Creato da odio_via_col_vento il 03/11/2005

Abbandonare Tara

abbandonare le sicurezze, i luoghi comuni, alla scoperta di cosa c'è fuori di qui

 

 

« La vecchiaia davanti (o ...sognare di viaggiare »

Pioggia e crepuscolo

Post n°586 pubblicato il 16 Marzo 2013 da odio_via_col_vento
 

 

Anche qui non fa che piovere o tirare vento (tanto) o fare freddo.
Se penso che lo scorso anno mi ritrovai precipitata in un'estate precoce, con i sandali e i ciliegi in fiore.....
Non c'e' molto da fare, naturalmente.
Se non coprirsi, non dimenticare l'ombrello a casa e benedire la previdenza paranoica che mi ha fatto poratare gli stivali! 

 

Paul Fischer, Evening, Copenhagen

 

Non e' nemmeno una citta' dalle grandi luci. Sara' forse perche' e' invece una citta' dai grandi spazi, che cerca di catturareil piu' possibile l'ultima luce del tramonto, facendola rispecchaire nel nitore dei monumenti e dei palazzi candidi, delle fontane, del fiume.

 

 

 

 

 

 

 

Certo che la notte, di un prolungato inverno, puo' essere diversa, da luogo a luogo, am anche diversa a seconda degli occhi che la osservano.

Angosciante, come questa serata di Munch.
Da rimanere chiusi in casa, per la sola paura di incontrare gente cosi' per le strade.

 

Edvard Munch, Evening on Karl Johan

 

 

 

Oppure mondana, piacevole, grigia eppure luminosa, con la voglia di andare per strada anche se piove, che solo Parigi sa darti.

 

Gustave Caillebotte, Paris street, Rainy day

 

 

Oppure un po' misteriosa, intima, nascosta, chiusa far le calli antiche, dove i passi sono attutiti e di inverno quasi non sai se vai incontro a fantasmi o a persone reali.
Ma e' comunque la mitologia dell'antico, del nome, del letterario. 

 

John Singer Sargent, A street in Venice 

 

 

Oppure e' cosi' joie de vivre anche sotto l'ombrello.
E che altro si puo' fare?
Cerchiamo una dimensione, una distarzione, una apertura del cuore se non del cielo.

 P. A. Renoir,  Les Parapluies

 

Jill Banks, Rainy Day in NYC

 

Come in tutti i mille luoghi del mondo in cui la pioggia e' un dato di fatto, costante, quotidiano (o quasi) e non puoi permetterti di non uscire, di rimandare qualunque cosa solo perche' piove.
E nemmeno ti viene in mente di lamentarti.
Piove e basta. Non piove "dentro" solo perche' piove "fuori".

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

AGGIUNTE AL BLOG

Spesso qui non c'è posto per il mio personale rapporto tra pensiero e immagine.
E allora ho deciso di aprire un FOTOLOG: 

DALLE STELLE ALLE STALLE


Mi faranno piacere le vostre visite

 

AREA PERSONALE

 

HUMAN CALENDAR.COM

 

TAG

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

liberantearchitekt0gigionedgl11stradanelboscocassetta2arupinumannisexantaCherryslRosecestlavieHankMoodyBastardmaddalena.dilucavita.perezishishi_81g.sesSara69dakinoko.hai
 

LA FATICA ╚ SEDERSI SENZA FARSI NOTARE

Tutto il resto poi vien da sÚ.
(Cesare Pavese)

web tracker
 
Citazioni nei Blog Amici: 154
 

HIC SUNT LEONES (OVVERO EXTRA-CONFINI)

Non solo mamma (lo spassosissimo diario di una madre di 3 maschi)

Ciurmamom (una madre indaffarata di 6)

Buba (una foto-e una poesia al giorno)
Prima o poi l'amore arriva (come sopravvivere ironicamente ad una separazione)
Ho sposato un beduino (una mamma alternativa, in esilio a Pisa)
Vesnuccia (da Torino una vita quotidiana con amore)
La casa sull'albero (ex-Sandali al sole)
Prendo appunti (la Profe, sempre Profe ma non commentabile)
Advanced Style (la moda delle bellissime "vecchie babbione" che hanno coraggio)
La Santa Furiosa (credevate di conoscere l'Orlando furioso, vero? questa ne è un'ottima alternativa)
Vita da museo (ora su Wordpress)


 
 

ULTIMI COMMENTI

RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

PAPERBLOG