Trattamento del Linfoma mantellare alla recidiva – Prof Francesco Passamonti

Ematologia.net

TRATTAMENTO DEL LINFOMA MANTELLARE ALLA RECIDIVA

Prof Francesco Passamonti – Università dell’Insubria – Varese

 

Passamonti.Linfoma Mantellare

MedVideo.it: https://www.medvideo.it/

ORPHANET: Il linfoma mantellare è una rara forma di linfoma maligno non-Hodgkin (si veda questo termine) che interessa i linfociti B in una regione dei linfonodi definita “zona mantellare”. Rappresenta il 2-10% dei linfomi e la prevalenza stimata è circa 1/25.000. Il linfoma mantellare colpisce gli adulti di mezza età, soprattutto attorno ai 65 anni (età compresa tra 35 e 85 anni) e più spesso il sesso maschile (rapporto M/F di 4:1). Alla diagnosi la maggior parte dei pazienti presenta la forma disseminata della malattia. Il linfoma mantellare spesso si associa a una linfodenopatia diffusa (90% dei casi), con disturbi gastrointestinali nel 60% dei casi e coinvolge il midollo osseo nel 55-80% dei casi. Può essere presente febbre e compromissione delle condizioni generali ( fatica, anoressia e calo ponderale ).
AGGIORNAMENTO CONTINUO IN EMATOLOGIA ( Iscrizione gratuita ): XagenaWeb.it https://www.xagenaweb.it/
Trattamento del Linfoma mantellare alla recidiva – Prof Francesco Passamontiultima modifica: 2020-11-22T22:38:44+01:00da tiberis1

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.