Brain damage

There's someone in my head but it's not me

Creato da Duochrome il 26/05/2014

Universo blogger

http://digilander.libero.it/AngeloSenzaVeli/universo-blogger.jpg

 

PPP

Adulto? Mai - mai, come l'esistenza
che non matura - resta sempre acerba
di splendido giorno in splendido giorno - 
io non posso che restare fedele
alla stupenda monotonia del mistero.
Ecco perché, nella felicità,
non mi sono mai abbandonato - ecco
perché nell'ansia delle mie colpe
non ho mai provato un rimorso vero.
Pari, sempre pari con l'inespresso,
all'origine di quello che io sono.

Roma, 1950

 

I fiori del male

Adorabile strega, li ami tu i dannati? Dimmi, conosci l'Irremissibile? Conosci il Rimorso dai dardi avvelenati cui il nostro cuore serve da bersaglio?

C. Baudelaire

 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

FACEBOOK

 
 
 

 

Donne dududu

Post n°153 pubblicato il 11 Luglio 2015 da Duochrome
 

...in cerca di guai.
Perché se i luoghi comuni sono comuni, ci sarà pure un motivo.

Dunque, non mi soffermo sul perché/per come/dove/quando lavoro, ma in sostanza sono una cartomante. Una cartomante assolutamente atea, beninteso. L'unica cosa a cui credo è che a fine mese devo pagare l'affitto e le bollette. Possibilmente anche mangiare. Ah, e bevo e fumo parecchio.

Parentesi chiusa.

La cosa che in questi 10 anni mi ha sempre lasciata perplessa è questa: perché sperare ad oltranza?
Nessuno ha idea della quantità di donne che spera "lui" torni. Nonostante le corna, nonostante un palese disinteresse, nonstante le abbia trattate di merda, nonostante sia un bugiardo patologico. Questo non è amore. Voglio dire, non è per amore. Questo e volere qualcuno per forza. Ed è una cosa frustrante anche solo da ascoltare.

Non c'entrano i miei tarocchi qui. Anche se credessi a loro, mi verrebbe sempre molto complicato credere alla bontà delle domande che vengono rivolte. Nessuna vuole sapere la verità, nessuna vuole sapere lo status quo. Tutte vogliono solo sentirsi dire che tornerà, che le ama, che lascerà la fidanzata/moglie e avranno un roseo futuro.

Ora, mi piacerebbe sapere qualche cazzo di meccanismo mentale scatta in questi casi. E dire che mi ci trovo io per prima, eh. Come puoi tu DAVVERO credere che lui scopi solo te? Credi DAVVERO che l'altra, l'altra donna, si tenga un marito/compagno che non la calcola, che non le mette una mano addosso? Pensi DAVVERO che lui avrà mai le palle di lasciarla? Per te?

A volte le donne sono così presuntuose e sciocche...
Quando basterebbe con molta serenità ammettere che si è scelto un ruolo da amante, con tutto quello che comporta.
Eppure pare offensivo.
Eppure, amans è semplicemente colui/colei che ama. 

 

 
 
 

Machihembrada

Post n°152 pubblicato il 10 Luglio 2015 da Duochrome

Credo di avere iniziato questa cosa, che poi io odio la parola cosa perché è indefinita e perché proprio per questo è quella più appropriata adesso, con sole buone intenzioni. Verso di te, verso di me, verso di noi. Queste intenzioni comprendono qualcosa di molto grande e complicato, che forse non puoi capire, cioè cambiare radicalmente atteggiamento. Il che ha significato lasciarmi andare, mettermi in gioco, avere pensieri positivi, imparare ad essere affettuosa, dimostrare le cose che dico, ma soprattutto dire le cose che penso senza fastidiosi silenzi né bugie.

Ma non tutto va detto, ho imparato. Vanno dette le cose belle, le cose belle e vere, e se sono mezze verità basta solo nascondere l'altra metà. 
E poi ho imparato anche che l'altra metà è sempre la parte più vera. 

Tale metà si sostanzia semplicemente in questo: che per quante buone intenzioni, propositi, promesse io mi sforzi di mantenere, deficiterò sempre di pazienza e abbonderò di orgoglio. Perché non so aspettare niente senza farlo diventare un tarlo che corrode, e non so accettare di essere in fondo alla lista delle cose da fare.

 
 
 

Miserunderqualcosacheppallelinglese

Post n°151 pubblicato il 23 Giugno 2015 da Duochrome

Quel nodo che propriodavveromancosecimpegnamoriusciamoasciogliere riguarda questo: quel che si prova. Che hai detto niente, poi. Che prima, del poi, te lo posso ripetere cento volte al giorno, ma quel che non posso è dimostrarlo. Esserci certo, ma per telefono, si sa, verba volant. E no, whatsapp non è scripta manent. Le uniche "scripta" sono le cose che si dimostrano faccia a faccia. Cioè poco, cioè ancor meno nel futuro prossimo. E anche lì, faccia a faccia, ho la sensazione che non arrivi tutto. Per quanto mi sforzi. Che non è lo sforzo di fare o dire, è lo sforzo della comunicazione. 

