ECCHIME

Almanacco de quando me pare

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 101
 

 

 

 

Anniversari

Post n°2835 pubblicato il 06 Dicembre 2021 da jigendaisuke

7 dicembre 1941. Il Giappone attacca improvvisamente
la base americana di Pearl Harbour. Gli USA, finalmente,
entrano in guerra (come da tempo chiedevano inglesi,
francesi e norvegesi).

In quello stesso 1941 l'esercito americano aveva richiesto
all'industria automobilistica americana un veicolo fuoristrada
leggero. Nacque la Jeep.

Fornita agli eserciti Alleati (inglesi, francesi, polacchi e
sovietici), fu una vera "alleata degli Alleati", in quanto
consentiva rapidi spostamenti dei militari, su ogni
terreno. Un punto a favore, consideranto che i nazisti
utilizzavano le Kubelwagen derivate dal Maggiolino,
mentre il nostro esercito usava le FIAT 508 M (la variante
militare e coloniale delle Balilla 1100) e le Alfa Romeo 6C
2500 Coloniale (totalmente inadeguate sia in Africa che in
Russia).

Andati via gli americani, rimasero migliaia di Jeep in Europa,
utilizzate nella fase di ricostruzione. Ad esempio, in Italia,
vennero impiegate dall'esercito e dalle forze di polizia
(i caroselli della Celere di Scelba, le videro protagoniste).
Si cominciò a pensare a veicoli simili, ma progettati nelle
nazioni europee. Prima fu la Gran Bretagna, nel 1948, con
la Land Rover.

Nel 1950 il ministero della difesa italiano chiese alle industrie
italiane di progettare e produrre un fuoristrada che potesse
sostituire le Jeep americana. Risposero la FIAT e l'Alfa Romeo.
La casa milanese presentò la Matta, un fuoristrada molto
raffinato nella parte tecnica, ma molto costoso.
La FIAT presentò la Campagnola.

Uscita di produzione nel 1987, non venne sostituita.
FIAT pensò direttamente di comprare la Jeep.
Oggi 2 modelli sono prodotti in Italia, a Melfi.

Ma perchè chiedere a questi mezzi di arrivare al limite?

 
 
 

Consigli per gli acquisti musicali

Post n°2834 pubblicato il 04 Dicembre 2021 da jigendaisuke

"Lentamente", il disco d'esordio di Nuvolari,
giovane cantautore che fa parte della scuderia di Bomba
Dischi

 
 
 

Cover

Post n°2833 pubblicato il 03 Dicembre 2021 da jigendaisuke

Forse l'ho già proposta, comunque ecco una
gustosa cover del re dello swing, Natalino Otto
(nato a Cogoleto, ora ospite del cimitero della Castagna
a Genova Sampierdarena, quello che si vede dal casello
di Genova Ovest).
Questa fu una delle sue ultime interpretazioni.

Proposta anche da Fausto Cigliano (che non conosco)

Non credevo che fosse così vecchio questo brano.
Di sicuro è quanto di più "british" ci possa essere,
per quanto riguarda l'humour.

 
 
 

Cinem, frenetica passion

Post n°2832 pubblicato il 01 Dicembre 2021 da jigendaisuke

Uno dei migliori western in assoluto

 
 
 

Le grandi inchieste di Ecchime

Post n°2831 pubblicato il 29 Novembre 2021 da jigendaisuke

E viva la transizione ecologica, che ci permetterà
di continuare ad intasare le strade per andare al
centro commerciale.
Certo, a spese di qualche miliardo di terrestri, ma
sono dettagli.

Fra l'altro grazie al lavoro dei bambini nelle
miniere congolesi, molti americani, europei ed
italiani possono continuare a riempire il web col
razzismo contro gli immigrati

 

Qui, la puntata integrale

Presadiretta - La rivoluzione elettrica

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: jigendaisuke
Data di creazione: 05/11/2006
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

jigendaisukemaps.14surfinia60massimocoppacassetta2woodenshipdaunfiorealberto.gambineriArianna1921Vasilissaskunkamici.futuroierimariateresa.savinoseveral1Signorina_Golightly