Community
 
Marilena63
   
 
Creato da Marilena63 il 03/11/2007
 

Il tuo dilemma

entra nel sogno senza far rumore senza pensare al senso del pudore che ti trattiene sulla soglia del delirio

 

 

... Perchè mai

Post n°131 pubblicato il 27 Marzo 2014 da Marilena63
 

precipizio

Non potei più ricomporre

quest'opera d'arte chiamata vita,

i colori

frammentati sulla tela

si spinsero oltre il precipizio

e dovetti scolpire il cielo

le nuvole furono angeli,

la pioggia dissetò la mia voracità,

il sole asciugò le palpebre.


Acquitrini ,foglie d'origami

ed io

prostrata al mio peccato.


Perchè mai dimenticasti i miei giorni,

concedesti alla notte


una sola alba

e al giorno un solo tramonto?

 

Marilena

 

cornicetta

 

 

 
 
 

e l'orizzonte si fece rosso

Post n°130 pubblicato il 14 Marzo 2014 da Marilena63
 

 

 

rosa rossa

 

Ho sempre nutrito una sorta di fascino segreto verso una donna misteriosa di Terra di Apulia che è Idrusa e nel corso degli anni ho letto pagine e pagine delle sue gesta e ascoltato le voci di coloro che l'hanno conosciuta tra le rughe delle donne di Apulia intente alla loro vita,nei loro casolari o nelle case che la modernità sucessivamente ha costruito nel corso del tempo nella loro vita.
Ho immaginato questa donna così bella alzarsi la mattina e occuparsi della sua vita quotidiana,fatta di lavoro domestico,di conversazioni amichevoli ,di amore per la propria famiglia,i figli,il marito,qualche amore segreto.
E quel giorno l'orizzonte si fece rosso,le spade erano pronte a conquistare l'ultimo vessillo.
Camminava scalza Idrusa lungo i vicoli di Otranto,bella,la più bella donna
di Otranto,coi suoi capelli morbidi come organza,scalza ad osservare il suo orizzonte,con la sua bocca color vermiglio per l ultimo sigillo d'amore
Il calice,il sostentamento divennero pane acqua e sangue.Coloro i quali non vollero cambiare le loro idee e abiurare furono giustiziati.
Tintinna ancora il vecchio sonaglio a Torre del Serpe
Ancor oggi l'immagino,è frullo di passero la sua presenza,gioco di sguardi tra ignari passanti,la immagino mentre si sveglia e pensa al suo amore.
Mi hai donato le tue parole antiche Idrusa ed io le ho tramutate in un vezzo,in una dolcezza,in una piacevolezza.Nel dialetto salentino cimentandomi in dei versi molto spontanei dettati dal mio grande amore per la terra che diede i natali a mio padre.Perdonate eventuali inesattezze.Grazie vi auguro un lieto fine settimana

 

Monologo



Quantu me piace quandu me svegliu
e te pensu
lu fiuru
tra li capelli mei
è sempre russu
e ieu su piccinna
oppuru femmaneddha
ce mporta
se lu core
me faci battire
a ogni ura
te pensu e pensu
sempre all'amore
e intra lu core dicu
ci sape ci iddhu
sta me pensa
comu lu pensu ieu?
lu core meu
e li capiddhi mei cu tocca
e la boccuzza mea
cu vasa?
du disgraziatu de ommu
è comu na cirasa
ogni minutu sognu
ogni minutu lu core meu
se brucia e arde
de la fiamma de la galanteria
donne mei
donne mei
se le intenzioni mei
su quiste
ca ormai m'aggiu dichiarata
pansati ca sta fazzu na figura fiacca
cu combattu?
oppuru nd'aggiu dare gustu
all'invasore ca me ole morta
nu pansati ca è giustu?
lu core meu è affrantu
l'amore meu è luntanu
nu sacciu se pote turnare
la varca a mare è intra li flutti
a Otranto è
l'ora de tutti.
Me dicu
nu pansare allu fiaccu
azzate e vanne annanzi
l'amiche toi
te dane na manu
lu tata chiange lacrime
la mamma è troppu sofferente
la serenata ca senti
intra lu core
nde la puoi dedicare
sulu a nu Signore!
Se lu turcu porta lu coltellu
affilatu
prima cu moru
signore meu
e se permetti
tata meu
cu lu permessu de l'amore meu
osci la passione
ca sentu
oiu nde la dau
nu picca allu cumentu
ca foe galeottu e me ndusse
a quai
nu picca a nu valorosu
nu picca allu partigianu
e tuttu lu restu allu capitanu!

