Creato da Marilena63 il 03/11/2007
 

Il tuo dilemma

entra nel sogno senza far rumore senza pensare al senso del pudore che ti trattiene sulla soglia del delirio

 

 

Solo un pò di più

Post n°205 pubblicato il 03 Marzo 2017 da Marilena63
 

luce amore

 

E' tempo di quaresima,

è tempo di rinascita fisica e spirituale,

è tempo di vivere Gesù,di stare a tu per tu con Lui.

Un pò di più dello stretto necessario.

Di togliere al tempo materiale restituendo alla sabbia della clessidra il cibo necessario.

Perchè 

E' tempo di nutrimento,

di sostentamento

di affidamento all'altro.

E' tempo di fraternità di cui dovrebbe essere sempre tempo

anche fuori dal tempo necessario.

E' tempo di fragilità,da scoprire

,da ricoprire con l'abbraccio di cui non siamo capaci,

è tempo di comprendere che Gesù non si è mai fermato

sul sentiero su cui ha camminato accogliendo chi si muoveva verso di Lui

o per curiosità di conoscere quest'uomo immenso che curava e

guariva le malattie fisiche e spirituali,

che donava luce nelle tenebre o

solo semplicemente arricchiva

la povertà dell'esistenza con la sua presenza provvidenziale.E non ha mai

escluso e abbandonato.

E' tempo di restituire i nostri pensieri sofferti

alla dignità della vita che erompe dallo scorcio del buio

verso la stella che ci indica la strada.

E' tempo di sostituire la solitudine con la mano tesa,

è tempo di nascondere l'egoismo della parola e di sussurrare

silenzi fatti solo di sguardi.

E' tempo da dedicare a Lui,solo un pò di più dello stretto necessario

 

 

possano essere di conforto queste mie parole affinchè possiamo condividere

assieme un minuto,un ora,un solo giorno

della nostra fragile esistenza di viandanti.Ascoltate con

me questo canto...:-))...

 

vi auguro un lieto fine settimana...un abbraccio di bene

 

cornicetta

 
 
 

Così senza un perchè...

Post n°204 pubblicato il 20 Febbraio 2017 da Marilena63
 

sogno

 

E riconoscere in te la felicità,il mio dramma,

il mancato raggiungimento di te è come dirsi addio e non sapere nulla del futuro e non sapere dove andare quando scende la notte e tu sei li...

rompere quella catena,amare ancora,conformarsi,fuggire,

ritornare nel flusso di un ventre inquieto,

con gli occhi chiusi restare in silenzio e non avere più niente da dire

 

E allontanarsi

ognuno per la sua strada

 

-due anime mute-

 

tollerando i limiti

sorpassando le idiozie

ripetendo l'errore

senza domande

senza i sè

con un solo ma

 

quietando i sogni

le magie

un amore finito

 

-prima della felicità-

 

dopo l'amore

 

ognuno per la sua strada

come farfalla bambina

 

- ladra di desideri-

 

dal dirupo dei rimpianti

la regina

 

-occhi di luna nera-

 

tela disfatta

pedina

cuore di cristallo

 

-prima del cielo-

 

dopo la vittoria

il sole

il coraggio

 

-all'orizzonte

onnipotenti 

le aquile tremanti-

 

senza domande

-senza regole-

senza i perchè con un solo ma

eco delle tue distanze

il giorno

il fiore dei monti

l'armonia

il volo

 

- la nostra libertà-

combaciando le rime

il senso

il tempo

-le intenzioni-

 

nel ritorno

svelando un segreto

un equazione

 

-teorema danzante-

 

-due anime mute-

 

allontanarsi

... ognuno per la sua strada

 

Così,senza un perchè...

 

 

con l'augurio di una lieta settimana...un abbraccio di bene

 

cornicetta

 
 
 

Parole

Post n°203 pubblicato il 09 Febbraio 2017 da Marilena63
 

amicizia

 

 

Bambino tu conosci il mio nome

e il tuo dolce sguardo mi chiama

dicendomi " Semplice abbandono!"

Voglio guidare la tua navicella!

 

Che meraviglia!

Con la tua manina di bambin

e con la tua debole voce infantile

tu plachi il flutto che mugghia intorno

e anche il vento!...

 

Se tu vuoi riposare

durante l'infuriare della tempesta,

degnati di posare sul mio cuore

la tua piccola testa bionda...

 

Quando tu dormi,com'è incantevole

il tuo sorriso!...

Con il mio dolce canto

voglio cullarti teneramente,

mio bel Bambino!

 

poesia 42 Santa Teresa di Lisieux

 

Parole sento scorrere

così come ogni sera

quando scende la notte

e in me regna la pace.

 

Tranquilla nella stanza

la penna mia compagna

verso nuovi orizzonti

sicura mi accompagna.

