Creato da fernandez1983 il 03/02/2006
..del vecchio pazzo..
 

Giovanni Falcone

Giovanni Falcone

 

Area personale

 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 

L'AUTORE DEL BLOG

immagine

Alessandro Marcianò

 

Membro Coordinamento Cittadino Italia dei Valori Reggio Calabria, Delegato Italia dei Valori Congresso Nazionale, Membro della Presidenza del Forum del Quartiere di Gallico, inviato giornalistico e radiofonico, addetto stampa APD Gallicese, studente in Ingegneria delle Telecomunicazioni presso l'Università Mediterranea di Reggio Calabria, candidato all'Assemblea Costituente Nazionale alle Primarie 2007 del Partito Democratico con I Democratici per LETTA.

 

immagine

----------------------------------

immagine

immagine

Questa è la Madonna delle Grazie,venerata da sempre dal popolo gallicese..

 
 

Where are you from?

 
Citazioni nei Blog Amici: 218
 

I miei Blog Amici

- my magic life with R
- ALIVE & KICKING
- ALCATRAZ
- _UnA ViTa QuALuNQue_
- DEDICATO
- Agorà
- ME,MY SELF AND I
- The end
- Su per la discesa
- EnJOy The SiLeNCe
- LA VITA è BELLA
- ore 22.22
- ComKirk
- la mia campagna
- osservatorio politic
- Blade Runner
- SCIO'
- BERLUSCONI?NO,GRAZIE
- on_the_air
- PiCcOlAkEtTy
- shrek+asina
- Regno Intollerante
- CARPE DIEM
- Fotosperando
- Regine e cavalieri
- love.....
- Attimi
- SOLI CONTRO LA MAFIA
- ziggygilgamesh
- I am not...
- chicco forever
- XXI secolo?
- Brindisi Plaza
- **PrivateEmotions**
- Liga Fronte Veneto
- Un po' di caffè?
- Polvere di stelle
- Raccolta
- EMOZIONI E PAROLE...
- p.tommaso
- MaryB's world
- ASTROFILOSOFO
- ricambio generazione
- L'anticonformista
- Amici di Gesù
- tante chiacchere
- **°MaRtA1589°**
- Vera,VeVa,Verà,Ve
- Incancellabile
- GIORNALE WOLF
- Golb
- AlexNews
- HopeForTheFlowers0
- FaNtAsTiCaMeNtE_Me
- life of angel *
- la vita è strana
- Italia democratica
- dillemmosa
- Un mondo Verde
- SAIMANTENERE1SEGRETO
- Aiutiamo Michael
- Diario di Bordo
- Politica Pratica
- Gesù è il Signore
- ladywebnet
- IL MONDO DI LINFA...
- IO DEMOCRATICO
- EQUAZIONE DEL CAOS
- I can fly
- i ricordi del cuore
- hunkapi
- USE YOUR ILLUSION II
- riflessioni e poesia
- COMO E VITA
- Finestra sul cuore
- COLORE E PENSIERO
- LIBERTA VIOLATA
- IL MIO MONDO
- Bivio
- adesso abbracciami!!
- chiacchere
- sopravvivere
- PROVE TECNICHE
- SILVIA E IL CANCRO
- Sakura SanKan
- Amica Terra
- come ti vorrei
- Vita da papera
- La mosca bianca
- Pd Palmariggi
- Fidati Attimi
- Condivisione
- Parole & Musica
- Tempeste di sale
- Lidentita italiana
- * kLyMeNe *
- ladyhawke
- *SCHMETTERLINGE*
- Mens Insana
- quasiquaranta
 

Paolo Borsellino

Paolo Borsellino

 

Spread BTP-Bund (10 anni) in tempo reale

Spread BTP-Bund (10 anni) in tempo reale

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 218
 

Ultime visite al Blog

cassetta2tempestadamore_1967ormaliberasfera_di_cristallo08Desert.69kepaperaon_the_airamici.futuroierimarimonti0mgf70mend91antoniettaalessiarezia3foreverfashion84lascrivana
 

Ultimi commenti

Impegnatevi di più con i post non posso essere l'unico...
Inviato da: cassetta2
il 15/08/2020 alle 09:29
 
esperta di poltica: è troppo per lei,tendenzioso affrontare...
Inviato da: mirella darc
il 07/09/2017 alle 18:28
 
buon compleanno
Inviato da: ninograg1
il 16/07/2016 alle 08:34
 
Falcone e Borsellino !
Inviato da: semplicelucrezia
il 16/04/2016 alle 17:44
 
Però hai inserito dei Veri Eroi !
Inviato da: semplicelucrezia
il 16/04/2016 alle 17:43
 
