Angiologia: Novità e Aggiornamenti da Xagena.it

 Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Rivaroxaban e Aspirina nei pazienti con malattia arteriosa periferica degli arti inferiori sintomatica: sottoanalisi dello studio COMPASS

I pazienti con malattia dell’arteria periferica degli arti inferiori sintomatica ( LE-PAD ) presentano un aumento del rischio di eventi vascolari maggiori. Ci sono informazioni limitate su quali car …


 

Beneficio clinico netto di Rivaroxaban a basso dosaggio più Aspirina rispetto all’Aspirina nei pazienti con malattia vascolare cronica: studio COMPASS

Rivaroxaban ( Xarelto ) 2.5 mg due volte al giorno più Acido Acetilsalicilico ( Aspirina; ASA ) 100 mg ha ridotto il rischio di eventi cardiovascolari rispetto alla monoterapia con Aspirina nello stud …


 

Pazienti con insufficienza cardiaca e malattia coronarica o arteriopatia periferica: Rivaroxaban con o senza Aspirina

I pazienti con malattia coronarica ( CAD ) cronica o malattia arteriosa periferica ( PAD ) e storia di insufficienza cardiaca sono ad alto rischio di eventi avversi cardiovascolari maggiori ( MACE ). …


 

Effetti dei nitrati topici nel trattamento del fenomeno di Raynaud primario e secondario

Molteplici studi controllati con placebo hanno valutato le preparazioni di Nitrato topico applicate localmente nel trattamento del fenomeno di Raynaud. L’obiettivo di questa meta-analisi era quello …


 

Associazione tra dose di statine con amputazione e sopravvivenza nei pazienti con malattia delle arterie periferiche

Le linee guida sulla dose di statine per i pazienti con malattia delle arterie periferiche ( PAD ) sono in gran parte basate sulla malattia coronarica e sui dati dell’ictus. Si è determinato l’e …


 

La terapia con statine riduce il rischio di mortalità dopo rivascolarizzazione nell’ischemia critica degli arti

I pazienti trattati con statine a intensità moderata o alta, 1 anno dopo la rivascolarizzazione per ischemia cronica minacciante l’arto, hanno presentato una più alta probabilità di sopravvivere a lun …


 

Riduzione del colesterolo da lipoproteine a bassa densità con Evolocumab ed esiti nei pazienti con malattia delle arterie periferiche

L’inibitore PCSK9 ( proproteina convertasi subtilisina / kexina tipo 9 ) Evolocumab ( Repatha ) ha ridotto il colesterolo da lipoproteine a bassa densità ( LDL ) e gli eventi cardiovascolari nello stu …

Mediexplorer.itXapedia.it


 

Ticagrelor rispetto a Clopidogrel nella malattia arteriosa periferica sintomatica

La malattia arteriosa periferica è considerata una manifestazione di aterosclerosi sistemica con associati eventi avversi cardiovascolari e degli arti. I dati provenienti da studi precedenti hanno su …


 

Ticagrelor rispetto a Clopidogrel nei pazienti con precedente rivascolarizzazione degli arti inferiori per arteriopatia periferica

Nei pazienti con malattia arteriosa periferica sintomatica con una storia di rivascolarizzazione degli arti, non è noto il regime antitrombotico ottimale per la gestione a lungo termine. Lo studio …


 

Studio SURVET: Sulodexide riduce il rischio di recidiva di tromboembolismo venoso

Per i pazienti che per la prima volta vanno incontro a tromboembolismo venoso non-provocato ( TEV ), Sulodexide ( Vessel ) per os può ridurre le future riacutizzazioni senza causare gravi complicanze. …


 

Cilostazolo aiuta a promuovere la guarigione delle ferite nei pazienti con insufficienza arteriosa

Il vasodilatatore Cilostazolo ( Pletal ), un inibitore della fosfodiesterasi-3, è stato approvato negli Stati Uniti per il trattamento della claudicazione intermittente ( claudicatio intermittens ). …


 

Cilostazolo riduce la restenosi angiografica dopo terapia endovascolare per lesioni femoro-poplitee