 

Folletti,fate..e rospi

immagino d'incontrare,

pene d'amore già vissute

e gioie del cuore raccontare.

 

Ripesco l'emozioni

ormai sopite

e sonnecchiando

le trasformo...

 

...udite...

udite.

perchè Mari è
effervescente
come fuoco che danza
una carezza che mitiga
un apparenza che addolcisce i tratti 
un goliardico banchetto
un pensiero senza tempo......
cornicetta

 

 

 

 

 

 
 
 

Cyrano o me?

Post n°202 pubblicato il 05 Febbraio 2017 da Marilena63
 

amore

 

Si posano cristalli luminosi

sulle rossastre foglie del vigneto

che tintinnando cadono leggere

a ricoprir la terra che le accoglie.

 

Il loro volteggiare

rinfresca i miei ricordi,

rinviene quel profumo

di rose appena colte.

 

Di baci e di sussurri si riveste

quest'abito autunnale addormentato

che un tempo non lontano

del nostro soggiaciere si compiacque.

 

Appoggio la mia mano e quel contatto

accende la mia pelle d'improvviso

si irradia fino al cuore

a risvegliare l'eco di un ti amo.

 

Scricchiola tra le dita

quell'unica certezza

che di volerti ancora

dall'umido piacere si dischiude.

 

 

con l'augurio di un lieto mese di Febbraio...

un abbraccio di bene...

 

Mari

cornicetta

 

 
 
 

ma tu abbracciami...

Post n°201 pubblicato il 06 Gennaio 2017 da Marilena63
 

 

 

neve

 

La bella donna mia d'un sì bel fuoco, 

e di sì bella neve ha il viso adorno, 

ch'Amor, mirando intorno 

qual di lor sia più bel, si prende giuoco. 

Tal è proprio a veder quell'amorosa 

fiamma che nel bel viso 

si sparge, ond'ella con soave riso 

si va di sue bellezze inamorando; 

qual è a veder, qualor vermiglia rosa 

scuopra il bel paradiso 

de le sue foglie, allor che 'l sol diviso 

da l'oriente sorge il giorno alzando. 

E bianca è sì come n'appare, quando 

nel bel seren più limpido la luna 

sovra l'onda tranquilla 

coi bei tremanti suoi raggi scintilla. 

Sì bella è la beltade che in quest'una 

mia donna hai posto, Amor, e in sì bel loco, 

che l'altro bel di tutto il mondo è poco.

Ludovico Ariosto

 

Il gondoliere porta a spasso l'amore

per le calli di una Venezia vestita a festa,

sotto i pizzi e sul languore scivola sapientemente

-l'amore-

come bruco che divien farfalla

si posa il bacio,

si posa la morbidezza,

tutto divien piacer,

nevica a tratti,

fresca la buriana mi addolcisce il pensier.

 

Si a tratti fremo,

a tratti i tuoi occhi si intrufolano a mietere ogni mia voglia

sino a rendermi foglia sottile,strato di humus,rosso pinzimonio,ambra di miele,

cacao e muffin,briciole nell'alcova...

 

ma tu abbracciami...

 

 

a volte ci si sente soli,una solitudine che si fa domanda e risposta

passo il tempo e il tempo passa tra esercizi e riflessioni

pensierini

assoluzioni

rime svelte

versi sciolti

 

con l'augurio di un buon 2017 che sia foriero di ogni bene e naturalmente

buona befana...qui in terra di apulia nevica care amiche e amici

 

vi voglio bene...un caro saluto a tutti

 

Mari

 

cornicetta

 

 
 
 

...Ci sono parole che...

Post n°200 pubblicato il 02 Dicembre 2016 da Marilena63
 

"Oh Dio 

Tu sei il mio Dio,

all'aurora ti cerco,

di Te

ha sete l'anima mia..."

 

natività

 

 

Dicembre tra i fiocchi di pioggia lacrimando accoglie l'inverno

sul selciato di nubi e odor di castagne, tra le foglie calpestate dal vento

si insinua come un pensiero dondolante festoso tra i rami di un ricordo.

 

Dicembre

e ancora una gioia rinasce nella clessidra scandendo un secondo di vita.

Ti ascolto rincorrendo i pensieri di volta in volta i sogni di ieri,le strade,

le date,ombre vuote.

 

Dicembre nella mia stanza

col cuore che osserva

l'imperscrutabile linea a metà tra la vita e la morte,

il suono della nostra voce,

il tuo sguardo,

il nostro abbraccio,

il nostro incontro.

 

Dicembre

spazzando via l'attesa deformata dall'angoscia,

il dolore e la nostra resa.

