Blog
Un blog creato da gaza64 il 10/04/2010

Altromondo17

Visioni di ciò che sarà

 
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 91
 

I MIEI LINK PREFERITI

- Arte
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: gaza64
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 49
Prov: PG
 

 

Libere associazioni

Post n°286 pubblicato il 17 Ottobre 2014 da gaza64
 
Tag: scelte

 

Si assomigliano tutti per la stessa ragione che li muove.

Quasi mai per quella che li ferma.

 

 
 
 

Tempesta

Post n°285 pubblicato il 15 Ottobre 2014 da gaza64
 

 Gilbert Garcine

Gli dicevo:

"Passa",

e lui passava.

 

Era solo un pensiero.

 

E poi mi ritrovavo sempre lì,

sulla riva.

E lui tornava.

 

Gli dicevo:

"Stai calmo",

e lui si agitava.

 

E l'orizzonte diventava nero,

e l'acqua saliva.

 

Mi dicevo:

"Non avere paura",

ma la paura non sentiva.

 

Voleva essere ascoltata, invece,

ed io l'ho capita.

 

Torna, quell'acqua scura.

La sento, ma non mi chiama.

 

E lui mi dice:

"E' passato",

ma io so

che non è mai finito.

 

Perché è solo un pensiero agitato.

Un orizzonte nero.

Un mare in tempesta.

Una paura infinita e muta.

 

Una vita chiusa dentro una silenziosa richiesta.

Non ancora esaudita.

 

 

 
 
 

Il gatto Matto

Post n°284 pubblicato il 11 Ottobre 2014 da gaza64
 

 

Sono il primo di quattro gatti matti.

 

Nero e bianco

o

bianco e nero

come i miei fratelli.

 

Non essendoci un colore predominante

ce li scambiamo:

tanto poi tornano sempre dov'erano.

 

Che siamo matti ce lo dicono tutti.

Perciò ci chiamiamo:

Matto Tutto uno

Matto Tutto due

Matto Tutto tre

Matto Tutto quattro.

 

In totale siamo dieci o forse uno solo.

 

Dipende dalla circostanza

e dalla necessità del momento.

 

Perché a volte è meglio pensare di essere in tanti,

che un gatto matto soltanto.

 

Seppur di quattro. 

 

 

 
 
 

I tuoi appunti

Post n°283 pubblicato il 06 Ottobre 2014 da gaza64
 

 

Di sofferenza traduci l'esperienza.

Sillabandola piano come a scuola,

ché a ricordarla tutta bisogna ripeterla spesso e

dimenticarla non è mai stato il compito assegnato,

nemmeno ora.

 

La traduci spezzandola in più parti,

coniugando gli spazi restati vuoti con i

piani, ma è una costruzione che non funziona

se non a renderla incomprensibile pur avendola

spostata altrove.

 

Di sofferenza incalza il racconto che

non procede secondo gli schemi della narrazione ma

del suo opposto.

Perché il silenzio dovrebbe essere totale

in sua presenza,

ma quella presenza, pur tacendola, resta.

 

La gomma non basta.

Strappare il foglio e ricominciare non è concesso.

Tracciare righe sopra creerebbe solo confusione

tra le parole.

Sofferenza insegna bene a ricopiare mille volte.

Sempre la stesso concetto.

E l'unica consolazione non è sperare che finisca.

Ma che non debba mai più ricominciare.

 

 

 
 
 

Ki

Post n°282 pubblicato il 02 Ottobre 2014 da gaza64
 



Quanta debolezza in quella forza che

il più debole non potrebbe ostentare mai, 

se non perdendola.


 

 

 
 
 
Successivi »
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Samoa16serenella1210Nues.sblanche.fborotRelesaminatoreMarquisDeLaPhoenixilsegretodiNoashangri.laeugenia1820LUNA13Fsifabrivaniloquiopsicologiaforenseitalianoinattesa1
 

ULTIMI COMMENTI

Grazie, Gabri.
Inviato da: RobertoDiGi
il 19/10/2014 alle 20:09
 
Per ogni istante d'esistenza..
Inviato da: Nues.s
il 19/10/2014 alle 19:54
 
...ed io mi associo con le note di Sakamoto. un pensiero da...
Inviato da: italianoinattesa1
il 18/10/2014 alle 17:38
 
Ciò che così sensibilmente descrivi rappresenta, per me,...
Inviato da: gaza64
il 18/10/2014 alle 09:54
 
Ed io ti ringrazio di cuore per averlo fatto...Buona...
Inviato da: gaza64
il 18/10/2014 alle 09:33
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom