Creato da woodenship il 23/08/2010

delirio

una spirale

 

« Nebbia a fine festaFurie »

Futuro anteriore

Post n°533 pubblicato il 13 Gennaio 2020 da woodenship
 

Discanto, ch'è lingua, lecca la luce

al muro danzante raggio su rigo

in calce;

ch'è nota, risuona, accordata nell'aria

gesto nobile dalla larga eco

polifonica falce;

ch'è profumo, dal calicanto, inebria

nell'inverno per travi e tarli

un tono sopra pur sopra la pulce;

ch'è tela, variopinta, d'intensa laude

vola strusciando sguardi lignei

dai cori incisi a furori d'incensi.

Sì che penetra nell'anima discanto

e si fa già nuovo anno: speranza

nelle menti. Infinita armonia instilla

lampeggiando possibili scenari

testi  li vedi d'un futuro anteriore

fuori tempo:

piano pianissimo che vada, era già ieri

... sarà stato solo oggi che s'è alzato di tono

il domani ch'è già anteriore

nel canto.


La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/rimanescenze/trackback.php?msg=14751164

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
divinacreatura59
divinacreatura59 il 13/01/20 alle 02:49 via WEB
Io preferisco sempre il presente.Il passato è andato,il futuro è da veggenti.Forse non c'ho capito niente ma questo è il mio pensiero.Credo che il tuo modo di poetare sia ermetico ed è stile nel quale non eccello.Ti auguro buon riposo e io vado per un po' in stand by,mi manca la passione solita che mi distingue e in suo assenza non riesco a fare niente.A rileggerci....dolci sogni Wooden...Divina.
 
 
woodenship
woodenship il 13/01/20 alle 14:42 via WEB
Mi pare proprio il caso di dirlo, mia dolce divina: sui gusti non si discute. Dunque non mi permetto di sindacare sulla tua preferenza del presente, rispetto agli altri tempi dei verbi. Mi permetto soltanto di richiamare la tua attenzione sulla ricchezza delle sfumature del linguaggio. Il futuro, il presente, il passato, il condizionale, i tempi composti dei verbi, non sono che sfumature dei nostri pensieri che si materializzano in azioni e vengono espressi con le parole. Il futuro anteriore è un tempo del verbo molto particolare: richiede un connubio perverso tra passato e futuro, come a significare che è possibile conciliarli, ritrovandoci motivo per raccontare momenti sospesi in quell'ambito temporale...Non so se se sono riuscito ad essere abbastanza comprensibile. In ogni caso chiedo venia e ti ringrazio di cuore augurandoti il meglio con un abbraccio per una settimana delle migliori....
 
neopensionata
neopensionata il 13/01/20 alle 03:38 via WEB
I fiori hanno un’ influenza misteriosa e sottile sui sentimenti,analogamente a certe melodie musicali.Rilassano la tensione della mente.Dissolvono in un attimo la sua rigidità.
Buon inizio della nuova settimana,Jole
 
 
woodenship
woodenship il 13/01/20 alle 15:09 via WEB
I fiori, sono come i verbi, mia dolce Jole: fioriscono e sfioriscono nel tempo del verbo, determinandone l'approccio con l'esser stati vivi.......Grazie di cuore anche per l'auspicio che ricambio con un abbraccio di caldo sole a che possa esserti fertile di realizzazioni questa settimana a venire.......
 
lascrivana
lascrivana il 13/01/20 alle 04:56 via WEB
Ogni giorno è la continuazione della puntata precedente. La data segna solo la circostanza del nuovo evento, bello o brutto che sia. Protagonisti della nostra vita, narriamo il quotidiano con la poesia. Bacio woode
 
 
woodenship
woodenship il 13/01/20 alle 15:33 via WEB
...è un romanzo la vita, mia dolce scrivana. E ben lo descrivi tu, raccontandone le puntate giornaliere che, in punta di verbo, ci si srotolano dinanzi lo sguardo intento: assorto nel tentativo di distinguerne differenze, peculiarità che ne restituiscano l'unicità ed il senso.......Grazie di cuore, con un bacio di brezza soave e l'augurio per un inizio di settimana dei migliori......
 