 

funambolo

 

Esco da qui

sino al confine del tempo,

noi, sino alla sabbia dove hai posato tra i sassi della nostra gioia

i crocevia ,le scelte fatte,

tutte le delusioni e le malinconie,

le rime il calore dei baci, l'anima mia nella tua.

 

Dicembre coi nostri colori tenui,

raggi di un arcobaleno che arde nel cuore.

Mi parli chiedendo promesse con la pazienza e la speranza di un sorriso ,di un desiderio, di un nuovo cammino.

Ti ascolto con l'emozione che non muore e mi ridà la forza di ricominciare

laddove la notte ha popolato i misteri e le risoluzioni alle domande che mi ponevi,

ti ascolto e nei tuoi occhi le parole diventano petali d'amore

tra i fiocchi di neve accogliendo il tuo piacere ,

un frastuono di sorrisi implosi le tue lacrime d'amore.

 

... Dicembre...

 

 

sia lieto l'avvenire...un abbraccio di bene

 

 

Mari

 

cornicetta

 
 
 

sul luccichio di sabbia...

Post n°199 pubblicato il 24 Ottobre 2016 da Marilena63
 

vita

 

Vi auguro la buonanotte questa sera con un pensiero poetico

di Soren Kierkegaard che sento particolarmente nelle mie corde,e in qualche modo

attinente alle riflessioni che sono maturate in me in questo ultimo periodo e che mi

hanno accompagnato per mano ai giorni vissuti di cui vi ho narrato.

Affinchè possa divenire costante in voi la ricerca del vuoto incolmabile,

oltre la memoria... al fine di una serena completezza dell'animo,al fine di un sorriso

perchè l'amore non può contenere altro che amore...

 

Signore Gesù Cristo,

gli uccelli hanno i loro nidi e le volpi le loro tane,

ma tu non avesti dove posare il capo,

non hai avuto un letto su questa terra.

Tuttavia eri quel luogo segreto, l'unico,

in cui il peccatore potesse trovar rifugio.

E anche oggi tu sei il nascondiglio:

quando il peccatore torna a te,

si nasconde in te, è nascosto in te.

Allora egli è eternamente difeso,

perché il tuo Amore nasconde una moltitudine di peccati.

 

 

e un buona settimana...

 

Mari

 

cornicetta

 

 

 
 
 

Drin drin...

Post n°198 pubblicato il 17 Ottobre 2016 da Marilena63
 

gelato

 

Cè un desiderio ardente di preghiera nel cuore dell'uomo ,

una ricerca spasmodica di Dio e dei segni del suo passaggio sulla terra 

segni per credere

segni che portino a una piena conversione

segni che diano forza al cammino

Io ho immaginato sempre Dio come un qualcosa al di sopra di tutto,

che è li nascosto dietro qualche nuvola del cielo e c'è anche se

non lo vediamo materialmente,che forse ,anzi senza forse ma non lo da a vedere,

si incavola anche lui,sorride e ci prende un pò in giro

come quando a Johnny Dorelli gli squilla il telefono e non sa più che pesci prendere

Ma chi Johnny o Dio?

Ma no dai Mari ma dove vivi,ma con che fardello tiri avanti la tua vita,

ma che parabole leggi,ma che maschere indossi.

Ma esiste questo amore con cui dialoghi tanto?

Da Pantalone a Pulcinella poi

sutta a suttana di Colombina che ci sta sempre

che ti fa l'occhietto bello,

Mari ma possibile che ci caschi sempre?

che poi i due si assomigliano un pochino.

E facimule patì ste guaglione!

Ma come ma non eri friulana adesso napoletana diventasti?

Adoro i napoletani e la pizza solo Napoli con acciughe.

Niente di più e niente di meno.

Ma soprattutto tu sei felice e senza nemmeno un perchè,ma come fai,

ogni tanto inciampi ma sei diventata una brava donnina come sperava la tua maestra alle elementari quando ti regalò quei libricini

che ancora conservi con qualche pagina un pò sgualcita

che ti ricorda le margherite dei prati dopo la scuola e la tua amica del cuore,che te ne donava tantissimi e ogni giorno soprattutto con costanza

e oggi perchè scappi dopo la messa?

Dove vai ma con chi ti incontri e quante caramelle mangi?

E i biscotti a letto?

Quando non sto bene mio figlio non me li fa mai mancare anche se

sono diventata grande.

Ma quanti segreti hai? Ma allora sei peggio di Pulcinella tu ,

che poi lo sgamano sempre

e colora di immenso ogni passo e riempie ogni goccia di pioggia di mare

che ci puoi anche condire i pensieri e gustarli al naturale senza farli filtrare dalla razionalità.

E al Santuario perchè ci sei andata? 

