ECCHIME

Almanacco de quando me pare

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 103
 

 

 

Messaggi di Gennaio 2024

Cinemā, frenetica passion

Post n°3228 pubblicato il 31 Gennaio 2024 da jigendaisuke

In ricordo di David Soul

PS in questo cameo i veri Starsky & Hutch sono
doppiati da Cesare Barbetti e Manlio De Angelis,
che li doppiavano nella serie originale, credo in
uno degli ultimi loro lavori.

 

Per buon peso, vi omaggio della sigla, anzi
una delle sigle, però la più bella


Un episodio


E, se proprio volete, la loro
ospitata a "Tutti pazzi per la tele"

 
 
 

Ciao Sandra

Post n°3227 pubblicato il 29 Gennaio 2024 da jigendaisuke

Una donna dalla grande umanità, troppo
spesso presa in giro in Italia, dove ora
scorrono fiumi di elogi per lei.

La ricordo con 2 interviste ed uno speciale
di "Trastevere app".

Non solo Fellini.
Secondo me lei ha reso al meglio in alcuni
film italo-francesi, e in alcune commedie
fra cui una delle sue ultime interpretazioni.



Sandra Milo - 19/10/2021 - RaiPlay

 
 
 

27 gennaio

Post n°3226 pubblicato il 27 Gennaio 2024 da jigendaisuke

1903, in Russia dove è forte l'antisemitismo,
come in quasi tutti i Paesi dell'est europeo,
viene pubblicato il libro "I protocolli dei savi
di Sion
" un'autentica bufala, di quelle che sanno
fare bene a Mosca, che ha alimentato fascismo,
nazismo, sovranismo e rossobrunismo.
La fonte dello sterminio.

28 ottobre 1922, Marcia su Roma. Mussolini
riceve l'incarico di formare il governo, che
non mollerà fino all'aprile del 1945, supportato
da troppi italiani. Un governo che produrrà,
3 anni dopo le leggi naziste di Norimberga, le
abiette e vergognose leggi razziali italiane che
colpiranno gli italiani di religione ebraica, gli
zingari, libici, etiopi, eritrei e somali. Nel silenzio
complice dell'italiano medio.

1925, Adolf Hitler pubblica il Mein Kampf, il
manifesto della folle ideologia nazista per la
quale è tutta colpa del complotto giudaico-
comunista.

1933, il partito nazional-socialista vince le
elezioni in Germania. Hitler nominato cancellierie,
poi si proclamerà Fuhrer del terzo Reich.

1933 entra in funzione il campo di concentramento
di Dachau, il primo dei circa 44.000 costruiti dai
tedeschi (e dai loro alleati). Inizialmente destinato
agli oppositori politici.

1935, Leggi di Norimberga che danno il via alla persecuzione contro disabili, zingari, omosessuali,
ebrei in Germania

1939, occupazione della Polonia. Inizia la seconda
guerra mondiale.

20 gennaio 1942: in una villa sul lago di Wannsee, presso Berlino, si incontrano 15 alti ufficiali nazisti per discutere la ‘Soluzione finale’ della questione ebraica. Il piano viene illustrato dal leader delle SS Reinhard Heydrich. Il sistematico massacro, ideato per creare un Reich libero da ebrei, prevede il trasporto in campi di concentramento e di sterminio dotati di camere a gas e di forni crematori. Sino al termine della guerra, in questi campi, saranno uccisi circa sei milioni di ebrei.

16 dicembre 1942: Heinrich Himmler, il n.2 del regime nazista, ordina la deportazione di tutti gli zingari che vivono in Germania nel campo di sterminio di Auschwitz. Ha così inizio “la soluzione finale” del supplizio gitano. Saranno circa 600 mila
gli zingari uccisi durante il nazismo.

16 ottobre 1943, Roma. Rastrellamento del ghetto
con la fattiva collaborazione dei fascisti e della
polizia italiana. Dei 1023 ebrei romani deportati
ne torneranno solo 16

27 gennaio 1945, le truppe dell'Armata Rossa
entrano nel lager di Aushwitz-Birkenau.

I risultati:

5900000

gli ebrei uccisi durante la Shoah

17000000

le vittime complessive stimate, inclusi prigionieri di guerra, dissidenti politici,omosessuali, rom, polacchi non ebrei, slavi, disabili, massoni, testimoni di Geova

78

la percentuale degli ebrei uccisi sul totale presente nell’Europa occupata (7,3 milioni)

 
 
 

Guido

Post n°3225 pubblicato il 24 Gennaio 2024 da jigendaisuke

24 gennaio 1979, Genova.
Quartiere di Oregina, via Fracchia. La
classica strada budello figlia della speculazione
edilizia degli anni precedenti.

Alle 6.30 un uomo si dirige verso la sua 850
Special per andare a lavoro, è un operaio
dell'allora Italsider, poi ILVA, poi Arcellor-Mittal.

Da un furgone FIAT 238 escono due uomini, si
avvicinano all'850 e sparano alle gambe, uno
dei due poi alza il tiro e spara per uccidere
l'uomo.

Era Guido Rossa, sindacalista della FIOM-CGIL,
iscritto al PCI. Un berlingueriano come venivano chiamati, a sinistra del PCI, i riformisti.

L'assassino è Riccardo Dura, il capo della colonna
genovese delle Brigate Rosse, molto ben visto da
Mario Moretti, capo delle BR. La giustizia lo colpì
un anno dopo, nel covo brigatista a pochi metri
dall'appartamento di Rossa, durante un conflitto
a fuoco coi Carabinieri del nucleo antiterrorista
del Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa.

Rossa stava dalla parte della democrazia, della
Repubblica e della Costituzione nate dalla
Resistenza.

 


L'introvabile film di Giuseppe Ferrara

 

Passato e Presente 2018/19 - Guido Rossa, l'operaio
che sfidò le br
RaiPlay

 
 
 

Le grandi inchieste di Ecchime

Post n°3224 pubblicato il 22 Gennaio 2024 da jigendaisuke

 
 
 
 
 

INFO


Un blog di: jigendaisuke
Data di creazione: 05/11/2006
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

surfinia60jigendaisukewoodenshipCherryslArianna1921cassetta2maresogno67per_letteraSignorina_Golightlykaren_71m12ps12Sense.8lisa.dagli_occhi_bluunknown_toonshill
 

ULTIMI COMMENTI

 

 

 

 

 

 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963