Il mio Blog

L'Amicizia - L'Amore ; Me Stessa

 

LA PICCOLA OCCHI LUCENTI

 

          Grazie infinite Monia,
          mia grande guerriera!

 
 

FACEBOOK

 
 
hit counters

 

 

The Piano Guys
(Adele - Rolling in the Deep)

 

 

TAG

 

ULTIMI COMMENTI

Grazie!
Inviato da: giostella2
il 19/09/2023 alle 23:44
 
Perfettamente d'accordo.
Inviato da: Apollion12dgl0
il 19/09/2023 alle 23:14
 
Si è la luna ... beh sarebbe bello poterla vedere in toto...
Inviato da: giostella2
il 14/09/2023 alle 20:28
 
Vero, poiché distinguo con difficoltà ma mi sembra la luna,...
Inviato da: monellaccio19
il 14/09/2023 alle 18:55
 
Anche la pioggia ha il suo fascino, seppur io non la...
Inviato da: giostella2
il 13/09/2023 alle 22:47
 
 

I MIEI BLOG AMICI

- Un soffio di vento - Cobra_118
- Il Blog delle fiabe - piccola Gio
- COSE PREZIOSE - Gio&Enza
- Poeteatrando - Graziano
- Nessuno e niente - Mauretto
- MY LIFE, MY WORLD - Rea
- D ogni parte..- Mario, MAF
- Irisbianco - Menico
- LE MIE POESIE - Giù
- MassimoPiero
- MONDOLIBERO - Blog di libero
- ..Dov è Margot ???? - Lupin
- Buonagiornata - Armandotesti
- Esiste la Felicità - Marco
- Il diario dei sogni - Darkstones
- RADIO DgVoice - radio libero
- Il mondo oltre... - Dreamkeeper
- Taverna di Xanders - Sandro
- Cercando me - Giomer1976
- Una passione e oltre - Lady
- INCONTRO CON LARTE - Lidia
- Per noi insieme - Viviana
- IL PRIMO IO - Vanni
- Musica e poesie - Bea
- UNIVERSO - Margherita
- Sunset on the world - Piccy
- Pensieri - Rita
- Anima blu - Safira
- Moonshadow - La dolce Enza
- REBIRTH - Simo
- benessere e società - Ste
- Sussurri angelici - Giusy
- La finestra di Ciro - Spitama
- Ridereperidere - vanitoso
- Quattro ciacole - Vanni
- Riflessi dell anima - Aldo
- CUORE IN VIAGGIO - Lady
- Sunrise on the world - Piccy_6
- Storia di vita - Mauro
- La riva dei pensieri - Gianor1
- Le mie passioni..... - Ketty
- Gira il mondo gira - Floriana
- ...ricomincio da qui - Giusyian
- Fatamatta - Lilly
- Fuori dal cuore - Kathia
- ELFI DRAGHI STREGHE - Gigia.68
- Vivi e lascia vivere - Padmaja
- Ieri oggi domani - mycocoon
- Passione di smeraldo - Shadow
- Perfetti innamorati
- Emozioni di vita - Antonio
- Libere emozioni - Antonio
- Istantanee Emotive- Rendendacc
- Angel Free - Alessandro
- Fenice - Angela
- ...fini la comèdie - Liliana
- Dentro e fuori di me - Tu.vita.mia
- Me - Allofme
- Lafrescamontagna - Federinik
- Amici - Ross ed Iris
- Alicelodice - Ali
- Rastros de vida - Yulyus
- Per una community - Max
- VIVERE... - Pat
- BLOG PENNA CALAMAIO
- POETARE - Frid@
- Vathelblog
- Palantìri - V
- Anima_silente
- IL Vento corre - Ventodamare
- LUPI.NOTTURNI - lupo solitario
- Un po di me- la mia Anna
- T3 Bacheca Grafica - Nu
- 21 grammi - Angela
- Nella terra di Elron - Marvelius
- Luomodellepromesse - Gia
- Sentimentalmente - La mia grande Gio
 
Citazioni nei Blog Amici: 63
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

AREA PERSONALE

 

UN SORRISO

Una persona una volta mi ha detto: "Gio a me piace donare un sorriso alle persone, il sorriso è contagioso, tu pensa se tutti noi sorridessimo, pensa a come sarebbe il mondo se tutti noi avessimo dipinto sul volto un sorriso".... Beh, con mio grande stupore ho provato sulla mia pelle una sensazione meravigliosa legata appunto ad un semplicissimo sorriso. Questa persona aveva ed ha ragione! Un giorno, passeggiando come al solito lungo una pista ciclabile, ricevo un messaggio che mi ha donato un sorriso immenso. Questo sorriso è rimasto sul mio volto per lungo tempo e mentre passeggiavo, le persone che mi guardavano hanno a loro volta sorriso... Il sorriso è contagioso, è vero e dona serenità alle persone che lo ricevono e che a loro volta lo donano. Non abbiate paura di sorridere, di donare il vostro sorriso agli altri. Provate, poi ditemi come vi siete sentiti.

 

CHI PUò SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

 

« Buon Halloween a tutti!Me stessa! »

Una domenica!

Post n°55 pubblicato il 02 Novembre 2009 da giostella2
 

Una domenica semplicissima, ma una domenica diversa dalle altre….
Sono pigra io la domenica. Posso ancora concedermi il lusso di alzarmi più tardi del solito ed allora io approfitto…. Ieri però, alle 9.30 dovevo già essere in piedi.
Con malumore, e sbuffando ad ogni passo, ad ogni piccolo movimento, mi sono alzata…..
Come se fossi già stanca, come quando lo sono a fine giornata, ho trascinato i miei piedi fino al bagno… Cacchio che sonno che ho…. Qui ci vuole un rimedio estremo!
Una cannonata?…. Macché, figurati se mi spaventa una cannonata…..
Leo che comincia a leccarmi il viso?…. No neanche quello….. In un certo senso, anche se poi uso un quintale di sapone, mi fa piacere che venga lui a svegliarmi…. Ma basta scansarlo due o tre volte che il mio dolce gattino, con la coda tra le gambe, anzi tra le zampette, scende dal letto e va giù in cucina a combinar guai!!!!
No, no… ci vuole qualcosa di più forte…. Qualcosa che io odio e che mi fa svegliare per forza….. ecco ho trovato…. Una doccia fredda, una doccia tremendamente fredda…. Dio come la odio e sia fatto santo chi ha inventato l’acqua calda….. Ma ieri non potevo fare a meno di quella doccia fredda, dovevo svegliarmi…. Così, ancora trascinando i miei passi, sono entrata nella doccia…. Ho chiuso gli occhi, serrato i denti, tanto da farmi venire il mal di testa…. Ho girato la leva del rubinetto verso destra, verso l’acqua fredda e via!!!!!!!!
Sono rimasta senza fiato…. Non riuscivo a respirare tanto era fredda quell’acqua. Era gelida, anzi, era proprio ghiaccio!!!!!
Accidenti a me e alla mia pigrizia della domenica…. Ma perché diavolo mi devono rompere le scatole nell’unico giorno in cui posso dormire e non fare nulla?!?!
Scusate, ma la domenica non è un giorno di riposo? …. Come? … Si lo è?
E allora perché mi rompete le scatole?….. Vabbé lasciamo perdere. Forse è meglio non far troppe polemiche….
La doccia fredda è servita, tra mille maledizioni e imprecazioni, finalmente sono sveglia, , finalmente sono pronta , pronta persino a sollevare una pietra enorme…. Ah ah ah …. Leo è con me, mi osserva con curiosità, credo che cerchi di capire il significato di ogni mio gesto, e credo che, nella sua testa, mi prende in giro pure lui di questa mia pigrizia domenicale…. Mi segue ovunque, e mi si mette pure tra i piedi, qualche giorno, son sicura, mi ritoverò con la faccia per terra e lui schiacciato sotto di me!…..
Torno in camera e mi vesto. Apro la finestra per far cambiare aria. Metto in ordine la camera, e finalmente scendo giù a far colazione….
“Leo cacchio, ma ti levi tra i piedi, mo mi fai cadere per le scale!”…. Eh si, lui continua a fare lo slalom tra i miei piedi!!!! Spero davvero di non cadere mai, perché se così dovesse accadere, allora sarò ricoverata, per la mia prima volta, in ospedale con la testa rotta!!!
Faccio colazione, ci prova pure Leo, che intanto con un balzo, rapido e ben calcolato, è saltato sul tavolo… Dolcemente lo metto a terra, lui ha già avuto la sua razione di crocchette….. – sto micio è sempre affamato!, ma che c’ha i vermi nello stomaco?-
Finita la colazione metto in ordine pure la cucina, non mi piace uscir di casa e lasciare le cose fuori posto…..
Ora sono pronta. Si parte. Prendo Leo, lo strapazzo un po’, lo bacio… “Oggi non posso portarti con me, il viaggio è lungo e tu potresti star male!”… Lo poso a terra, lo saluto e corro giù per le scale… Cerco d’essere più veloce di Leo, ma sono solo una povera illusa… Lui è veloce, cacchio se lo è!
Ho la mano sulla maniglia della porta, devo aprirla e chiuderla rapidamente in modo che Leo non esca prima di me… Ma abbasso lo sguardo e lui è già contro la porta, col musetto all’insù e pare che mi chieda: “Dove andiamo Oggi?”…. No amore mio, non posso portarti, te l’ho detto, il viaggio è troppo lungo e tu staresti male!”….
