Ematologia: Aggiornamenti e Novità in Medicina da Xagena

Ematologia Newsletter by Xagena

Ematologia.it

ALERT Ematologia !

 –

Top News / Terapia CAR-T & Linfoma a grandi cellule B

 –

Studio ZUMA-1: esiti a 2 anni di Axicabtagene ciloleucel nel linfoma a grandi cellule B recidivato o refrattario

Axicabtagene ciloleucel ( Yescarta ), una terapia CAR-T ( linfociti T ingegnerizzati con recettori chimerici di antigene ), ha avuto risposte durature in pazienti con linfoma a grandi cellule B recidi …

Linfoma

Linfomi EBV-positivi associati ad alterazioni somatiche nei geni codificanti per PD-L1 e PD-L2

Le alterazioni somatiche nei geni che codificano per la proteina PD-L1 e la proteina PD-L2 si verificano frequentemente nei linfomi associati a una precedente infezione da virus di Epstein-Barr. L’ …

Palbociclib più Ibrutinib nei pazienti con linfoma mantellare precedentemente trattato

Palbociclib ( Ibrance ) combinato con Ibrutinib ( Imbruvica ) nei pazienti con linfoma a cellule del mantello ( MCL) precedentemente trattato, ha mostrato un tasso di risposta globale del 67% e un tas …

Linfoma in età pediatrica

L’aggiunta della radioterapia alla chemioterapia migliora la sopravvivenza nei pazienti pediatrici con linfoma di Hodgkin, ma l’impiego della terapia in modalità combinata sta diminuendo a causa di problemi di tossicità

Uno studio osservazionale ha mostrato che la terapia in modalità combinata ( CMT ), chemioterapia più radioterapia, è associata a un miglioramento della sopravvivenza nei giovani pazienti affetti da l …

Trombosi

Efficacia di Andexanet alfa nel ridurre l’attività anticoagulante degli inibitori del fattore Xa

Una ricerca ha dimostrato l’efficacia di Andexanet alfa ( Andexxa ) nel ridurre l’attività anticoagulante degli inibitori del fattore Xa. Nello studio prospettico, in aperto, non-randomizzato, ANNE …

FarmaExplorer

Remissioni durevoli con Ivosidenib nella leucemia mieloide acuta IDH1-mutata recidivata o refrattaria

Le mutazioni nel gene che codifica isocitrato deidrogenasi 1 ( IDH1 ) si verificano nel 6-10% dei pazienti con leucemia…

Denosumab versus Acido Zoledronico nel trattamento delle malattie ossee da mieloma multiplo di nuova diagnosi

Il mieloma multiplo è caratterizzato dalla produzione di paraproteine monoclonali e da lesioni osteolitiche, che spesso portano a eventi correlati…

Idrossiclorochina nella profilassi primaria della trombosi di pazienti positivi agli anticorpi antifosfolipidi senza malattia autoimmune sistemica

Uno studio ha determinato l’efficacia della Idrossiclorochina nella prevenzione della trombosi primaria dei pazienti con anticorpi antifosfolipidi ( aPL )…

Articoli recenti

 

Decitabina – MedFocus.it: Aggiornamenti in Medicina da Xagena


MedFocus.it

Correlazioni in Medicina

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

Ofatumumab – FarmaExplorer.it: Aggiornamenti e Novità sui Farmaci da Xagena

FarmaExplorer.it

Motore di ricerca sui Farmaci

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

Ofatumumab

Sclerosi multipla recidivante: Ofatumumab ha dimostrato di essere superiore rispetto a Teriflunomide negli studi clinici ASCLEPIOS I e II

Sono stati annunciati risultati positivi per Ofatumumab ( OMB157 ) dagli studi di fase III ASCLEPIOS I e II. In…

Leggi tutto

Leucemia linfatica cronica: follow-up a lungo termine dello studio RESONATE di fase 3 con Ibrutinib versus Ofatumumab

Ibrutinib ( Imbruvica ), un inibitore orale una volta al giorno della tirosin-chinasi di Bruton ( BTK ), ha migliorato…

Leggi tutto

Studio MIRROR: Ofatumumab per via sottocutanea nei pazienti con sclerosi multipla recidivante-remittente

Lo scopo dello studio è stato quello di valutare gli effetti dose-risposta dell’anticorpo monoclonale anti-CD20 Ofatumumab sull’efficacia e sugli esiti…

Leggi tutto

Dermabase.it

Duvelisib versus Ofatumumab nella leucemia linfatica cronica / piccolo linfoma linfocitico recidivante e refrattario

Duvelisib ( Copiktra ) è un doppio inibitore orale di fosfatidilinositolo 3-chinasi delta e gamma ( PI3K-delta, gamma ) sviluppato…

Leggi tutto

Efficacia e sicurezza di Idelalisib in combinazione con Ofatumumab nella leucemia linfatica cronica precedentemente trattata

Idelalisib ( Zydelig ), un inibitore selettivo di PI3K-delta, è approvato per il trattamento di pazienti con leucemia linfatica cronica…

Leggi tutto

Combinazione di Ofatumumab e CHOP a dose ridotta per i linfomi diffusi a grandi cellule B nei pazienti di età superiore agli 80 anni

Nel 2011 erano stati riportati i dati di una combinazione di Rituximab più miniCHOP ( dose ridotta di Ciclofosfamide, Doxorubicina,…

Leggi tutto

XagenaNewsletter

Ofatumumab una volta alla settimana nella macroglobulinemia di Waldenström non-trattata o recidivante

Lo sviluppo di trattamenti più efficaci e più sicuri, soprattutto quelli non-chemioterapici, è necessario per i pazienti con macroglobulinemia di…

Leggi tutto

Ofatumumab in monoterapia come strategia di consolidamento nella leucemia linfatica cronica non-trattata in precedenza

Anche se sono state indagate diverse strategie di consolidamento per prolungare la sopravvivenza libera da trattamento nella leucemia linfatica cronica,…

Leggi tutto

Mantenimento con Ofatumumab rispetto alla osservazione nella leucemia linfatica cronica recidivante

Ofatumumab ( Arzerra ) è un anticorpo monoclonale anti-CD20 umano che ha dimostrato efficacia in monoterapia nella leucemia linfatica cronica…

Leggi tutto

Nilotinib – FarmaExplorer.it: Aggiornamenti e Novità sui Farmaci da Xagena

FarmaExplorer.it

Motore di ricerca sui Farmaci

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

Nilotinib

Nilotinib nei pazienti pediatrici con leucemia mieloide cronica positiva al cromosoma Philadelphia

La leucemia mieloide cronica ( CML ) è rara nei bambini e rappresenta il 15% o meno di tutti i…

Leggi tutto

Nilotinib nella sinovite villonodulare pigmentosa localmente avanzata 

La sinovite villonodulare pigmentosa, nota anche come tumore a cellule giganti di tipo diffuso, è un tumore raro, localmente aggressivo, guidato da una traslocazione specifica…

Leggi tutto

Efficacia e sicurezza di Nilotinib nei pazienti con melanoma KIT-mutato metastatico o inoperabile

Lo studio TEAM ( Tasigna Efficacy in Advanced Melanoma ) ha valutato l’inibitore della tirosin-chinasi KIT-selettivo Nilotinib ( Tasigna )…

Leggi tutto

XagenaNewsletter

Passaggio a Nilotinib da Imatinib in pazienti con leucemia mieloide cronica in fase cronica con risposta sub-ottimale a Imatinib

La gestione ottimale dei pazienti con leucemia mieloide cronica in fase cronica con risposta citogenetica non-ottimale rimane indeterminata. E’ stata…

Leggi tutto

Bosutinib a lungo termine per la leucemia mieloide cronica in fase cronica dopo fallimento di Imatinib più Dasatinib e/o Nilotinib

Bosutinib ( Bosulif ) è un inibitore della tirosina chinasi Src/Abl ( TKI ) indicato per gli adulti con leucemia…

Leggi tutto

Rotazione di Nilotinib e Imatinib per il trattamento di prima linea della leucemia mieloide cronica in fase cronica

L’introduzione degli inibitori della tirosin-chinasi di seconda generazione ( TKI ) ha generato un vivace dibattito sulla scelta degli inibitori…

