Creato da fernandez1983 il 03/02/2006
..del vecchio pazzo..
 

Giovanni Falcone

Giovanni Falcone

 

Area personale

 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 

L'AUTORE DEL BLOG

immagine

Alessandro Marcianò

 

Membro Coordinamento Cittadino Italia dei Valori Reggio Calabria, Delegato Italia dei Valori Congresso Nazionale, Membro della Presidenza del Forum del Quartiere di Gallico, inviato giornalistico e radiofonico, addetto stampa APD Gallicese, studente in Ingegneria delle Telecomunicazioni presso l'Università Mediterranea di Reggio Calabria, candidato all'Assemblea Costituente Nazionale alle Primarie 2007 del Partito Democratico con I Democratici per LETTA.

 

immagine

----------------------------------

immagine

immagine

Questa è la Madonna delle Grazie,venerata da sempre dal popolo gallicese..

 
 

Where are you from?

 
Citazioni nei Blog Amici: 218
 

I miei Blog Amici

- my magic life with R
- ALIVE & KICKING
- ALCATRAZ
- _UnA ViTa QuALuNQue_
- DEDICATO
- Agorà
- ME,MY SELF AND I
- The end
- Su per la discesa
- EnJOy The SiLeNCe
- LA VITA è BELLA
- ore 22.22
- ComKirk
- la mia campagna
- osservatorio politic
- Blade Runner
- SCIO'
- BERLUSCONI?NO,GRAZIE
- on_the_air
- PiCcOlAkEtTy
- shrek+asina
- Regno Intollerante
- CARPE DIEM
- Fotosperando
- Regine e cavalieri
- love.....
- Attimi
- SOLI CONTRO LA MAFIA
- ziggygilgamesh
- I am not...
- chicco forever
- XXI secolo?
- Brindisi Plaza
- **PrivateEmotions**
- Liga Fronte Veneto
- Un po' di caffè?
- Polvere di stelle
- Raccolta
- EMOZIONI E PAROLE...
- p.tommaso
- MaryB's world
- ASTROFILOSOFO
- ricambio generazione
- L'anticonformista
- Amici di Gesù
- tante chiacchere
- **°MaRtA1589°**
- Vera,VeVa,Verà,Ve
- Incancellabile
- GIORNALE WOLF
- Golb
- AlexNews
- HopeForTheFlowers0
- FaNtAsTiCaMeNtE_Me
- life of angel *
- la vita è strana
- Italia democratica
- dillemmosa
- Un mondo Verde
- SAIMANTENERE1SEGRETO
- Aiutiamo Michael
- Diario di Bordo
- Politica Pratica
- Gesù è il Signore
- ladywebnet
- IL MONDO DI LINFA...
- IO DEMOCRATICO
- EQUAZIONE DEL CAOS
- I can fly
- i ricordi del cuore
- hunkapi
- USE YOUR ILLUSION II
- riflessioni e poesia
- COMO E VITA
- Finestra sul cuore
- COLORE E PENSIERO
- LIBERTA VIOLATA
- IL MIO MONDO
- Bivio
- adesso abbracciami!!
- chiacchere
- sopravvivere
- PROVE TECNICHE
- SILVIA E IL CANCRO
- Sakura SanKan
- Amica Terra
- come ti vorrei
- Vita da papera
- La mosca bianca
- Pd Palmariggi
- Fidati Attimi
- Condivisione
- Parole & Musica
- Tempeste di sale
- Lidentita italiana
- * kLyMeNe *
- ladyhawke
- *SCHMETTERLINGE*
- Mens Insana
- quasiquaranta
 

Paolo Borsellino

Paolo Borsellino

 

Spread BTP-Bund (10 anni) in tempo reale

Spread BTP-Bund (10 anni) in tempo reale

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 218
 

Ultime visite al Blog

cassetta2tempestadamore_1967ormaliberasfera_di_cristallo08Desert.69kepaperaon_the_airamici.futuroierimarimonti0mgf70mend91antoniettaalessiarezia3foreverfashion84lascrivana
 

Ultimi commenti

Impegnatevi di più con i post non posso essere l'unico...
Inviato da: cassetta2
il 15/08/2020 alle 09:29
 
esperta di poltica: è troppo per lei,tendenzioso affrontare...
Inviato da: mirella darc
il 07/09/2017 alle 18:28
 
buon compleanno
Inviato da: ninograg1
il 16/07/2016 alle 08:34
 
Falcone e Borsellino !
Inviato da: semplicelucrezia
il 16/04/2016 alle 17:44
 
Però hai inserito dei Veri Eroi !
Inviato da: semplicelucrezia
il 16/04/2016 alle 17:43
 
 

Chi può scrivere sul blog

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

« E' quando lanci la mone...Guarda indietro.. C'è u... »

OBAMA DECRETA LA MORTE DEL MEDITERRANEO? NON NE SONO PROPRIO CONVINTO..

