Parola di Cialtrone

Mi sono trasferito su overblog.

 

IO, ME MEDESIMO

Ciao a tutti,

sono un ragazzo di 34 anni, vivo nella ridente Brianza (cos'avrà da ridere, proprio non lo so), mi occupo di comunicazione e organizzazione eventi e, nel poco tempo libero che mi rimane, scrivo e cazzeggio allegramente.

Questo blog non ha velleità artistiche, non contiene alti messaggi morali e non aspira a diventare centro di animate discussioni culturali. Voglio solo condividere con voi piccoli aneddoti, parole inutili e pensieri centrifugati, se poi riesco a strapparvi un sorriso, tanto meglio!

 

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2012 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  
 
 

 

Messaggi di Giugno 2012

Pensieri a spot

Post n°119 pubblicato il 28 Giugno 2012 da CialtroneStraparla
Foto di CialtroneStraparla

In Italia il male più grande, madre di tutte le nostre disgrazie, è il glitter. E' giusto che si sappia, non mi importa se mi chiuderanno il blog per questo. La gente deve sapere! Cosa spinge mandrie di blogger a riempire le loro pagine con tonnellate di stelline luminose? Gatti, tramonti, amici, parenti, torte, cessi e centinaia di fatine cangianti. Tra l'altro mi sono premurato di controllare l'età dei blogger, fossero state tutte ragazzine di 12 anni probabilmente non mi sarei stupito, ma qui menopausa e andropausa la fanno da padrone. C'è qualcuno che ha messo in giro la voce che glitter è bello. Io sono giunto ad una conclusione: una cacca di cane sul marciapiede fa schifo, una cacca di cane ricoperta di pagliuzze colorate, fa sempre schifo.


Sono andato in palestra, non chiedetemi il perché.. forse per l'aria condizionata. Fatico il minimo sindacale, mi getto in doccia, mi rivesto e mi accorgo d'aver dimenticato i boxer puliti a casa. Un classico. Infilo i pantaloni con il pendaglio in libertà e via a fare la spesa. Camminavo nel reparto surgelati e per la prima volta ho apprezzato la frescura nella zona equatoriale. Che meraviglia! So che non è igienico, ma consiglio a tutti una visita al supermarket senza biancheria. Certo l'attrito dei jeans nella zona inguinale fa un po' grattugia, ma il rosso è di moda e un po' di eritema non ha mai ucciso nessuno.


Ieri sono stato violentato da un cagnetto di pochi etti. In realtà ha abusato solo della mia scarpa. Ha addentato le stringhe e ha fatto del suo meglio o del suo peggio. Ho cercato di liberarmi dalla presa ma era ancorato con tutte le sue forze. L'astinenza è una brutta bestia. La padrona rideva e mi ripeteva: “E' solo un cane molto vivace!”. Meno male non era un Alano, la prossima volta che mi avvicinerò ad una ragazza le dirò: “Sono solo un ragazzo molto vivace!”. Poi mi troverete al traumatologico.


Io e mia sorella abbiamo fatto l'errore di mentire sulla qualità di uno strudel gentilmente propinatoci da mia zia: “E' buonissimo!”. Mentre mentivamo spudoratamente cercavano di occultare il resto del dolce in ogni anfratto. Qualche settimana dopo mia zia (78 anni appena compiuti) si presenta con due bei pacchettini, uno per me e uno per mia sorella, strudel a volontà. Sfoderando i sorrisi di circostanza più falsi del nostro repertorio: “Non ti dovevi disturbare! Quanto ti dobbiamo?”. Risposta: “Ma niente figuriamoci! Poi ha pagato lo zio. Ci mettiamo d'accordo noi stasera a letto..”. Non lo volevo sapere.


 
 
 

Da vecchio bavoso a toyboy

Post n°118 pubblicato il 26 Giugno 2012 da CialtroneStraparla
Foto di CialtroneStraparla

Nella vita ci vuole equilibrio, per cui archiviata la 25enne ecco la 45enne. Di questo passo tra un paio di settimane ci proverò con qualche arzilla signora al campo da bocce.

E' stato un attimo, da vecchio bavoso a toyboy. Ho bisogno di maturità nella mia vita, necessito di sicurezza e solidità, ho bisogno che qualcuno mi stiri le camicie perché proprio non sono capace. Quindi ho salutato la giovane donzella, che devo dire l'ha presa molto bene, pure troppo, poteva almeno fingere un po' di mestizia.. e ho accettato d'uscire con la 45enne. In realtà sono stato io a fare uno smodato pressing e alla fine ha deposto le armi e ha acconsentito ad un drink veloce.

