Community
 
KA_again_PUT
   
 
Blog
Un blog creato da KA_again_PUT il 29/05/2008

Mr.K torna...forse..

questo blog è aperto in molti giorni feriali: spesso dalle 9.25 alle 13.43, qualche volta dalle 14.12 alle 15.30, raramente dalle 17.19 alle 19.17. mai oltre e festivi.

 
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

I MIEI BLOG AMICI

- vitan viaggiante maryland
- InCURIOSANDO - smilla
- sunny91
- XYZ - machiseeeee
- LA ECO DELLA CERNIA - domatricedicetrioli
- I Pensieri di Stefi - ragazzainterrotta
- A Room of Ones Own - laxmi
- Sex&theCity - kastani
- IL MONDO DI CRISTINA -dramingCr
- Virgos Girl @ SF - allessor
- Miss Xenya
- Vita da Venere - la vener
- erom
- MiSsSrefus
- La SCIENZA - clickonmyhear
- BORDERLINE - sirenadipalud
- POSSO FARE STA VITA? rox.r
- me - ellin
- Io..daphn
- BLOG BANNATO - incazzataner
- Stregolandia - lamagicastregett
- SARA - luxurian
- il ritorno - back2thecomm
- Misacheritorno... - mayaros
- Addictedtochaos
- MAYA - may
- . Venere Liquida .
- PeNsIEri - biondin
- MY REVENGE - medeamyst
- dove siete finiti? - elly
- IMMAGINA... - elekan
- non cerco nessuno... nora66
- Candyful - Miss_Cand
- OTRA VEZ.. - libertang
- BUBUSETTETEEEE...- New_tiffan
- di tutto un po - dilm_
- FREEDOM - valencienn
- sognando l amore - terremot
- parole in libert&agrave; - marcellin
- curiosando - simooooo...
- Flower Caf&egrave; - mynameisviole
- The.Butterfly.Effect - Your_gir
- my soul - ladycryst
- LeCoccinelleVolano - fragol
- FANTASTICA - monik.
- Segreti di Fata - gelsm
- _pensieri sparsi_ - biondin
- pausa pranzo - ladmor
- CIOCCOLATA FONDENTE - ladydolc
- Carta e Penna... - cinzia6
- Lisa - lisa
- Perennemente Sospesa - dolcepincife
- IoStoConGliHippo!! - impazzes
- La rinascita...... - selena 197
- singolare femminile - wait.andst
- SARA SOGNA - sara.princess19
- jaden - jaden
- Libro Aperto - marjka196
- ~ Da.AdessO.In.pOi! - mitika ecc ecc
- Elys blog - Poison83
- S_CAROGNE - sara_197
- larte della vita -
- come su un altalena
- La mia Vita -
- 100%caos_inside - punksenzady
- Essere Donna - ioribel
- Ritroviamoci.. Qui!!
- TRA ME E ME - barracuda...
- i miei sogni - sonounic
- Riflessioni - Kimim
- ...r&eacute;veil en Italie
 
Citazioni nei Blog Amici: 33
 

 

« CAP 27 - Il partyCapitolo 29 - Party night 1 »

CAP 28 - il cattivo maestro

Post n°186 pubblicato il 10 Marzo 2011 da KA_again_PUT

Bussano alla porta, sono in canotta e pantaloncini...temo possa essere Eva. Se entra ora, la butto sul letto e faccio una di quelle cazzate che te li ricordi a lungo...non rispondo di me...ho voglia di scaricarmi, e Eva con tutta la sua carica che si porta è una bomba atomica su due lunghissime gambe

non so se aprire...inutile chiedere chi è, se è Eva devo aprire

mi viene in mente Kera, che non ho più visto, e soprattutto vorrei rivedere, pensando a lei automaticamente giro la chiave nella toppa, e abbasso la maniglia...so che non è lei, non potrebbe esserlo, ma il mio cervello dice che ci vedremo ancora, il mio sesto senso la vuole con tutte le sue forze

mio cugino mi sorride a venti denti...del colore delle zanne d'avorio, anche la pelle è lattea, abbiamo preso precchio sole ma lui è rimasto chiaro, gli si sono schiariti anche i capelli di un biondo strano, giallino...

"andiamo cuggì!" mi guarda, e piega la testa da un lato in un eloquente cenno...poi aggiunge "....vieni vestito così..." mette la bocca a punto, si gratta il barbozzo senza barba " pari un pusher di Los Angeles...sai uno...di quei negri bang bang wuozz ap!" poi scrolla le spalle

io mi guardo, poi getto un occhio allo specchio, la canotta non riesce a contenere la spalla, è bianca a contrastro sparato sul braccio abbronzato, io al contrario di lui sono brunito, capelli arruffati e occhi splendenti, rispondo " macchè...mi vesto..."

stavolta guida mio cugino, lo fisso " e la patente?" anche perchè ci sta andando pensante con il gas, altro che ritiro della patente se ci fermano finiamo dentro.

ride "tutto a posto", fa il segno con pollice e indice a cerchietto "occhei! stasera viene sia il giudice che deve esaminare la mia pratica che il capo della polizia..." ha la faccia soddisfatta "alla festa li faccio divertire sicuro, vedrai che saranno indulgenti...molto indulgenti..."

parliamo del più e del meno, di auto, di moto, dei problemi dell'Italia ... dò un'occhiata alle nostre spalle e vedo che non abbiamo uno dei range rover che con i vetri scuri e pieni di pallottole sono sempre pronti a cavarci di impaccio, eppure non avverto alcun senso di pericolo

mi arriva un sms sul cellulare "mi manchi..." mi fa subito piacere, solo che non ho il numero registrato in rubrica, mi scervello nel tentativo di ricordare a chi potrebbe appartenere, ma è un tipo di abilità che non mi appartiene...ho una memoria che funziona per argomenti totalmente diversi...

