Blog
Un blog creato da gaza64 il 10/04/2010

Altromondo17

Visioni di ciò che sarà

 
 

 

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 114
 

I MIEI LINK PREFERITI

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: gaza64
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 59
Prov: PG
 

 

« Scoperte scientificheFrammenti d'anima »

Inverosimile accoglienza

Post n°535 pubblicato il 09 Agosto 2023 da gaza64
 

Non ci abiti più,
ma ci vivi lo stesso.

È così intimo e accogliente quello spazio, che ti spogli e
ti rivesti e non esci mai e sei sempre assente.

E cosa sente lui, quando ci sei, e cosa avverte?

Vede i confini restringersi e si avvicina a loro per accoglierli?

Oppure aspetta fino a quando non lo raggiungeranno?

Vivere nell'inverosimile di una realtà che riusciamo a rendere tale.

Ruvide carezze di pietre che si ricompongono,
adattandosi a uno spazio ridotto per l'inevitabile presenza di un altro,
ma più caldo.


La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/Altromondo17/trackback.php?msg=16691464

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
misteropagano
misteropagano il 09/08/23 alle 11:47 via WEB
Gaza<3 verosimilmente mi passavano sentimenti analoghi con Mina, La Gabbia Forse un giorno non vorrò [mi piace il tuo "muro"]; abbracci. Buon prossima mezzaestateM*-*
 
 
gaza64
gaza64 il 20/08/23 alle 10:52 via WEB
Ciao Misti! L’ho ascoltata con attenzione, ma già dalle prime parole ho capito che non c’era nessuna attinenza tra i miei sentimenti e quelli espressi da Mina, e conseguentemente dai tuoi, che devo avere in qualche modo ridestato. Perciò mi viene il dubbio di essere stata troppo criptica nel raccontare una scena, già di per sé surreale, in cui ho immaginato le sensazioni di uno spazio vuoto quando smette di essere tale. Sarà il caldo <3
 
   
misteropagano
misteropagano il 20/08/23 alle 15:58 via WEB
ciao Gaza per me il pretesto amoroso di di Gabbie di Mina è una metafora per ambito spazio e relazioni, e quel che ne consegue. Anche più caldo, ancora, e nessun disagio. Io vedo, quasi tocco la tua scena. E in altri passi e narrazioni continuo a scoprirla con le sue sfumature...
 
     
gaza64
gaza64 il 26/08/23 alle 09:30 via WEB
Il disagio è la radice, e il disegno ne è la sua espressione. Non è una situazione comoda. Il germoglio è il mettersi nei panni dell'altro: di un muro e del suo contatto, e farlo parlare. Per ultimo, la somma che diventa l'albero e che si appartiene tutto e non ha più limiti di tempo e di spazio. Forse è per questo che mi si è fermato l'orologio, o magari l'ho rotto io, o si è rotto. Adoro la tua AI così come la NI: possederle entrambe è la grande opportunità per crescere. Sempre <3
 
     
misteropagano
misteropagano il 27/08/23 alle 10:47 via WEB
Probabilmente superi il muro del suono radunando AI e NI, ne sento il rombo e la tensione. E sia. Baci buon27 cherGaza
 
     
gaza64
gaza64 il 31/08/23 alle 16:57 via WEB
Bene…L ‘intelligenza artificiale, AI, non è che un manufatto umano, mentre la deficienza è una condizione. Lo stesso dicasi dell’NI, o intelligenza naturale. La buona riuscita di ogni cosa dipende sempre da chi utilizza il manufatto, e quella potremmo chiamarla VI <3 che ne pensi?
 
     
misteropagano
misteropagano il 31/08/23 alle 20:21 via WEB
D'accordo su VI, in realtà pensavo che NI fosse NOT I, certo nel campo A può equivalere a Natural, risolto dunque. Ma per V che intendi? Vivace, Vuman, Vera, Visione? si Visionale. Baci
 
     
gaza64
gaza64 il 05/09/23 alle 12:17 via WEB
Vera intelligenza: quella che si esprime in qualunque ambito e attraverso qualunque mezzo prefiggendosi uno scopo visionario, anche, ma soprattutto giusto. Misti utilizza strumenti artificiali per disegnare ed esprimere la sua consapevolezza con intelligenza: lo strumento non può che potenziare l’esistente. E alla giustezza di quello voglio dedicarmi…<3
 
woodenship
woodenship il 14/08/23 alle 03:08 via WEB
"Non ci abiti più, ma ci vivi lo stesso." Un incipit di cui non ci si può che innamorare,mia dolce sig.a Gabry. Un incipit che già serve un antipasto al paradosso dell'esistere, pure nell'essere assente. Un esistere al punto da avere ristretto persino lo spazio fisico da chi è presente"adattandosi a uno spazio ridotto per l'inevitabile presenza di un altro, ma più caldo." Un bacio scintillante di stelle cadenti...
 
 
gaza64
gaza64 il 26/08/23 alle 09:42 via WEB
I miei incipit sono famosi per essere dei gran seduttori! Del resto, della musica, amo le prime note: sono loro a sedurre me ed io a lasciarmi sedurre. C'è sempre un'intenzione appropriante nell'arte, così come nelle relazioni amorose e tutto è uno scambio di energia che si fa luce, come le scintille delle tue stelle. Grazie, mio caro Signor W....
 