Marilena

 

cornicetta

 
 
 

allo svanire dell'ultima stella

Post n°129 pubblicato il 06 Marzo 2014 da Marilena63
 

firmamento

 

Non cadrà
nell'inganno della replica
questa vita
invasa dalle ombre
tra le rovine e il fruscio
delle foglie
profumano ancora

le tenebre

Come ogni donna bambina,
anch'io,
ricercavo l'icona materna
tra le nebbie e
il senso
ancorato nel fondo
mi rispecchiavo
 nei sorrisi negati
per comprenderne il volto

avrei voluto
donarle l' incanto
allo svanire
dell'ultima stella.

 

con tanto tanto affetto

ed amicizia...

 

... buon fine settimana

 

Mari

 

cornicetta

 
 
 

Figlio mio

Post n°128 pubblicato il 21 Febbraio 2014 da Marilena63
 

 

rosa rossa

 

 

Ho navigato
giorno e notte
arrivando là
dove il buio
e l'orizzonte sconosciuto
stuzzicavano la mia curiosità
di scoprire
di conoscere
l'immensità del tuo mare.
Mi sono persa
in te,
con te
nel labirinto della vita
cancellando i passi
per non essere riconosciuta.
Ho vegliato il tuo sonno
inquieto di fantasmi
giungendo alla porta
segreta dei sogni.
Aprimi con l'unica chiave
svelando la tua insofferenza.
Respireremo insieme
l'aria che purifica la mente
oscurata dall'inganno.
Sei Uomo
nel dolore
che ora ti accompagna.
Sei Uomo nel pianto
che libera il disagio.
Sei Uomo
nelle carezze di un domani incerto
che spaventa
Non infrangerai il tuo volo
col pugnale dell'ignoto.
Setaccerò la sabbia
che ostacola le forze
sperando nel vento calmo
che colora il cielo
di mille arcobaleni.
Stringimi
e nuovo sarà il giorno
scintillante
nell'anima e nel cuore.
Piogerellina lieve
scenderà ancora
bagnandoci le mani
calde di abbracci


di speranza


 ai miei figli Lele e Francy

con tutto l'amore che posso e che ho nel mio cuore

e a tutte le creature

che accorrono sotto le mie ali di madre e di donna

ogni giorno per una parola di conforto,una consolazione,

un pò d'amore ,di affetto

che spero io possa avere sempre da poter donare nelle mie tasche 

assieme alle briciole che sul mio sentiero

cadono lasciando una scia

per ritrovare la strada di casa,

per ritrovare l'amore.

Con tanto tanto affetto ed amicizia

 

Mari

 

 

cornicetta

 

 
 
 

Vi auguro una lieta settimana

Post n°127 pubblicato il 19 Febbraio 2014 da Marilena63
 

 

rose

 

 

Vi auguro una lieta settimana

con tanto tanto affetto ed amicizia

 

Mari

 

 

 

 

 

 

 
 
 

...perchè ti amo e ti ho amato

Post n°126 pubblicato il 13 Febbraio 2014 da Marilena63
 

foto film un estate al mare

 

... perchè ti amo e ti ho amato

prendo il gelato
la fragola e il lampone

perchè ti amo
con fiore o senza fiore

grana granita
limone o limoncello

ho in mente sempre
il solito melone

pesca albicocca
perchè sei geloso

un tirabaci
perchè sei goloso

da leccarti i baffi
se resti zitto

se ancor ti piace
cono o coppetta

meringa e cioccolato
a far la guerra

sino a stasera
brindo brindiamo

a quante volte
ti lascio

mi hai lasciato
e più parlato

perchè ti amo
e ti ho amato


kiwi e pistacchio
bacio perugina

a far la pace
sino a domattina

...a far la rima

 

Buon San Valentino

 

con tanto tanto affetto ed amicizia

 

Mari

 

cornicetta

 

 

 
 