 

Chi può scrivere sul blog

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

« Scommetto che nessun juv...Siamo tutti figli dell'... »

L'espulsione

Post n°2318 pubblicato il 04 Ottobre 2012 da fernandez1983

“No, che sta facendo? No dai, no ti prego no..”, pensava nella sua testa mentre mettevo mano nel taschino. “Eh no dai, cioè non è possibile! Signor arbitro!”. La mia espressione, da giacchetta nera, era di quelle sconsolate. Non volevo tirarlo fuori quel cartellino, ma il regolamento parla chiaro, e dovevo applicarlo. Perché non potevo L'espulsionegraziarlo? Beh, avete presente un bambino che sbaglia? Nessuno vuole punirlo, metterlo in castigo, rimproverarlo o, quando serve, dare na bella sculacciata, ma a volte serve una lezione per far capire l’errore. La prima volta si parla chiaro, la seconda anche, la terza s’inizia a perdere la pazienza, perché ti accorgi che, molto probabilmente, hai parlato col muro, la quarta tiri fuori il cartellino. “No dai, non lo faccio più, giuro. Chiedo scusa, non mi può buttare fuori..”. Cerca di restare in campo l’attaccante, o forse non più di tanto. Quella reazione vuole essere più un modo di fare, atto quasi ad autogiustificarsi, della serie ho sbagliato, sì, ma per stavolta l’ho fatta franca. Ma torniamo indietro, torniamo indietro e rivediamo tutto il film della partita, quante volte l’hai fatta franca? Eh, diverse, e diverse volte ho tenuto il cartellino nel taschino. Ma, da qualche minuto a sta parte, non aspetto altro che un tuo errore, e ne hai fatti di diversi: al primo mi son messo a ridere, perché oramai avevo capito che il cartellino lo potevo sventolare da un momento all’altro. Forse aspettavo il fallo più grave. Ancora lo tengo dentro, ma vedo che ti ribelli. Diventa una guerra di nervi, con me a ridacchiare mentre penso: “Ma guarda che gran faccia tosta ca tieni”, e tu lì, speranzoso dell’ennesima grazia. Cioè, tu vuoi la botte piena e la moglie ubriaca. E non è una domanda, tu vuoi proprio tutto, vuoi comandare le regole, andando proprio contro e nel peggiore dei modi. Ma se tengo te in campo sai che succede? Succede che primo ne risente il gioco, perché quando un giocatore non gioca secondo le regole lo svolgimento ne risente, succede che secondo anche l’avversario ne paga, perché lo ferisci momento dopo momento, e terzo mi prendi per i fondelli, di certo non curante del ruolo che occupo. E mentre tu continui a protestare, eccolo il cartellino: si alza al cielo il rosso che vuol dire fine, espulsione, che vuol dire addio, un rosso che non lascia scampo, dal quale non si può tornare più indietro. Un rosso che, però, vuol dire nuova vita, vuol dire rinascita, vuol dire ricominciare. Ricominciare senza giocatori scorretti vuol dire avere i presupposti per vedere bel gioco, vuol dire avere i presupposti affinché altri giocatori possano esprimersi al meglio e giocare con serenità. Significa anche tornare a respirare aria pulita, nuova, cercare gente che possa avere le qualità e la capacità d’insegnarti qualcosa. Se l’espulso la prende male fatti suoi, deve pensare a cosa m’ha indotto a tirare fuori il cartellino. Il motivo a volte è ben più grave dell’esperienza in campo, così come nella vita, è più grave del numero degli anni trascorsi fianco a fianco con un presunto amico o amica. Credo si debba dimostrare sempre la propria purezza, semplicità, senza avere timori. Dire le cose come stanno, senza che le debba scoprire l’arbitro di turno. Perché poi non si può criticare chi ha preso una decisione se tu non l’hai aiutato prima. E così, a volte il cartellino rosso viene esteso anche ad altri soggetti, chi protesta o chi prende una ferma decisione contro quella che dovrebbe essere la correttezza. In questo caso non ho che fare, devo seguire il regolamento. Il giudice sportivo poi sanzionerà l’espulso: non sappiamo quante giornate verranno date, ma forse quest’allontanamento servirà a capire tante cose, ambo le parti.

Alessandro Marcianò, autore del blog "Osteria... del vecchio pazzo"

 
 
 
Vai alla Home Page del blog