Creato da il_presidente77 il 03/04/2006

L'uomo illustrato

Blog egoista

COME IERI


William Xerra

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

TAG

 

NOTA - COPYLEFT

Da non  crederci: anche per questo blog si può applicare la definizione di opera di ingegno. Strano vero?
Qualunque opera di cui non si citi l'autore è da ritenersi originale e prodotta dal sottoscritto ed è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons

Creative Commons License

 

ALTRI AMICI

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

ULTIMI COMMENTI

Ottimo post. complimenti da Artecreo
Inviato da: minarossi82
il 11/11/2016 alle 19:16
 
Grazzie!
Inviato da: blog joujoux
il 14/08/2013 alle 09:37
 
il sistema periodico contiene alcuni testi memorabili,...
Inviato da: jocuri online
il 07/09/2012 alle 18:18
 
girl games puzzle games disney games baby games...
Inviato da: games for girls
il 12/05/2012 alle 16:34
 
girl games puzzle games disney games baby games...
Inviato da: dress up games
il 12/05/2012 alle 16:30
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 41
 
 

 

« Esordi narrativiScritto sotto la pioggia »

Rime of the Ancient Mariner by Iron Maiden

Post n°197 pubblicato il 09 Settembre 2008 da il_presidente77
 

Hear the rime of the Ancient Mariner
See his eye as he stops one of three
Mesmerises one of the wedding guests
Stay here and listen to the nightmares of the sea.

And the music plays on, as the bride passes by
Caught by his spell and the Mariner tells his tale.

Driven south to the land of the snow and ice
To a place where nobody's been
Through the snow fog flies on the albatross
Hailed in God's name, hoping good luck it brings.

And the ship sails on, back to the North
Through the fog and ice and the albatross follows on.

The mariner kills the bird of good omen
His shipmates cry against what he's done
But when the fog clears, they justify him
And make themselves a part of the crime.

Sailing on and on and North across the sea
Sailing on and on and North 'til all is calm.

The albatross begins with its vengeance
A terrible curse a thirst has begun
His shipmates blame bad luck on the Mariner
About his neck, the dead bird is hung.

And the curse goes on and on at sea
And the thirst goes on and on for them and me.

"Day after day, day after day,
we stuck nor breath nor motion
as idle as a painted ship upon a painted ocean
Water, water everywhere and
all the boards did shrink
Water, water everywhere nor any drop to drink."

There, calls the mariner, there comes a ship over the line
But how can she sail with no wind in her sails and no tide.

See...onward she comes
Onward she nears, out of the sun
See, she has no crew
She has no life, wait but there's two.

Death and she life in Death, they throw their dice for the crew
She wins the mariner and he belongs to her now.
Then...crew one by one
they drop do wn dead, two hundred men
She...She, Life in Death.
She lets him live, her chosen one.

"One after one by the star dogged moon,
too quick for groan or sigh
each turned his face with a ghastly pang,
and cursed me with his eye
four times fifty living men
(and I heard nor sigh nor groan)
with heavy thump, a lifeless lump,
they dropped down one by one."

The curse it lives on in their eyes
The mariner he wished he'd die
Along with the sea creatures
But they lived on, so did he.

And by the light of the moon
He prays for their beauty not doom
With heart he blesses them
God's creatures all of them too.

Then the spell starts to break
The albatross falls from his neck
Sinks down like lead into the sea
Then down in falls comes the rain.

Hear the groans of the long dead seamen
See them stir and they start to rise
Bodies lifted by good spirits
None of them spake and they're lifeless in their eyes

And revenge is still sought, penance starts again
Cast into a trance and the nightmare carries on.

Now the curse is finally lifted
And the mariner sights his home
spirits go from the long dead bodies
Form their own light and the mariner's left alone.

And then a boat came sailing towards him
It was a joy he could not believe
The pilot's boat, his son and the hermit,
Penance of life will fall onto him.

And the ship it sinks like lead into the sea
And the hermit shrieves the mariner of his sins.

The mariner's bound to tell of his story
To tell this tale wherever he goes
To teach God's word by his own example
That we must love all things that God made.

And the wedding guest's a sad and wiser man
And the tale goes on and on and on

Traduzione mia(quindi uò essermi scappato qualche errore):

Ascolta la ballata del Vecchio Marinaio
guarda il suo occhio mentre blocca uno dei tre
ipnotizza uno degli invitati al matrimonio
fermati qui e ascolta gli incubi del mare

e la musica suona, mentre la sposa s'incammina
catturato dalla sua magia e il Marinaio racconta la sua storia

spinta a sud verso la terra della neve e del ghiaccio
verso un luogo dove nessuno è mai stato
attraverso la tormenta di neve l'albatross vola
salutato nel nome di Dio, sperando che sporti buona sorte

e la nave salpa, torna verso nord
attraverso la nebbia e il ghiaccio e l'albatross li segue

il marinaio uccide l'uccello di buon auspicio
i suoi compagni gli rinfacciano quello che ha fatto
ma quando la nebbia svanisce,  lo giustificano
e prendono parte al crimine

navigando e navigando e navigando a nord attraverso il mare
navigando e navigando e navigando a nord fino a quando tutto è immobile