Leggi tutto

Reumabase.it

Nilotinib e Peginterferone alfa-2a per leucemia mieloide cronica in fase cronica di nuova diagnosi

Nilotinib ( Tasigna ) è ora raccomandato per i pazienti con nuova diagnosi di leucemia mieloide cronica in fase cronica…

Leggi tutto

Nilotinib vs Imatinib come terapia di prima linea per i pazienti con tumori stromali gastrointestinali non-resecabili o metastatici

Nilotinib ( Tasigna ) inibisce l’attività della tirosin-chinasi di ABL1/BCR-ABL1 e KIT, recettori del fattore di crescita derivato dalle piastrine…

Leggi tutto

Risultati promettenti per Nilotinib, un farmaco impiegato in OncoEmatologia, nella demenza associata a malattia di Parkinson e nella demenza a corpi di Lewy

Nilotinib ( Tasigna ), un inibitore della tirosin-chinasi, approvato per la leucemia mieloide cronica positiva per il cromosoma Philadelfia (…

Leggi tutto

Ematologia – FarmaExplorer.it: Aggiornamenti e Novità farmacologiche da Xagena

FarmaExplorer.it

Motore di ricerca sui Farmaci

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

Melfalan

Mieloma multiplo di nuova diagnosi: trapianto di cellule staminali ematopoietiche autologhe rispetto a Bortezomib – Melfalan – Prednisone, con o senza terapia di consolidamento con Bortezomib – Lenalidomide – Desametasone e mantenimento con Lenalidom

L’emergere di nuovi agenti altamente attivi ha portato alcuni a mettere in discussione il ruolo del trapianto autologo di cellule…

Leggi tutto

Sopravvivenza globale con Daratumumab, Bortezomib, Melfalan e Prednisone nel mieloma multiplo di nuova diagnosi: studio ALCYONE

Il trattamento standard di cura per i pazienti con mieloma multiplo di nuova diagnosi comprende terapie di combinazione per pazienti…

Leggi tutto

Condizionamento con Busulfan più Melfalan versus Melfalan da solo prima del trapianto autologo di cellule emopoietiche per il mieloma multiplo

Studi retrospettivi hanno indicato che la terapia di condizionamento con Busulfan più Melfalan potrebbe portare a una sopravvivenza libera da…

Leggi tutto

XagenaNewsletter

Carfilzomib o Bortezomib con Melfalan – Prednisone per i pazienti non-idonei al trapianto con mieloma multiplo di nuova diagnosi

Lo studio di fase 3 CLARION ha confrontato Carfilzomib – Melfalan – Prednisone ( KMP ) con Bortezomib – Melfalan…

Leggi tutto

Daratumumab più Bortezomib, Melfalan e Prednisone per il mieloma non-trattato

La combinazione di Bortezomib, Melfalan e Prednisone è un trattamento standard per i pazienti con mieloma multiplo di nuova diagnosi…

Leggi tutto

Busulfan e Melfalan versus Carboplatino, Etoposide e Melfalan come chemioterapia ad alto dosaggio per neuroblastoma ad alto rischio

La chemioterapia ad alte dosi con rescue ( preservazione ) di cellule staminali emopoietiche migliora la sopravvivenza libera da eventi…

Leggi tutto

Mediexplorer.itNuovi farmaci in oncologia

Crioterapia orale nella prevenzione della mucosite orale dopo condizionamento con Melfalan ad alte dosi per il trapianto autologo di cellule staminali per linfoma e mieloma

La mucosite orale è una complicanza comune di regimi di condizionamento con Melfalan ad alte dosi ( HDmel ). Uno…

Leggi tutto

Aprepitant, Granisetron e Desametasone per la prevenzione di nausea e vomito indotti da chemioterapia dopo alte dosi di Melfalan nel trapianto autologo per mieloma multiplo

Il regime ottimale per prevenire la nausea e il vomito indotti da chemioterapia ( CINV ) per i pazienti sottoposti…

Leggi tutto

Ematologia:aggiornamenti e novità terapeutiche da Xagena

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Aumento del rischio di tromboembolismo venoso nei pazienti con mielofibrosi