 

Carmelitane

Post n°125 pubblicato il 08 Febbraio 2014 da Marilena63
 

rose

 

Oggi vi voglio raccontare di una donna...

di una donna che ho incontrato una notte

in cui la luna faceva capolino dal cielo

tra una nuvola di pioggia e il profumo del mare...

oggi vi voglio raccontare di una donna...

che non teme e non inganna...

che ama e non gareggia...

che regna senza essere regina...

che infonde amore e pace...

che siede sulla spiaggia e aspetta l onda...

che siede sulla spiaggia e ascolta il mare


e da lontano si ode il vento
-naufragare-
e da lontano si ode il rumore di un vascello

che porta nella stiva un gran tesoro...

il tesoro più ricco della terra

e chi lo possiede è il più povero del mondo


è l illusione che fa girotondo...

 

Carmelitane

 

Là nell'eremo,

dove la roccia

soffoca la terra,

voci oranti di anime

rapite al banale succedersi del tempo

levano d'amore un canto

all'Eterno Sposo

Vivide lampade di fede

nel crepuscolo di un mondo dilaniato

squarciano il buio del peccato,

aprono all'uomo un orizzonte nuovo,

Sentinelle dello Spirito divino

avvolte nelle sacre lane

vegliano

sull'umanità dolente

coi grani di un piccolo Rosario.

 

Luigi Congedo

 

Vivere d'Amore

Vivere d'Amore
è vivere della Tua Vita.
Re glorioso
delizia degli eletti!
tu vivi per me
nascosto in un'ostia
Ed io
voglio nascondermi
per Te
Gesù mio!
occorre solitudine
agli amanti
un cuore a cuore
che duri notte e giorno:
il solo Tuo sguardo
mi fa beata:
io vivo d'Amore!

S.Teresa del Bambino Gesù poesia n.9

 

vi voglio bene

buon fine settimana

 

Mari

 

cornicetta

 

 

 
 
 

Tornant al pais

Post n°124 pubblicato il 06 Febbraio 2014 da Marilena63
 

pier paolo pasolini e susanna colussi

 

Tornant al país


Fantassuta, se i fatu
sblanciada dongia il fòuc,
coma una plantuta
svampida tal tramònt,
"Jo i impiji vecius stecs
e il fun al svuala scur
disínt che tal me mond
il vivi al è sigúr".
Ma a chel fòuc ch'al nulís
a mi mancia il rispír,
e i vorès essi il vint
ch'al mòur tal país.

 



Tornando al paese


Giovinetta, cosa fai
sbiancata presso il fuoco,
come una pianticina
che sfuma nel tramonto?
"Io accendo vecchi sterpi,
e il fumo vola oscuro,
a dire che nel mio mondo
il vivere è sicuro".
Ma a quel fuoco che profuma
mi manca il respiro,
e vorrei essere il vento
che muore nel paese.


Pier Paolo Pasolini

 

perchè nel cuore di chi resta

non è morire...

 

con tanto tanto affetto ed amicizia

 

Mari

cornicetta

 
 
 

Ogni sera

Post n°123 pubblicato il 04 Febbraio 2014 da Marilena63
 

 

 

anime

 

Ogni sera

 

Ogni sera
il sole va a dormire
tra le tue braccia
e la notte
i suoi raggi riscaldano
il mio cuore
che attende sulla soglia
il tuo sogno birbante
quando furtivo
ti avvicini
ai miei occhi
per posarvi un bacio
il mattino
è più dolce
quando sento
la tua ombra
scivolare via
del giorno dell'attesa

 

con l'augurio di una lieta settimana

 

Mari

 

cornicetta

 
 
 

Ogni giorno

Post n°122 pubblicato il 01 Febbraio 2014 da Marilena63
 

clown

 

Ogni giorno

 

Ogni giorno è il tuo giorno più bello
ogni giorno è il tuo giorno a colori
ogni giorno si vive e si muore
ogni giorno rinasco per te
se una lacrima solca il mio viso
è il dolore che piange sommesso
se un sorriso tarda a fiorire
è il dolore che ride di me...