mio cugino mi indica un muro di cinta di mattoni rossi, la struttura è immensa, e sventolano due bandiere. ha dei campi sportivi intorno, ed è adagiata contro una magnifica collina verde semraldo subito fuori la città. parcheggiamo poco distante, il cancello è chiuso..."facciamo il salto della rete?" scoppia a ridere...da ragazzi eravamo dei novelli esperti del parkour, saltavamo aggrappandoci con le mani, scalando con i piedi, e tirando la rete con le mani la rete diventava una scala, arrivati in cima una capriola e i piedi erano già dall'altra parte.

in cima c'erano tre linee di filo spinato, io arrivai con un polso graffiato, mio cugino con uno strappo sulla camicia di gucci. ci guardammo come due cretini, eppure dopo dopo dieci secondi ci ritrovammo all'interno del recinto.

cominciammo a correre con passo felpato verso l'ingresso di quello che sembrava essere il corpo principale, quando io sentii dei passi pesanti dietro di noi, mi girai di scatto e vidi mio cugino che si era voltato anche lui. effettivamente eravamo inseguiti, da un uomo barbuto con passo pesante, e fiato grosso...

si avvicinò rapidamente, si fermò davanti a noi piegato in due con le mani sulle cosce, l'esclamazione mia e su fu "Franco!"...poi io aggiunsi..."che ci fai qui?"

"ho visto che voi giocavate all'uomo ragno" Franco si passò una mano sul ventre morbido come la sua barba "poi ho visto che c'era una porticina aperta nella rete...e vi ho seguito"

mio cugino guardò la camicia strappata "fanculo!"...poi riprese ad avanzare "andiamo su...non fate casino..."

entrammo, i corridoi erano semi deserti, gli ambienti semplici ma ampi e generosi "Ka, tu le porte a sinistra io quelle di destra" indicò con il dito, il corridoio era simmetrico con un gesto del braccio lo spacco a metà, una parte a me una a lui..."Franco te vai a vedere dietro l'angolo..."

aprii la prima porta, c'era un'anziana impiegata che mi guardò con aria interrogativa, aveva un vestito marrone e camicetta azzurra, ovviamente degli occhiali da talpa libraia, io sorrisi...e feci gli occhi dolci....richiusi la porta con gentilezza e aprii quella successiva, una sala vuota con un tavolo al centro. poi quella dopo, ogni volta che entravo e uscivo controllavo mio cugino dall'altro lato, anche lui proseguiva quindi l'esito era negativo...arrivammo fino in fondo al corridoio ma del maestro non vi era traccia

lui mi guardò con aria interrogativa "ma Franco? dov'è?" 
scrollai le spallle...tornammo indietro, e girammo l'angolo dove sarebbe dovuto essere c'erano solo due porte, quindi non valeva la pena dividersi per battersi quell'area. aprimmo la prima porta, e c'era una biblioteca con un uomo anziano in giacca e cravatta dietro un enorme registro. fece per chiederci qualcosa, ma si ritrovò la porta chiusa, e la penna a mezz'aria...cominciava a scemare la  voglia della pugna, lo scatto rabbioso e lo schianto di ossa, la voglia di sangue sulle mani...

aprimmo l'ultima porta e vedemmo Franco, che stava martellando con il pugno chiuso il cattivo maestro, dava un pugno poi tirava su la mano, e un altro...a tempo, uno dietro l'altro sempre con lo stesso ritmo, e quello accusava ogni colpo, e lui senza battere ciglio alzava di nuovo il pugno, e ancora lo abbatteva sulla sua faccia...si fermò con il pugno a mezz'aria, e si girò a guardarci "che c'è?"chiese...poi si rimise a guardare il maestro, e riprese a colpirlo con la stessa cadenza da macchina...non rallentava....io e mio cugino scoppiammo a ridere. quello era tutto pesto, e Franco avrebbe continuato imperterrito se non lo avessimo chiamato...mio cugino avrebbe voluto aggiungere una frase ad effetto, per spaventare a morte il cattivo maestro, ma quello quando ci vide si rese conto che la sua grama situazione si stav velocemente moltiplicando per tre...

mio cuginoo gli disse che se non fosse sparito velocemente, sarebbe tornato...

Franco si alzò di scatto, la morsa con la quale lo teneva per il bavero si allentò e quello si affloscio al pavimento

"andiamo, che stasera c'è da divertirsi..." e così uscimmo

questa volta evitando acrobazie, che ci avrebbero procurato altri strappi e lividi e ci facemmo guidare da Franco verso la porta nella rete.
aperta. 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

roccaprioragiuliocrugliano32dimmiperchecavolodiving0gerobifshine_outgaetanoamgcarellinoSmilla79DIAMANTE.ARCOBALENOeuro80ImpazzescionPEDDROguidoilbus1970forallsrl
 

ULTIMI COMMENTI

Dopo oltre due anni di tuoi silenzi abbiamo perso un pò il...
Inviato da: simona_77rm
il 28/02/2014 alle 11:37
 
weee ma dove sei finito??? intanto ti faccio gli auguri...
Inviato da: missxenya
il 21/12/2012 alle 11:42
 
AUGURI! Dove sei?
Inviato da: m.a.r.y.s.e
il 05/07/2012 alle 14:53
 
pure io manco...a lungo!!! ahahahha ;-)
Inviato da: KA_again_PUT
il 17/04/2012 alle 12:48
 
Sono mancata a lungo, e ho pensato di passare a ...
Inviato da: Kastania
il 12/03/2012 alle 15:43
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom