Ematologia – EHA 2022 Hybrid Congress: Anticorpi bispecifici – Inibitori del proteasoma

EHA 2022jpg

 

Anticorpi bispecifici: Teclistamab

Teclistamab, un anticorpo bispecifico BCMAxCD3, più Daratumumab e Ialuronidasi, ha migliorato l’efficacia clinica nei pazienti pesantemente pretrattati con mieloma multiplo recidivante o refrattario

I responder alla combinazione di Teclistamab più Daratumumab per via sottocutanea hanno incluso pazienti con precedente esposizione a BCMA o ad agenti mirati a CD38.

Questi dati sono incoraggianti e suggeriscono che questo regime di risparmio di steroidi può portare a un trattamento clinicamente efficace nei pazienti altamente refrattari.

Paula Rodríguez-Otero, Clínica Universidad de Navarra, Pamplona, Spain

Teclistamab, a BCMAxCD3 bispecific antibody, plus Daratumumab and hyaluronidase has improved clinical efficacy in heavily pretreated patients with relapsed or refractory multiple myeloma

Anticorpi bispecifici: Glofitamab

Glofitamab promettente nel linfoma a grandi cellule B. L’ approccio di dosaggio graduale con Glofitamab consente di ridurre al minimo la sindrome da rilascio di citochine massimizzando i risultati

La principale tossicità dose-limitante della terapia con linfociti T, o terapia con linfociti T CAR, o anticorpi bispecifici che attivano i linfociti T, è rappresentata dalla sindrome da rilascio di citochine

Michael Dickinson, Peter MacCallum Cancer Centre and Royal Melbourne Hospital ( Australia )

Glofitamab induces durable complete remissions and has favorable safety in patients with relapsed / refractory diffuse large b-cell lymphoma and ≥2 prior therapies: pivotal phase ii expansion results

Inibitori del proteasoma: Carfilzomib ( Kyprolis )

ATLAS: Studio randomizzato di fase 3 di Carfilzomib / Lenalidomide / Desametasone rispetto alla sola Lenalidomide dopo trapianto di cellule staminali per il mieloma multiplo

Il mantenimento con il regime KRd ( Carfilzomib / Lenalidomide / Desametasone ), adattato al rischio citologico e orientato alla malattia minima residua ( MRD ) può rappresentare un nuovo standard di cura per i pazienti con mieloma multiplo sottoposti a trapianto di cellule staminali ematopoietiche

Dominik Dytfeld, Poznań University of Medical Sciences ( Poland )

ATLAS: A phase 3 randomized trial of Carfilzomib / Lenalidomide / Dexamethasone versus Lenalidomide alone after stem-cell transplant for multiple myeloma

Banner ematologia 1200

FORUM EMATOLOGICO 2023-2024

Percorso di Formazione ECM e di aggiornamento scientifico in formato digitale condotto via Web

 

 

Ematologia.it

Ematologia – EHA 2022 Hybrid Congress: Anticorpi bispecifici – Inibitori del proteasomaultima modifica: 2022-06-15T13:21:37+02:00da tiberis1