... perchè amare è abbracciare un universo senza confini

con tanto tanto affetto ed amicizia

 

Mari

 

cornicetta

 
 
 

Io vivo

Post n°121 pubblicato il 25 Gennaio 2014 da Marilena63
 

memoria

 

Io vivo

 

Sinceramente non comprendo i vostri deliri,

le assuefazioni della vostra mente che vi conducono lontano ,

sempre più lontano

in quelle tenebre che nessuna luce umana può rischiarare.


Apaticamente scavalco le idee

che mi trattengono dall'odiare le parole,

quando divengono veicolo del niente al limite

del nulla


Vigorosamente mi ergo a giudice,

mi condanno e mi assolvo

perchè su questo misero cammino siamo in tanti

a percorrere le idee

e nessuno mai ancora ha raggiunto quella perfezione

di cui parlano tanto le illusioni.


Severamente ritorno al punto di partenza

per comprendere i passi non compiuti,

ricomporli,

dignitosamente avvolgerli

nella pietà misericordiosa del Dio in cui io credo che

se diverso dal vostro

perchè mai

dovrebbe farmi sentire diversa.

In questo globo

in cui i punti e le virgole

brillano ancor più delle stelle.

 

Io vivo.

 

per non dimenticare...

con tanto tanto affetto ed amicizia...

un abbraccio e l augurio di un lieto fine settimana

 

Mari

 

cornicetta

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 
 

Sino al prossimo desiderio

Post n°120 pubblicato il 20 Gennaio 2014 da Marilena63
 

rosa

 

Ci sono stati giorni molto dolorosi nella mia vita in questi ultimi anni,giorni in cui ho creduto di morire io sopra ogni cosa quando è morta la  mia meravigliosa mamma Giuditta che tanto mi manca e tanto mi veglia ogni giorno e ogni notte della mia vita.

Ho vissuto anche tante gioie fortunatamente ma anche tanto smarrimento quanto la gioia improvvisamente si è spenta perchè la vita così spietata con me a volte si è portata via tante persone care ancora.

Così nel momento in cui vivevo serena o credevo di vivere un periodo sereno dietro la porta si celava un nuovo evento doloroso.
Ho pensato tante volte che il buon Dio fosse ingiusto con me

poi  mi ha ricordato spesso quando mi sono rivolta a Lui in preghiera

che su questa terra siamo solo di passaggio e che non dobbiamo illuderci troppo a lungo che sempre sarà come pensiamo o crediamo.

Poggiando le mie forze sulle mie preziose stampelle che sono l'amore

ho continuato a camminare lungo lo sconfinato sentiero della vita.

Una donna signorile,la sorella del mio papà che ieri ci ha lasciato,

una donna che ha creduto sempre nell'amore,nei sogni e nelle chimere.

Come ogni donna.

Preghiere a mani giunte
per chiedere e ottenere
i passi silenziosi
gli sguardi pensierosi
che mai si incrociarono
e la vaga sensazione
di aver già scritto della vita
tutto quello che c'era da scrivere.
Nel Tempio della mia anima

le rose speziate


oggi

hanno il sapore delle pagine

di quei libri dimenticati,
di quei sentieri pianeggianti.


E la voglia di vivere.
Sino al prossimo desiderio.

 

vi abbraccio e auguro una lieta settimana

con tanto tanto affetto ed amicizia

 

Mari

 

cornicetta

 
 
 

il mio ultimo canto

Post n°119 pubblicato il 08 Gennaio 2014 da Marilena63
 

rosa

il mio ultimo canto

 

la poesia
riprende
il suo cammino
in un canto
dedicato
a chi vola in alto
senza curare il cuore
ammainando l'anima
alla ricerca
del sogno infranto

il re
pentito
nel regno degli elfi
lontano
da una penelope
dimenticata
riallaccia
la sua regina
mai perduta


-demoni di sè stessi-


a immagini lontane
per ricongiungere
emozioni
esiliate nel tempo
la finzione
che li vela nella danza
strappa i germogli
l'albero
è violato per sempre

non c'è mai posto
nel cuore dell'uomo
quando nel cuore dell'umiltà
le leggi
sovrastano il cielo
le donne
chinano
il capo
le ancelle
nascondono
il tormento
in otri aperte
poi richiuse
dall'arroganza
di un Dio Nettuno
invocato
da un Ulisse
in balia delle onde
e dalla malia
delle passioni

Si uniforma
l'anima sua
all'incanto
di una Circe
-padrona-

Non tornerà
il tempo del perdono
e nemmeno
del ti amo

la rosa è perduta
il viaggio
-cristallo rosa-
gocciola
-l'ultimo sangue-
dono
di un sacrificio
a un fiume
che rinnova il delirio
dei più forti

la menestrella
chiude
nel suo cassetto
tutto il tesoro
i suoi versi
la chiave
nel mare
il giusto senso
tra sbarre
le nostre vite
l'indifferenza
il tuo silenzio


il mio ultimo canto


Non ho molta voglia in questi giorni di scrivere ,ho bisogno di

respirare e prendermi un pò di tempo da

dedicare a me stessa,ma non potevo non lasciarvi dei miei

versi che voglio dedicare a una persona a me cara che è venuta

a mancare in questi giorni.

In suo ricordo.

Vi voglio bene vi abbraccio

vi auguro tante buone cose per il nuovo anno

da poco nato.

 

Mari

 

cornicetta

 

 

 

 
 
 

Quando nacque l'amore

Post n°118 pubblicato il 27 Dicembre 2013 da Marilena63
 

 

 

slbero della vita

 

Quando nacque l'amore

 

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Giovanni 1,1-18

In principio era il Verbo, il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio.
Egli era in principio presso Dio:
tutto è stato fatto per mezzo di lui, e senza di lui niente è stato fatto di tutto ciò che esiste.
In lui era la vita e la vita era la luce degli uomini;
la luce splende nelle tenebre, ma le tenebre non l'hanno accolta.
Venne un uomo mandato da Dio e il suo nome era Giovanni.
Egli venne come testimone per rendere testimonianza alla luce, perché tutti credessero per mezzo di lui.
Egli non era la luce, ma doveva render testimonianza alla luce.
Veniva nel mondo la luce vera, quella che illumina ogni uomo.
Egli era nel mondo, e il mondo fu fatto per mezzo di lui, eppure il mondo non lo riconobbe.
Venne fra la sua gente, ma i suoi non l'hanno accolto.
A quanti però l'hanno accolto, ha dato potere di diventare figli di Dio: a quelli che credono nel suo nome,
i quali non da sangue, né da volere di carne, né da volere di uomo, ma da Dio sono stati generati.
E il Verbo si fece carne e venne ad abitare in mezzo a noi; e noi vedemmo la sua gloria, gloria come di unigenito dal Padre, pieno di grazia e di verità.
Giovanni gli rende testimonianza e grida: «Ecco l'uomo di cui io dissi: Colui che viene dopo di me mi è passato avanti, perché era prima di me».
Dalla sua pienezza noi tutti abbiamo ricevuto e grazia su grazia.
Perché la legge fu data per mezzo di Mosè, la grazia e la verità vennero per mezzo di Gesù Cristo.
Dio nessuno l'ha mai visto: proprio il Figlio unigenito, che è nel seno del Padre, lui lo ha rivelato.



Il cielo mattutino mai fu così bello e sereno come quando nel mondo nacque l'amore.

Dedico a voi tutti care amiche e amici queste parole che avvolgono di tepore chi le ascolta e si sofferma nel mistero che è insito nella vita stessa ,con un
 abbraccio augurando a voi e alle vostre famiglie  un lieto fine d'anno e un buon principio con tanto tanto affetto ed amicizia


Mari

 

cornicetta

 
 
 

in una fiaba che non ha mai fine

Post n°117 pubblicato il 10 Dicembre 2013 da Marilena63
 

 

 

 

è un pensiero sussurrato
perchè ti amo e ti ho amato

in una fiaba
che non ha mai fine
e la sua trama è così sottile
che mi vien su per cui di dire

Barracuda spada e salmone
con un pizzico di storione
sulla fetta di pan carrè
questa è la fiaba di Madamadorè

è una trama pizzicata
sulle corde di una chitarra
recitarla a testa in giù

è un gran rischio
se non hai
la pozione che tu sai!

