Angolo nascosto

Uno spazio mio dove ricevere pochi amici sinceri e chi passerà di qui.

Creato da surfinia60 il 31/12/2005

 

Pasqua

Post n°1738 pubblicato il 10 Aprile 2020 da surfinia60

Chi mi conosce sa che non amo le feste comandate.

Essendo oltretutto distaccata da qualsivoglia religione o chiesa.
Questa sarà una Pasqua inedita, resterà come macchia indelebile nella memoria di tutti.
Chi ha la fortuna di avere una numerosa famiglia convivente, noterà poco la differenza. 
Il mio pensiero va a chi invece è solo, costretto alla reclusione, senza neppure un videotelefono per vedere un volto caro e chi, magari, un volto caro non ce l'ha neppure lontano.
Per me sarà una giornata come le altre.
Ho un compagno nella protezione civile che nei giorni di festa avrà il suo bel da fare, per cui trascorrerò il tempo in casa, senza neppure il lavoro agile.

Sì. Sarà una Pasqua diversa, anche per chi dovrà fare un superlavoro per correre dietro ai furbi, quelli che  pensano "tanto una passeggiata al sole non puo' fare male a nessuno", oppure per cercare di salvare la vita a chi non ha capito che invece stare a casa, o non starci, fa una bella differenza.
Ci stanno dando ad intendere che la pandemia sta rallentando, ma chissà perchè le misure restrittive saranno prorogate di quasi un altro mese e nella regione in cui vivo, l'Abruzzo, anche oggi si sono registrati 83 nuovi casi. Più di ieri.

Che dire? Passate la festa al meglio che potete e STATE A CASA!

 
 
 

Cambiando argomento

Post n°1737 pubblicato il 09 Aprile 2020 da surfinia60

Metto in pausa il Coronavirus per affrontare un problema che si ripresenta periodicamente: le richieste di amicizia da parte di profili fake. A questo proposito ho inserito sul mio profilo (sì, perchè il blog non interessa a questi signori poco attratti dai contenuti)
un box che recita come segue:


AI SIGNORI AMBOSESSI CHE MI MANDANO RICHIESTE DI CONTATTO IN PRIVATO, DICENDOMI CHE AVETE "QUALCOSA DI IMPORTANTE DA DIRMI". ---- NON SONO INTERESSATA! ------ RISPARMIATEMI LA FATICA DI CANCELLARE E BLOCCARE I VOSTRI PROFILI PALESEMENTE "FAKE


Non servirà, ma ci provo.
 
 
 

Riflessioni da quarantena

Post n°1736 pubblicato il 07 Aprile 2020 da surfinia60


Mi tornano in mente certe mie considerazioni passate, quando lo stress da lavoro e il disinteresse delle persone erano oggetto dei miei pensieri più cupi.

Ecco perché, tutto sommato, questa vita sospesa mi pesa meno che ad altri.

O almeno, così credo.

La quarantena, per le persone che osservavo da lontano, significa uscite ridotte all’essenziale, niente abbracci e risate con gli amici, serate al pub o a teatro, in pizzeria o al cinema, nelle piazze ai concerti….

Che mi fa a me la quarantena!?

Sì, qualche camminata in meno, meno scelta su quale supermercato fare la spesa, su quale negozio entrare (e spesso non prendere niente ed uscirne delusa).

Non dover prendere l’auto per andare a lavoro (dove anche lì mi sentivo spesso inadeguata) e fare ‘smart working’!

Cosa rimane? Forse l’apparente libertà di poter pensare ”non faccio o non vado perchè lo scelgo e non perché non posso’. Invece poi dovrò ricominciare a raccontarmi bugie sul perché resto a casa invece di uscire.

Adesso almeno ci pensa l’ultimo DPCM a trovare scuse per me.

Ho fatto un pout-pourri di frasi sconnesse, ma non ho voglia di studiare più di tanto la sintassi, tanto sto già pensando di cancellare tutto, e forse lo farò, alla fine.

E’ il momento dell’autocommiserazione, a quanto pare, e mi do la nausea da sola.

E quando qualcuno comincia a pensare al ‘dopo’ quarantena, io mi chiedo: “Come sarà il mio ‘ritorno’?” Graduale come per tutti, certo.

Ma graduale come dopo una convalescenza oppure graduale come dopo la permanenza in un centro di riabilitazione per tossici?
Dovr
ò fare anch’io i 12 passi? (l’ho visto solo nei film, non so di preciso quanti siano).
Avr
ò paura di indossare di nuovo la “normalità”? Sarò in grado di tornare a respirare normalmente, ad avvicinarmi e toccare?

Cos’è questa  ‘normalità’ tanto anelata se non un compromesso di vita necessario anche se non del tutto gradito?

Come le scarpe strette al momento dell’acquisto, alle quali dopo un po’ non fai più caso anche se continuano ad essere scomode.


Sì. Credo che dovrà essere parecchio graduale la mia fase 2.

 
 
 

Topi

Post n°1735 pubblicato il 02 Aprile 2020 da surfinia60

Sono confusa... sì, e anche un po’ arrabbiata.

Sta lentamente montando in me un’inquietudine, 

figlia dell’iniziale, supina rassegnazione 

con la quale ho/avevo accettato questa reclusione imposta.

Mi capitava, anche in un passato recente, 

di darmi un virtuale calcio in culo e catapultarmi fuori di casa per mettermi a camminare furiosamente (non sono tipo da corsetta),
con gli auricolari ben ficcati nelle orecchie e “musica e il resto scompare’, con l'intento di svaporare la rabbia.

Ma adesso non si può più (così imparo ad essermi fatta spesso vincere dalla pigrizia!)

Sto cominciando a reagire all’apatia, via via che da lontano (geograficamente parlando) vengo a conoscenza di situazioni che coinvolgono persone care, alle quali non posso essere vicina se non con un dannato telefono.

E così sondo la rete, a caccia di risposte,
maledicendo la mia scarsa capacità di capire quali considerare attendibili e quali ‘fake’.
Ma poco cambia. Mi illudo di dare un contributo a trovare soluzioni.

Se poi restiamo nella sfera della salute, meglio scordarsi che qualsivoglia problema diverso dal Covid 19 possa ricevere attenzione.
Non è una critica, ma un’amara constatazione.

Ed ecco che dalla mia cella d’isolamento, che fino a un momento fa non mi appariva poi così male,
comincio a sudare improperi e anatemi verso i santi del calendario, per questo senso di impotenza che mi schiaccia.

Mi sento un topo da laboratorio, in una teca priva di vie di fuga visibili, che corre convulsamente sperando di trovarne una.


Alla fine di questo post non avrò concluso niente,
già lo so.

Ma scrivere baggianate è l’unica libertà che mi/ci rimane.

 
 
 

It will never be the same

Post n°1734 pubblicato il 31 Marzo 2020 da surfinia60

Mi ero messa in mente

di parlare un po' della mia quarantena

dei contro e anche dei pro

della mia pigrizia

di come ci sto sguazzando

delle mie giornate tutte uguali

del futuro

della vita che non sarà più come prima *

e di tutti noi

che non saremo più gli stessi **

Ma poi mi sono resa conto

c
he stavo facendo solo uno squallido elenco

e ho cancella tutto.


_________________

* magari sarà meglio di prima 

** magari saremo migliori di prima

 
 
 

coppia

 

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

Robre

Robre. Nel mio cuore,
per sempre.

 

Piuma

In my heart, forever

 

autumn3