Non è chiaro se il Cilostazolo ( Pletal ), che ha dimostrato di migliorare i risultati clinici della terapia endovascolare per lesioni femoropoplitee, riduca anche la restenosi angiografica.Lo studio …


 

Claudicazione intermittente: non c’è evidenza di un beneficio clinicamente significativo del Ginkgo biloba

I pazienti con claudicazione intermittente soffrono di dolore muscolare alle gambe durante esercizio fisico, con sollievo dopo un breve riposo.L’estratto di Ginkgo biloba è un vasoattivo, …


 

Claudicatio intermittens: i benefici prodotti dal Cilostazolo si mantengono per 24 settimane

La terapia farmacologica per la claudicatio intermittens nei pazienti con malattia arteriosa periferica presenta dei limiti. Ricercatori del Brigham and Women’s Hospital and Harvard Medical School, B …


 

Dabigatran versus Enoxaparina nella prevenzione del tromboembolismo venoso dopo artroplastica dell’anca o del ginocchio

Tre studi randomizzati, in doppio cieco, hanno confrontato Dabigatran ( Pradaxa ), un inibitore diretto della trombina orale, con l’Enoxaparina ( Clexane ) nella prevenzione primaria del tromboembolis …

Angiologia: Aggiornamenti e Novità terapeutiche da Xagena

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Trattamento delle vene varicose: esiti a 5 anni

L’ablazione laser endovenosa e la scleroterapia con schiuma a guida ecografica sono alternative raccomandate alla chirurgia per il trattamento delle vene varicose primarie, ma la loro efficacia compar …


 

Associazione tra sopravvivenza e rivascolarizzazione dell’arteria femoro-poplitea con dispositivi con rivestimento farmacologico

In una recente meta-analisi di studi clinici randomizzati, la rivascolarizzazione dell’arteria femoro-poplitea con dispositivi rivestiti con il farmaco Paclitaxel è stata associata a un aumento della …

ForumCardiologico.itAssociazione Silvia Procopio


 

Associazione tra vene varicose e tromboembolia venosa incidente e malattia delle arterie periferiche

Le vene varicose sono comuni ma raramente associate a gravi rischi per la salute. Anche la trombosi venosa profonda ( DVT ), l’embolia polmonare ( PE ) e la malattia delle arterie periferiche ( PAD ) …


 

Rischio e prognosi di cancro dopo trombosi arteriosa degli arti inferiori

Il tromboembolismo venoso può essere un sintomo di presentazione del cancro, ma l’associazione tra trombosi arteriosa degli arti inferiori e cancro non è ben definita. È stato quindi esaminato il ri …


 

Associazione tra infezione da virus dell’immunodeficienza umana e rischio di malattia delle arterie periferiche

L’effetto del virus dell’immunodeficienza umana ( HIV ) sullo sviluppo della malattia delle arterie periferiche ( PAD ) non è ben definito. Si è studiato se l’infezione da HIV sia associata a un aum …

Biomedicina.itMediexplorer.it


 

Ablazione endovenosa precoce nella ulcerazione venosa

La malattia venosa è la causa più comune di ulcerazione delle gambe. Sebbene la terapia compressiva migliori la guarigione dell’ulcera venosa, non tratta le cause alla base dell’ipertensione veno …


 

Revisione sistematica e meta-analisi della rivascolarizzazione endovascolare e chirurgica per pazienti con insufficienza venosa cronica delle estremità inferiori e vene varicose

La malattia venosa cronica degli arti inferiori è due volte più prevalente della cardiopatia coronarica, e nonostante l’uso crescente di terapie invasive per trattare la malattia venosa cronica degli …

Angiologia:aggiornamenti ed informazioni sulle novità terapeutiche by Xagena

Angiologia

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Associazione tra vene varicose e tromboembolia venosa incidente e malattia delle arterie periferiche

Le vene varicose sono comuni ma raramente associate a gravi rischi per la salute. Anche la trombosi venosa profonda ( DVT ), l’embolia polmonare ( PE ) e la malattia delle arterie periferiche ( PAD ) …


Rischio e prognosi di cancro dopo trombosi arteriosa degli arti inferiori

Il tromboembolismo venoso può essere un sintomo di presentazione del cancro, ma l’associazione tra trombosi arteriosa degli arti inferiori e cancro non è ben definita. È stato quindi esaminato il ri …