Barracuda spada e salmone
scoppiettante sulla brace
mary poppins e biancaneve
con la fata smemorina
han destato nel mio bosco
quell'orrendo tipo losco

chi è un elfo?

i don't know

just a minute
cari gnomi

a rovescio
infilo l'ago
a diritto col mio spago
attorciglio la favella
ricamando la parola
sul candore dell'aurora

Barracuda spada e salmone
sull'attenti in fila indiana
sui binari fa

ciuf ciuf

è il trenino fantasia
che percorre mille lande
sconfinate sui ghiacciai
dei perchè e come mai
dei per come
è bello assai

aeiou

sei distratto non comprendi
che per acchiappar la rima
devi stare molto attento
a non scivolare giù
nel gran sacco di Natale
tra campanelline drin
renne
stelle
furfantine

traversare laghi e stagni
per trovar l'ispirazione

poi

poi

drin drin

i love you

perchè ti amo e ti ho amato
in una fiaba che non ha mai fine

 

un augurio sincero dal cuore in questi giorni vicini al Natale

di ogni bene e ogni più vero sapore

che possa donarvi tanto tanto amore

 

un abbraccio

 

Mari

 

cornicetta

 
 
 

Ti voglio bene Mamma!

Post n°116 pubblicato il 23 Novembre 2013 da Marilena63
 

Madonna

 

Aveva una vera passione per i fiocchi di neve.

Spesso

dalla sua finestra li immaginava scendere copiosi sul cortile.

Con il berretto di lana e la sciarpa pesante scendevamo giù in strada

uscendo dalla nostra casa dai vetri colorati.

Anche questa notte ho sognato mia madre e la mia infanzia

rincorremi e prendermi per mano.

La luce del mattino sembrava invadente sul sonno quieto della notte

ma interruppi il vociare dei pensieri per dar voce al giorno.

Quanti fiordalisi e quante rose,quante canzoni natalizie

e muschio raccolto nei prati per Natale.

Per deporre nella mangiatoia un piccolo Gesù benedetto.


Gesù solo con se stesso,Gesù solo con l'umanità.Gesù assieme a noi presente ,attento ai nostri pensieri e desideri.

Gesù a cui affido me stessa.

Credendo e guardando in viso il mondo.

Gesù a cui chiedo


Lo senti quando tutt'attorno è solo silenzio e solitudine

o quando la vita sboccia sui rami dei ricordi e del presente?

Gesù che mi ascolta,Gesù che sorride.Non piangere bambina mia,non piangere!

Oggi gli incantesimi delle illusioni hanno lasciato il posto all'età della gioia,della calma,dell'accettazione anche se ancora non ho trovato una risposta.

Quella giusta.

Ti voglio bene Mamma!

 

dedico questi miei pensieri a voi tutte care amiche

e amici con tanto tanto affetto ed amicizia

grazie per la vostra presenza accanto a me

vi auguro un lieto fine settimana

 

Un abbraccio.

 

Mari

 

cornicetta

 

 
 
 

Agli Sposi Novelli

Post n°115 pubblicato il 17 Novembre 2013 da Marilena63
 

bimbi

 

 

 

Agli sposi novelli



Non avete sentito,cari Signori,davanti all'altare
Nicola e Giuditta un bel sì pronunciare?
Da quando quel si han pronunciato
il loro sogno d'amore è stato coronato

Nicola ha risposto con voce da tenore
un sì che rispecchiava l'allegria del suo cuore
Mentre Giuditta da soprano replicò
come per dire "Nicola" per sempre t'amerò!

Non vedete Nicola che ride contento e beato?
Ha vicino la sposina e ne è estasiato
ed in questo momento le tiene una manina
e la culla dolcemente come una bambina

Non è estranea a questo affetto la sposa
e il suo viso prima pallido, or è tutto rosa,
sfido io,il suo cuore ama l'uomo preferito
che a sua volta è non cotto ma arrostito

Or per voi il mondo è tutto rosa
ma tra poco sarà un altra cosa,
quando Giuditta tra pizzi e fiocchi
nasconderà il primo dei marmocchi

E Nicola pensieroso davanti alla sposina
ordinerà le fragole perfino dalla cina
e se sarà necessario,con un gran sospirone
farà anche venire le nespole dal Giappone

Nicola! Quando finalmente il bimbo sarà nato
e tu a letto felice ti sarai addormentato
di soprassalto ogni notte sarai svegliato
perchè o è bagnato o con una spilla s'è graffiato

