« sogni che si realizzanoil tempo non è uguale pe... »

il pendolo

Post n°1780 pubblicato il 28 Novembre 2021 da ormalibera
 

In uno stato di grande angoscia per quello che stiamo vivendo ho cercato un appiglio al quale aggrapparmi. Ne ho trovato uno: il pendolo.

Il pendolo oscilla ora a destra ora a sinistra o adesso davanti e poi di dietro (dipende dai punti di vista), ma sempre, in un mondo duale, in un universo frattale, ritorna indietro.

Questo male che va verso il culmine non potrà essere per sempre, dovrà tornare indietro, dovrà perdere forza e implodere su sé stesso per poi ritornare allo suo opposto: il bene.

A noi è toccato di assistere a tale stato. E ancora il culmine non è stato raggiunto, ma ci siamo vicini. L'uomo ha smarrito sé stesso in una immane inconsapevolezza distrugge tutto intorno a sé, compreso sé stesso.

Alcuni di noi sono pronti a ricevere o dare, non lo so, la spinta verso l'opposto di quello che stiamo sperimentando. Questo è inevitabile, qualsiasi cosa ne pensiamo.

Resta un solo dubbio, riuscirà l'umanità a conservare una briciola di sé stessa? e toccare l'altro lato della dualità.
Questa fase dura da millenni, forse dalla nascita dell'uomo e adesso che si dirige verso il culmine la notte si fa più oscura, ma le leggi di questo universo ci dicono che anche questo non potrà essere per sempre.

Io sorrido, sorridete perché solo un sorriso potrà riportare la luce in questo mondo in dissoluzione.

Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/meridianarosa/trackback.php?msg=16029799

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
elyrav
elyrav il 29/11/21 alle 08:20 via WEB
Io credo che al peggio non c'è limite. E mi chiedo quando ci si sveglierà ma ripensando al passato non vedo tante prospettive. Forse sono troppo pessimista. Serena giornata
(Rispondi)
alf.cosmos
alf.cosmos il 04/12/21 alle 19:04 via WEB
Ogni ciclo è destinato a concludersi...bisogna vedere quanto dura e quanti danni può provocare...a volte si rimedia, altre non è più possibile....Un abbraccio cosmico :-) Alf
(Rispondi)
surfinia60
surfinia60 il 06/12/21 alle 17:22 via WEB
Alla mia età non credo che farò in tempo a vedere un reale cambiamento, che non sia un lento declino, com'è già in atto. Spero per chi lascio, figli, nipoti, ma non nutro molte aspettative. Abbiamo perso di vista il vero valore della vita e non ce ne rendiamo neppure conto. Saluti
(Rispondi)
Lavoro_Rino
Lavoro_Rino il 07/12/21 alle 12:18 via WEB
La sua teoria del pendolo ci dà speranza,i giovani sono la nostra speranza. Saluti!
(Rispondi)
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 
 

il mio racconto

il mio racconto

 

Ultime visite al Blog

amici.futuroieriCherryslalf.cosmosmaresogno67QuartoProvvisorioalphabethaarinok2Lavoro_RinoelyravSkinpopil_tempo_che_verraEremoDelCuorecassetta2ormaliberasusisi
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 129
 

Chi può scrivere sul blog

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 
 

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

che splendido segnale stradale

Il mondo è nelle mani di coloro che hanno il coraggio di sognare e di corre il rischio di vivere i propri sogni ciascuno con il proprio talento

 

"L’unico vero “peccato”  è morire prima d’esser morti consegnandosi alla speranza evanescente di un “altro mondo”,
perchè l’unico significato, l’unica verità sta nel Verbo della Vita:

 

 

da ricordare

vivere con amore è occuparsi delle cose quotidiane con infinita tenerezza".

 

Ognuno di noi ha un paio d'ali,ma solo chi sogna impara a volare.

 

preso da un'amico

Strana Maestra, la Vita: ciò che ti insegna ti serviva sempre molto tempo prima

 

Crescere vuol dire accettare di abbandonare quel che ci è servito ieri, oggi solo un peso,

inutile zavorra

 

credere non è sapere, informazione non è conoscenza

 

da ricordare

vivi come se fosse l'ultimo giorno, pensa come se fossi eterno, perchè il sonno della ragione genera mostri

 

da un giovane amico

Cerca qualcuno che ti faccia sorridere, non ridere, perché ci vuole solo un sorriso per far sembrare brillante una giornata buia.

 

questa non è una testata giornalistica

questo blog non rappresenta una testata giornalistica perché aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/01. Ove ci fossero immagini o testi che violino i diritti d'autore, su richiesta saranno rimossi immediatamente.

 

 

 

considerazioni da un blog amico

Il CREDERE tranquillizza,ma in modo superficiale,percio si ha bisogno di tante persone per rafforzarlo. E'la più potente DROGA, altera la realta,con le proprie fantasie,soltanto perchè si e paurosi dell"IMMENSITA DELLA VITA

 
Profezia degli Indiani Cree
Solo dopo che l'ultimo albero sarà stato abbattuto.
Solo dopo che l'ultimo fiume sarà stato avvelenato.
Solo dopo che l'ultimo pesce sarà stato catturato.
Soltanto allora scoprirai che il denaro non si mangia
 

La legge della montagna: aiuta il tuo prossimo ma solo dopo aver messo in sicurezza te stesso.