Xagena Salute


Associazione tra infezione da virus dell’immunodeficienza umana e rischio di malattia delle arterie periferiche

L’effetto del virus dell’immunodeficienza umana ( HIV ) sullo sviluppo della malattia delle arterie periferiche ( PAD ) non è ben definito. Si è studiato se l’infezione da HIV sia associata a un aum …


Ablazione endovenosa precoce nella ulcerazione venosa

La malattia venosa è la causa più comune di ulcerazione delle gambe. Sebbene la terapia compressiva migliori la guarigione dell’ulcera venosa, non tratta le cause alla base dell’ipertensione veno …

Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco


Revisione sistematica e meta-analisi della rivascolarizzazione endovascolare e chirurgica per pazienti con insufficienza venosa cronica delle estremità inferiori e vene varicose

La malattia venosa cronica degli arti inferiori è due volte più prevalente della cardiopatia coronarica, e nonostante l’uso crescente di terapie invasive per trattare la malattia venosa cronica degli …

Angiologia:aggiornamenti ed informazioni sulle novità terapeutiche by Xagena

Angiologia

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Impiego di una bassa dose settimanale di ultrasuoni ad alta frequenza per ulcere venose delle gambe difficili da guarire

È stato condotto uno studio multicentrico, randomizzato e controllato, per valutare l’efficacia clinica di una somministrazione settimanale di bassa dose di ultrasuoni terapeutici ad alta frequ …


Aumento delle procedure di angioplastica alle gambe, ma i benefici sono marginali

Le angioplastiche percutanee transluminali per il trattamento delle malattie vascolari nelle gambe sono triplicate dal 1999 al 2007 e hanno superato, in popolarità, l’intervento chirurgico di bypass p …

Cardiobase


Prevenire l’amputazione della gamba nell’ischemia critica dell’arto con stent a eluizione di farmaco posizionato sotto il ginocchio

Uno studio ha valutato l’efficacia e la sicurezza dell’utilizzo di stent espandibile con palloncino a rilascio di farmaco per prevenire l’amputazione in pazienti con ischemia critica …


Insufficienza venosa cerebrospinale cronica e deposito di ferro nei pazienti con sclerosi multipla

L’insufficienza venosa cerebrospinale cronica ( CCSVI ) è un fenomeno vascolare recentemente descritto nella sclerosi multipla, che è caratterizzato da stenosi che interessa le pri …

Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco


La claudicazione intermittente è un predittore di esito nei pazienti con scompenso cardiaco sistolico di origine ischemica

E’ stata esaminata la relazione tra la claudicatio intermittens e gli esiti nei pazienti arruolati nello studio CORONA ( Controlled Rosuvastatin Multinational Trial in Heart Failure ).La claudicatio i …

Angiologia: Aggiornamenti e Informazioni sulle Novità terapeutiche by Xagena

Angiologia.net

Angiologia

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

AnginaOnline.net | Angiologia.net | Aritmie.net | Aritmologia.net | Bioheart.net | Cardiologia.net | Cardiologia.org |CardiologiaOnline.it | CardiologiaOnline.net | Cardiopatie congenite pediatriche | Cuore.net | Dislipidemia.it | FibrillazioneAtriale.net | InfartoMiocardico.net | Ipertensione.net | ScompensoCardiaco.net |


 

Trattamento farmacologico e non-farmacologico della claudicazione intermittente

La malattia arteriosa periferica degli arti inferiori è una manifestazione dell’aterosclerosi, con una prevalenza che varia tra il 4 e il 12% nella popolazione adulta, e aumenta fino al 2 …


 

Stent medicati versus stent di metallo nudo nel trattamento del graft di vena safena

I dati attuali mostrano risultati contrastanti riguardo alla sicurezza e all’efficacia degli stent a rilascio di farmaco rispetto agli stent di metallo nudo nel trattamento del graft di vena saf …

Ematobase.it


 

Terapie endovenose della varicosità degli arti inferiori

Le tecniche con minima invasività come la terapia endovenosa laser, l’ablazione mediante radiofrequenza, e la scleroterapia con schiuma sono ampiamente impiegate nel trattamento delle var …