Ed allora giù dal letto ed in vestaglia
cercherai a malincuore di fargli da balia,
Ma lui riprenderà con nuova lena
da sembrare addirittura una sirena

Quando Giuditta avrà poi calmato
il marito prima,e poi il neonato,
la pace finalmente tornerà
era ora,che già il sole spunta già

Ma non vi allarmate cari sposini
giacchè a voi piacciono tanto i bambini
e se anche di spalle fate una scrollatina
ve ne auguro lo stesso una trentina

E' un augurio che vi fanno anche gli astanti
venuti dalle regioni più distanti
ed alla felicità vostra cari sposini
beviamo un centinaio di bicchierini

Or cari signori basta guardare gli sposi
che dopo questa lettera sono silenziosi
e continuiamo con gran diletto
a fare onore a questo banchetto

Ancora una parola miei cari sposini,
auguri da tutti distanti e vicini
auguri,auguri,auguri di felicità
questo auguriamo con grande sincerità.

Casarsa della Delizia  li 18 novembre 1961             Un rompiscatole


La Domenica che giorno meraviglioso per me,un giorno che attendo con tanta speranza e allegrezza nel cuore,comincio dal Sabato a pregustare il giorno di festa,penso a come far si che gli animi si ritrovino assieme attorno a una fiamma che possa riscaldare quando è inverno nel cuore ma anche quando è estate,quando manca un abbraccio o quando le parole silenziosamente tacciono.

Che bella la Domenica,io sono nata un giorno di Domenica di tantissimi anni fa ed è una ninna nanna che racconto a me stessa ogni tanti giorni della mia vita per non dimenticare il racconto della mia nascita e per ricordare quanto sono viva e contenta di ciò che il buon dio mi ha donato in questa vita terrena fatta di sorrisi e di lacrime,di sentieri da percorrere,di miraggi e di gratificazioni,di chicchi di riso e chicchi di grano,di amore e dolore,preghiera e silenzio,di fede e sacrificio,di devozione.

Di ritorno oggi dalla Santa Messa mi sono ricordata di un anniversario,di solito li dimentico o li ricordo dopo che son trascorsi ma Novembre è un mese denso di ricordi e ricorrenze tra cui il compleanno della mia cara mamma e domani l'anniversario del matrimonio dei miei cari e amati genitori.Voglio donarvi queste emozioni così datate ma per me e la mia famiglia materna tanto ancora vive,così vive da riportare alla luce momenti conviviali,giorni sereni e gioviali.

E così scartabellando tra le mie scartoffie e quaderni dove ho conservati i miei pensieri e scarabocchi ho ritrovato un foglio scritto.

Lo condivido con voi care amiche e amici con l augurio di una lieta domenica e serenità nel cuore vostro e delle vostre famiglie.

 

Mari

 

cornicetta

 

 

 
 
 

Mi dilungai

Post n°114 pubblicato il 13 Novembre 2013 da Marilena63
 

rose

 

Mi dilungai
-in un pensiero
controverso-
su tralci d'uva spina
divincolarsi
estremità di rose
al corpo petalo
rinate

 

con tanto tanto affetto ed amicizia

 

Mari

 

cornicetta

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 
 

In questo mio cercare

Post n°113 pubblicato il 10 Novembre 2013 da Marilena63
 

 

nonne

 

Decidemmo poi di separarci...in questo lungo viaggio nato da un'idea di ricerca

per ognuno di una traccia...di una consapevolezza...

guidati da una stella...cullati da una fiaba...

e con l'animo pregno di speranza...

ci dividemmo...ognuno scelse il fiume adatto...

qualcuno preso dalla paura si rifugiò nei pertugi della titubanza...

qualcun'altro parve folle dinanzi alla follia dell'altro e interruppe spengendo l'unica luce rimasta...

utile a rischiarare i passi.

Fu giorno e poi fu notte...e poi di nuovo giorno...a nulla servirono costanza,clemenza,fiducia,fede e perseveranza,solo speranza crebbe nell'anima e nel cuor del tempo chi fu indeciso fece un passo indietro,chi fu sicuro,si ritrovò alla meta.


