Cardiologia Newsletter by Xagena

Cardiologia.net
ALERT Cardiologia !
 –
Top News / Procedura PCI & Beta-bloccanti
 –

Intervento coronarico percutaneo: i beta-bloccanti non migliorano gli esiti, possono aumentare il rischio di insufficienza cardiaca

Nonostante il crescente uso, i beta-bloccanti non appaiono migliorare i tassi di mortalità o di riduzione degli eventi cardiovascolari nei pazienti di età uguale o superiore ai 65 anni con angina stab …

Top News / TAVR & Infarto cerebrale

Il dispositivo di protezione cerebrale riduce il danno al cervello dopo sostituzione della valvola mitrale per via transcatetere

I dati dello studio CLEAN-TAVI hanno dimostrato che i pazienti sottoposti a posizionamento della valvola aortica per via transcatetere con un dispositivo di protezione cerebrale hanno presentato una …

News

I pazienti con diabete mellito che assumono beta-bloccanti e terapia intensiva per il controllo glicemico presentano una minore incidenza di eventi cardiovascolari

La terapia intensiva per il controllo glicemico è associata a una riduzione dell’incidenza degli eventi cardiovascolari nei pazienti con diabete mellito di tipo 2 in trattamento con beta-bloccanti.

Focus On :: Ivabradina

L’efficacia dell’Ivabradina versus beta-bloccanti nella riduzione della frequenza cardiaca durante angiografia coronarica con tomografia computerizzata

Lo scopo dello studio è stato quello di quantificare l’efficacia del pretrattamento con Ivabradina ( Corlentor, Procoralan ) rispetto ai beta-bloccanti prima della angiografia coronarica con tomograf …

Studio RESPONSIfVE: efficacia e tollerabilità della Ivabradina con o senza beta-bloccante nei pazienti con angina cronica stabile

Nello studio multicentrico, prospettico, in aperto, RESPONSIfVE, l’efficacia, i tassi di risposta e la tollerabilità della Ivabradina ( Corlentor, Procoralan ) con o senza beta-bloccante sono state v …

Metoprololo versus Ivabradina – L’Ivabradina nella gestione medica dei pazienti con stenosi mitralica in cui sono controindicati i beta-bloccanti

La forma grave della stenosi mitralica di solito è sintomatica e viene trattata mediante valvuloplastica con palloncino ( BMV ) oppure con un intervento chirurgico, mentre la stenosi mitralica da lie …

Informazioni mediche ? MediExplorer.it, un database per i Medici

 

Associazione tra scompenso cardiaco e demenza

L’insufficienza cardiaca e la demenza spesso coesistono, ma poco si conosce riguardo ai legami esistenti tra queste condizioni patologiche e la prognosi. Gli obiettivi di uno studio sono stati: (i) descrivere i pazienti con insufficienza … Leggi

La parodontite è correlata a elevato rischio di primo infarto miocardico

Uno studio caso-controllo di grandi dimensioni ha mostrato che i pazienti che hanno avuto un primo infarto miocardico avevano una maggiore probabilità di soffrire di parodontite. Dallo studio PAROKRANK ( Periodontitis and Its Relation to Coronary … Leggi

Newsletter Cardiologia

ALERT Cardiologia !

Top News / Cardiologia interventistica & Danno al DNA

Danno del DNA indotto dalle radiazioni ionizzanti riscontrato nei cardiologi interventisti

Due nuovi studi hanno fornito ulteriori evidenze riguardo ai potenziali rischi a carico dei cardiologi interventisti come conseguenza dell’esposizione alle radiazioni ionizzanti professionali. Ques …

News
Farmaci & Rischio cardiovascolare

La Vareniclina appare associata ad un aumentato rischio di eventi cardiovascolari ma non di eventi neuropsichiatrici

La Vareniclina ( Chantix, Champix ) è un farmaco che facilita la cessazione del fumo ma è anche associata a eventi avversi gravi. Lo scopo di uno studio è stato quello di determinare i rischi di …

Sicurezza cardiovascolare degli agonisti del recettore GLP-1, farmaci per il diabete mellito: Exenatide a rilascio prolungato, Liraglutide, Lixisenatide e Semaglutide

E’ stata condotta una revisione di 4 studi randomizzati controllati che hanno riportato i risultati di efficacia e sicurezza associati agli agonisti GLP-1. Lixisenatide ( Lyxumia ), Liraglutide ( V …

L’esposizione a Metilfenidato in gravidanza è associata a un piccolo aumento del rischio di difetti cardiaci congeniti

L’esposizione intrauterina al Metilfenidato ( Concerta, Ritalin ) è associata a un piccolo aumento del rischio di malformazioni cardiache. Uno studio corrdinato da ricercatori del Brigham and Women …

Insufficienza cardiaca

Infarto miocardico silente associato a un aumentato rischio di insufficienza cardiaca

L’infarto miocardico silente è associato a un aumentato rischio a lungo termine di insufficienza cardiaca. Sebbene l’infarto miocardico silente rappresenti circa la metà del numero totale di infart …

Integratori

L’integrazione mensile di Vitamina-D ad alte dosi non previene le malattie cardiovascolari

Studi di coorte hanno riportato un aumento dell’incidenza di malattie cardiovascolari tra gli individui con basso livello di vitamina D. Ad oggi, gli studi clinici randomizzati sulla integrazione con …

MediExplorer.it :: Motore di Ricerca in Medicina

Canakinumab ha dimostrato di ridurre il rischio cardiovascolare nei pazienti con un precedente infarto miocardico

Sono stati annunciati i risultati dello studio internazionale di fase III CANTOS, che ha valutato l’efficacia, la sicurezza e la…

L’uso della Marijuana appare associato a ictus e a insufficienza cardiaca

Un nuovo studio ha mostrato che gli adulti che fanno uso di Marijuana possono avere un aumentato rischio di ictus…

Più alta incidenza di ictus nei pazienti con fibrillazione atriale asintomatica rispetto ai pazienti con forma sintomatica

I tassi di precedenti ictus sono risultati più elevati nei pazienti con fibrillazione atriale appena diagnosticata rispetto a quelli che…