acquasalata111
acquasalata111 il 13/01/20 alle 08:29 via WEB
Molto bella questa poesia W. e qui ti scrivo quali sensazioni mi ha e mi hai regalato leggendola. Naturalmente sara' una mia pura interpretazione e perdonami se non avra' nulla a che fare con quello che tu invece volevi comunicare. L'ho letta come se tu ponessi delle domande a chi? non lo so forse proprio a Mr. Futuro. Ti domandi che cosa e' la lingua, che cosa e' la nota che cosa e' il profumo che cosa e' la tela. E ti dai risposte enigmatiche come enigmatica e' in fondo la realta' con le sue mille interpretazioni possibili. Ma nella seconda parte tu dai delle risposte tue. E trovo che sia la parte piu' bella della poesia, dove c'e' ancora un ritorno ciclico degli stessi temi "discanto" "armonia" "scenari" "canto" che si perdono in un futuro "anteriore" forse illusorio ma dove ancora un pizzico di speranza lancia il suo seme. Chissa'! Grazie per aver letto ed accettato questo commento un po pazzerello ma e' cosi che ho letto con grande piacere la tua creazione artistica! Un sorriso fuori del tempo!
 
 
woodenship
woodenship il 13/01/20 alle 19:12 via WEB
Mia carissima amica, che ben vengano le interpretazioni personali: sono il sale, sono l'essenza per chi, come me, intraprende la strada per imparare a scrivere poesie. E'grazio allo scambio tra lettore ed autore che si può avere segno che comunica se si è sulla buona strada o meno. Le tue parole me lo dicono che ci sono, sulla buona strada. La tua lettura me lo dice, grazie alla sincerità delle tue espressioni che me ne danno misura e senso. Dunque non posso che essertene infinitamente grato. Come già scritto più sopra: diamo tempo ai verbi affinchè ce ne diano a noi, al nostro agire ed al nostro orizzontarci nello spazio. La musica è l'orizzonte dell'anima che non necessita d'altro tempo che quello del gesto che la produce. Il tempo del verbo è quello del linguaggio che lo pronuncia ed allo stesso tempo lo fa anteriore all'azione......Grazie di cuore con una carezza calda di sole e l'augurio per una serata d'incanti........
 
cassetta2
cassetta2 il 13/01/20 alle 11:38 via WEB
Dolce e fiorita si schiude alla breve romanza di mille promesse la vita.
 
 
woodenship
woodenship il 13/01/20 alle 19:14 via WEB
Che belle parole, queste di cui mi fai dono, mio caro cas... anzitutto: felicissimo di averti ancora su questa mia umile pagina. E poi ancora grazie per la poesia con l'augurio per una serata di grande serenità......
 
bluaquilegia
bluaquilegia il 13/01/20 alle 17:23 via WEB
che bello wooden, groppo in gola. quanta intelligente finezza. hai indossato l’anello di salomone. discantus... non ho parole https://youtu.be/izQsgE0L450 GRAZIE
 
 
woodenship
woodenship il 13/01/20 alle 19:27 via WEB
L'ho appena appena intravisto, mia cara amica: è sfumato poi senza darmi il tempo di indossarlo...E son davvero felice che ti sia piaciuto, pur nella rapidità dell'impressione, l'istante catturato nel propagarsi del discanto ammaliante.......Grazie di cuore con un abbraccio di calda luce e l'augurio per una serata d'incanti.......https://youtu.be/gGhCcddI2iY
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 13/01/20 alle 17:43 via WEB
Nel leggerti provo una sensazione bellissima: è di speranza. E' di armonia. E' di un andare incontro al futuro anche non anteriore con il profumo intenso del calicanto che sa di soave forza e nuovo vigore. Un sorriso,...W... :)
 
 
woodenship
woodenship il 14/01/20 alle 01:23 via WEB
Non posso che ricorrere anch'io ad un superlativo, mia cara edel, visto il sentimento che esprimi al riguardo dei miei versi umili: lusingatissimo sono! Non posso che inchinarmi al tuo sorriso, offrendoti un fiore con l'augurio per una notte di sogni dorati.....
 
