Creato da odio_via_col_vento il 03/11/2005

Abbandonare Tara

abbandonare le sicurezze, i luoghi comuni, alla scoperta di cosa c'è fuori di qui

 

 

« La barca a vela - un'al...La polvere del tempo - s... »

Sottosopra

Post n°887 pubblicato il 20 Giugno 2016 da odio_via_col_vento
 

 

Hyeronimus Bosh, The Garden of of Earthly Delights (detail)

 

Tu ti affezioni e loro spariscono.
Tu hai creduto che fosse famiglia e invece.....?
Se Troisi diceva "Credevo fosse amore ed invece era un calesse", cos'è l'invece di famiglia? Come trovare una descrizione dell'assurdità dell'investire nei sentimenti e nella rete delicata e fragile dei rapporti e poi trovarsi con un pugno di mosche?

Le fragole in tavola; i piani per la vacanza; le ore notturne d'estate serene e pacate a vedere un film; i gatti arruffati e i cani da portare al parco; la gioia di tornare da ogni viaggio con un regalo in più; gli inviti e le visite a sorpresa; il sorriso largo e gli occhioni blu sgranati.
Adesso invece c'è un ragazzo scontroso (QUATTRO) che lo è ancora di più, la luce accesa anche di notte, il magone che sale, i pianti e il passare davanti a quella strada (ineluttabilmente vicina, inevitabile) e sentirsi stringere lo stomaco.
Adesso c'è da ricostruire, da consolare chi non vuol farsi vedere sofferente; c'è la delusione e il lungo pianto di questa strana primavera.
C'è la ragione che dice: va bene così, sono ragazzi. Ma c'è il dispiacere e la ferita di tuo figlio che chiama ad altri sentimenti.
L'impotenza: che siamo genitori a fare, se poi non sappiamo difendere?
Le foto da "epurare", da sfogliare velocemente per non soffrire.
La mia voglia di fare famiglia, di allargare i confini, di includere: è eccessiva, si dimostra tale, fa soffrire. Me, anche me.


Credevo fosse famiglia ed invece era.... ?

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/abbandonaretara/trackback.php?msg=13419382

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
mpt2003
mpt2003 il 20/06/16 alle 18:02 via WEB
è sempre famiglia, un po' dolorante però; e hai voglia a dire "si deve fare le ossa, serve per crescere" e tante altre cose che ci si racconta per sopravvivere noi stessi al dolore che vediamo nei loro volti. Avresti voglia di prendere su di te, che ne hai passate tante, il dolore per un amore finito, ma tocca a lui e tu non puoi che assistere al suo far finta di niente sperando che una sera riesca a farsi consolare, a darti la possibilità di dirgli quello che vorresti dirgli o forse, semplicemente, abbracciarlo. Essere genitori e pure questo: un equilibrio che è un cesello tanto è delicato.
 
 
odio_via_col_vento
odio_via_col_vento il 21/06/16 alle 15:06 via WEB
dici cose giustissime e veramente condivisibili da chiunque sia genitore di adulti o quasi adulti
 
arw3n63
arw3n63 il 20/06/16 alle 19:13 via WEB
Una sensazione d'impotenza, non si possono proteggere dalle delusioni della vita, devono farsi le loro esperienze, si può solo far sentire che ci siamo, per qualunque cosa l'affetto della famiglia, quella d'origine, c'è. E poi poco alla volta passerà, vedo mio figlio qualche anno fa ed oggi...sembrava non potesse sopravvivere ad un distacco...oggi la nuova morosa è diventata di famiglia, lui di nuovo felice e sorridente,nel mio intimo, penso che sia stato meglio così, ma non glielo dico :-)
 
 
odio_via_col_vento
odio_via_col_vento il 21/06/16 alle 15:07 via WEB
certo: forse non diremmo loro queste cose nemmeno in punto di morte.:)
 
francy_62
francy_62 il 20/06/16 alle 19:24 via WEB
L'invece di famiglia è... sofferenza. Sia che quella potesse essere la famiglia di un figlio, che la propria o quella dei propri genitori. Si soffre sempre e comunque.... Ah! Che bello farsi una famiglia! Ma anche no!
 
 
odio_via_col_vento
odio_via_col_vento il 21/06/16 alle 15:08 via WEB
mah, certo un po' di sofferenza c'è. Talvolta nemmeno poca. Ma in questo caso cercavo una parola che denunciasse l'assurdità (come "calesse", appunto): tanto per sdrammatizzare.:)
 
diogene51
diogene51 il 20/06/16 alle 22:12 via WEB
Così è la vita. Io credo che non sono solo i figli ad aver bisogno dei genitori, fino ad una certa età, è ovvio, anche i genitori hanno bisogno dei figli, dopo averli cresciuti. Vorrebbero avere una comunicazione, e invece no. Bisogna comunque continuare ad occuparsene, anche se alla lontana, spesso molto alla lontana. Non scrivo cose per sentito dire.
 
 
odio_via_col_vento
odio_via_col_vento il 21/06/16 alle 15:09 via WEB
Capisco: e se in passato abbiamo sperato che certi atteggiamenti appartenessero all'adolescenza, le distanze che permangono in età adulta sono più difficili ad accettarsi
 
atapo
atapo il 21/06/16 alle 19:16 via WEB
E' dura vedere che i figli hanno problemi e riconoscere che possiamo farci ben poco, se non assicurare la nostra presenza e disponibilità e... aspettare i tempi, i modi, l'alleggerirsi delle tensioni e delle situazioni. E' anche e soprattutto questo il nostro accompagnarli all'età adulta, che non sarà senz'altro come noi la immaginiamo per loro. Lasciami dire che secondo me sarebbe meglio trattenere come mamme la nostra voglia di "fare famiglia", ma accogliere con leggerezza e senza farsi troppe illusioni i loro tempi e le loro scelte. Ma forse è un discorso che si fa meglio a voce...
 
 
odio_via_col_vento
odio_via_col_vento il 22/06/16 alle 09:46 via WEB
capisco: ma certi moti spontanei dell'anima, certi atteggiamenti di base non ce li facciamo da soli
 
stradanelbosco
stradanelbosco il 22/06/16 alle 01:12 via WEB
" ...non ritornare sulle labbra che ti hanno abbandonato..." __M. Kisling de Montparnasse ( se è così). DIGLIELO!!!
Purtroppo a volte quelle labbra sono tutto e allora ecco che non si può fare altro che ritornarci. Forse è un errore, ma è quello che accade sovente. Un saluto!!
 
 
odio_via_col_vento
odio_via_col_vento il 22/06/16 alle 09:46 via WEB
chissà se è un errore: io l'ho fatto e poi è andata bene e a lungo.
 
   
stradanelbosco
stradanelbosco il 22/06/16 alle 09:51 via WEB
vuol dire che quelle labbra non erano tutto..... E allora hai fatto benissimo, ringraziando il Padreterno! Ciao
 
magdalene57
magdalene57 il 22/06/16 alle 10:55 via WEB
Mio figlio è statpo "mollato" due volte. Aveva fatto vacanze con la ragazza, conosciuto i genitori, passato capodanno e altre feste in famiglia con loro, e poi s'è trovato estromesso. Io penso che avessero fatto tutto troppo in fretta. Includere i genitori, le famiglie, quando si è così giovani, è bello, ma allo stesso tempo, secondo me, sbagliato. Perché poi ci si affeziona, si cerca di creare atmosfere giuste per tutti, e magari, poi, succede che uno dei due vive come "troppe" queste atmosfere. Come un "impegno" che quando si è così giovani, si cerca, ma poi si rifugge. Sarà un caso, ma mio figlio non mi ha mai portato a casa le sue ragazze, che però vivevano altrove. Mi ha permesso di conoscerle, questo si, ma tassativamente proibito di "frequentarle"... E' un mondo difficile, vedi come son diversi tra loro gli stessi ragazzi, immagina i rapporti. L'unica cosa "positiva", però, cara mamma Ody, è che nessuno dei nostri due ragazzi ha reagito male, nessuno dei nostri due ragazzi ha mai pensato di non rispettare la volontà delle ex fidanzate. Dobbiamo essere orgogliose e serene. Rispettano le donne. Troveranno quella giusta per loro.
 
 
odio_via_col_vento
odio_via_col_vento il 22/06/16 alle 19:18 via WEB
ma certo! Mi vengono i brividi anche solo ad immaginare certi drammi. Sì, forse era troppo, o forse troppo poco, chissà. La mia ex-quasi-nuora era già volta verrso una vita vera, un impegno. Il mio QUATTRO è un adolescente "prolungato"
 
ildiariodellalinda
ildiariodellalinda il 23/06/16 alle 13:28 via WEB
Mi dispiace tanto per quattro ... e anche per te, leggo e penso anche alle mie nipoti, che hanno fatto la stessa cosa, ma poi che fare? Si smette di accogliere, si va contro la nostra voglia di essere socievoli con tutti? Forse dovremmo accogliere con moderazione, insomma, tanto non c'è mai la soluzione giusta, si vive il momento e facciamo quello che ci sembra meglio, poi guarderemo sperando di raccattare i cocci <3. Un abbraccio forte!
 
 
odio_via_col_vento
odio_via_col_vento il 25/06/16 alle 16:14 via WEB
io speravo di non averne provocati di cocci, proprio per niente.:)
 
   
ildiariodellalinda
ildiariodellalinda il 26/06/16 alle 22:39 via WEB
:D caspita... volevo dire di non raccattare cocci ...
 
vi_di
vi_di il 27/06/16 alle 12:17 via WEB
... era un tentativo di famiglia. E. come tutti i tentativi, poteva riuscire o no. Non è riuscito, ed è inutile analizzare, scavare, domandarsi perché. Così com'è peregrino chiedersi cosa si è genitori a fare se non si può difendere i figli: siamo genitori per amarli, per essere con loro. Il resto è libero arbitrio. Tempo al tempo, è l'unica cura, amica mia.
 
 
odio_via_col_vento
odio_via_col_vento il 27/06/16 alle 14:53 via WEB
infatti: ma a botta calda, come si dice, è proprio una "botta"!
 
Roberta_dgl8
Roberta_dgl8 il 03/07/16 alle 08:03 via WEB
è la vita. C'est la vie, direbbero i francesi, MA, noi siamo diversi... c'è tanto in questo post. Mi sono rivista io, in maniera diversa, ma uguale. Le foto da epurare.. quel che avremmo voluto, una famiglia unita, e felice, nel tempo e sul tempo, col tempo insieme a noi, che siamo il tempo. e non è che ci sfuggiamo, NO. Si chiama vita, con le varianti e variabili del caso, ma che niente succede a caso. Succede, che gli intrecci sono mossi da un mistero che non ci è dato di sapere/capire, fino in fondo. Ed è forse, meglio così. Buona domenica e grazie. Roberta
 
 
odio_via_col_vento
odio_via_col_vento il 04/07/16 alle 02:10 via WEB
Nonostante che per l'età dei 2 ex-colombi la si potesse definire "una cosa da ragazzi", noi tutti ci avevamo investito molto a livello affettivo. Poi, guardandoci intorno, dobbiamo giustMente ridimensionare: ma all'inizio non è stato facile.
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Antomarinaretta il 16/07/16 alle 09:16 via WEB
Ciao cara Ody , il tuo post mi ha fatto tornare in mente una situazione analoga/ inversa capitata a me . Mia figlia dai tempi del liceo stava con un ragazzo che seppur in maniera delicata era entrato a far parte di "noi" , io in particolare mi ero molto affezionata ..e quando lei torno ' dicendomi in poche parole ( come sua tendenza ) che si erano lasciati ...io...ho avuto una reazione emotiva piuttosto scomposta , me ne pento ancora ma non sono riuscita a controllare il senso di perdita ed il dolore per quello strappo . Credo che lei non abbia gradito le mie lacrime e la mia angoscia ma non ho saputo far altro...
 
bimbayoko
bimbayoko il 11/08/16 alle 23:13 via WEB
Anche mio figlio si è ritrovato suo malgrado in una tempesta d'amore,anche se a quindici anni sembra una parola troppo grande.Noi mamme sappiamo stare più o meno discretamente in disparte e accogliere,consolare quando serve ma anche spronare a guardare avanti.Un abbraccio
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

AGGIUNTE AL BLOG

Spesso qui non c'è posto per il mio personale rapporto tra pensiero e immagine.
E allora ho deciso di aprire un FOTOLOG: 

DALLE STELLE ALLE STALLE


Mi faranno piacere le vostre visite

 

AREA PERSONALE

 

HUMAN CALENDAR.COM

 

TAG

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Marzo 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

cassetta2roberto.berrettoniossimoraAllievo2007mattera2odio_via_col_ventoOgniGiornoRingraziotrampolinotonantetrixtyamistad.siemprempt2003marinogiuseppa6mmanuela1233piccodglmagdalene57
 

LA FATICA È SEDERSI SENZA FARSI NOTARE

Tutto il resto poi vien da sé.
(Cesare Pavese)

web tracker
 
Citazioni nei Blog Amici: 154
 

HIC SUNT LEONES (OVVERO EXTRA-CONFINI)

Non solo mamma (lo spassosissimo diario di una madre di 3 maschi)

Ciurmamom (una madre indaffarata di 6)

Buba (una foto-e una poesia al giorno)
Prima o poi l'amore arriva (come sopravvivere ironicamente ad una separazione)
Ho sposato un beduino (una mamma alternativa, in esilio a Pisa)
Vesnuccia (da Torino una vita quotidiana con amore)
La casa sull'albero (ex-Sandali al sole)
Prendo appunti (la Profe, sempre Profe ma non commentabile)
Advanced Style (la moda delle bellissime "vecchie babbione" che hanno coraggio)
La Santa Furiosa (credevate di conoscere l'Orlando furioso, vero? questa ne è un'ottima alternativa)
Vita da museo (ora su Wordpress)


 
 

ULTIMI COMMENTI

Un saluto dal 2024
Inviato da: cassetta2
il 25/02/2024 alle 16:14
 
Per me è stato un pò un piccolo trauma ritornare su questo...
Inviato da: trampolinotonante
il 02/11/2023 alle 16:44
 
Come passa il tempo! Sembra ieri! Eppure è stato bello,...
Inviato da: trampolinotonante
il 02/11/2023 alle 16:38
 
Ciao, Tara! :))) Come va?
Inviato da: amistad.siempre
il 10/02/2023 alle 16:18
 
Ti ho vista, sei passata da me, silenziosamente... E'...
Inviato da: atapo
il 09/12/2022 alle 11:33
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

PAPERBLOG

 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963