il contributo dei lettori.

Tutti i numeri in pdf

www.lavoroesalute.org

 

LA RIVISTA NAZIONALE

www.medicinademocratica.org

MEDICINA DEMOCRATICA

movimento di lotta per la salute

 TUTTO IL CONGRESSO SU

www.medicinademocratica.org

 

AREA PERSONALE

 
Citazioni nei Blog Amici: 181
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

MAPPA LETTORI

 

ULTIME VISITE AL BLOG

ansciana62mocciaroscile54amorino11Terzo_Blog.Giusbirikinagc81gallianvittoriovrmoschettiere62chiarasanyPaoloBrexrenato2007nomadi50lucre611surfinia60
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

« Il berlusconismo lotta c...Un individuo cresciuto n... »

Non convoca lo sciopero generale e lancia le "marce del lavoro" , dimostrando una preoccupante inadeguatezza

Post n°4156 pubblicato il 22 Dicembre 2010 da cile54

La Cgil ci "marcia" 

Tutti coloro che nutrivano ancora un pizzico di speranza aspettandosi fino alla fine che il più grande sindacato italiano avrebbe prima o poi convocato lo sciopero generale, si ritrovano nuovamente delusi. Ma ripercorriamo le tappe: il 16 ottobre Epifani concludeva la grande manifestazione della Fiom dicendo che senza risposte da parte del governo si sarebbe fatto lo sciopero. Appena subentrata, la Camusso ha esordito non cambiando di una virgola il concetto dell'ex segretario. Ma qualcuno ancora ci credeva perché sembrava impossibile che in Italia non si facesse quello che negli altri Paesi europei si sta facendo, ripetutamente, da tempo.

Oggi tutti questi "creduloni" devono affrontare una dura realtà. Dalle prime notizie che trapelano, la Cgil non ha nessuna intenzione di proclamare lo sciopero generale e continua ad organizzare iniziative di facciata, morbide e certamente insufficienti a dare voce al conflitto sociale. E allora via con le "marce del lavoro" in tutti i territori. Sicuramente il Governo e Marchionne tremeranno solo all'idea. Che paura!!! O forse la Cgil ha avuto delle risposte "adeguate" dal governo e nessuno lo sa. Vogliono farci un bel regalo di natale e ci diranno che aumentano occupazione, salari e pensioni, e diminuiscono precarietà, disuguaglianze e povertà. E magari che esistono pure Babbo Natale e la Befana.

OCCUPAZIONE: CAMUSSO, MOBILITAZIONE PROSEGUE CON MARCE DEL LAVORO

«La mobilitazione della Cgil proseguirà all'inizio del nuovo anno con le marce del lavoro, che verranno organizzate in tutti i territori, per mettere al centro i temi dell'occupazione e del lavoro». Lo ha annunciato il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, durante la relazione al direttivo nazionale riunito a Corso d'Italia. «Mi auguro - ha aggiunto il leader della Cgil - che queste iniziative possano essere unitarie ogni qualvolta sarà possibile, perchè di fronte ai dati sempre più drammatici sulla disoccupazione e a una metà del paese composta di giovani e donne che non trova o rinuncia a cercare un'occupazione, diventa urgentissimo mettere in campo politiche appropriate». Insieme ai temi del lavoro e dell'occupazione l'altro tema centrale che caratterizzerà l'iniziativa di mobilitazione della Cgil nel prossimo anno sarà quello del fisco. «Dovremmo sforzarci - ha detto Camusso - di mettere in campo anche modalità innovative». (Adnkronos)

21/12/2010

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 

L'informazione dipendente, dai fatti

Nel Paese della bugia la verità è una malattia

(Gianni Rodari)

 

SI IUS SOLI

 

 

www.controlacrisi.org

notizie, conflitti, lotte......in tempo reale

--------------------------

www.osservatoriorepressione.info

 

 

G8 GENOVA 2011/ UN LIBRO ILLUSTRATO, MAURO BIANI

Diaz. La vignetta è nel mio libro “Chi semina racconta, sussidiario di resistenza sociale“.

Più di 240 pagine e 250 vignette e illustrazioni/storie per raccontare (dal 2005 al 2012) com’è che siamo finiti così.

> andate in fondo alla pagina linkata e acquistatelo on line.

 

Giorgiana Masi

Roma, 12 maggio 1977

omicidio di Stato

DARE CORPO ALLE ICONE