L'albatross inizia la sua vendetta
una terribile maledizione, la sete ha inizio
i suoi compagni incolpano il marinaio della cattiva sorte
al suo collo l'uccello morto è appeso

e la maledizione continua e continua sul mare
e la maledizione continua e continua per loro e per me

Giorno dopo giorno, giorno dopo giorno.
Stemmo fermi senza un soffio o un moto
immobili come una nave dipinta sopra un oceano dipinto
acqua acqua ovunque e
tutte le assi si flettevano
acqua acqua ovunque e non una goccia da bere

laggiù, grida il marinaio, laggiù giunge una nave all'orizzonte
ma come può navigare senza vento nelle vele se senza corrente

guarda... viene avanti
avanti si avvicina uscendo dal sole
guarda... non ha equipaggio
non ha vita,  aspetta ma ci sono due

Morte e lei, Vita-in-Morte, gettano i loro dadi per l'equipaggio
Lei vince il Marinaio e lui le appartiene ora
poi... l'equipaggio uno a uno
cadono morti, 200 uomini
Lei… Lei Morte-in-Vita
Lei lo lascia vivere, il suo prescelto

"Uno dopo l'altro sotto la pallida luce della luna
Senza tempo per un sospiro o un gemito
si voltarono con un orribile spasimo
e mi maledirono con gli occhi
quattro volte cinquanta uomini vivi
(e non sentii né sospiro né un gemito)
con un pesante tonfo, come una massa informe senza vita
si afflosciarono uno a uno"

la maledizione vive nei loro occhi
il Marinaio avrebbe preferito essere morto
tra le creature del mare
ma loro continuano a vivere, così lui

e alla luce della luna
prega per la loro bellezza non per la loro morte
col cuore li benedice
anche tutte loro figlie di Dio

Allora l'incantesimo inizia a rompersi
l'albatross cade dal suo collo
sprofonda come piombo nel mare
poi venne giù a dirotto la pioggia

senti i gemiti dei marinaio morti da tempo
guardali muoversi e incominciano ad alzarsi
corpi sollevati da spiriti benigni
nessuno di loro parla e hanno gli occhi spenti

ma la vendetta è ancora necessaria, la sofferenza ricomincia
cadi in trance e l'incubo continua

Ora la maledizione è finalmente tolta
e il Marinaio avvista la sua casa
gli spiriti abbandonano i corpi morti da lungo tempo
ritornano ad essere luce e il Marinaio rimane solo

poi una barca gli venne incontro
fu una gioia tale che non poteva credere
il timoniere, suo figlio e l'eremita
la sofferenza del vivere ricadrà su di lui

e la nave affonda come piombo nel mare
e l'eremita assolve il marinaio dai suoi peccati

il marinaio è obbligato a raccontare la sua storia
a raccontare questa storia ovunque vada
per insegnare la parola di Dio con il suo esempio
che dobbiamo amare tutto ciò che Dio ha creato

e l'ospite è un uomo triste ma più saggio
e il racconto continua e continua e continua


Hear the rime of the Ancient Mariner
See his eye as he stops one of three
Mesmerises one of the wedding guests
Stay here and listen to the nightmares of the sea.

And the music plays on, as the bride passes by
Caught by his spell and the Mariner tells his tale.

Driven south to the land of the snow and ice
To a place where nobody's been
Through the snow fog flies on the albatross
Hailed in God's name, hoping good luck it brings.

And the ship sails on, back to the North
Through the fog and ice and the albatross follows on.

The mariner kills the bird of good omen
His shipmates cry against what he's done
But when the fog clears, they justify him
And make themselves a part of the crime.

Sailing on and on and North across the sea
Sailing on and on and North 'til all is calm.

The albatross begins with its vengeance
A terrible curse a thirst has begun
His shipmates blame bad luck on the Mariner
About his neck, the dead bird is hung.

And the curse goes on and on at sea
And the thirst goes on and on for them and me.

"Day after day, day after day,
we stuck nor breath nor motion
as idle as a painted ship upon a painted ocean
Water, water everywhere and
all the boards did shrink
Water, water everywhere nor any drop to drink."

There, calls the mariner, there comes a ship over the line
But how can she sail with no wind in her sails and no tide.

See...onward she comes
Onward she nears, out of the sun
See, she has no crew
She has no life, wait but there's two.

Death and she life in Death, they throw their dice for the crew
She wins the mariner and he belongs to her now.
Then...crew one by one
they drop do wn dead, two hundred men
She...She, Life in Death.
She lets him live, her chosen one.

"One after one by the star dogged moon,
too quick for groan or sigh
each turned his face with a ghastly pang,
and cursed me with his eye
four times fifty living men
(and I heard nor sigh nor groan)
with heavy thump, a lifeless lump,
they dropped down one by one."

The curse it lives on in their eyes
The mariner he wished he'd die
Along with the sea creatures
But they lived on, so did he.

And by the light of the moon
He prays for their beauty not doom
With heart he blesses them
God's creatures all of them too.