Il bene e il male duelleranno sempre tra loro.Tu cosa vuoi cambiare che non ti piace così come è?

e a Gesù hai parlato o lo hai solo guardato? E hai tenuto lo sguardo basso,ti sei pentita se hai combinato qualche marachella?

O sei andata li solo pe fa chiacchiere che poi ce le racconti?

Hai contato tutte le stelle?

Si le ho contate e poi mi sono divertita un sacco assieme ai miei figli.

Dopo essere stata zitta e aver fatto parlare il buon Dio 

Che anche lui stava zitto.

Waffle e gelato con cioccolato

Rigorosamente fondente!

Drin drin...

 

 

fra poco è Natale...:-))...come passa il tempo ,un abbraccio di bene

con l'affetto di sempre

 

buona settimana

 

Mari

cornicetta

 
 
 

... e allora rallegriamoci

Post n°197 pubblicato il 12 Ottobre 2016 da Marilena63
 

maschera

 

Scrivevo tempo fa:

 

é il chiarore di un unica stella

stagliata sulla Croce maestosa della sofferenza a dare un volto umano a Cristo,

uomo nato in un tempo lontano che ricordiamo con ancora nelle mani

le speranze svanite,le gioie condivise,il grembo pregno dell'amore e del dolore e ognuno di noi

con Lui sul Calvario

diviene parte di un corpo dolente e di un peccato che preme,

dopo esserci ristorati,amati,compresi,

sconosciuti noi alla deriva di un lungo giorno che muore,

stringiamo le mani alla notte che viene e all'alba che rinasce,

le labbra mormorano preghiere

e l'attesa di un sorriso che rifiorisca nel nostro vissuto.

 

Ogni tanto ritorno nel mio eremo che è un luogo non solo della memoria ma fisicamente vivo e palpitante di amore e di sofferenza.

Non so se avessi ancora dei nodi nel cuore ma ho voluto dedicare del tempo alla preghiera davanti al Santissimo

per poter scorgere nei suoi occhi quella lucentezza che fa lacrimare l'anima e sentire il fluire della compassione verso se stessi.

Per non dimenticare che l'involucro che ricopre la nostra essenza è caduco e che giorni belli dobbiamo lasciare in ricordo a chi dopo di noi vivrà,forse nel nostro ricordo oppure no.

Ho portato li tutte le mie buone intenzioni e anche quelle meno perchè Gesù ama le cose non dette rispetto a quelle che diciamo per prima per addolcire il nostro abito di vanità e di permalosità.

E' inverno son corte le giornate osservo in fondo al viale e ricordo ancora il nostro bacio,quel bacio che sugellò amore.

Amore dolce fardello che mi porto appresso come un fedele servitore su questo palcoscenico di gioia e di dolore,non mi abbandonare.

 

e allora scomodiamolo sto Pulcinella

che riserva otri colme di sorrisi 

perfettamente celati 

in barlumi di ironia

 

che non siano essi stessi

inganno e ragione

di un qualsivoglia 

imbroglio del cuore

 

e allora rallegriamoci

nelle trasparenze 

e nelle organze

 

che non debba mai essere

-il duello-

così infuocato 

al tramonto

 

e il ritrovarci sulla terraferma

 

...un miraggio

 

 

Auguro a voi tutti una lieta settimana ,che possiate dedicare il vostro tempo alle persone che amate,non siate avari di abbracci e di dolcezze di sorrisi ma anche di qualche silenzio perchè poi è più vero guardarsi di nuovo negli occhi.

Dopo.

Un abbraccio a tutti con l'affetto di sempre...

 

Mari

 

cornicetta

 
 
 

Se ti stringo un pò di più...

Post n°196 pubblicato il 28 Settembre 2016 da Marilena63
 

vecchiettine

 

Io non so stare un giorno della mia vita senza sorridere.

E poi lo dice anche Papa Francesco di non arrivare alla fine del giorno

senza aver fatto pace con chi ci vive accanto,presumo sia nella propria famiglia

che con le persone che incontriamo sui sentieri della quotidianità.

Così vi auguro una dolce buonanotte che sia di serenità sempre

che vi accompagni il sorriso e il disincanto

e se la giornata è andata così,così

aspettiamo il sole del mattino...

e siccome io sono una donna molto molto romantica

vi dedico una bella canzone

di quelle che non dimentichi

che ne vale la pena sempre

perchè fa riaffiorare

l'amore a fior di pelle

Io a distanza di anni

ci credo ancora!

 

 

buonanotte ...

