THE GUSTO LO STORE 3.0 Questione di PASSo

scarpa

Quando non è di scena la musica, moda, fotografia e arte regnano nello Store Corazza,  per un’esperienza di acquisto personalizzata.
La musica è “anima e carattere dello store” tanto che in Corazza.space online è attivo uno spazio Sound e una selezione connessa alla community di SoundCloud, e sovente, offline, musicisti intrattengono dal vivo ospiti e clienti.
L’approccio Human to human nel mondo retail sposta l’attenzione dal prodotto al consumatore, inteso come persona e non già come carta di credito, proponendo informazioni e incentivi sulla base di abitudini e gusti, non sempre derivanti da acquisti

SEQUENZA2

Marchi come Bonfanti, A.S. 98, Camper, Trippen, Ixos, Marta Ray, Campomaggi, Cult, Majo per citare alcuni brand selezionati sono esposti nel contenitore fluido di  Corazza (attività di quarta generazione), tra le opere permanenti di Paolo Romani Photographer rigorosamente in bianco/nero di atmosfere mediorientali, e Ferruccio Maierna Metal Sculpture e Design Furniture.

Con l’evento THE GUSTO Corazza rimarca il piacere dei sensi e la “devozione a  prodotti realizzati in Italia” e marchi artigianali selezionati”
Questi sono sollecitati visivamente dalla galleria fotografica degli step di comunicazione con Ilaria Giardini testimonial, immortalata dall’occhio creativo di Ferdinando Gatta ph;  olfattivamente: la degustazione dei vini, e della biscotteria di Fabio Camilli – proveniente dall’Emporio di ‘Na Fojetta Ristorante – che ha letteralmente incantato i palati degli ospiti con dolcetti artigianali, equilibrati e saporiti.
Tattilmente, scarpe, borse e accessori promossi durante la kermesse percettiva a tutto calice.
“Questi vini offerti – spiega Ilaria Giardini sommelier ricca di argomentazioni sul vino – hanno delle caratteristiche uniche e inconfondibili, proprio come il carattere di questa attività. Assaggio dopo assaggio, biologico non filtrato, il bollicine di apertura, irriverente, diverso e provocatorio “Wines of Anarchy” Cirelli (Atri, Abruzzo); vinficato in anfora e senza lieviti aggiunti il “Pithos” di Cos (Ragusa, Sicilia), come la ricerca delle radici lontano dalle strada battute;  baloon di rosso finale il “Nu di Alba” di Gianluca Colombo (Piemonte), senza compromessi per creare qualcosa di sempre più vero”.
Chiusura evento con Musiche di Brian Eno. Vale a dire, musica d’ambiente e generazioni nuove, quelle alle prese con il commercio 3.0, ma saldamente legate ai fenomeni culturali che hanno intrattenuto a lungo generazioni precedenti, ovvero tradizione, è il caso, anche musicale.

IMG_1060

 

THE GUSTO LO STORE 3.0 Questione di PASSoultima modifica: 2019-12-17T16:51:35+01:00da Dizzly

← Previous post

Next post →

2 Comments

  1. Serata stupenda per rallegrare il cuore tra bellezza e bontà! Ringrazio corazza per avermi dato
    La possibilità di vivere questa esperienza ,!

  2. Lieta del tuo commento…, !

Lascia un commento