I risultati di uno studio retrospettivo di coorte basato sulla popolazione hanno mostrato che i pazienti con diagnosi di mielofibrosi presentano un aumentato rischio di tromboembolismo venoso, ma non- …


Complicanze e mortalità con l’aferesi terapeutica per porpora trombotica trombocitopenica immune in fase acuta

Secondo uno studio sui tassi di complicanze e mortalità associati alla gestione della porpora trombotica trombocitopenica immune ( iTTP ) acuta, la maggior parte dei casi di mortalità correlata a scam …

Onco News


Terapia con cellule CAR-NK nei pazienti con leucemia linfatica cronica o linfoma non-Hodgkin

Uno studio di fase 1/2 ha mostrato che le cellule natural killer ( NK ) trasdotte con i recettori dell’antigene chimerico ( CAR ) hanno indotto alti tassi di risposta tra i pazienti con linfoma non-Ho …


La terapia genica LentiGlobin risulta promettente nella forma grave della anemia falciforme

Lo studio di fase 1 / fase 2 HGB-206 ha mostrato che la terapia genica LentiGlobin ha portato a sostanziali riduzioni dell’emoglobina degli eritrociti falciformi e un notevole miglioramento dei marcat …


Esiti ostetrici e materni nei pazienti con diagnosi di linfoma di Hodgkin durante la gravidanza

Gli esiti per la madre e il bambino a seguito di una diagnosi di linfoma di Hodgkin durante la gravidanza sono poco studiati e la gestione prenatale della malattia non è stata ampiamente segnalata. …

Xagena Salute


Qualità di vita riportata dai pazienti dopo infusione di Tisagenlecleucel in bambini e giovani adulti con leucemia linfoblastica acuta a cellule B recidivata o refrattaria

Lo studio ELIANA ha mostrato che 61 pazienti pediatrici e giovani adulti su 75 ( 81% ) con leucemia linfoblastica acuta a cellule B recidivata o refrattaria hanno raggiunto la remissione complessiva d …


Rischi familiari associati alle neoplasie ematologiche

I parenti stretti di pazienti con neoplasie ematologiche possono avere maggiore probabilità di avere diagnosi di tumore ematologico. Una analisi di dati nel lungo periodo ha permesso di stimare i l …

Ematologia:aggiornamenti e novità terapeutiche da Xagena

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Efficacia del trattamento concomitante Ibrutinib e cellule CAR-T anti-CD19 nella leucemia linfatica cronica recidivata o refrattaria

Uno studio clinico di fase I/II ha mostrato che il trattamento concomitante di Ibrutinib ( Imbruvica; inibitore BTK ) con la terapia CAR-T JCAR014 mirata a CD19 è risultato ben tollerato e ha portato …


Leucemia mieloide acuta recidivata o refrattaria con mutazione IDH2: Enasidenib per os associato a un alto tasso di risposte complete e durature

Sono stati presentati i nuovi dati di efficacia e sicurezza dallo studio clinico in corso di fase I/II mirato alla sperimentazione del farmaco orale Enasidenib ( Idhifa ) nei pazienti con leucemia mie …

Ematobase.it


Terapia genica con CAR-T efficace nell’83% dei pazienti con leucemia linfoblastica acuta

L’Agenzia regolatoria degli Stati Uniti, FDA ( Food and Drug Administration ) ha approvato ed autorizzato la terapia CAR-T, una metodica sperimentata per anni a Filadelfia, in Pennsylvania, su 68 pazi …


Alto tasso di risposte con Venetoclax nella leucemia linfatica cronica refrattaria o recidivata

Un piccolo studio in aperto ha mostrato che due terzi dei pazienti con leucemia linfatica cronica che progredisce durante trattamento con gli inibitori del pathway del recettore delle cellule B, hanno …


Midostaurina promettente nella mastocitosi sistemica aggressiva e nella leucemia mastocitaria

Uno studio multicentrico di fase 2, in aperto, ha mostrato che la Midostaurina, un inibitore multichinasico orale, è efficace nei pazienti con forma avanzata di mastocitosi sistemica. Inoltre, anche …

Mediexplorer.itMedFocus


Caplacizumab induce una rapida risposta nella porpora trombotica trombocitopenica acquisita

Uno studio clinico di fase II ha mostrato che Caplacizumab, un nano-anticorpo anti-fattore di von Willebrand umanizzato, è in grado di indurre un tempo di risposta più rapido, rispetto al placebo, nei …


L’immunoterapia con cellule T appare efficace nella malattia linfoproliferativa EBV-correlata dopo trapianto di cellule staminali ematopoietiche

Una immunoterapia basata su cellule T ha indotto risposta nella maggior parte dei pazienti affetti da malattia linfoproliferativa associata a virus di Epstein-Barr ( EBV ) non-responder al trattamento …

Aggiornamenti in Ematologia by Xagena

Ematologia.net

Ematologia.net

Ematologia, le Novità in Ematologia. Ematologia.net fornisce informazioni e aggiornamenti sulla terapia dei Tumori ematologici e della Emofilia. Focus su …

Ematologia News

La sopravvivenza generale a 5 anni per bambini con leucemia …

Farmaci

Leucemia linfoblastica acuta infantile senza irradiazione …

Fludara

La chemioimmunoterapia a base di Fludarabina ( Fludara ) con …

Leucemia linfoblastica acuta

Circa il 30-50% degli adulti con leucemia linfoblastica acuta …

Macroglobulinemia di

Mutazione MYD88 L265P correlata alla …

Focus

Efficacia del trattamento concomitante Ibrutinib e cellule …

Mieloma multiplo

Mieloma multiplo: aggiornamento su diagnosi, stratificazione del …

Plerixafor

Linfoma non-Hodgkin o mieloma multiplo: sicurezza ed efficacia …

Citarabina

Idarubicina, Citarabina e Nivolumab nei pazienti con …

Ruxolitinib

Ruxolitinib in associazione con Azacitidina nella sindrome …

La durata fissa di Venetoclax – Rituximab nella leucemia linfatica cronica recidivata / refrattaria eradica la malattia minima residua e prolunga la sopravvivenza: studio MURANO

Lo studio MURANO ha dimostrato un significativo beneficio in termini di sopravvivenza libera da progressione ( PFS ) per la combinazione Venetoclax ( Venclyxto ) e Rituximab ( MabThera ) a durata fiss …


Trattamento PET-adattato per linfoma di Hodgkin avanzato di nuova diagnosi

La terapia a dose aumentata di Bleomicina, Etoposide, Doxorubicina, Ciclofosfamide, Vincristina, Procarbazina e Prednisone ( BEACOPP intensificato ) migliora la sopravvivenza libera da progressione ( …


Mantenimento con Lenalidomide verso osservazione per i pazienti con mieloma multiplo nuova diagnosi

I pazienti con mieloma multiplo trattati con terapia di mantenimento con Lenalidomide ( Revlimid ) hanno una migliore sopravvivenza libera da progressione, principalmente dopo il trapianto autologo di …


Rituximab nei pazienti con linfoma primario del sistema nervoso centrale

La prognosi del linfoma primario del sistema nervoso centrale ( CNS ) è migliorata con l’uso della chemioterapia ad alte dosi a base di Metotrexato, ma gli esiti del paziente rimangono sfavorevoli. …


Brentuximab vedotin con chemioterapia per il linfoma periferico a cellule T CD30-positivo: studio ECHELON-2

Sulla base dell’attività incoraggiante e del profilo di sicurezza gestibile osservato in uno studio di fase 1, lo studio ECHELON-2 è stato avviato per confrontare l’efficacia e la sicurezza di Brentux …


Regime di associazione senza chemioterapia con Venetoclax per i pazienti con leucemia linfatica cronica non-trattata in precedenza

Sono stati presentati nel corso del Meeting dell’ASCO ( American Society of Clinical Oncology ) i dati di CLL14, il primo studio clinico randomizzato che ha esaminato l’interruzione di una combinazion …


Tre regimi di profilassi versus Tacrolimus e Metotrexato per la prevenzione della malattia da trapianto contro l’ospite con trapianto di cellule emopoietiche con condizionamento a intensità ridotta