 

Mari

 

cornicetta

 
 
 

Sono

Post n°195 pubblicato il 22 Settembre 2016 da Marilena63
 

serenità

 

il tassello dell'arco,scoccato prima dell'attesa, apre le porte al mio vagabondare

in un dialogo con l'amore in cui...non sempre si può avere l'ultima parola...

ma il bello e il brutto dell'amore sono proprio questo... vero?...

di rimando

come folgore

il ricordo di un momento vissuto molto molto tempo fa...sulla spiaggia...

località padula bianca,luogo mistico ,misterioso meraviglioso,affascinante

dove i passi compiuti non svaniscono come di solito accade nelle altre spiagge del mondo,

quando la risacca porta via con sè i passi compiuti.

Una sigaretta tra le dita tremanti e ...appare lui un signore che passava di li,

chissà forse un mio lettore ingenuamente pensai quando si fermò accanto a me

e tentando un approccio accese il suo accendino con galanteria,

molta galanteria e cominciammo a parlare di libri,di scrittura,di poesia,

delle onde del mare,delle gioie e dei dolori della vita.

Mi reciti una tua poesia?

Accidenti la prima poesia che mi venne in mente delle tante che ho scritto fu

Il tuo dilemma e che rossore sulle guance quando mi resi conto di non ricordare nemmeno uno dei versi che la compongono.

Ve la ripropongo.Leggetela come se fosse la prima volta.

 

Entra nel sogno

senza far rumore

 

senza pensare al senso del pudore

che ti trattiene sulla soglia del delirio

 

Carezza il ventre

sciolto nei sospiri

poggiando il viso

guardandomi negli occhi.

 

E'umida la spiaggia

naufrago sulla sponda il desiderio

sparge i suoi petali di rosa chiara.

 

Bevo i tuoi brividi

un sorso sulle labbra

 

Tu

il mio calice

 

Io

il tuo dilemma

 

 

 

Un abbraccio con l'affetto di sempre...buona settimana...

 

Mari

 

cornicetta

 

 

 

 

 

 

 
 
 

E' solo una lacrima d'amore

Post n°194 pubblicato il 13 Settembre 2016 da Marilena63
 

alba di un nuovo giorno

 

E' solo una lacrima d'amore

ha il profumo del mare

di una notte d'estate

 

scende lieve

sul mio viso si posa

soave

 

Sciolgo i capelli

liberando i sogni

e i giorni lieti

 

dimenticando il buio

 

voglio dedicare questa mia piccola poesia a tutte le amiche e amici del

Villaggio dei Pini Salento per tutti i giorni lieti che ho trascorso assieme in loro

compagnia  grazie per le gioie e le fatiche condivise

e... ci ho abbinato un brano musicale che allieta l'animo ascoltare un pò di musica a quest'ora del mattino mentre il giorno prende forma...pian piano...

 

 

ai viandanti... a tutti voi

 

una lieta giornata con l'affetto di sempre...

un abbraccio

 

Mari

 

cornicetta

 

 
 
 

Vi voglio bene

Post n°193 pubblicato il 02 Settembre 2016 da Marilena63
 

alberto sordi

 

 

che l'autunno in dirittura d'arrivo possa accompagnare l'inevitabile tristezza

con il più disarmante dei sorrisi

 

care amiche e amici

buon fine settimana

un abbraccio con tanto affetto ed amicizia

 

Mari

 

cornicetta

 

 
 
 

Nu foe mai cosa quandu!

Post n°192 pubblicato il 19 Agosto 2016 da Marilena63
 

amore

 

Sunata de na sera

 

cu camini sai

nu te servane l'anchie

tocca cu fusci

se nci riesci 

de li pansieri de l'addhi ,

de li malanghi

scusi scusi

arredu l'anguli 

 

ieni beddha mea

nu te nde scire a spassu

oiu sulamente cumpagnia

comu fazzu

 

senza stu 

cuore a cuore

de ogni giurnu

nui doi

lu mundu

e l'anni 

ca ancora

nu tegnu

 

pisane 

o se nde ulane

 

ca me pare tuttu nu stramiju

 

le parole scriu

e nu sacciu se su giuste

o no

 

le vie ca te dicu

 

ieni 

e sbrojame sta matassa

 

ma nu banire la matina prestu

quandu nu aggiu pertu 

mancu l'occhi

 

e li guai stane lontani

de me

 

stau ci cu pregu

se ncede nu modu

cu dicu lu giustu

senza cu te raoti 

sempre!