gaza64
gaza64 il 13/01/20 alle 18:24 via WEB
Un controcanto a più voci e a tempi diversi: un'armonia di ieri e di oggi pronti a farsi domani.
Buon anno, mio caro Signor W....
 
 
woodenship
woodenship il 14/01/20 alle 01:46 via WEB
Un'armonia intentata sul verbo ed i suoi tempi: a maggior ragione su quello che considero il più perverso, mia cara sig.ra Gabri... Ma, innanzitutto, permettimi di dirti che son felice di tornare a leggere di te. E poi di ringraziarti di cuore, ricambiando il tuo augurio con grande affetto amicale: possa esserti ricco di realizzazioni questo anno che già ha preso a correre impetuoso......
 
gianor1
gianor1 il 13/01/20 alle 20:07 via WEB
Lirica costruita sul filo della composizione-scomposizione dei sensi nell'uomo e sul gioco di associazioni e corrispondenze che Wittgenstein definirebbe gli " spazi di possibili stati di cose". Bonora. Gian
 
 
woodenship
woodenship il 14/01/20 alle 03:05 via WEB
Che dirti, se non benvenuto su questa umile pagina e ringraziarti anche per la citazione dell'immenso Wittgenstein? Filosofo che mi ha sempre affascinato per quel poco che mi è dato di conoscere, ma che non ho mai potuto approfondire come merita. Così mi appare maledettamente accattivante quel"spazi di possibili stati di cose".Non riesco a spiegarmelo, però mi provoca come un vortice nella mente, proiettandomi nello spazio del linguaggio profondo.........Grazie di cuore con un saluto e l'augurio per una notte di sogni felici.........
 
monellaccio19
monellaccio19 il 13/01/20 alle 20:11 via WEB
Questa è dura, per quanti sforzi abbia potuto fare, ho avuto difficoltà a recepire qualcosa. So tuttavia, spesso mi hai consentito libere e personali interpretazioni, di aver dato spazio alla fantasia e alle mie visioni che certamente non sono poi così ermetiche come le tue, e son riuscito a buttar giù qualche mia considerazione più o meno pertinente e/o attinente. Dalla tua composizione, rilevo un aggettivo: "polifonica falce". Ecco su questo termine polifonica, mi permetto accostare un altro termine molto importante per un altra arte che è quella della MUSICA. La dodecafonia, un tecnica recente che va oltre ogni stile del passato: barocco, romantica e tante altre definizioni basandosi sui maestri che nel tempo, si sono messi in luce con la loro strabiliante musica e identificandosi con essa. Da Bach al secolo scorso con Schonberg, autore appunto che per primo abbia messo mano al genere dodecafonico. La sto prendendo alla larga, ma tra un po' capirai dove andrò a parare. Arnold Schonberg, fu appunto il precursore nel 1923 proponendo la sua dodecafonia, ovvero, una musica basata sull'equivalenza, dal punto di vista armonico, dei 12 semitoni della scala temperata, attorno alla quale gravitino gli altri suoni ...lo so, è arabo anche per me. Un genere musicale molto particolare, molto seguito e con tanti altri emuli italiani e stranieri pronti a percorrere le orme del bravissimo Maestro Schonberg. Ebbene, grazie al termine polifonica inserito da te in questa tua poesia che ammetto di non esserci "entrato", io ho riportato alla mia memoria Arnold e il suo immenso lavoro musicale da "Pierrot Lunaire" al "Pelleas und Melisande" e ho associato la tua arte poetica alla sua. Aspetta, non applaudirmi: sotto il profilo musicale Schonberg non è "pizza e fichi", è un musicista a tutto tondo come gli altri grandi che nella storia l'abbiano preceduto, quindi parlo di grande musica classica, di immenso autore. Tuttavia e personalmente, nella mia lunga vita immerso nella musica, LUI proprio, con le sue proposte, non l'ho mai digerito, non fa per me e al contrario, amo il barocco, il romanticismo delle musica dell'ottocento. Il dodecafonico tutto, non lo mando giù pur riconoscendo l'impronta che abbia dato alla musica in generale agli inizi del secolo scorso. Concludendo, sei lo Schonberg della poesia, sei un maestro dell'arte a te congeniale, ma sappi che qualcuno purtroppo ha difficoltà nel seguirla. Io ho seguito il dodecafonico e leggo le tue composizioni, ma alla fine se non riesco ad "accettare" nel senso di recepire, è colpa di...Arnold!!!! Buona serata Sal.
 
