Neurologia Newsletter by Xagena

Neurologia.net

Neurologia ALERT
Top News / Emicrania in fase acuta

L’FDA ha approvato Reyvow, un nuovo trattamento per i pazienti con emicrania

La FDA ( U.S. Food and Drug Administration ) ha approvato le compresse di Reyvow ( Lasmiditan ) per il trattamento acuto dell’emicrania con o senza aura ( un fenomeno sensoriale o un disturbo visivo ) …

Alzheimer

Pazienti con artrite reumatoide e psoriasi: gli agenti bloccanti il TNF riducono il rischio di malattia di Alzheimer

Un ampio studio retrospettivo caso-controllo di cartelle cliniche elettroniche di 56 milioni di pazienti adulti ha verificato se il trattamento con un agente bloccante il fattore di necrosi tumorale ( …

Cefalea

Cefalea acuta non-traumatica: il Solfato di Magnesio per via endovenosa sembra associato ad alcuni benefici

L’impiego di Solfato di Magnesio per via endovenosa per il trattamento della cefalea acuta non-traumatica presenta potenziali benefici, nonostante i dubbi sull’efficacia di questo trattamento. E’ s …

Malattia del Motoneurone

Sicurezza ed efficacia dei nabiximoli sui sintomi della spasticità nei pazienti con malattia del motoneurone

La spasticità è un importante fattore determinante della disabilità e del declino della qualità di vita nei pazienti con malattia del motoneurone. I cannabinoidi sono stati approvati per il trattam …

Sclerosi multipla

Adulti con sclerosi multipla recidivante: Ponesimod riduce il tasso annuale di recidiva

Sono stati annunciati i risultati dello studio OPTIMUM di fase 3, che ha valutato l’efficacia e la sicurezza di Ponesimod rispetto a Teriflunomide ( Aubagio ) negli adulti con sclerosi multipla recidi …

Mortalità per malattie neurodegenerative tra gli ex-calciatori professionisti

Uno studio di coorte retrospettivo ha valutato l’incidenza di malattie neurodegenerative tra gli ex-calciatori professionisti.  E’ stata confrontata la mortalità dovuta a malattie neurodegenerative tra 7.676 ex-calciatori professionisti ( identificati da banche dati di giocatori scozzesi ) con quella di 23.028 controlli della popolazione generale.  Il decesso è stato segnalato per 1.180 ex-giocatori di calcio ( 15.4% ) e 3.807 controlli ( 16.5% ) in una mediana di 18 anni. Gli ex-giocatori avevano una più bassa mortalità per qualsiasi causa rispetto ai controlli fino all’età di 70 anni, ma più alta in seguito. Nel complesso, tra gli ex-calciatori scozzesi professionisti, rispetto ai controlli abbinati, è stata segnalata mortalità più elevata a causa di malattie neurodegenerative e minore mortalità per altre malattie comuni. Agli ex-giocatori sono stati prescritti più frequentemente farmaci correlati alla demenza rispetto ai controlli. ( Xagena )

Fonte: New England Journal of Medicine, 2019

FarmaExplorer

Fibrillazione atriale non-valvolare: ictus, sanguinamento e rischio di mortalità nei pazienti anziani di Medicare trattati con anticoagulanti orali

Gli anticoagulanti orali non-antagonisti della vitamina K ( NOAC ) sono alternativi a Warfarin ( Coumadin ) nei pazienti con…

Fingolimod più efficace di Glatiramer acetato nella sclerosi multipla recidivante-remittente

Lo studio di fase IIIb ASSESS ha mostrato che Fingolimod ( Gilenya ) è superiore a Glatiramer acetato ( Copaxone…

Sicurezza e tollerabilità di Fremanezumab nella prevenzione dell’emicrania: analisi dei dati aggregati di studi clinici di fase 2b e 3

E’ stata presentata una analisi aggregata dei dati di sicurezza di Fremanezumab ( Ajovy ) nei pazienti con emicrania cronica…

Neurologia Newsletter by Xagenaultima modifica: 2020-09-14T00:34:54+02:00da XagenaMedicina

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.