 

pe la ragione

ca nu tanimu

nè ieu nè te

 

poi te piscu

poi te lassu

poi nci pensu

a stu tiempu

 

Quante buscie

ste femmane de moi

 

ci ndoru

de cozze perte a lampa

 

de pesce frittu de paranza

 

nu foe mai cosa quandu

sirama me disse

quandu d'estate sboccia

il fiore dell'inverno

sona me

canta me

 

nu stornello

 

...e poi vidi

ca passa sta frussione

 

 

 

 

sono solo pensieri in libertà...ve li dedico con l'affetto di sempre

 

avevo troppa voglia di sorridere e cantare

e farlo per una volta ancora,per una volta sola

per ricordare per affondare ancora le mani nelle emozioni dell'anima

 

un abbraccio e un vi voglio bene a tutti...buon fine settimana

 

Mari

 

cornicetta

 

 

 
 
 

Ciao Marco

Post n°191 pubblicato il 07 Giugno 2016 da Marilena63
 

vecchiaia

 

 

Quasi respira il vento aggrovigliandosi su sè stesso

in un vorticare rapido e lento,raccoglie

e non rimane nulla al suo passaggio,

trita le parole,ramingo coraggioso e folle,

umido e freddo nelle ossa,si fa tortuoso il viaggio

e nel mare in cui ognun di noi

annaspa o si rasserena,

lieta la luna osserva

il labile confine tra il chiarore e il buio

sino al crepuscolo che nei due tempi dà inizio e fine

al palpito del sole...

 

ciao Marco...eravamo passeggeri nel vento...

 

 

buona estate...un abbraccio di bene...

Mari

 

sogni

 
 
 

Sta me ncaddisciu!!!

Post n°190 pubblicato il 15 Maggio 2016 da Marilena63
 

eros

 

 

Nu sciati cercandu a nuddhu vocabbolariu ci sensu tene quiddhu ca scriu ca aggiu scrittu e puru quiddhu ca nu scriu.

Parcè già cu stai a su la prima pagina de biutifuls tutti li giurni gghiè difficile ci poi nzignamu cu li reumatismi de uli de uceddhi picca carculati

ca ulane fuori rotta,nun ci nde nde ssimu cchiui de stu capura de caulu.

Marituma sa se stae quetu quetu stasera,

ave cucinatu iddhu ca a me nu me cuddhava propriu.

Considera già ca su sciuta a messa osci ca ede la festa de lu spiritu santu e m aggiu riscurdata ca la messa ziccava chiuu prestu.

Mo tegnu tutti li fogli mpisi a su la cucina,non è ca ncè cu me sbaiu.

Furtuna ca va me telefona nu cristianu benadittu ca sinno cu me avvisa

ci lu sente parentama lu preute ca ole cu nde sape cchiu mutu de me

Ma ieu dicu,ieu scriu poesie.

L'omelie scrietele sulu bendittu cristianu,nu pozzu fare tuttu ieu.

Ci me avanzava lu spiritu santu,m'ha chiestu,na Signore parduname mo ieu nun de nde dia nu picchi? e invece no ieu su parieddha nu nde tegnu

e speru però lu Signore cu me nde manda nu picchi de cchiu puru pe iddhu

Allora sta spettu la manna de lu cielu? Può darsi

Sciamu picchi picchi a ieri,aggiu fatiatu tuttu lu giurnu,na straccazione poi me telefona mauma,e me dice

Sta faci sordi moi ah!

Ma me la ditta cu nu tonu ca m'aggiu ntisa propriu na cosa intra de me

Ndaggiu cattare lu latte a li piccinni mei,ma iddha lu sape e me parduna sempre ci poi tegnu picca tiempu cu nde putimu vidire nu picchi de cchiui

Nde oiu bene mutu bene

Comunque osci poi aggiu sistematu Gesù Benadittu,ci suntu sempre le solite ca se nde scornane cu lu cumpagnane all'altare ma dicu ieu

Ede Gesù,nde face piacere ma capiscu la ritrosia face rima cu malvasia.

 

Ci be pansati ui,a'quai simu cristiane serie.

Beh moi però vanimu allu dunque.A pomeriggiu su sciuta cu trou na poesia mea vecchia una de le prime ca aggiu scrittu quandu era giovine.

 

Nu salutu a tutte le amiche mei.

Li mariti osci tanitibeli stritti stritti ca a me già me basta e avanza lu meu

 

lascio parlare ora regina poesia

grazie per la cortese attenzione

 

Quell'incanto

 

Ti invito ad assaggiare la mia pelle

vorrei tu lo facessi in giuste dosi

come se fosse quel frutto proibito

che nel menu della tua vita non è consentito

 

Dolce di donna adulta e un pò bambina

che in te cerca un appoggio od una guida

 

L'acre del purosangue ancor selvaggio

che va dicendo fiero

 

Nessuno mi può avere!

 

Offrire alle tue labbra quell'incanto

che nasce solamente

nell'ansia frettolosa dell'incontro

 

 

 

Nu nciole nenzi,nun c'è daveru tiempu pe ncaddisciare

 

un abbraccio di bene...simpaticamente...buona settimana...