 
woodenship
woodenship il 16/01/20 alle 01:21 via WEB
Che dirti, ragazzo mio? Tu vuoi farmi morire in fretta: come fai a paragonare il mio scribacchiare approssimato e laccato, oltre che abborracciato, con l'arte somma di un tizio che mi fa tremare le vene dei polsi solo a sentirlo nominare? Ma io ti ho capito, sai? Tu l'hai fatto per vendicarti. Hai pensato: "bene, questo mi fa cuocere i neuroni con i suoi versacci da spaventapasseri ammutolito. Adesso lo sistemo io, facendogli capire coloro che davvero sono gli innovatori, quelli che sul serio si pongono a colonne del progresso artistico..." A parte gli scherzi, vecchio mio, non posso che esserti grato per quanta pazienza ci metti nel sottoporti alla tortura che ti infliggono i miei versi. Ma, ancor più ti sono grato per questa citazione a me assai cara. Certo la musica di S. non è delle più facili: richiede una predisposizione d'animo ed una condiscendenza a lasciarsene avvincere non comuni, roba da addetti ai lavori o sperticati amanti del genere. Io, solo perchè sono amante delle atmosfere cupe, dei drammi e dei toni forti, ancor meglio se cavernosi, posso dirti di amare sia Pelleas und Melisand, sia Pierrot Lunaire, dal quale molto modestamente, ho provato a farmene ispirare per mettere assieme qualche verso.......Infine, smetto con questo sproloquio abbracciandoti ed augurandoti i migliori sogni per questa notte...........
 
neopensionata
neopensionata il 14/01/20 alle 04:32 via WEB
Chiudi gli occhi e vedrai con chiarezza. Smetti di ascoltare e sentirai la verità. Resta in silenzio e il tuo cuore potrà cantare. Non cercare il contatto e troverai l’unione. Sii quieto e ti muoverai sull’onda dello spirito. Sii delicato e non avrai bisogno di forza. Sii paziente e compirai ogni cosa. Sii umile e manterrai la tua integrità. (Meditazione Tao) Un saluto affettuoso,Jole
 
 
woodenship
woodenship il 16/01/20 alle 01:31 via WEB
https://youtu.be/H0W7K8tYK-Y Grazie di cuore, mia deliziosa Jole. Oltre che per le considerazioni splendide e condivisibili al riguardo dell'amore. Anche per la musica molto bella. Un abbraccio d'immenso con un sorriso da questo divino brano di Nina Simona e l'augurio per una notte di sogni d'incanto......
 
ninograg1
ninograg1 il 15/01/20 alle 19:56 via WEB
partirei dal futuro prossimo.... per poi arrivare all'anteriore
 
 
woodenship
woodenship il 16/01/20 alle 01:32 via WEB
Come direbbe qualcuno: a gusto...
 
Nuvola_vola
Nuvola_vola il 16/01/20 alle 04:59 via WEB
Anche se non centra nulla mi piace moltissimo i commenti di Carlo e le tue risposte qui da te e da lui... Siete meravigliosi... Secondo me i " tempi " vanno presi tutti e vissuti tutti...perché ogni tempo ci regala meraviglie e non... Detto questo il futuro anteriore non è da tutti , invece a me piace moltissimo, chissà domani dove sarò in quel giorno , pur sapendo che l'ho già vissuto... Se Renata stava qui e con quello che credeva , avrebbe lasciato un commento degna di le...grande donna... Posso lasciarti una sfumatura ?! Il futuro interiore della nostra anima, rimarrà indelebile su certi aspetti e su altri chissà...buon risveglio...kiss di melograno e limone
 