amore_nelcuore1
amore_nelcuore1 il 25/08/23 alle 15:50 via WEB
Dolcissimo Pomeriggio carissima Gabriella.Forse l'Amore è quel sogno da cui non vorremmo mai svegliarci o, forse, è solo quel colpo secco di quell'attimo che deve sfuggire da se stesso per rendersi unico ed infinito.Biagio (D.G.).ti auguro una Bellissima Serata piena di tenerezze d'amore nel cuore un caro Saluto.Nunzio
 
 
gaza64
gaza64 il 31/08/23 alle 17:03 via WEB
La condizione onirica mi interessa…l’amore quando lo sogno è un risveglio. Persistente… Grazie Nunzio per avermi indotto a pensare a quei momenti. Un caro saluto…
 
kevinkart
kevinkart il 13/09/23 alle 20:20 via WEB
siamo piccoli
 
 
gaza64
gaza64 il 16/09/23 alle 13:24 via WEB
Sì, anche. Il plurale, nel tuo caso, sembra un’identificazione: ma in quante altre, potresti “definirci”?
 
cassetta2
cassetta2 il 16/09/23 alle 11:55 via WEB
Che meraviglia questa colonna sonora
 
 
gaza64
gaza64 il 16/09/23 alle 13:27 via WEB
Una delle mie ossessioni…”Come definiresti la musica?” “Io la lascerei parlare”.
 
Estelle_k
Estelle_k il 16/09/23 alle 16:50 via WEB
Il film è un capolavoro in assoluto, almeno per me. Non poteva non avere una colonna sonora che vibrasse con altrettanta potenza ed espressività. La piegatura dello spazio che è in noi è spesso prigione, eppure potremmo essere così infiniti se solo abbattessimo i muri dentro di noi, compresa la confort zone che ci culla.
 
 
gaza64
gaza64 il 18/09/23 alle 17:42 via WEB
Abbattere i muri della confort zone che ci culla, dici? Io non desidero altro che continuare a costruirli, invece! Purtroppo nel disegno non si vedono gli attrezzi che utilizzo perché sono, per loro natura, invisibili: non sempre efficaci ma spesso utili a vivere quell’infinito che è adesso. Se ci penso. Il film bellissimo e la colonna sonora perfetta per descriverlo.
 
   
Estelle_k
Estelle_k il 18/09/23 alle 18:24 via WEB
Che gli attrezzi siano invisibili o meno non ha molta importanza, lo è ciò che ti permette di sentirti "confortata" e ognuno di noi ha il suo spazio ricercato o ritrovato dove l'infinito è parte di sè in modo viscerale. Io alle carezze ruvide preferisco un martello per abbattere muri di qualsiasi tipo e questa è la mia proiezione personale per aprirmi all'infinito o ricercarne anche solo un piccolo angolo dedicato. Il concetto del tesserat nel film ne potrebbe rappresentare quasi una metafora.
 
     
gaza64
gaza64 il 03/10/23 alle 09:16 via WEB
Tu desideri uscire ed io entrare, ma in realtà entriamo ed usciamo infinite volte entrambe. Come nella finzione, come se fosse vero e talvolta lo è talmente tanto, da sembrare irreale. Sempre lieta delle tue considerazioni, mia cara Estelle
 
     
Estelle_k
Estelle_k il 04/10/23 alle 17:58 via WEB
Sempre lieta delle tue infinite intuizioni carissima Gaza, ci prendiamo per mano in quelle finzioni e ci sosteniamo con un pensiero autentico. L'irreale non ci spaventa così come quello che potrebbe essere irreale per farci stare meglio. Entrate e uscite di due mani che non si mollano :). Ti abbraccio.
Esty
 
     
gaza64
gaza64 il 05/10/23 alle 18:08 via WEB
Grazie Esty, sei molto gentile e molto acuta: mi piace moltissimo praticare la dialettica e farlo con te è sempre stimolante. La riflessione su dinamiche umane tanto comuni può regalare nuovi approcci e infinite “soluzioni”: anche artificiali, se la fantasia o la lungimiranza ci sostengono…un caro abbraccio anche a te:)
 
misteropagano
misteropagano il 03/10/23 alle 11:31 via WEB
In effetti inverosmile accoglienza apre lo scenario dell'ossimoro, grazie per avermi tentato col tuo saluto a ripercorrere questo post che parla per conto dello Spazio e sollecita riflessioni sulla presenza del ruvido altro confine (o della presenza umana).
Esserci dubitando che la propria posizione sia ideale ma con un compito altro, quello dell'oltre del pensiero - cosa che ben ti riesce intensamente, per quel "ogni laddove" io intendo sia possibile risignificarne il percorso . Questa dialettica con la caverna del Prometeo o di quella di Amaterasu, in effetti si, è confortante. *Baci*
 
 
gaza64
gaza64 il 05/10/23 alle 17:57 via WEB
Grazie Misti, sono soprattutto felice di rivederti in questo luogo che è caverna ma anche cassa di risonanza: dove i suoni appena sussurrati dai graffiti delle nostre parole, si propagano. Che colorano lo spazio e in qualche modo lo modificano: a modo nostro ma in funzione dell’altro, e che sia fuori o dentro lo spazio e il tempo, per me non fa molta differenza, essendo una persona molto “dinamica”. Ho apprezzato moltissimo le tue considerazioni e il conforto che, nelle mie, hai colto <3
 
   
misteropagano
misteropagano il 06/10/23 alle 11:50 via WEB
 
     
gaza64
gaza64 il 09/10/23 alle 10:49 via WEB
@misteropagano…
 
lesaminatore
lesaminatore il 07/10/23 alle 20:02 via WEB
Mi piace, quello che leggo da te,sempre.
 
 
gaza64
gaza64 il 09/10/23 alle 10:55 via WEB
Sono un libro aperto…grazie, sempre
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

azaryelgaza64amorino11woodenshipanima_on_lineAblettesbaglisignorasolitudinesparsaEstelle_kcassetta2je_est_un_autrexilon0kevinkartmonellaccio19
 

CHI PUò SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963