In questo mio cercare la parola adatta per poter filare quel tessuto pregiato a ricamare il giorno tanto agognato ritrovai ricordi sopiti e racconti avvolti dal tepore delle mani materne,

antiche vesti,veli di pudore,rossore e delicatezza nelle mani.

Antichità sommerse nei cunicoli di una città sepolta lontana da una modernità vistosa ,esibizionista e vanitosa.

Lana e cotone,ricami e fiorellini di rose e viole ciocche,vistosi merletti ,odor di vaniglia e crema amarena su pasta frolla decorata a festa.

Giochi d'infanzia,uova colorate in tempo di Pasqua,le belle statuine e fu ancor festa.

Gioimmo e fu mattina.

Della notte solo un ricordo,del dolore un nodo scorsoio,

della lacrima sale e pigrizia,mestizia rima inconsueta,pioggerella d'autunno sulla nostra terra.

Corsero ancor i bimbi lieti tra fantasia e balocchi,giungle e guerrieri,libri e leoni,incantesimi ,fate e stregoni.Beata fu la gioventù giocosa,beata fu l'anima rallegrata,fummo poeti ,fummo lettori,fummo ribelli viaggiatori.

 

con tanto tanto affetto ed amicizia

 

Mari

 

cornicetta

 

 
 
 

amo pregare

Post n°112 pubblicato il 07 Novembre 2013 da Marilena63
 

mani giunte

amo pregare

 

amo pregare
non mi stanco mai di pregare
osservo il mio orizzonte
e prego
spero
rovisto
manca tutto nella gerla
l'attesa
le ore perse e spese
il silenzio
il chiasso e il nesso
manca un pezzetto di cuore
uno di stomaco
e uno di fegato
dolore
dolore
dolore
battito
contrasto
fiele
lo scudo
l'intento sguarnito
il tiepido nido
un pensiero affamato
una rivoluzione
la spiegazione

la tua voce
ascoltò le mie note
ripetè un canto
squalcì lo spazio tempo
in un rigagnolo
l'intero spartito
compì
due passi
in-versi

amo pregare
non so dirlo in altro modo

con tanto tanto affetto ed amicizia

 

Mari

 

 

 
 
 
Successivi »
 

IL MIO CUORE NEL TUO HO NASCOSTO

.
dono     
Rallegrati del bene che Dio ti ha donato e non piangere
per i miei dolori,se sai che il dolore nasce e muore
saprai anche che la vita non avrà mai fine se saremo
abbracciati alle braccia di Dio,sii paziente e fiducioso
e un giorno ci abbracceremo là dove il dolore ci ha separato.

Cuore di Maglia clicca

fiori
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

POESIA I MIEI LINK PREFERITI

 

Un grande Poeta...

Funambolo della parola

innamorato della poesia

e del suo pensare

in bilico sul crinale della vita...

sul filo della curiosità...

sulle tracce della sua anima

Un Uomo speciale...

una rosa per te...


 

 

 -

 



I miei scritti anche su
Scrivere  

 

Vi invito a leggere anche le amiche

e gli amici del sito :-)) grazie clicca

Scrivere

 

Cristina Khay   clicca

Contradditoria,spontanea,

provocatrice di pensiero

una grande poetessa ,

una Donna speciale....

 

 

Wolfghost Alla ricerca dell'anima clicca

 

Lilli e il Vagabondo

 

 

 

E' CANTO D' ANIMA



DolceAmaraMelannas clicca

un animo nobile...

il suo Canto é Poesia

purezza e magia

una Donna speciale...

 

Grazie di cuore Anna

per il regalo ricevuto

un bellissimo intreccio

d'Amore e Pace

 



 
Citazioni nei Blog Amici: 31
 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

lareginanera_nerache982schiavadellalucefataeli_2010ninokenya1marziano68arturo54_8Marilena63belmoro_45Ginny_Genialedaniela19712011BesoCalientebal_zacsem_pli_ce
 




NO alla pedofilia


 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

DICHIARAZIONE

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Le immagini usate per esprimere al meglio i post ivi contenuti sono prese dal web. Per qualsiasi esigenza di copyright contattate privatamente i gestori del blog,le immagini saranno rimosse
 
 
Template creato da STELLINACADENTE20