 
woodenship
woodenship il 16/01/20 alle 18:22 via WEB
... del resto, mia dolce nuvola: i tempi, sono quelli che noi attribuiamo al verbo grazie al linguaggio. Ed attraverso il verbo giungiamo a definire lo spazio delineandoci l'azione. E mi pare che tu l'abbia compreso alla grande. E questo ti rende immenso onore, delizia mia. Ciò fa si che sia io d'accordo con te:"i tempi vanno presi tutti e vissuti tutti". Anche perchè sono i nostri tempi. I tempi che la nostra sensibilità ci suggerisce: il tempo per un caffè, il tempo della speranza, il tempo del lavoro, il tempo per amare, il tempo per tracciare un punto d'incontro tra passato e futuro. Quel futuro anteriore che ci introduce nella dimensione ove il presente non esiste.E' quello che tu chiami brillantemente"futuro interiore della nostra anima". Un tempo verbale ch'è travaglio intimo e dialogo con sè stessi, per conciliare il nostro essere molteplici con l'ambita unicità......Grazie di cuore con un bacio caldo di sole e l'augurio per una serata d'incanti........
 
das.silvia
das.silvia il 16/01/20 alle 08:25 via WEB
In questo tempo che ci sfugge, nutriamo belle speranze per il futuro che verrà....Un abbraccio, Sal,silvia
 
 
woodenship
woodenship il 16/01/20 alle 18:25 via WEB
...Effettivamente il futuro ci sfugge, come tu ben dici, mia dolce silvia. Come anche la speranza, ci sfugge. Chissà che il nostro futuro anteriore non sia proprio un tentativo linguistico per inchiodarlo, impedendone la fuga?.......Grazie di cuore anche per l'abbraccio che ricambio con una carezza di sole caldo e l'augurio per una serata di fiabe...........
 
aliasnove
aliasnove il 16/01/20 alle 19:36 via WEB
Caro Wood complimenti per i tuoi versi... ti dico solo che è da un po' di giorni che ogni tanto osservo il calendario in cucina e lo sguardo si ferma su quel numero 2020...mi pare impossibile che siano passati tutti questi anni. Mi sembra adesso che guardando il calendario ci leggevo 1967. Ciao amico buona serata a te.
 
 
woodenship
woodenship il 17/01/20 alle 18:28 via WEB
Il tempo fugge, mio caro amico: ci sfugge come acqua dalle dita, lasciandoci il volto bagnato, ma soltanto per quanto ci occorre per asciugarcelo......Grazie di cuore anche per l'apprezzamento sempre molto gradito con un abbraccio e l'augurio per un fine settimana dei migliori........
 
nina.monamour
nina.monamour il 16/01/20 alle 19:58 via WEB
Ciao Sal, la penso come Diana, non faccio più progetti, penso solo al presente, il dopo, l'anteriore mi fa paura. Solo tu puoi scrivere certi post, non mi stanco di ripeterlo Sal, non cambiare mai, buona serata caro (^_*)
 
 
woodenship
woodenship il 17/01/20 alle 18:36 via WEB
Non dovresti provare paura per il futuro anteriore: questo è solo un tempo che ci serve per gettare un ponte tra futuro e passato, lasciando da parte il presente. Il fatto che si dica: sarò stato, oppure avrò avuto, non sono di per se stesse espressioni di certezza, bensì sono forme ipotetiche. Un po' come dire: sarò stato un buon medico, se avrò imparato a sufficienza. Avrò avuto molto coraggio, sempre che riesca ad oppormi. Ogni affermazione richiede una condizione affinchè si realizzi la premessa......Grazie di cuore, mia dolcissima fanciulla: non bisogna mai demordere e smettere di pensare al futuro. Perchè il futuro è oggi,. E' il presente a non esistere......Una carezza di caldo sole con l'augurio per un fine settimana dei migliori.....
 
   
nina.monamour
nina.monamour il 22/01/20 alle 16:30 via WEB
Appunto perchè il futuro..è oggi!! Non mi va di pensare, o meglio, non amo, pensare a ciò che può succedere..domani!
 