 

vostra Marilena

 

sogni

 

 
 
 

Il mio cuore nel tuo ho nascosto

Post n°189 pubblicato il 06 Maggio 2016 da Marilena63
 

mamma

 

ringrazio il caro amico Alfonso per avermi donato quest'immagine 

così delicata e una poesia bellissima che incornicia

la figura materna delicatamente,amorevolmente

 

La mamma La mamma non è più giovane e ha già molti capelli grigi:

ma la sua voce è squillante di ragazzetta e tutto in lei è chiaro ed energico: il passo, il

movimento, lo sguardo, la parola (Ada Negri) 

 

Il mio cuore nel tuo ho nascosto

ed i battiti ora rincorrono

i tuoi passi a solcare la terra

che del Carso fu culla degli eroi della guerra.

 

Era vuoto quel cielo

che di nubi nevose velava

D'improvviso s'accese

di rumore e di fuoco la strada.

 

Dalla Chiesa fuggisti

giù per viottoli stretti

si sporcaron le scarpe e i tuoi sogni

che quel candido giorno indossasti.

 

Delle bombe senti ancora il fragore

con le mani accarezzo quei fiocchi

che di lana riscaldano brividi

di quest'umida notte di rintocchi.

 

Son dolenti le note nell'aria

vecchi accordi di una chitarra

filastrocca che gira,confondendo la mente

mentre conti i minuti

 

di un tempo... nel tempo inclemente

 

e io non so far altro...che amarti...Mamma...oh Mamma...Ti amo...

un augurio a tutte le mamme del mondo

 

un abbraccio di bene... Mari

 

 

sogni

 
 
 

Or bene...

Post n°188 pubblicato il 30 Aprile 2016 da Marilena63
 

Asdrubalda

 

 

Or bene...pensavo di aver scritto un capolavoro e...invece...Teresina ha avuto più successo di me...e io sono davvero felice...Non si vede?

Certo non immaginavo di sortire il risveglio di un uragano.

Se non avessi dato ascolto alle passioni,se avessi impiegato le mie forze,

la mia vitalità per curare la mia debolezza,

se non avessi creduto alla mia onnipotenza

L'amore che avevo sognato potesse -da un confine all'altro della terra-come

arcobaleno congiungersi all'infinito

diveniva incontro fugace

che sapeva dar conto dei silenzi e dell'immaginazione

-complice di un intesa che freme-

su un filo sospeso 

su un solo presupposto

o da una errata convinzione

di ciò che ero e sarei diventata

ed è così che conobbi 

l'amarezza dell'incomprensione

richiudevo il libro e la sua magia

 

con il sorriso di sempre

effervescente

come fuoco che danza

una carezza che mitiga

un apparenza che addolcisce i tratti 

un goliardico banchetto

un pensiero senza tempo......Mari

 

e un verso intagliato nel legno della giovinezza di un cuore

pregno di quell'amore che mai spense le fiammelle dell'animo...

 

Tu,che con la mano sostieni il mondo

e hai piantato le profonde foreste

rendendole feconde con un solo sguardo,

tu mi segui con uno sguardo d'amore 

e sempre

 

Santa Teresa di Lisieux

 

 

un abbraccio di bene

 

sogni

 

 
 
 

...quando non vuoi

Post n°187 pubblicato il 22 Aprile 2016 da Marilena63
 

amore

 

ci dovrebbe essere un uomo

in ogni donna

a respirare forte

questo mare che muore

-in un pensiero l'amore

incompiuto come le parole- 

 

c'è poco spazio nei ritagli di terra

è tutto un rincorrersi di facce stanche

se fossi stato al sicuro tra le tue braccia

se avessi taciuto

quel digiuno che fiacca le membra

avrei visto sbocciare nei tuoi occhi

quei fili d'erba e il fiore

che non è più solo ora

 

a disegnare nuvole

nella luce fioca del tramonto

-in proiezione di te e di me

fantasticando un mondo-

che non vuole più

 

bontà e carezze

per una notte sola

 

per una notte ancora

a respirare forte

questa confusione

quando non vorresti

 

...quando non vuoi

 

buon fine settimana...un abbraccio di bene

 

Mari

 

sogni

 
 
 

scarabocchiando

Post n°186 pubblicato il 09 Aprile 2016 da Marilena63
 

 

nonni

 

Ma dalla grande bontà

nacquero lacrime che diedero vita a torrenti che formarono un grande lago. 

Resto qui sino ai confini del tempo 

in nostalgica tristezza per sussurarti che...