E' una professoressa universitaria e subito mi sono sentito inadeguato. Non so se sono pronto, non ricordo più nulla, ho studiato giuro, il gatto mi ha mangiato i compiti!

Simpatica, spigliata ed usa parole come ampolloso, teoretico e brumoso. Non so cosa vogliano dire, ma è un piacere ascoltarla. Nessun puffa, nessun cioè, neanche uno sfuggente minchia ogni tanto. Tanta cultura, tanta roba. Mentre mi raccontava degli strafalcioni linguistici dei suoi studenti, ho pensato che mai nella vita le farò leggere il mio blog. Come minimo mi boccia e mi toglie anche la licenza elementare.

E' stata una piacevole serata e ci siamo salutati solo con una stretta di mano. Le ho sfilato anello e orologio, e ora posso finalmente comprarmi un nuovo cellulare.

Mi ha mandato un sms a tarda notte, senza nessuna abbreviazione, troncatura o contrazione linguistica, dicendomi che sono una persona piacevole. Le ho risposto: “Bella lì! Ci stai troppo dentro!”, mi ha mandato uno smile e non l'ho più sentita. Perché faccio sempre il pirla?

Stamattina l'ho invitata fuori per una cenetta romantica, ha accettato con tanta grazia. Sarà una serata elegante e di classe, poi è da una vita che voglio assaggiare il nuovo panino di Mc Donald's.

Bisogna buttarsi di testa in nuove avventure, non bisogna avere paura perché la paura è il freno dell'esistenza, e come dicono i Club Dogo nella loro ultima hit tamarra: “Perché la vita è corta come il cazzo dei cinesi”. Magari alla 45enne diciamo che ascolto solo musica classica e operette.

Tutti Vogliono Vedere I
Dogo Dogo Dogo Dogo
Tutti Vogliono Toccare I
Dogo Dogo Dogo Dogo
Tutti Vogliono Sentire I
Dogo Dogo Dogo Dogo
Vogliono La Foto Con I
Dogo Dogo Dogo Dogo
In discoteca, chissenefrega


 
 
 

PIM PUM PAM

Post n°117 pubblicato il 21 Giugno 2012 da CialtroneStraparla
Foto di CialtroneStraparla

Sono in fila in banca, una coda interminabile, F24 a pioggia. Accanto a me un signore sulla cinquantina con sua figlia. Il signore inizia a limonare con la ragazza. Non è sua figlia.

Ho sempre storto il naso alla vista di coppie che presentano un notevole divario d'età, a prescindere dalla composizione della coppia: vecchio con donzella o vecchia con giovincello. Ma che cavolo si diranno tutto il giorno? Se ti piace l'antiquariato vai per mercatini non per case di riposo.

Lungi da me giudicare, non è nel mio stile (…), soprattutto da quando frequento una persona leggermente più piccola di me. Non di molto, solo di 10 anni. Più giovane sarebbe reato, lo so.

Forse sto attraversando una pre-crisi di mezz'età, o sto avendo una regressione, o più probabilmente il mio cervello non si è mai evoluto e quindi restando mentalmente teenager mi trovo perfettamente a mio agio con la pubertà.

Ci sono pro e contro nel frequentare la gioventù:

PRO

  • Ho un sacco di aneddoti da raccontare, la maggior parte dei quali inizia con la premessa: “Quando ero giovane”;
  • Posso usufruire dello sconto universitari, che unito al mio per pensionati, è un gran bel risparmio;
  • Avendo un ventennio d'allenamento, reggo quantitativi d'alcol maggiore;
  • E' come un corso di formazione su nuove tendenze e nuovi linguaggi, per il mio lavoro è linfa vitale;
  • Molto democraticamente, decido tutto io;
  • Il sesso: fuochi d'artificio! PIM PUM PAM! Ho iniziato ad andare dal chiropratico, ma sono dettagli.