     
woodenship
woodenship il 23/01/20 alle 02:53 via WEB
Che dirti? I gusti non si discutono, come pure le scelte di vita: è giusto che ognuno viva come meglio sente........Un abbraccio sempre e comunque.......
 
donadam68
donadam68 il 18/01/20 alle 07:46 via WEB
.... e come le tue parole chiare, piano piano alzo il mio flebile canto e lascio qui pur se in ritardo il mio augurio per il nuovo anno, un sorriso W :)
 
 
woodenship
woodenship il 18/01/20 alle 15:00 via WEB
Un canto augurale non è mai in ritardo, mia carissima donada: sempre giunge nota di gioia...proprio come il tuo ritorno ai miei occhi! Bentornata mia dolce amica, sono felice di tornare a leggere di te.A te un abbraccio dei più cari con anche l'augurio affinchè questo anno possa esserti generoso di gioia e serenità.......
 
ElettrikaPsike
ElettrikaPsike il 19/01/20 alle 19:18 via WEB
Perdona i miei parti visionari che ora abbandonano i tuoi versi sfigurando i futuri anteriori senza tempo, ma un'infinita armonia le tue immagini in me suggeriscono ed instillano, lampeggiando, concessioni alla mia mente. Così, irriverente non autorizzata, creo possibili scenari che procedono autonomi al di là del loro autore...E d'altro canto, wood, sei tu a porgere uno spazio fuori tempo... Danzanti raggi su rigo in calce, tu angelicamente canti, tanto che fuori dallo spazio, nel tempo di novelle Notre-Dame orfane di tempo, mi trovo a respirare note d'inverno profumate di giallo calicanto, che accordate nell'aria si dilatano in larga eco, d'oro e d'incanto. E l'aria, intrisa d'affreschi e laude, per le travi incensate di gloria, diventa anch'essa tela variopinta e non c'è tarlo che, strusciando sguardi lignei, mi riconduca al tempo, ma solo note ad accarezzare in me furori di speranza oltre ogni nuovo anno perché il mio futuro anteriore è già sempre fuori stagione e calendario e, piano pianissimo che vada, per ciascuno di noi il domani é pur sempre solo un ieri...Quindi, si, sarà stato oggi che, nel canto - e nell'arte dove questo sempre accade - si alzi di tono il futuro anteriore di un domani, che è per sempre accanto e dietro al ieri...abbracciando passato e futuro nello spazio di un fiore, in un tempo verbale...
 
 
woodenship
woodenship il 20/01/20 alle 01:47 via WEB
Più che perdonarti, credo che ho proprio da ringraziarti, per questa tua rilettura tanto passionale ed accorata: m'intrica e m'incanta... un po'come se tu avessi deciso di recitarne parte a teatro....Sai che tu qui non sei mai in ritardo: quando arrivi sei sempre in tempo per far si che palpiti, poeticamente, cuore della notte......Un abbraccio d'immensa amicalità con l'augurio per una notte di sogni felici.......
 
mariateresa.savino
mariateresa.savino il 23/01/20 alle 20:40 via WEB
Il futuro anteriore è un tempo che vive come già passato nella nostra aspettativa di futuro. E' una sorta di pasticcio temporale che ci proietta , con le nostre azioni nel già compiuto: un tempo perso, finito chissà dove, con ciò che pensiamo già accaduto in un tempo a venire. Ma, al di là di tutta questa mia disquisizione un tantino astrusa, per me la poesia è solo una metafora. Leggendo i tuoi versi, a me pare tu voglia concentrare il tutto in una affermazione antica:"Tempus fugit" e, più semplicemente, significare che, pure ciò che ancora dovrà essere, sarà, senz'altro, già stato.Vorrei tanto aver indovinato, almeno in parte, il tuo pensiero.Un augurio per giorni interessanti da vivere in bellezza.Ciao
 