 

ti ricordo

come oggi che rimbocco i tuoi anni

 

sulle palpebre chiuse 

le ultime visioni e le speranze

 

per ritrovare i giorni 

a debita distanza dal dolore

 

accorro per dirti 

di ciò che resta dei miei respiri

 

quando sbagliavo il tempo

del nostro immaginar futuro

 

migliore di ogni ora trascorsa

nel paesaggio ancor venire

 

di stelle brillar nel firmamento

la più solitaria avea impresso

 

l'amore che nel nostro cuore

si stringe in un abbraccio

 

scarabocchiando

fu sera

 

... e fu mattina

un abbraccio di bene...
Mari
sogni

 

 
 
 
Successivi »
 

IL MIO CUORE NEL TUO HO NASCOSTO

.
dono     
Rallegrati del bene che Dio ti ha donato e non piangere
per i miei dolori,se sai che il dolore nasce e muore
saprai anche che la vita non avrà mai fine se saremo
abbracciati alle braccia di Dio,sii paziente e fiducioso
e un giorno ci abbracceremo là dove il dolore ci ha separato.

Cuore di Maglia clicca

fiori
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

POESIA I MIEI LINK PREFERITI

 

Un grande Poeta...

Funambolo della parola

innamorato della poesia

e del suo pensare

in bilico sul crinale della vita...

sul filo della curiosità...

sulle tracce della sua anima

Un Uomo speciale...

una rosa per te...


 

 

 -

 



I miei scritti anche su
Scrivere  

 

Vi invito a leggere anche le amiche

e gli amici del sito :-)) grazie clicca

Scrivere

 

Cristina Khay   clicca

Contradditoria,spontanea,

provocatrice di pensiero

una grande poetessa ,

una Donna speciale....

 

 

Wolfghost Alla ricerca dell'anima clicca

 

Lilli e il Vagabondo

 

 

 

E' CANTO D' ANIMA



DolceAmaraMelannas clicca

un animo nobile...

il suo Canto é Poesia

purezza e magia

una Donna speciale...

 

Grazie di cuore Anna

per il regalo ricevuto

un bellissimo intreccio

d'Amore e Pace

 



 

I MIEI BLOG AMICI

- Atelier
- fluidiana
- INFERNO - CANTO V
- Un caffè dolce amaro
- volevo cercare oro
- karhysma
- Ginevra...
- La vita è 1 dono
- le matite dellanima
- Roseline
- Rose_Line
- my world
- Amore x la cucina
- Ostinato e Contrario
- AUTORE DI TESTI
- Chi trova un amico..
- LIONHEART
- ULTIMO AFFLATO
- Lamicizia ...
- Diario di una stella
- SEMPLICEMENTE....
- DestinazioneParadiso
- DIARIO DI UNA STELLA
- fior di loto
- SmilingMoon
- La via che non presi
- Il blog di Franz
- ANGEL FREE
- per una community :
- i miei pensieri
- LeNote_DellaMiaVita
- The Dark Side
- mirkan18
- Cucinamanumaxosa
- ...STREGATA...
- kaen
- Non solo ricordi
- TORMENTI
- Linea tesa
- MUSICA NEL CUORE
- GUARDANDOMI ATTORNO
- GOSSIP
- FARFALLA NARRANTE
- vivendo
- Dislessia
- PER TE
- CREDO E PECCATO...
- video1
- vita
- Love
- Gesù Risorto
- Un giorno per caso
- ilmondodellefate
- IL BLOG DI LUCA
- Nuccia Tolomeo
- UNA VITA DA LEGGERE
- MONDOLIBERO
- FREE TIME
- gocce di ardore
- Le mie Emozioni...
- DANIELA19712011
- Unghie da collezione
- Vivere darte
- Gioielli magici
- Il bacio
- EmoZIOnarMI
- love of my life
- io non sono abele...
- Una voce sussurrata
- Ok... La smetto...
- BLOG DI CRONACA
- Ilmondodellefate
- angelo senza veli
- MARCO PICCOLO
- La mia Anima2
- NEPENTHE
- Dark side of Mars...
- Poesie Per Resistere
- O.L.I.M.P.O®
- La....mia.......vita
- Leica
- Inquietanti sinergie
- IRaccontiDelCuscino
- Alberi_Nuovi
- WORDU
- ANGEL HEART
- maranatha!
- Tiffany
- Condividendo.
- LUBOPO
- Greta
- Moleskine.
- DON CAMILLO
- kimbe
- MINICAOS IN LIBERTA
- Flora
- Incanto e poesia
- TERMOLI MOLISE 2014
 
Citazioni nei Blog Amici: 39
 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

paperinopa_1974lumil_0Marilena63lubopoto_revivea_solitary_manianninoantonioGiuseppeLivioL2nuvola020ITALIANOinATTESAdonamer61giuba46Elemento.Scostantemoon_I
 




NO alla pedofilia


 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

DICHIARAZIONE

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Le immagini usate per esprimere al meglio i post ivi contenuti sono prese dal web. Per qualsiasi esigenza di copyright contattate privatamente i gestori del blog,le immagini saranno rimosse
 
 
Template creato da STELLINACADENTE20