Così prendo una delle innumerevoli palline che ti ho comprato per farti giocare e te la lancio su per i gradini….. Tu gli corri immediatamente dietro, sembri un cagnolino, perché ogni volta me la riporti indietro…. Fregato, ci caschi sempre….. Ho aperto immediatamente la porta, sono uscita e con altrettanta rapidità, l’ho richiusa alle mie spalle. Ti ho fregato ancora. A malincuore ti lascio a casa, e mi spiace davvero tanto farti questi giochi, ma io non voglio che tu soffra e la mia casa,che  è la tua casa, è l’unico luogo dove puoi essere sicuro e star bene.
Chiavi della macchina in mano, si parte!
Devo andare a pranzo dai nonni.
La giornata è meravigliosa, il sole splende ed è caldo. Oggi starò bene!
Il viaggio è relativamente lungo, per raggiungere il paesino dove vivono, occorrono circa tre quarti d’ora, ma è tremendamente scomodo, è pieno di curve!
All’ora prevista arrivo a destinazione. Per il pranzo è ancora presto, sono solo le undici e trenta… Così decido di andare a messa. E’ tanto che non ci vado, non sono una buona cattolica, anche se la mia fede è quella, anche se credo in Dio più d’ogni altra cosa. In fondo pregare mi farà stare meglio, sono un po’ di giorni che sento il mio cuore a pezzi, sono un po’ di giorni che mi sento tremendamente triste…. La preghiera mi darà un po’ di conforto….
La funzione dura circa quaranta minuti, il prete è stato abbastanza veloce…. Sinceramente non sono riuscita a seguire ciò che diceva. La mia mente va sempre per conto suo. Quando sono in chiesa io prego a modo mio, osservo le pareti dipinte, osservo le statue dei santi…. Nella mia testa si formulano mille richieste a Dio, mille preghiere per tutte le persone che amo, per tutte quelle persone che vorrei avessero serenità e felicità. L’ultima preghiera è per me stessa, chiedo a Dio, di donarmi una piccolissima briciola di quella felicità che io chiedo per gli altri, quella che mi dà la forza di andare avanti….
La funzione finisce. Esco dalla chiesa e mi reco dai nonni, dove il pranzo è già pronto. Mangio, di malavoglia, perché non ho fame. Mangio perché insistono…. Mangio pur di non sentire quell’insistenza…. Mammamia quanto ho mangiato, mi sento esplodere… “Quand’è che capirete che mangio poco perché il mio stomaco è piccolino?” Ogni volta dico sempre che non mi faccio fregare più, dico sempre “Questa volta sarò inamovibile e mangerò solo ciò che dico io”… Ma ogni volta mi fregano sempre…. Proprio come io faccio con Leo!!!!
Ah ah ah…. Vabbè tra qualche ora digerisco tutto e passa pure la pesantezza… Il pranzo è finito, aiuto a mettere a posto. L’educazione e la gentilezza fanno sempre parte di me, anche se a volte la volontà mi porterebbe altrove!!!! Rimango con loro ancora un po’. Poi li saluto, devo andare al cimitero a trovare le persone care che non ci sono più. Ci abbracciamo, ci salutiamo affettuosamente e prometto di tornare presto a far loro visita.
Chiavi ancora in mano, si parte per il cimitero.
Questo rito sinceramente vorrei eliminarlo. Ogni anno, come spinti da chissà cosa, andiamo a trovare i nostri cari nei cimiteri!!!
Perché ci andiamo solo il 1° di novembre? Il cimitero è aperto tutto l’anno, perché allora ci rechiamo da loro solo il primo di novembre?
Ogni anno vedo questi cimiteri affollati. Ed ogni anno mi arrabbio con me stessa per esserci tornata ancora. Le persone che ho perduto sono sempre nel mio cuore. Ogni giorno rivolgo a loro quella preghiera, che come ebeti recitiamo fissando quella foto su quel marmo…. E vedi migliaia di quelle foto, che ritraggono persone col volto giovane, tutti nella stessa posizione… Sembra quasi che siano morti tutti alla stessa età, tutti giovani!!!! Ma sappiamo bene che così non è…. La maggior parte di loro sono morti perché hanno fatto il loro corso naturale della vita. Altri sono morti per gravi incidenti, o per gravi malattie, ma l’unica cosa che li accomuna è che ora loro sorridono perché stanno con Dio, perché accanto a Lui sono felici e godono di questa felicità…. Basta piangerli! Vogliamo capirlo o no che loro sono felici, siamo noi i poveracci che li piangono e per cosa poi? Dovremmo solo gioire perché loro ora non conoscono più né dolore né sofferenza…. In quelle tombe ci sono solo i resti di un corpo, un semplice corpo che è servito solo da contenitore dell’anima, della vera essenza di quelle persone, qui sulla terra!!!! Perché la terra è solo un passaggio che facciamo! ….