 

Navi, navi chimiche, navi dei veleni. Se poi pensi nave e il cervello fa subito il passaggio nave - crociera -Schettino siamo proprio a mare. Stavolta, bontà sua, lo Schettino non c’entra nulla. Andiamo a Gioia Tauro, anzi non ci andiamo, andiamo su facebook. Tutti i giorni, da due settimane a sta parte, tutti condividono (e tutti devono quasi forzatamente vedere il link) un articolo ricopiato, per filo e per segno, su un numero imprecisato di altri siti o blog. Attenzione: il pezzo è uguale uguale uguale,cioè della serie qualcuno ha osato leggerlo e farlo suo magari cercando altre notizie e fonti? No. Ho evitato di commentare i link ed eviterò in futuro, il perché lo racconto qui. Il problema che voglio sollevare riguarda la provenienza delle notizie Armi chimiche siriane Gioia Tauro - Obamatrattate. Si accusa Obama di decretare la morte del nostro Mar Mediterraneo (infatti noi siamo tanto bravi da salvaguardare ogni giorno il nostro mare, sul quale mai si vedono galleggiare lattine, sacchetti, sacchettini o chiazze ben visibili di acqua sporca, per non specificare altro, tipo stronzi, olio, scarichi). Già, perché stando a quanto scritto nel post, il buon Obama avrebbe deciso di affondare le armi chimiche in uno spazio compreso tra Italia, Grecia e Malta, e non spiega neanche il come. Nessun sito di riferimento ne parla. Non vi sembra strano? Lo stesso Jerry Calà, che ieri è intervenuto in una famosa radio commentando un post che lo dava morto, ha sostenuto un mio pensiero: la gente si venderebbe pure la madre per un like! E nessun sito ampliava la notizia con una propria analisi? Troppo strana come cosa. Però tutti a condividere il link! Tutti a credere a quello che viene scritto su di un blog, su di un sito senza andare a verificare la notizia e soprattutto senza porsi delle domande in merito. Che fine faranno queste armi chimiche?

In pochi sanno che la nave MV Cape Ray è salpata proprio oggi dalle coste della Virginia, direzione Gioia Tauro. Nel porto calabrese arriverà, tra circa due settimane o poco meno, la nave sulla quale saranno distrutte 700 tonnellate di armi chimiche del regime siriano. Nel porto di Gioia Tauro saranno trasferite a bordo della Cape Ray decine di container, contenenti gas velenosi e agenti nervini, tra cui sarin e gas mostarda. Le armi chimiche del regime di Bashar Assad saranno distrutte in mare, nell'ambito degli accordi internazionali con l'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (Opac). La nave americana trasporta due sistemi Fdhs (Field deployable hydrolysis system), che utilizzano processi di idrolisi con cui mischiare le componenti chimiche con acqua calda e altri elementi chimichi, per scomporle e renderle inoffensive. I due macchinari verranno attivati da più di 60 esperti, e sulla nave ci saranno anche una trentina-quarantina di marinai civili e altre unità, addetti al personale di sicurezza e di supporto.

Chi ci tranquillizza? Antonio Palazzi, membro dell'USPID - Unione scienziati per il disarmo, intervistato di recente dal sito ecoseve.net, il quale inizia la propria analisi andando a correggere un errore non di poco conto: “Innanzitutto non sono armi, ma sostanze pericolose utilizzate per le armi. Queste sostanze saranno rese innocue e smaltite sulla nave laboratorio MV Cape Ray che arriva dall’America, che contiene un reattore enorme”. Andando subito al nocciolo della questione, Palazzi rassicura tutti sullo smaltimento delle (adesso possiamo usare un linguaggio corretto) sostanze pericolose utilizzate per le armi: le sostanze saranno smaltite nel mar Mediterraneo?Assolutamente no. Le sostanze verranno distrutte solo sulla nave laboratorio in acque internazionali ancora non precisate. Non ci sarà alcun pericolo per il mare. Dal 1997, anno in cui è stata siglata la convenzione per le armi chimiche, diversi Paesi che detenevano tali armi hanno distrutto il tutto attraverso due diversi processi: o attraverso l’incenerimento o attraverso l’idrolisi. In questo caso sarà effettuata l’idrolisi: le sostanze chimiche pericolosissime saranno aggredite da soda caustica ad una temperatura di 80-90 gradi e saranno scomposte in sostanze più semplici, molto meno pericolose. Il processo è stato fatto migliaia di volte sulla terra ferma, questa volta è stato scelto di fare questa operazione su una nave in acque internazionali per motivi politici e perché nessun Paese del Mediterraneo avrebbe potuto smaltire queste sostanze pericolose. Il processo, dunque, è stato fatto migliaia di volte sulla terra ferma e le sostanze non verranno affondate, ma “Saranno trasportate, molto probabilmente, in Germania e Gran Bretagna, i due Paesi che si sono offerti di incenerire il tutto”. Il costo ambientale però è salato: “No, nessun costo ambientale. Per il mare non cambierà nulla: le sostanze non verranno gettate in mare e quindi non inquineranno le acque”. No problem, ho usato volutamente il termine “salato”.

Quali sono i rischi per Gioia Tauro e i suoi cittadini? “Non c’è nessun pericolo. Queste sostanze arrivano in dei container sigillati. I gas velenosi e gli agenti nervini stazioneranno a Gioia Tauro per circa due giorni, il tempo di trasferire i container sulla nave laboratorio. Ma Gioia Tauro non corre alcun pericolo, i container sono sigillati”. 

Colgo l’occasione, per chiedere ai politici italiani novità, se ce ne sono, circa le navi dei veleni, messe oramai nel dimenticatoio. Però, prima di chiudere la pagina, cari politici, ascoltatevi il proverbio finale utilizzato dal comico Paolo Caiazzo. E riflettete.  

Alessandro Marcianò, autore del blog "Osteria... del vecchio pazzo"

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog