Creato da neopensionata il 10/03/2009

PENSIERI LIBERI

Il mio Io in piena sintonia con me stessa

 

♣°☼°♣ *♫♥♫* ♥•°”˜♥˜”*°•♥

Post n°294 pubblicato il 11 Dicembre 2016 da neopensionata

 
 
 

Genitori e figli

Post n°293 pubblicato il 06 Dicembre 2016 da neopensionata



L' essere genitore è davvero un ruolo difficile. 

Nessuno ti insegna ad essere un bravo genitore....

lo diventi solo col tempo cercando di dare a loro 

sempre il massimo e cercando di indirizzarli sempre 

per una retta via. Determinati cambiamenti nel corso 

della vita puo dipendere solo da loro e dai fattori esterni. 

Ma sempre figli nostri saranno . Si allontaneranno, 

prenderanno altre strade , faranno altre scelte ,ma il l

egame tra genitore e figlio sarà sempre saldo , proprio 

come un vero e proprio cordone ombelicale. 

O meglio ancora , come un patto di sangue....



 
 
 

S. BARBARA vergine martire -

Post n°292 pubblicato il 04 Dicembre 2016 da neopensionata

Buona Domenica nella Pace!!!

Domenica 4 Dicembre 2016

2ª Avv. S. BARBARA vergine martire


S. Giovanni Damasceno dottore


Anche dietro a buone azioni - puoi scoprire brutte intenzioni

Il sole sorge alle 07.24 Il sole tramonta alle 16.35


SANTA BARBARA vergine martire


Barbara nacque a Nicomedia, nel 273; era una ragazza riservata e 

fu obbligata dal padre Dioscuro a entrare in una torre, che aveva fatto 

apposta costruire per lei. La bellissima Barbara era richiesta in sposa 

da molti pretendenti e il padre intendeva custodirla, ma ella non voleva 

sposarsi, perché desiderava consacrarsi a Dio. Il padre, pagano, appena scoprì 

l’intenzione della figlia, pensò di ucciderla, ma lei riuscì a scappare e a 

rifugiarsi in un bosco. Fu ritrovata e condotta davanti al prefetto Marciano. 

Sottoposta a processo, venne condannata a crudeli torture che la lasciavano 

sempre miracolosamente indenne. Alla fine, fu decapitata dal suo stesso padre, 

il quale, nello stesso istante in cui colpì la fanciulla, fu incenerito da un fulmine 

scoccato dal cielo. Barbara è stata una delle sante più popolari nel Medioevo.




Successivamente è diventata anche la patrona dei vigili del fuoco che continuano a festeggiarla il 4 dicembre sebbene sia stata depennata dal nuovo calendario liturgico in vigore dal 1970. Ha infine ispirato il nome del deposito delle munizioni sulle navi da guerra, che si chiama "santabarbara".

 
 
 

Testamento

Post n°291 pubblicato il 02 Dicembre 2016 da neopensionata

Se mai io scomparissi


presa da morte snella,

costruite per me

il più completo canto della pace!

Ché, nel mondo, non seppi

ritrovarmi con lei, serena, un giorno.

Io non fui originata

ma balzai prepotente dalle trame del buio

per allacciarmi ad ogni confusione.

Se mai io scomparissi

non lasciatemi sola;

blanditemi come folle!

A. M.



 
 
 

IL GATTO PIÙ ANZIANO DEL MONDO (Curiosità)

Post n°290 pubblicato il 28 Novembre 2016 da neopensionata



Auguri Numteg: il gatto più vecchio del mondo compie 31 anni

Numteg, in italiano "noce moscata", vive a Blaydon, piccolo paese in

Inghilterra, ed è un gattone unico nel suo genere: a quanto si apprende

questo soriano, che ha più o meno 141 dei nostri anni, sarebbe il gatto

più anziano al mondo. Numteg, tenero micione anno 1990, di recente

ha compiuto 31 anni, festeggiato con affetto dai suoi affezionatissimi

padroni, Liz e Ian Finlay. Manca ancora il riconoscimento ufficiale del

Guinness dei Primati, ma secondo la sua famiglia, impegnata nelle

pratiche necessarie a ottenere l'ambito record, potrebbe arrivare a breve.



 
 
 

Buon martedì !!!

Post n°289 pubblicato il 22 Novembre 2016 da neopensionata


La bellezza di una donna non dipende dai vestiti che indossa 


né dall’aspetto che possiede o dal modo di pettinarsi. 

La bellezza di una donna si deve percepire dai suoi occhi, 

perché quella è la porta del suo cuore, 

il posto nel quale risiede l’amore

.
(Audrey Hepburn)



 
 
 

"NON HO TEMPO"

Post n°288 pubblicato il 20 Novembre 2016 da neopensionata

"NON HO TEMPO"


è la scusa peggiore che possiamo raccontare a qualcuno.

Non esiste delusione passata,impegni,lavoro,paure,mal di testa o

mal d'anima o cuore e d'orgoglio.

Non si ha mai la vita troppo impegnata per un pensiero che, se è reale, 

approfitta di ogni distrazione per arrivare a destinazione.

Non esiste la preoccupazione di spendersi inutilmente.

Si ha sempre tempo per ciò che ha importanza.

Si ha tempo pure per l'impossibile.

Chi non crede nell'impossibile, più semplicemente, 

non ama abbastanza...

[ Massimo Bisotto ]



 
 
 

La notte della Superluna Palermo - Mondello

Post n°287 pubblicato il 15 Novembre 2016 da neopensionata


Guarda che luna
Guarda che luna,
guarda che mare,
da questa notte
senza te dovrò restare.
Folle d'amore,
vorrei morire
mentre la luna di lassù
mi sta a guardare.
Resta soltanto
tutto il rimpianto
perché ho peccato
nel desiderarti tanto.
Ora son solo a ricordare
e vorrei poterti dire
guarda che luna,
guarda che mare!
Ma guarda che luna,
guarda che mare,
in questa notte
senza te vorrei morire,
perché son solo a ricordare
e vorrei poterti dire
guarda che luna,
guarda che mare!
Guarda che luna,
guarda che mare!
Che luna!

 
 
 

Alba a Palermo - Buona domenica

Post n°286 pubblicato il 13 Novembre 2016 da neopensionata

Buongiorno!!! 

In India si dice che l'ora più bella è quella dell'alba, 

quando la notte aleggia ancora nell'aria e il giorno non è ancora pieno, 

quando la distinzione fra tenebra e luce non è ancora netta e 

per qualche momento l'uomo, se vuole, se sa fare attenzione, può intuire 

che tutto ciò che nella vita gli appare in contrasto, il buio e la luce, 

il falso e il vero non sono che due aspetti della stessa cosa. Sono diversi, 

ma non facilmente separabili, sono distinti, ma non sono due. 

Come un uomo e una donna, che sono sì meravigliosamente differenti, 

ma che nell'amore diventano Uno.


(Tiziano Terzani)







 
 
 

11 novembre “estate di San Martino”

Post n°285 pubblicato il 08 Novembre 2016 da neopensionata

i

L’estate di San Martino è un periodo molto mite con prevalenza di schiarite e assenza di precipitazioni. Le sue origini, secondo la tradizione, sono legate all’episodio del “taglio del mantello” da parte di San Martino

L’11 novembre si celebra San Martino. Proprio in concomitanza con questa data, l’Italia e parte d’Europa vivranno la cosiddetta “estate di San Martino” . A ben vedere, le carte della pressione media, ricavate da decenni di osservazioni, vedono un aumento pressorio sull’Europa Sud-Occidentale. In particolare, è il famoso Anticiclone delle Azzorre a spingersi dalla Spagna verso Francia, Svizzera e Italia. Mai come quest’anno il clima regala un periodo mite e piacevole in pieno autunno.


ESTATE SAN MARTINO COPL’arrivo dell’anticiclone, accompagnato da un aumento della temperatura, soprattutto in quota sta determinando un periodo molto mite, con prevalenza di schiarite e assenza quasi totale di precipitazioni… un motivo in più per trascorrere del tempo all’aria aperta e beneficiare della luce naturale. Il fenomeno dell’ “estate di San Martino” si osserva nell’emisfero australe in tardo aprile-inizio maggio; mentre in quello boreale a novembre. Il nome “estate di San Martino”, con cui viene indicato il periodo autunnale in cui, dopo le prime gelate, si verificano condizioni climatiche di bel tempo e relativo tepore, deriva, secondo la tradizione, dall’episodio del taglio del mantello.


ESTATE SAN MARTINO COP OKCome noto, San Martino, figlio di veterano, una volta entrato in esercito, venne subito promosso al grado di circitor e inviato in Gallia, presso la città di Amiens. Il compito del circitor era l’effettuazione della ronda notturna e l’ispezione dei posti di guardia, nonché la sorveglianza notturna delle guarnigioni. Proprio durante una di queste ronde, avvenne l’episodio che cambiò la vita del futuro Santo; il più ricordato e impiegato episodio nell’iconografia di San Martino. Il Santo, infatti, incontrò un vecchio mendicante, coperto di stracci, bagnato, in evidente difficoltà e, non avendo altro da offrirgli, condivise col mendicante una parte del suo mantello. Subito dopo il cielo si schiarì e la temperatura si fece più mite.


SAN MARTINO 1La notte, Martino vide in sogno Gesù, rivestito della metà del suo mantello militare, che diceva ai suoi angeli: “Ecco qui Martino, il soldato romano che non è battezzato. Egli mi ha vestito”. Martino, allora, risvegliatosi, trovò il suo mantello integro. Il sogno ebbe un tale impatto su di lui che, già catecumeno, venne poi battezzato la Pasqua seguente, divenendo cristiano. Il nome “estate di San Martino” è condiviso con le culture iberofone e francofone. I paesi anglosassoni utilizzano il termine “Indian summer” (estate indiana), mentre in alcune lingue slave, tra cui il russo, l’estate di San Martino è chiamata “Bab’e leto”.



 
 
 
Successivi »
 
orologio e temperatura Palermo
 
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2016 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

neopensionataingridmessinagianor1lopresti_61Sky_Eagleprolocoserdianapasqualina2008laura1953nuvolabianca_1968apungi1950_2NonnoRenzo0saverio.anconalubopoEstelle_k
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
N.B.:Questo Blog non rappresenta una testata giornalistica, come prevede la normativa n.62 del 2001. Le foto e i testi di questo Blog e del relativo Profilo sono state reperite sul web. Ove fosse stato violato il diritto di copyright, prego i proprietari di darmene avviso, per la relativa rimozione.
 

TINTURIA-NICUZZA