Ogni anno dico sempre che è l’ultima volta che mi reco al cimitero. Ogni anno faccio a me stessa sempre la stessa promessa, ma poi non riesco a mantenerla, perché so che se le mantenessi, deluderei per l’ennesima volta i miei genitori, e gli altri parenti che hanno lì i loro cari.
Finita la visita al cimitero, finalmente oserei dire a questo punto, vado a casa da mia madre. Stasera ceno dai miei. Ci sono anche le mie sorelle, con i loro piccoli, i miei tre amori. I miei tre tesori. La più grande, che ha quasi tre anni è la mia dolce stella. Sta attraversando un periodo difficile, quello della gelosia verso il fratellino di pochi mesi, ma io faccio di tutto per farle capire che è sempre la mia pupetta, la mia principessa… E lei è sempre con me e mi permette di prendere il suo fratellino, mentre agli altri grida di lasciarlo stare!!!…. A turno in ogni caso me li coccolo tutti e tre!!!!!
A cena questa sera ci sono anche tutti gli amici dei miei. Si mangia pizza!
C’è un gran casino, ma ringrazio Dio di quel casino, perché tutta quella gente mi ha rimesso di buon umore. La piccola di Cri, è nervosa e non vuole dormire. Mi tocca di nuovo andare su, sono abbastanza brava coi bimbi, almeno questo è ciò che mi dicono (forse solo per liberarsi un po’ da quei pianti, ma a me non importa perché ogni scusa è buona per coccolare i miei amori!)…. La prendo in braccio, la cullo, le canto dolcemente la ninna nanna. La accarezzo e lei finalmente, pian paino chiude i suoi occhi e finalmente riesce a riposare e a trovare tranquillità… La tengo ancora in braccio, voglio guardarla, voglio essere sicura che sia crollata, lei si sveglia così facilmente! Mi perdo in quel visino, così piccolo e innocente. Mi commuovo, è così dolce! Poi la metto nella sua culla, la copro bene e scendo di nuovo giù. “Cri, la piccola si è addormentata, è crollata era talmente stanca poverina!”… E Cri mi risponde: “Meno male, Gio, non cela facevo più, lo so alcune volte mi innervosisco e so che lei lo percepisce, ma sono così stanca, è difficile capire quello che vuole, certi giorni comincia a piangere, faccio ogni cosa ma lei non smette…. “.
“Non preoccuparti Cri, sei una mamma meravigliosa e so che questi momenti capiteranno a anche a me, quando anch’io sarò madre. Quando i figli sono tuoi c’è tutto un altro modo di porsi. Quindi non preoccuparti sorellina, va tutto bene. La piccola si è addormentata semplicemente perché era terribilmente stanca….”
Questo è ciò che le dico, ma nel mio cuore so anche che la piccola si è addormentata serena perché io sono stata capace di trasmetterle tutto l’amore che avevo, tutto l’amore di cui aveva bisogno!
La serata è andata avanti, nella confusione e nelle risate. Io sono stata bene, davvero bene. Ho aiutato la mia mamma a mettere in ordine. Beh ad essere sincera ho lavato solo i piatti, però erano i piatti di venti persone e quindi ho avuto il mio bel da fare!!!
Sono tornata a casa sfinita. Leo era dietro la porta ad attendermi. Sarà sicuramente sceso non appena ha sentito il motore dell’auto. Lui sa che sono io perché riconosce la mia macchina.
“Ciao amore mio, che casino hai combinato oggi?”
Vado su a controllare e con mia grande sorpresa trovo tutto in ordine. “Non hai toccato nulla, se non i tuoi giochi, ma credo che tu abbia dormito tutto il giorno. Di solito quando non ci sono dormi. Ora però sei scatenato, hai voglia di giocare… Come posso negartelo?”… Così mi fermo a giocare con lui un po’, nonostante la stanchezza, io gioco col mio Leo. Dopo circa un’ora, esausta decido di andare a dormire. Porto Leo nella sua stanza, ed io mi ritiro nella mia. M’infilo il pigiama, e poi finalmente sotto le coperte… “Oggi mi sono stancata molto, credo che crollerò subito!”
Prima però un riassunto della mia giornata.. Un sunto nella mia nmente....
Si, tirando le somme è stata una giornata meravigliosa, tirando le somme, oggi il Signore ha esaudito la mia preghiera, perché mi ha donato quel granello di felicità che mi permette di andare avanti nel mio cammino.

Grazie infinite Signore, grazie per avermi ascoltata!

 

La piccola Gio.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: giostella2
Data di creazione: 10/07/2009
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963