 

Batteriemia parodontale e malattie vascolari

I batteri deboli del cavo orale, come i batteri parodontali, sono stati rinvenuti in diverse lesioni vascolari, tra cui l’ateroma, il trombo dell’arteria occlusa della malattia di Buerger, …

Onco News


 

hs-CRP non è indipendentemente associato ad aterosclerosi subclinica

Ricercatori dell’Ospedale San Giovanni Battista di Torino, hanno esaminato se i livelli di hs-CRP ( proteina C-reattiva ad alta sensibilità ) fossero associati in modo indipendente all&rs …


 

Il rischio di insufficienza cardiaca congestizia risulta aumentato nelle persone con vene varicose

Le vene varicose rappresentano una condizione assai comune, ma la loro eziologia e relazione con altre malattie cardiovascolari non sono ben definite.L’obiettivo di uno studio, compiuto da Ricer …

52 convegno cardiologia milano


 

Patogenesi delle vene varicose

L’incompetenza valvolare e il reflusso sono caratteristiche comuni delle vene varicose primarie, e per lungo tempo sono state ritenute esserne la causa. Recenti evidenze, tuttavia, suggeriscono …

Impiego di una bassa dose settimanale di ultrasuoni ad alta frequenza per ulcere venose delle gambe difficili da guarire

È stato condotto uno studio multicentrico, randomizzato e controllato, per valutare l’efficacia clinica di una somministrazione settimanale di bassa dose di ultrasuoni terapeutici ad alta frequ …

Angiologia Farmaci: Aggiornamenti e Novità in terapia by Xagena

Andrologia.net

Angiologia

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

AnginaOnline.net | Angiologia.net | Aritmie.net | Aritmologia.net | Bioheart.net | Cardiologia.net | Cardiologia.org |CardiologiaOnline.it | CardiologiaOnline.net | Cardiopatie congenite pediatriche | Cuore.net | Dislipidemia.it | FibrillazioneAtriale.net | InfartoMiocardico.net | Ipertensione.net | ScompensoCardiaco.net


 

Eparina non-frazionata a dosaggio fisso per via sottocutanea efficace e sicura come la Eparina a basso peso molecolare

Il trattamento con l’Eparina non-frazionata nella tromboembolia venosa acuta, avviene mediante infusione endovenosa con monitoraggio della coagulazione, e richiede l’ospedalizzazione. L’obiettivo dell …


 

Il trattamento con statine non è associato a rilevanti alterazioni nello stato infiammatorio delle placche aterosclerotiche carotidee

Le proprietà antinfiammatorie sono ritenute parzialmente responsabili della riduzione degli eventi cardiovascolari dopo trattamento con statine. Uno studio, coordinato da Ricercatori dell&rsquo …

Ematobase.it


 

Efficacia di Fondaparinux nella prevenzione del tromboembolismo venoso negli anziani ricoverati per cause mediche acute

I Ricercatori dello studio ARTEMIS hanno valutato l’efficacia e la sicurezza dell’anticoagulante Fondaparinux ( Arixtra ) nei pazienti anziani a rischio moderato-alto di tromboembolismo ve …


 

Gli effetti degli anticoagulanti orali nei pazienti con arteriopatia periferica

I pazienti con malattia arteriosa periferica sono ad alto rischio di morbidità e mortalità cardiovascolare anche quando sono trattati con terapia antiaggregante piastrinica. Ricercatori …

Mediexplorer.it


 

Malattia di Raynaud, forma grave: promettenti risultati con Sidenafil

Il Sildenafil ( Viagra ) riduce i sintomi e migliora la circolazione dei pazienti con fenomeni di Raynaud che non rispondono alla terapia convenzionale. Il Sildenafil è un inibitore della fosfodiester …


 

Fondaparinux post-intervento paragonabile alla Dalteparina pre-intervento nella prevenzione del tromboembolismo venoso nella chirurgia addominale ad alto rischio

Uno studio, coordinato da G. Agnelli dell’Università di Perugia, ha valutato se Fondaparinux ( Arixtra ), un inibitore sintetico del fattore Xa, fosse in grado di ridurre il rischio di tr …

