Romanella

…e li rende meno acidi. Passando dal ruggine  al vinacciasenza tralasciare neppure il rosa, carico e irriverente come non parlare della vinificazione dei Rossi, e più precisamente, in questo caso di Romanella, tipica di Roma e dell’area dei Castelli Romani.

Bianca o rossa è il risultato di un tradizionale metodo di spumantizzazione del vino che si realizza, con la fermentazione malolattica,  al rialzo delle temperature primaverili. La Romanella è il risultato di un recupero di zuccheri non svolti, meglio riconvertiti  da mosti e lieviti di cantina o degradati da batteri lattici.

L’avvio di una seconda fermentazione  permette di mantenere la stabilità biologica dei rossi in particolare. L’acido malico, aggressivo e pungente, viene convertito nel più delicato acido lattico, dando sentori e sapori al vino più morbidi e frizzantelli.

Dizzly

 

Romanella La spumantizzazione che stabilizza i vini…ultima modifica: 2019-02-11T17:21:34+01:00da Dizzly