Quella cosa tanto complicata di dire ti amo senza aspettarsi niente in cambio se non di essere creduti, in maniera seria e non pesante, perché stavolta ci credo io per prima e, ma, se, non ho mai amato le congiunzioni, troppi pochi suoni e troppo significato caricato su un monosillabo.

Quel nodo, dicevo, di me che dico cose e di te che ne dici altre, che forse sono la stessa cosa eppure sembrano così differenti, che si intrecciano e nessuno sa più spiegare niente se non disappunto.

Quel nodo che, se tu levassi tutti gli orpelli e le congiunzioni, scioglierei da sola senza troppe difficoltà. Invece passo un'altra notte in bianco dissociandomi e processandomi tra ragioni ostinate e sensi di colpa. 

Il tutto per dire che non ho mai creduto al fatto che due parole abbiano dietro chissà che ambiguità: le parole hanno uno e un solo significato, universalmente accettato, e sebbene questo sia un compromesso con il senso del mondo, interiore ed esteriore, questo patto è l'unica condizione necessaria per capirci. 

Forse il problema è che non è sufficiente. 

 
 
 

Friendship

Post n°150 pubblicato il 18 Giugno 2015 da Duochrome

E anche a 30, oltre che l'amore, scopro l'amicizia. Quella sana amicizia tra donna che va dal fare shopping insieme, a raccontarsi l'ultima scopata, al parlare dei propri problemi, al programmare una gita fuoriporta, al raccontare le piccole tragedie familiari ed episodi della propria infanzia.

Quella bella sensazione dell'amica che ti cerca anche solo per mandarti una foto del suo gatto che dorme sul cuscino o per dirti che ha un appuntamento con un ragazzo e vuole un consiglio su come vestirsi.

Delle piccole sciocchezze non avevo mai avuto.
Anche per questo ringrazio questa città, che tanto mi ha dato.
Soprattutto delle spalle con cui andare in giro, ridere e piangere. 

 
 
 

NovitÓ

Post n°149 pubblicato il 11 Giugno 2015 da Duochrome

Diciamo che scoprire quant'è bello fare l'amore alla soglia dei trent'anni è forse un po' in ritardo.
Però ora, e non a venti, me lo so godere. 

 
 
 

Gay Pride

Post n°148 pubblicato il 31 Maggio 2015 da Duochrome
 

Oggi mi rode talmente tanto il culo, perché è domenica, sono le otto e son già sveglia da mezz'ora, che vorrei spendere due parole, di esiguo numero e contenuto, sui matrimoni gay.
Non mi addentrerò nell'ovvia crociata in difesa "l'amore è bello anche se non è solo uno l'uccello" o "saffico l'amor, anche senza torron", perché sembra talmente banale che ognuno non solo va a letto, ma si costruisce la vita con chi cazzo gli pare, che ribadirlo serve a nulla di pratico. Proprio perché è lampante, è lì. E in fondo anche i residui bigotti lo sanno.
Quello che mi lascia perplessa in questa calda domenica di fine maggio, è il pensiero che ci sia gente in giro, non cardinali, non il papa, gente comune, che vive bene e dorme serena ogni notte proibendo ad un'altra coppia di sposarsi, mentre il suo di matrimonio, oh, il suo è sacrosanto!
Ma care coppie canoniche che avete scelto di campare sotto la luce misericordiosa del vostro Dio, parliamone un attimo: mi state dicendo che loro NON sono in diritto di sposarsi perché vi dà fastidio quel che fanno al chiuso della loro camera da letto, mentre VOI 'sto diritto ce l'avete? Cioè, VOI, coi vostri matrimoni pieni di glitter, musica tamarra, vestiti bianchi larghi e rigorosamente a fascia, voi con la fiera del trash durante il giorno più bella della vostra vita?
Quindi invece VOI avete il diritto di ammorbarci la vista coi vostri orridi vestiti bianco candido, il karaoke a fine serata? VOI avete il diritto di farvi 'ste acconciature di merda coi boccoli morbidi e la french perlata? Avete il diritto di chiedere esplicitamente e cafonamente il regalo in busta e tenerci svegli alla VOSTRA festa fino a notte fonda? VOI avete il diritto di perseguitarci per un giorno intero con filmini e fotografie, lancio del buquet? VOI avete il diritto di continuare questo supplizio mesi dopo per farci vedere predette foto e predetto filmino, farci fare il tour di casa vostra e sbatterci in faccia i vostri nuovi mobili ikea e la cameretta del bambino che ancora dovete concepire? 
No perché l'orientamento sessuale non è una scelta, le bomboniere schifide in capodimonte sì.

 
 
 

Indecisioni

Post n°147 pubblicato il 18 Maggio 2015 da Duochrome

Non so abbiamo il governo che ci meritiamo o se, semplicemente, siamo degli sfigati.

 
 
 

Maybe

Post n°146 pubblicato il 14 Maggio 2015 da Duochrome

Forse l'amore è questo, non farsi promesse per sempre, ma essere sempre ogni momento.

