Pass Laureati La Regione Puglia Proroga La Finestra Temporale-Divisione Informazione-

Bari,Sede Regione Puglia
Bari,Sede Regione Puglia

La Regione Puglia proroga fino al prossimo 22 novembre il pass per i laureati universitari,una decisione che fa tirare un sospiro di sollievo dopo le critiche dei giorni scorsi.I fatti ci dicono che in un primo tempo l’Avviso Pass Laureati 2023, era stato chiuso dopo sole 21 ore dalla pubblicazione a causa dell’esaurimento delle risorse disponibili, ovvero 2.300.000 euro.Gli uffici dell’assessorato regionale si erano mobilitati immediatamente per fare in modo che ci fosse una proroga o quanto meno dare la possibilita’ai ragazzi pugliesi di accedere ai corsi post-laurea,il vicepresidente regionale Casili si dichiara soddisfatto ed aggiunge”gli uffici che si sono messi subito a lavoro per permettere una più ampia partecipazione all’Avviso, molto atteso,mi auguro che vengano anche risolte le criticita’e i i ritardi nei pagamenti alle Scuole di Formazione per le attività svolte. 

Iniziativa Della Regione Puglia Nella Giornata Internazionale Sul Diabete-Divisione Informazione-

Bari
Bari

A Bari si e’svolta una conferenza per la presentazione d una iniziativa nell’ambito della giornata internazionale su Diabete, in collaborazione con l’istituto Margherita di Bari per sensibilizzare alla prevenzione del diabete e diffondere informazioni corrette su questa patologia che colpisce circa il 6% della popolazione italiana.Prevede un incontro, in programma presso l’Istituto il prossimo 13 dicembre, con alunni, genitori e docenti per sensibilizzarli su queste tematiche, alla presenza di un clinico esperto, e la contestuale illustrazione di alcune iniziative interattive,Chi soffre di diabete deve seguire quotidianamente molte regole per tenere costantemente sotto controllo la propria condizione, per quanto riguarda i livelli glicemici e i fattori di rischio che incidono su tali livelli, vivendo quindi una quotidianità fatta di attenzioni mai trascurabili.Per l’assessore alle poitiche giovanili baresi Romano”Questo progetto pilota si inserisce, quindi, in una programmazione più ampia, e siamo molto contenti di farlo partire. È fondamentale raccontare e fare informazione sui temi che riguardano il diabete, anche per eliminare ogni forma di stigma o di tabù. Bambine e bambini, con le loro famiglie, devono essere consapevoli che oggi, grazie alla ricerca scientifica, si può vivere una vita normale ed equilibrata, nel rispetto delle prescrizioni mediche.

Due Monumenti-Simbolo Illuminati a Foggia Per Iniziative Per Il Terzo Settore-Divisione Informazione

Foggia
Foggia

La Fontana del Sele, dinanzi al Pronao della Villa, e Palazzo di Città, sede del Comune, sono i monumenti simbolo di Foggia individuati per essere illuminati con luci colorate e sensibilizzare così i foggiani su alcune tematiche sociali poste all’attenzione dell’opinione pubblica da realtà nazionali associative del terzo settore.L’Amministrazione Comunale, infatti, ha deciso di aderire ad alcune campagne di sensibilizzazione promosse da realtà del terzo settore ed in calendario nei prossimi giorni.Si parte il 16 novembre con l’adesione alla Giornata Mondiale sul Tumore al pancreas che coinvolge 95 organizzazioni internazionali e 35 Paesi. Si tratta di una malattia con un tasso di sopravvivenza molto basso in confronto ad altre neoplasie, questo a causa della difficoltà nella diagnosi precoce che spesso rende tardivi i possibili interventi. A promuovere l’azione in Italia per divulgare informazioni e fattori di rischio per la salute l’associazione Nastro Viola. I due monumenti saranno illuminati di viola per far luce sull’argomento.Il 17 novembre  15esima Giornata Mondiale della Prematurità,in questo caso si intende far luce sulle problematiche che vivono le famiglie e i bambini nati prematuri. In questo caso a promuovere l’iniziativa è la Società Italiana di Neonatologia (SIN)

Pubblicato Da Cittadinanzattiva Puglia Un Dossier Sui Rifiuti-Divisione Informazione-

Matteo Valentino Cittadinanzattiva Puglia
Matteo Valentino Cittadinanzattiva Puglia

Il segretario regionale di Cittadinanzattiva Puglia, Matteo Valentino, presenta i risultati dell’annuale Dossier Rifiuti 2023 edito dall’Osservatorio Prezzi e Tariffe di Cittadinanzattiva, realizzato nell’ambito del progetto “Vita da generazione spreK.O.”.Nei dati diffusi si rileva che di 409€ la tassa per i rifiuti pagata in media nel 2023 da una famiglia pugliese, rispetto ai 320 della media nazionale, con alcune differenze tra i capoluoghi: si va dai 464€ di Brindisi ai 358€ di Lecce. In Puglia, la tariffa è aumentata dell’1,8% rispetto al 2022, e a Andria in particolare si registra un incremento del 3,6%”.L’indagine di Cittadinanzattiva ha interessato le tariffe rifiuti applicate in tutti i capoluoghi di provincia italiani nel 2023, e ha preso come riferimento una famiglia tipo composta da 3 persone ed una casa di proprietà di 100 metri quadri.”vogliamo fornire un quadro generale del servizio di gestione dei rifiuti, dal punto di vista del servizio erogato al cittadino, che possa essere utile ai policy maker e agli enti gestori su più livelli al fine di individuare e valutare criticità e opportunità grazie ad un confronto tra le diverse gestioni”ha concluso Valentino.