La prevenzione della malattia da trapianto contro ospite ( GvHD ) senza recidiva maligna è l’obiettivo generale del trapianto di cellule emopoietiche ( HCT ) allogeniche . Sono stati valutati i re …


Rituximab, come trattamento preventivo, previene le ricadute a lungo termine nella porpora trombotica trombocitopenica immuno-mediata

Le infusioni preventive di Rituximab [ MabThera ] prevengono le recidive della porpora trombotica trombocitopenica immune ( iTTP ) mantenendo la normale attività di ADAMTS13. Tuttavia, è necessario de …


Miglioramento della sopravvivenza aggiungendo Lomustina alla chemioterapia convenzionale per i pazienti anziani con leucemia mieloide acuta senza citogenetica sfavorevole

La leucemia mieloide acuta nei pazienti anziani ha una prognosi sfavorevole. Nel tentativo di migliorare l’esito di questi pazienti, lo studio di fase III in aperto prospettico LAM-SA 2007 ( Adding Lo …


Terapia di prima linea: VR-CAP versus R-CHOP nei pazienti non-ammissibili al trapianto con linfoma a cellule mantellari di nuova diagnosi

Nello studio LYM-3002, l’efficacia e la sicurezza del Bortezomib in prima linea più Rituximab, Ciclofosfamide, Doxorubicina e Prednisone ( VR-CA P) e Rituximab, Ciclofosfamide, Doxorubicina, Vincristi …


Esiti dopo R-CHOP in pazienti con linfoma follicolare avanzato di nuova diagnosi: follow-up a 10 anni

Il trattamento standard per il linfoma follicolare in stadio avanzato non trattato è Rituximab ( MabThera ) più chemioterapia. L’incidenza della trasformazione istologica del linfoma follicolare è st …


Vantaggi generali di sopravvivenza nei pazienti con linfoma non-Hodgkin indolente refrattario a Rituximab che hanno ricevuto Obinutuzumab più Bendamustina per l’induzione e Obinutuzumab per il mantenimento

È stata eseguita una analisi aggiornata dello studio randomizzato di fase III GADOLIN in pazienti con linfoma non-Hodgkin indolente refrattario a Rituximab trattato con Obinutuzumab ( Gazyvaro; G ) e …


Ibrutinib come trattamento per i pazienti con linfoma follicolare recidivante / refrattario: studio DAWN

L’inibitore della tirosin-chinasi di Bruton, Ibrutinib ( Imbruvica ), ha dimostrato attività clinica nelle neoplasie delle cellule B. Lo studio DAWN ha valutato l’efficacia e la sicurezza di Ibrutini …


Dasatinib nei pazienti pediatrici con leucemia mieloide cronica in fase cronica

Sono necessari trattamenti sicuri ed efficaci per i pazienti pediatrici con leucemia mieloide cronica in fase cronica ( CML-CP ). Dasatinib ( Sprycel ) è approvato per il trattamento di adulti e bamb …


Nivolumab per linfoma di Hodgkin classico recidivante / refrattario dopo fallimento del trapianto autologo di cellule ematopoietiche

Le alterazioni genetiche che causano iperespressione del ligando 1 di morte cellulare programmata ( PD-L1 ) sono quasi universali nel linfoma di Hodgkin classico ( cHL ). Nivolumab ( Opdivo ), un ini …

Aggiornamento in Ematologia by Xagena

Ematologia.it

Ematologia.it

Ematologia – Aggiornamenti in Ematologia. Ematologia.it fornisce informazioni e aggiornamenti sulla terapia delle Malattie ematologiche. Focus su Leucemia e …

Farmaci

Farmaci per la riduzione del peso corporeo: gli effetti avversi a …

Focus

… sulla terapia delle Malattie ematologiche. Focus su …

Leucemia linfoblastica acuta

Qualità di vita correlata alla salute negli adulti con leucemia …

Trapianto autologo

Mantenimento con Ixazomib orale dopo trapianto autologo di …

Ematologia News

Ematologia.it fornisce informazioni e aggiornamenti sulla terapia …

Trapianto di cellule staminali …

Trapianto autologo di cellule staminali con cellule progenitrici …
1 2 3