52 convegno cardiologia milano


 

Trattamento del tromboembolismo venoso: i nuovi anticoagulanti

Il trattamento standard del tromboembolismo venoso consiste nella somministrazione di Eparina o di Eparina a basso peso molecolare ( LMWH ) e di un antagonista della vitamina K.La terapia anticoagulan …

Inibitori della fosfodiesterasi-5 nel trattamento della malattia di Raynaud

Il fenomeno di Raynaud è una comune condizione clinica caratterizzata da una significativa morbilità, specialmente nei pazienti che hanno un sottostante disturbo del tessuto connettivo. …

Angiologia Farmaci: Informazioni e Novità in Terapia by Xagena

Aggiornamenti, informazionie e notizie sui farmaci per l’Angiologia

 

Angiologia.net

AnginaOnline.net | Angiologia.net | Aritmie.net | Aritmologia.net | Bioheart.net | Cardiologia.net | Cardiologia.org CardiologiaOnline.it | CardiologiaOnline.net | Cardiopatie congenite pediatriche | Cuore.net | Dislipidemia.it | FibrillazioneAtriale.net | InfartoMiocardico.net | Ipertensione.net | ScompensoCardiaco.net |  

Efficacia del Cilostazolo dopo terapia endovascolare per malattia femoropoplitea nei pazienti con claudicatio intermittens

Cilostazolo ( Pletal ) migliora la distanza a piedi nei pazienti con claudicatio intermittens e riduce la ristenosi dopo intervento coronarico, ma la sua efficacia rimane non ben definita dopo terapia …

Fondaparinux nella prevenzione del tromboembolismo venoso nei pazienti ad alto rischio con trauma

Gli eventi tromboembolici venosi rimangono una causa principale di morbidità e mortalità dopo trauma.Fondaparinux ( Arixtra ) ha mostrato di essere un farmaco promettente nel tromboembol …

Xapedia.itForumCardiologico.it

Dabigatran versus Enoxaparina nella prevenzione del tromboembolismo venoso dopo artroplastica dell’anca o del ginocchio

Tre studi randomizzati, in doppio cieco, hanno confrontato Dabigatran ( Pradaxa ), un inibitore diretto della trombina orale, con l’Enoxaparina ( Clexane ) nella prevenzione primaria del tromboembolis …

Claudicazione intermittente: non c’è evidenza di un beneficio clinicamente significativo del Ginkgo biloba

I pazienti con claudicazione intermittente soffrono di dolore muscolare alle gambe durante esercizio fisico, con sollievo dopo un breve riposo.L’estratto di Ginkgo biloba è un vasoattivo, …

Associazione Silvia ProcopioBiomedicina.it

Fondaparinux post-intervento paragonabile alla Dalteparina pre-intervento nella prevenzione del tromboembolismo venoso nella chirurgia addominale ad alto rischio

Uno studio, coordinato da G. Agnelli dell’Università di Perugia, ha valutato se Fondaparinux ( Arixtra ), un inibitore sintetico del fattore Xa, fosse in grado di ridurre il rischio di tr …

Tromboprofilassi dopo artroplastica dell’anca: maggiore efficacia di Rivaroxaban per os versus Enoxaparina per via sottocutanea

Lo studio di fase III, RECORD I, ha confrontato l’efficacia e la sicurezza di Rivaroxaban ( Xarelto ), un inibitore orale diretto de fattore Xa, con quelle dell’Enoxaparina ( Clexane, Love …

Associazione Silvia Procopio

Buflomedil per os nella prevenzione degli eventi cardiovascolari nei pazienti con malattia ostruttiva arteriosa periferica

La morbilità e la mortalità cardiovascolare nei pazienti con malattia ostruttiva arteriosa periferica rimane alta.I Ricercatori dello studio LIMB ( Limbs International Medicinal Buflomed …

Chirurgia ortopedica: il farmaco anticoagulante Ximelagatran nella prevenzione degli eventi tromboembolici

Ximelagatran ( Exanta ) è un inibitore della trombina per os, che trova attuale indicazione nel trattamento degli eventi tromboembolici venosi nella chirurgia ortopedica di sostituzione protesi …