Then the spell starts to break
The albatross falls from his neck
Sinks down like lead into the sea
Then down in falls comes the rain.

Hear the groans of the long dead seamen
See them stir and they start to rise
Bodies lifted by good spirits
None of them spake and they're lifeless in their eyes

And revenge is still sought, penance starts again
Cast into a trance and the nightmare carries on.

Now the curse is finally lifted
And the mariner sights his home
spirits go from the long dead bodies
Form their own light and the mariner's left alone.

And then a boat came sailing towards him
It was a joy he could not believe
The pilot's boat, his son and the hermit,
Penance of life will fall onto him.

And the ship it sinks like lead into the sea
And the hermit shrieves the mariner of his sins.

The mariner's bound to tell of his story
To tell this tale wherever he goes
To teach God's word by his own example
That we must love all things that God made.

And the wedding guest's a sad and wiser man
And the tale goes on and on and on

Ascolta la ballata del Vecchio Marinaio
guarda il suo occhio mentre blocca uno dei tre
ipnotizza uno degli invitati al matrimonio
fermati qui e ascolta gli incubi del mare

e la musica suona, mentre la sposa s'incammina
catturato dalla sua magia e il Marinaio racconta la sua storia

spinta a sud verso la terra della neve e del ghiaccio
verso un luogo dove nessuno è mai stato
attraverso la tormenta di neve l'albatross vola
salutato nel nome di Dio, sperando che sporti buona sorte

e la nave salpa, torna verso nord
attraverso la nebbia e il ghiaccio e l'albatross li segue

il marinaio uccide l'uccello di buon auspicio
i suoi compagni gli rinfacciano quello che ha fatto
ma quando la nebbia svanisce,  lo giustificano
e prendono parte al crimine

navigando e navigando e navigando a nord attraverso il mare
navigando e navigando e navigando a nord fino a quando tutto è immobile

L'albatross inizia la sua vendetta
una terribile maledizione, la sete ha inizio
i suoi compagni incolpano il marinaio della cattiva sorte
al suo collo l'uccello morto è appeso

e la maledizione continua e continua sul mare
e la maledizione continua e continua per loro e per me

Giorno dopo giorno, giorno dopo giorno.
Stemmo fermi senza un soffio o un moto
immobili come una nave dipinta sopra un oceano dipinto
acqua acqua ovunque e
tutte le assi si flettevano
acqua acqua ovunque e non una goccia da bere

laggiù, grida il marinaio, laggiù giunge una nave all'orizzonte
ma come può navigare senza vento nelle vele se senza corrente

guarda... viene avanti
avanti si avvicina uscendo dal sole
guarda... non ha equipaggio
non ha vita,  aspetta ma ci sono due

Morte e lei, Vita-in-Morte, gettano i loro dadi per l'equipaggio
Lei vince il Marinaio e lui le appartiene ora
poi... l'equipaggio uno a uno
cadono morti, 200 uomini
Lei… Lei Morte-in-Vita
Lei lo lascia vivere, il suo prescelto

"Uno dopo l'altro sotto la pallida luce della luna
Senza tempo per un sospiro o un gemito
si voltarono con un orribile spasimo
e mi maledirono con gli occhi
quattro volte cinquanta uomini vivi
(e non sentii né sospiro né un gemito)
con un pesante tonfo, come una massa informe senza vita
si afflosciarono uno a uno"

la maledizione vive nei loro occhi
il Marinaio avrebbe preferito essere morto
tra le creature del mare
ma loro continuano a vivere, così lui

e alla luce della luna
prega per la loro bellezza non per la loro morte
col cuore li benedice
anche tutte loro figlie di Dio

Allora l'incantesimo inizia a rompersi
l'albatross cade dal suo collo
sprofonda come piombo nel mare
poi venne giù a dirotto la pioggia

senti i gemiti dei marinaio morti da tempo
guardali muoversi e incominciano ad alzarsi
corpi sollevati da spiriti benigni
nessuno di loro parla e hanno gli occhi spenti

ma la vendetta è ancora necessaria, la sofferenza ricomincia
cadi in trance e l'incubo continua

Ora la maledizione è finalmente tolta
e il Marinaio avvista la sua casa
gli spiriti abbandonano i corpi morti da lungo tempo
ritornano ad essere luce e il Marinaio rimane solo

poi una barca gli venne incontro
fu una gioia tale che non poteva credere
il timoniere, suo figlio e l'eremita
la sofferenza del vivere ricadrà su di lui

e la nave affonda come piombo nel mare
e l'eremita assolve il marinaio dai suoi peccati

il marinaio è obbligato a raccontare la sua storia
a raccontare questa storia ovunque vada
per insegnare la parola di Dio con il suo esempio
che dobbiamo amare tutto ciò che Dio ha creato

e l'ospite è un uomo triste ma più saggio
e il racconto continua e continua e continua

Un video su youtube (in due parti la canzone dura circa 13 minuti) fatto utilizzando immagini che hanno accompagnato The Rhyme of the Ancient Mariner" di Samuel Taylor Coleridge su cui la canzone è basata.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog