Creato da odio_via_col_vento il 03/11/2005

Abbandonare Tara

abbandonare le sicurezze, i luoghi comuni, alla scoperta di cosa c'è fuori di qui

 

 

« L'affaccio sull'estateGrecia »

etÓ sociale ed etÓ reale

Post n°823 pubblicato il 15 Giugno 2015 da odio_via_col_vento

 

Ellen Siegels, Study portrait 

 

Per via di tutta una serie di eventi familiari (matrimoni e battesimi, soprattutto) riflettevo su una abusata considerazione che si legge spesso sulla stampa, riassunta nella frase "40 sono i nuovi 30" e via di seguito. Che significa, in pratica, che oggi le persone di 40 anni si considerano, ma non solo, vivono come se avessero 30 anni.

Ma anche (cosa più interessante per certe generazioni che non ammettono di invecchiare) che i cinquantenni di oggi si considerano quarantenni, i sessantenni si comportano da cinquantenni e così via.

C'e molto di vero in tutto ciò: le aspettative di vita e, fino ad un certo punto, la qualità della vita stessa, per quanto riguarda gli ultracinquantenni, hanno portato a dilatare questa età di mezzo, una volta riservata ai quarantenni, dilazionando oltre ogni dire il momento in cui una persona (ma anche una società) accetta di dirsi appartenente alla terza età (o, fuor di metafora, "anziano" e "vecchio").

Così per quanto riguarda i giovani, i trentenni, ma, a questo punto, anche i quarantenni che spingono prepotentemente all'indietro, verso la gioventù, la propria appartenenza generazionale (si veda anche il "nostro" presidente del Consiglio, che una riuscitissima definizione di Crozza qualifica come un quarantenne che si crede trentenne, veste come un ventenne e pensa come un decenne). Nel loro caso (M.R. e la sua gang esclusi, è ovvio), l'essere a 40 i nuovi trentenni deriva anche e soprattutto dall'incertezza economica e lavorativa che prolunga artificiosamente ma necessariamente il limbo adolescenziale, in cui un giovane dipende ancora economicamente dalla famiglia di origine.

Di seguito, poi, vengono le mode, viene il come ti vesti, come ti atteggi, come ti DEVI sentire. Apparire quello che la società vuole che tu sia. Abiti, trucchi e famigerate e illusorie tinture per capelli, chirurgie estetiche, "stiraggi" della pelle vari. Ma anche come ti devi presentare, visto che lavori ancora, che sei chiamata e rappresentare quello che produci, a vivere una vita frenetica, in un'epoca in cui, nelle generazioni passate, si cominciavano invece a tirare i remi in barca.

Poi, un giorno, mercé un certo abbassamento della vista, oppure una distrazione vaga (che dio-ne-guardi chiamare obnubilamento dell'età), ti capita di vedere casualmente per strada, in un'auto che passa, nel riflesso di una vetrina, sul marciapiede opposto, una persona che non esiti a classificare come VECCHIA nella tua percezione. Una nonna dal passo un po' incerto, un vecchione curvo, uno che ti dici "ma gli hanno rinnovato la patente?"; oppure "ma che avrà da guardare quella vetrina, mica sono abiti adatti a lei". E d'improvviso ti accorgi che è il tuo ex-compagno di scuola, la cugina con cui hai giocato intere estati al mare, il collega che hai sempre considerato (anche ieri) un bell'uomo fascinoso.

Son colpi. Sì, colpi bassi che la vita ti gioca. Per quanto ancora puoi illuderti di essere un caso a parte, una felice combinazione genetica, una persona che non dimostra i suoi anni, rara avis in un mondo che inesorabilmente e crudelmente invecchia?

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

AGGIUNTE AL BLOG

Spesso qui non c'è posto per il mio personale rapporto tra pensiero e immagine.
E allora ho deciso di aprire un FOTOLOG: 

DALLE STELLE ALLE STALLE


Mi faranno piacere le vostre visite

 

AREA PERSONALE

 

HUMAN CALENDAR.COM

 

TAG

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

CONFERENCE_IO_2009giacomo.mangiaracinaPost.Scriptum.Mamistad.siempretrampolinotonanteannisexantaCherryslVince198phos3venere_privata.xjeaningnuccimariomancino.mCoro56Retiredhabitat_2008Sguardo_delle_stelle
 

LA FATICA ╚ SEDERSI SENZA FARSI NOTARE

Tutto il resto poi vien da sÚ.
(Cesare Pavese)

web tracker
 
Citazioni nei Blog Amici: 154
 

HIC SUNT LEONES (OVVERO EXTRA-CONFINI)

Non solo mamma (lo spassosissimo diario di una madre di 3 maschi)

Ciurmamom (una madre indaffarata di 6)

Buba (una foto-e una poesia al giorno)
Prima o poi l'amore arriva (come sopravvivere ironicamente ad una separazione)
Ho sposato un beduino (una mamma alternativa, in esilio a Pisa)
Vesnuccia (da Torino una vita quotidiana con amore)
La casa sull'albero (ex-Sandali al sole)
Prendo appunti (la Profe, sempre Profe ma non commentabile)
Advanced Style (la moda delle bellissime "vecchie babbione" che hanno coraggio)
La Santa Furiosa (credevate di conoscere l'Orlando furioso, vero? questa ne è un'ottima alternativa)
Vita da museo (ora su Wordpress)


 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

PAPERBLOG