 
woodenship
woodenship il 24/01/20 alle 04:12 via WEB
Sinceramente, non saprei proprio cosa dirti, mia cara mariateresa: allargo le braccia e mi arrendo. Ho letto e riletto il tuo commento, le considerazioni che, in esso, mi hanno portato a riflettere sui miei versi. Sì, trovo molto interessante e non faccio fatica a farle mie: il futuro anteriore è qualcosa di perverso nella coniugazione dei verbi. Ma ci sono arrivato attraverso il confronto con i lettori, con te lettrice e poetessa allo stesso tempo. Di mio posso soltanto dirti"mi è venuta così". Probabilmente ispirato dal sentirmi spiazzato al cospetto di una forma verbale così contorta. Ma, allo stesso tempo, così lungimirante, al punto da annullare il presente, per slanciarci nell'ipoteticità più sfrenata, sempre in bilico tra futuro e passato........Grazie di cuore con un fiore, anche per avermi portato a riflettere ulteriormente su quanto scritto.......A te un augurio più che caro per una notte di sogni felici.........
 
mariateresa.savino
mariateresa.savino il 24/01/20 alle 14:38 via WEB
Come sempre leggo le tue risposte ai commenti (e non solo miei) con tanto piacere. Apprezzo molto il tuo modo di scrivere di elevata comunicabilità, di grande pulizia ed eleganza formale.E' una comunicazione, la tua, che riesce a penetrare a fondo il pensiero di chi legge e ad aggiungervi, sempre e con giustezza, le proprie personali motivazioni.Con leggerezza,affabilità...Le mie sentite congratulazioni, Wood, con un abbraccio.
 
 
woodenship
woodenship il 24/01/20 alle 18:48 via WEB
Non posso non inchinarmi a queste tue squisitissime congratulazioni. Ed a mia volta abbracciarti non solo idealmente, per esprimerti tutta la mia contentezza per il tuo apprezzamento per il mio sforzo comunicativo. Per me, sin dall'inizio, è stata una scommessa, quella di privilegiare lo scambio attraverso i commenti e le risposte, in modo di cercare di ricreare un filo che ci unisse tutti. Un filo fatto di cortesia, di attenzione e di approfondimenti del discorso, sia poetico che umano, oltre che morale...In fondo, si scrive per crescere. Ed è questo il mio indirizzo. Dunque, ancora grazie anche per aiutarmi in questo processo di crescita con i tuoi interventi molto preziosi e cari....Con immensa amicalità una carezza di caldo sole.......
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

Video lettura della poesia"Dimmi"

da parte di Klara Rubino,

poetessa

https://youtu.be/l2BZnGiKHk0

 

SO FAR

I'm so far

too far

i'm going more far

like a comet

living the solar sistem

 

 

LADY DAY

 

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

OgniGiornoRingraziowoodenshipamici.futuroiericassetta2neopensionatadiego2020200simona_77rmArianna1921cindylastregajigendaisuketentazionem11divinacreatura59ElettrikaPsikevirgola_df
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 196
 

Insieme possiamo tutto...Possiamo creare una grandissima rete di blog capaci di pubblicare all'unisono lo stesso post-report abuse, in modo da creare un "muro" di messaggi in grado di raggiungere e sensibilizzare il maggiore numero di persone possibile.

La Virtual Global Taskforce (VGT POLIZIA DELLE COMUNICAZIONI) è composta dalle forze di polizia di tutto il mondo che collaborano tra loro per sconfiggere l'abuso di minori online. Il pulsante "Segnala un abuso" è un meccanismo efficace. Cliccate sul tasto in basso se siete a conoscenza di pericolo per un minore.

Il predatore crea situazioni allo scopo di  formare un rapporto di fiducia in linea con il bambino, con l'intento di facilitare in seguito il contatto sessuale. Questo può avvenire in chat, instant messaging, siti di social networking ed e-mail. Aiutaci e rendere internet più sicura...Aiutaci a fermare la pedofilia. PS: Sono felice dei vostri commenti, ma ai commenti preferirei la condivisione di questo post nei vostri spazi.

Per favore, copia e incolla questo post ed inseriscilo in un tuo box. Grazie di cuore._A®

 

 

GRAZIE DI CUORE DIVINA MISTY

http://digilander.libero.it/misteropagano/woodygold0.gif

 

V2