Community
 
il_presiden...
   
 
Creato da il_presidente77 il 03/04/2006

L'uomo illustrato

Blog egoista

COME IERI


William Xerra

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

TAG

 

NOTA - COPYLEFT

Da non  crederci: anche per questo blog si può applicare la definizione di opera di ingegno. Strano vero?
Qualunque opera di cui non si citi l'autore è da ritenersi originale e prodotta dal sottoscritto ed è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons

Creative Commons License

 

ALTRI AMICI

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

ULTIMI COMMENTI

Grazzie!
Inviato da: blog joujoux
il 14/08/2013 alle 09:37
 
il sistema periodico contiene alcuni testi memorabili,...
Inviato da: jocuri online
il 07/09/2012 alle 18:18
 
girl games puzzle games disney games baby games...
Inviato da: games for girls
il 12/05/2012 alle 16:34
 
girl games puzzle games disney games baby games...
Inviato da: dress up games
il 12/05/2012 alle 16:30
 
giochi
Inviato da: giochi per ragazze
il 03/05/2012 alle 00:53
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 41
 
 

 

« Parigi città di mareIl suo nome era Ferenc »

Discutere di sculture

Post n°70 pubblicato il 12 Dicembre 2006 da il_presidente77
 

immagineSola la maestria di Antonio Canova poteva far si che Amore e Psiche rimanessero uniti per l'eternità in un bacio che è da compiersi, ma che allo stesso tempo si sta compiendo. Solo lui probabilmente poteva dare forma in modo eccelso ad un mito che indica una fusione perfetta, ma difficile da raggiungere. Forse solo l'ironia del destino poteva porre, al Louvre, a pochi metri di distanza una Psiche quasi avvinghiata a Mercurio immagine(nella scultura Mercurio eleva Psiche). Mercurio un dio strano, messaggero degli dei, ma  divinità lui stesso, protettore dei viaggiatori, ma anche dei ladri, portatore dei sogni, ma anche conducente delle anime agli inferi, dio dei poeti, ma anche dei bugiardi, una sorta di amante bello e dannato. Il tutto si compie a pochi metri di distanza, dal bianco marmo liscio e perfetto su cui la luce sembra fermarsi incantata, ad un bronzo lucido, ma che sembra più freddo.
È una contrapposizione non cercata, non voluta, ma realizzata senza alcun motivo apparente.
È una contrapposizione ideale che non si può vedere, se non la cerchi, se sei distratto dalla antica e maestosa porta che stai per varcare, se sei distratto dalle altre sculture.
È una contrapposizione forte anche se invisibile, perché la perfetta fusione potrebbe non esistere o spezzarsi e allora neppure l'arte del Canova potrebbe tenere uniti i due eterni amanti.
Amore e Psiche una volta divisi sono condannati ad essere separati per l'eternità? O forse c'è per loro una seconda speranza? Nessuno lo sa. Non lo sanno gli scultori. Non lo sa chi era pronto a deporre le proprie ali.
Forse è tutta un'illusione creata dal caso e vista solo perché si voleva, si desiderava vederla.
Forse questa contrapposizione non esiste e non è mai esistita.
Forse il destino è già stato scritto e neppure le divinità si possono opporre a lui, ma anche in questo caso vale la pena di aver lottato contro questo destino e di averlo precedentemente vissuto.

Dedicata ad un amico

 
 
 
Vai alla Home Page del blog