Blog
Un blog creato da rustyprof il 13/10/2006

PETRONIUS ARBITER

"La missione di ogni essere umano consiste nell'essere una forza della natura e non un grumo agitato di guai e di rancori che recrimina perché l'universo non si dedica a renderlo felice". (G. B. Shaw)

 
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 40
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

ikomnicolescu_valentinarosy.palazzolorustyprofcassetta2SPARK65bimbayokobutturinioriettaarianna680emilio.guadalupomarcoreksabina.appaltisrloperabuonsanticleliaraslaurapetito
 

ULTIMI COMMENTI

Impegnatevi di più con i post non posso essere l'unico...
Inviato da: cassetta2
il 21/10/2020 alle 11:39
 
ecco, appunto! Il Grande Gioco della Scuola prevede che lo...
Inviato da: rustyprof
il 24/12/2015 alle 01:03
 
miiiiiii...mi son innervosita ioooo
Inviato da: twisted_roots
il 22/12/2015 alle 14:48
 
ehm, no......
Inviato da: rustyprof
il 04/12/2015 alle 23:00
 
0___O università della QUARTA età?????
Inviato da: twisted_roots
il 04/12/2015 alle 18:00
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« La Primula RossaMea culpa »

Caro amico ti scrivo

Post n°722 pubblicato il 12 Agosto 2015 da rustyprof
 

Caro amico immaginato,

ti scrivo questa lettera per ringraziarti per tutto ciò che in questi lunghi anni mi hai dato. Ti ringrazio per avermi fatto crescere, per avermi reso una donna più consapevole e una professionista più assertiva; per aver migliorato il mio rapporto con la tecnologia, per avere ascoltato le mie idee, per averle criticate quando erano balzane e per averle esaminate con occhio severo quando sapevi quanto fossero importanti: se oggi occupo questo posto lo devo anche a te. 

Grazie a te ho imparato il gusto della battuta pungente che rimette al posto l’impertinente senza essere sgarbata, ho imparato a scrivere un reclamo tanto forte quanto cortese; ho imparato il valore di uno sguardo fermo e di un rifiuto netto.   

Grazie per le notti insonni a tenerti la testa mentre, ubriaco, mi vomitavi addosso tutta la tua frustrazione; grazie per le ore passate a confortarti, a riesaminare con te gli insuccessi, a darti la carica: a te i successi, a me le occhiaie. Grazie a te ora mi godo notti intere a riposare, mi godo il mio viso finalmente rilassato nello specchio, un’abbronzatura degna di questo nome e gli sguardi ammirati degli uomini quando mi ricordo di essere carina. 

Grazie per gli incubi, per gli attacchi di panico nel cuore della notte; grazie per tutto ciò che ho celato e tutto ciò che ho raccontato non a te, certo; grazie per avermi rivelato quanto grande può essere il cuore di una sorella e quanto gretto l’animo di un uomo.

Grazie per avermi portato ad una grande conquista, caro amico immaginato, vivo solo nella mia testa: d’ora in avanti farò a meno di te.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 

TUTTI I SANTI LUNEDÌ E VENERDÌ