CONTRO

  • Ho dovuto comperare un seggiolino per l'auto;
  • I suoi amici sono intellettualmente stimolanti quanto un prurito alle chiappe;
  • “Ai tuoi tempi..” è diventato un intercalare come “cioè”;
  • Non capisco i suoi sms. Usa delle abbreviazioni incomprensibili e un linguaggio criptico: al posto di scrivere uffa, tipica espressione adulta per indicare noia o disagio esistenziale, scrive puffa. Come Eta Beta aggiunge le p alle parole che iniziano con una vocale. La prima volta che me l'ha scritto ho risposto: "Due mele o poco più!". E lei: "Non ti fa bene saltare i pasti". Un discorso tra mentecatti.
  • Il sesso: fuochi d'artificio! PIM PUM PAM! Non è un contro, volevo solo ribadire il concetto.


 
 
 

Sara Tommasi e il Bon Ton

Post n°116 pubblicato il 18 Giugno 2012 da CialtroneStraparla
Foto di CialtroneStraparla


 

 


In realtà sono troppo buona e troppo gentile, anche per gentilezza allargo le gambe come niente, basta che uno mi è simpatico.

Questo post è dedicato a tutte quelle persone alle quali ho strappato almeno un sorriso.


 
 
 

Un divorzio inevitabile

Post n°115 pubblicato il 15 Giugno 2012 da CialtroneStraparla
Foto di CialtroneStraparla

Hanno divorziato. Le coppie cadono come foglie in autunno. Dopo questa frase voi capite perché non mi dedico alla poesia. Erano il ritratto della felicità, i fidanzati più longevi dello showbiz, ma dopo 115 anni sono scoppiati pure loro. Sto parlando di Bibi e Poldi, due tartarughe giganti della isole Galapados.

L'amore è giunto al capolinea. Sull'atto di divorzio appare la nota “Divergenze Inconciliabili”. Lei ora pretende un assegno di mantenimento e la casa, lui replica che senza la sua casa si sentirebbe nudo. Del resto sono tartarughe. Hanno iniziato a litigare perché lui faceva gli occhi dolci alla biologa responsabile dello zoo dove risiedono, c'è stata una colluttazione e alla fine, dopo l'intervento della polizia, sono stati divisi. Poldi ha deciso di sporgere denuncia nei confronti di Bibi per aggressione. Ci ha rimesso un pezzo di guscio. Come sono violente queste femmine.

Poteva sembrava un episodio isolato, un litigio tra vecchi innamorati destinato a cadere nel dimenticatoio, invece pochi giorni dopo ancora una zuffa e la separazione definitiva è stata inevitabile. Bibi ha ottenuto dal giudice il recinto dove la coppia viveva felice, e Poldi si è trasferito in un residence per single.

Un consulente matrimoniale dello zoo ha provato a far riavvicinare la coppia, hanno costruito un Poldi in plastica e l'hanno messo nel recinto della femmina per testarne le reazioni. Bibi nel vedere un Poldi plastificato si è irrigidita e ha replicato: “Non sono così in astinenza d'aver bisogno di un bambolotto gonfiabile!”. E stizzita si è allontanata. Il suo addetto stampa ha ribadito che non ci saranno altre dichiarazioni.

Svegliarsi per 115 anni sempre con la stessa persona accanto? Che noia. Che barba e che noia. Sempre io e te, tu ed io, mai niente di diverso.

Attendiamo ulteriori sviluppi.


 
 
 
 
 

INFO


Un blog di: CialtroneStraparla
Data di creazione: 04/10/2011
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

TOP 30 "HUMOUR E SATIRA"


 

AREA PERSONALE

 

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

SONODISFATTOCOSIcippoquattropandina9310ledonnenonraccontanozazadgl10fiorbellinikildem67mariomancino.mbal_zacamoon_rha_gaiowherethestreetshavesofiaa7lunedi.bsCinderella017surfinia60
 

 

ULTIMI COMMENTI

auguri cialtron's in love!
Inviato da: Abigail_Weaver
il 16/09/2013 alle 11:35
 
Simpaticissimo! buona giornata
Inviato da: scorciodiluna
il 11/08/2013 alle 09:17
 
aahahahahhahah! vabbè, ma si capiva, no?Dici che il nostro...
Inviato da: lunedi.bs
il 02/07/2013 alle 14:46
 
ps: scusa....ho dimenticato di specificare: grazie lunedi.bs
Inviato da: amber13
il 02/07/2013 alle 13:54
 
non so davvero come ringraziarti...ero davvero molto...
Inviato da: amber13
il 02/07/2013 alle 13:53
 
 

 

ARCHIVIO POST 2011

 

 

 

 

La prova che nell'universo esistono altre forme di vita intelligente è che non ci hanno ancora contattato.

Bill Watterson, fumettista