 

 
 
 

Fortune italiane

Post n°145 pubblicato il 06 Maggio 2015 da Duochrome
 

Meno male che c'è Mattarella che mette 'sta cippa di firma, Salvini che spara stronzate, meno male che a Milano polizia si è comportata bene, salvo fare porcate a Bologna. Meno male che fa caldo e che le previsioni sono buone, e possiamo andare al mare. E la Juve ha battuto il Real, eh! Meno male che Renzi e la buona scuola ci tengono impegnati, e che l'expo finalmente inizia e possiamo andare a mangiare paella e tortillas, meno male che tra un po' andiamo ad affollare le spiagge di Riccione per dire che il mare è una merda ma ci si diverte. Meno male che c'è pure il giubileo a fine anno così spenniamo pure 'sti turisti con piatti di code alla vaccinara a 9 euro e poi sì, dai, meno male che il pastore tedesco s'è fatto da parte e c'è il buon vecchio italo argentino che è de casa, proprio il Papa della porta accanto!

Ringraziano, che altrimenti poi ci tocca pensare alle cose serie.

 
 
 

Diversivi

Post n°144 pubblicato il 05 Maggio 2015 da Duochrome

Meno male che c'è sempre l'amica con cui andare a bere una birra ai giardini.
E meno male che ai giardini c'è un'umanità meravigliosamente divertente.
Il grassoccio che non ce la fa a correre, il pazzo di turno che fa yoga e a me sembra tanto Goku, la tizia mezza nuda agghindata a sfilata di moda, i bambini che giocano controllati da mamme distratte che si confidano reciprocamente la distanza dei mariti, i cani che corrono felici e i vecchietti che si lamentano del governo.
E il calduccio della primavera che fa a cazzotti col cielo grigio.

E l'autobus pieno di gente accaldata evidentemente in lite ostinata con la doccia.
E la vita che brulica sotto i portici scuri e accoglienti, freddi e materni.
E riflettere con l'amica su quanto dovesse essere pesante Cicerone nella vita privata, e su che razza di cagacazzo fosse Catilina.
E giungere alla conclusione che noi a Leopardi gliel'avremmo ben data, che un uomo che ama e scrive così se la merita.

E ricordarsi alle 20 passate del frigo vuoto e ringraziare la coop che chiude alle 21.
E benedire che stanotte lavoro così da tenermi impegnata e non pensare.
E maledire che sono multitasking e, in tutto questo, non ho smesso di pensarti un secondo.

 
 
 
Successivi »
 

Contatta l'autore

Nickname: Duochrome
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
EtÓ: 31
Prov: BO
 

Due brutte parole su di me

Cinica, realista, senza peli sulla lingua, detesto i cicci pucci e i pucci cicci, vivo alla giornata, sopravvivo di espedienti, medito, penso, leggo, cammino, sorrido, polemizzo.
Metto sempre tutto in discussione, non amo le mode né chi le segue ciecamente, non amo neppure la menta né lo yogurt, sono diretta come un tir che ti investe a 200km/h.
Logorroica ma detesto stare al centro dell'attenzione, grande osservatrice, dita tozze ma rapide, smalti improponibili, ossa-stuzzicadenti di dimensioni parecchio ridotte, mora cadaverica, sbuffo facile e mi passa ancora più facilmente..
Mi piace la gente sveglia. Specialmente se sa sognare.

 

Filosofia

La filosofia sta allo studio del mondo effettivo come la masturbazione sta all'amore sessuale.

K. Marx
 

Siamo dŔi



"E di cosa mi dovrei pentire,
di giocare con la vita?
Tanto un giorno dovrà finire!"

L. Dalla

 

Io e te

Una storia, in effetti, ce l'avevo. Me l'ero inventata una mattina a scuola. Ma le mie storie le tenevo per me, perché se le raccontavo si sciupavano subito come i fiori di campo tagliati e non mi piacevano più. Però questa volta era diverso.

N. Ammaniti

da PensieriParole

 

Che tu sia per me il coltello

Amore è il fatto che tu sei per me il coltello col quale frugo dentro me stesso.

D. Grossman

w:2272>

da PensieriParole

 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

cinghiale20070sagredo58lab79lasciatiguardare514diogene51il_laccio_rossoIIremovibilenero_e_polvereje_est_un_autreenzo.defranciscila_peggioredrunkenbutterfly0sicilianodgl10Syrdonsols.kjaer
 

Ultimi commenti

..."donne dududu,uomini dududu"...Te oracolo lo...
Inviato da: ilkappafl
il 09/09/2016 alle 03:49
 
BRAIN DAMAGE Noi cervelli danneggiati !!
Inviato da: acop
il 03/09/2016 alle 19:55
 
Scrivi. Su, non farti pregare. ;-)
Inviato da: lab79
il 31/08/2016 alle 16:23
 
Bella presentazione, piacere teresa
Inviato da: raffapersempre
il 30/08/2016 alle 19:11
 
Li uso anch'io i tarocchi:-) non per lavoro,ma neanche...
Inviato da: LaFemmina
il 04/11/2015 alle 22:52
 
 

Chi pu˛ scrivere sul blog

Solo l'autore pu˛ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 38