Creato da maresogno67 il 25/11/2007

salsedine del sogno

i pensieri sanno nuotare nella libertà di un mare senza nome

 

 

i conti

Post n°2703 pubblicato il 19 Gennaio 2017 da maresogno67
 

 

Non so se chiamarla economia delle catastrofi o a’livella di Totò. Sta di fatto che ogni catastrofe c’impone di fermarci e fare i conti con quel che resta tra il nostro modo di costruire e la potenza improvvisa della natura.

 

Back To #Amatrice   #terremoto #terremotoitalia #rieti

"Back To #Amatrice #terremoto #terremotoitalia #rieti" questa foto appartiene a Alessio Viscardi

 
 
 

i poco adatti

Post n°2702 pubblicato il 18 Gennaio 2017 da maresogno67
 


Siamo poco adatti alle paure, soprattutto quelle improvvise.

Le paure le possiamo approfondire, rivedere nella teoria, ma anche a ricordarle ci sentiamo poco adatti.

E allora ci raccontiamo storie su quello che ci sarà sotto o sopra in questo momento, perché nel recinto delle certezze le paure stanno fuori dalla porta come le scarpe per non rovinare il...pavimento.

 

 

A Colony of Shoes

 

"A Colony of Shoes" questa foto appartiene a Dave Jones

 
 
 

i becchini delle idee

Post n°2701 pubblicato il 17 Gennaio 2017 da maresogno67
 

 

C’è troppa gente in giro con poca voglia di vivere. Ma ce ne è altrettanta che gode nello sparare sentenze a prescindere, l’importante che il finale sia: in ogni caso andrà tutto male. E infine ci sono i “stiamo fermi cosi che è meglio”.


Non ce la faccio più ad ascoltare persone che vedono tutto nero e che stanno male a prescindere. Dove sono finiti i motivatori? Quelli che quando gli proponi un’idea t’abbracciano e la fanno diventare collettiva?

 

!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

“idea” questa foto appartiene a tuli

 
 
 

l'altra neve

Post n°2700 pubblicato il 16 Gennaio 2017 da maresogno67
 

 

Ma quando arriva la neve? Oggi dicono che cadrà tanta! Sono questi i dialoghi di questi giorni e le strisce rosse delle news che a ogni ora, minuto e secondo ripetono le medesime notizie con l’effetto di renderle invisibili.

E che dire dei profughi in mezzo alla neve ghiacciata al confine tra Serbia e Ungheria?

Che sono tutti uomini?

Che i bambini ce li hanno portati apposta per attirare l’attenzione?

Che ci rubano il lavoro?

Che portano le malattie?

Che se stavano a casa loro non sarebbero in mezzo al freddo?

No è semplicemente altra neve, il gelo delle menti connesse h24 e dalla memoria disconnessa.

 

 

“Auschwitz è fuori di noi, ma è intorno a noi. La peste si è spenta, ma l'infezione serpeggia.”

Primo Levi

 

 
 
 

essenziali?

Post n°2699 pubblicato il 14 Gennaio 2017 da maresogno67
 

Mai vista una pubblicità cosi forte ai nuovi livelli essenziali di assistenza che significano in parole povere quelle le prestazioni che la sanità pubblica ti deve garantire. Al difuori di tale livelli sono fatti vostri. Nei miei bei sogni c'è un livello essenziale che vorrei: Cure a domicilio per tutti senza chiedere quanto e se sei invalido, che ISEE hai o quanto stai male!!! Sarebbe il farmaco più infallibile che esista. Forse è un sogno impossibile ed è come dire che essere umani ê un livello non troppo essenziale.

 

 

 

 
 
 
Successivi »
 

SCRIVO

 

Siamo fatti per accettare e finiamo purtroppo per essere accettati. Vi ricordate cos'è l'accetta?

 

BRANO DEL GIORNO

 

 

.

 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

AREA PERSONALE

 

VISITATORI ONLINE

page counter
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

http://www.wikio.it

Aggregatore rss

 

hit counter

Migliori Siti

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

Blog d'argento

 
 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 

free counters

 
Citazioni nei Blog Amici: 142
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

VIAGGIO

Dettagli blog.libero.it/maresogno67/