Community
 
minieri.fra...
   
 
 
Creato da minieri.francesco il 23/04/2008
libera espressione

Tag

 
 

Area personale

 
 

Archivio messaggi

 
 
 << Agosto 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

Cerca in questo Blog

 
  Trova
 

FACEBOOK

 
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 52
 

Ultime visite al Blog

 
caracolahelixmy.name.is.MPerturbabiIesabbia_nel_ventoDIAMANTE.ARCOBALENOSenzaPiuUnNick.SenzaCiandradglminieri.francescorovino_tuttoNues.sEmozione84Tiromancinodgl11bambolita850GabberinaLa86lou_q
 

Ultimi commenti

 
giÓ:))
Inviato da: my.name.is.M
il 31/07/2014 alle 23:24
 
ti ringrazio per le gentili parole.
Inviato da: minieri.francesco
il 03/07/2014 alle 20:19
 
Complimenti.Un tuo modo di esprimerti davvero notevole.
Inviato da: oltreL_aura
il 03/07/2014 alle 10:43
 
Sono versi poetici di grande impatto emozionale, in cui...
Inviato da: licciardi.annam2011
il 29/06/2014 alle 15:43
 
Ma cosa ringrazi?! L'importante Ŕ che prima di fare la...
Inviato da: buffalo.bill
il 10/02/2012 alle 00:37
 
 
 
 

 

 

*

Post n°306 pubblicato il 02 Ottobre 2009 da minieri.francesco

Ceduo autunno di fallite memorie erranti mentre icastici conflitti condonano pene di neosorti pregiudizi-il perenne altolà del divenuto nella diaspora dei giorni.

 
 
 

gabriella

Post n°301 pubblicato il 19 Maggio 2009 da minieri.francesco

ti vidi stramazzare ubriaca
eri felice
ti rialzai e ti poggiai su un gradino
eri felice
ti svegliasti piangendo dopo ore
eri triste
mi dicesti che eri una puttana
eri triste
accesi una sigaretta e te la porsi
eri sola
mi chiedesti di tua madre
eri sola
io ti sorrisi e ti guardai negli occhi
eri stanca
prendesti il motorino e te ne andasti
eri stanca
camminando vidi lampeggianti azzurri
eri morta
prona sull'asfalto senza una scarpa.

 
 
 

illusione

Post n°299 pubblicato il 12 Maggio 2009 da minieri.francesco

un nulla diviene istante
nella recidiva memoria
che soppesa il passato
-autunnale transumanza-
mentre insicuro ti osservo
deliquiare assentendo
l'eterno volere
che tu chiami passione.
se davvero ci amassimo
non giocheremmo all'amore.

 
 
 

la sera dell'addio

Post n°296 pubblicato il 05 Maggio 2009 da minieri.francesco

ho ricordato bicchieri colmi
di sera tinnire affranti dall'addio.
capelli mischiati a sorrisi
parole impiccate su forche
giocolieri di strada arrabbiati
auto scure rapide e aliene.
nella stanza un cieco abbandono
sorprende eclissate le menti
laddove il piacere è rifugio
da colpe tramandate e aguzzine.
ancora spio dai vetri la strada
in attesa che sorga la luna
per mostrarti l'indecenza del tempo,
la vergogna dell'estinto silenzio.
tu perduri nelle tue convinzioni
e non vedi cadere le stelle
impudiche matrone da latte
spergiure odalische puttane.
per un figlio che non posso donarti
ti rivesti convulsa  e piangente
mentre ancora osservo la strada.

 
 
 

di notte una donna

Post n°295 pubblicato il 04 Maggio 2009 da minieri.francesco

una donna minuta e scaltra
incontra la notte insonne
vegliata attesa innocente.

endogeno amore incompiuto
sorveglia la tua disciplina
muto rancore di corpi affamati.

licoressica frughi le labbra
plagiata dai sensi inebriati
laddove finisce l'orgoglio.

 

 
 
 
Successivi »