Blog
Un blog creato da IlGiocoDellePerle8 il 31/08/2011

Il Gioco del Mondo

Rayuela...un sassolino e la punta di una scarpa

 
 

 

« Cominciamento soglia del...Verbo »

Sos_Tentamento: Tentazione dell'Amore che si fa Verbo.....

Post n°41 pubblicato il 09 Ottobre 2011 da PieroMizu
 

Sostentamento, desiderio ardente del cuore che ama, nutrimento, umile forza della terra che si disseta con le lacrime e la rugiada quando il cielo canta e si fa culla per  nuova vita..

Sostentamento, oltre la soglia del cominciamento, radici di speranza, man_tenimento, radici come braccia che si stringono e mani che si tengono,

mentre lo stupore di un grido lontano apre il cielo della mia anima:  Non lasciarmi prigioniera di una rima nelle notti delle tribù, non lasciarmi da loro come un racconto...

… Sostienimi, sostentami, oltre la parola... nutrimi d'amore, con amore, per amore...

ho chiuso gli occhi per sentirti fino ad ingannare la pelle..... e come abbandonato alle tue carezze sono entrato nel sogno che ho sognato, di Noi,

riconciliati con l'amarezza del mondo mentre

Menzogne cadenti lasciano le labbra e

la notte alleggerita del rumore e dell'ansia

dentro di noi si trasforma

e il nuovo silenzio risplende

Immutabile Splendore

rivesti ogni senso sospeso che avvicina all'atarassia

la nostra speranza

là l'enigma che ci separa

sei in ogni luogo

condividi le nostre buie arpe invisibile aura …

imperfezione della cima....

se ne andarono gli occhi

ma precedevano le nostre anime al loro incontro nei cieli

brillò attimo puro ansioso tremolio

più in alto nella solitaria unità delle sue stelle

regna la quiete dentro di noi

si è risolto il silenzio

il suo arcangelo ci toccò nel profondo

nel disabitato caos fece rotolare la memoria

quando fummo donati a incredibile riva

riva di ombre leggere sognata talora da lacrime

ci guardarono i punti d'oro fino a distaccarci dal nostro peso

Splendore della mente spazio turchino purificazione d'anima

quasi si fosse spento il rumore terreno

quasi fosse cessata la crudeltà della memoria

puro palpita il nostro nuovo sogno

ci prende per mano... invisibile mano

la dove quiete diventa il cielo innocente

là dove l'anima si rivela immutata...

ho sognato di noi, di me e di te

che hai pugnalato il cielo con il corno della gazzella

e le parole sono defluite, rugiada nelle vene della natura.

Qual'è il nome del poema davanti alla dualità del creato e della giustizia,

tra un cielo lontano e il cedro del tuo letto,

quando il sangue langue per il sangue e il marmo geme?

Una leggenda avrà bisogno di assorbire il sole intorno a te.

La mia canzone ha bisogno di respirare:

la poesia non è poesia né la prosa, prosa.


Il mio canto miele per il tuo sorriso all'alba

le mie braccia ali d'aquila pronte a volare nell'attesa che si fa cielo

Che l’assenza, la parola restino unite, per sempre, nella cosa semplice.....


Ho sognato che eri l'ultima parola dèttami da Dio

quando vi vidi in sogno

e fu il Verbo....

Oh mio cuore,

da troppo tempo sei spezzato

Oh, quello che sta causando tutto questo

non può fermare la tua vita

che non è eterna...

inutili le parole che fanno rumore

il Cuore chiede verità...

“sostentamento”...

La carovana passa

E i cani abbaiano..

oh mio cuore.... incarnato... Verbo...

 

La parola rayuela da saltare sarà perciò: Verbo.....

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 

ULTIMI COMMENTI

Benvenuta Gioh alla rayuela più trascurata al...
Inviato da: IlGiocoDellePerle8
il 03/11/2013 alle 23:12
 
E' stimolante poter scrivere qui, fra tante altre...
Inviato da: gioh87
il 13/10/2013 alle 09:47
 
ush!
Inviato da: Perturbabile
il 23/09/2013 alle 09:10
 
sei sempre pastaMadre quando scrivi Ush...
Inviato da: claudia.sogno
il 21/09/2013 alle 14:30
 
ti abbraccio Gioè...da quantotroppo non passo da qui..
Inviato da: claudia.sogno
il 21/09/2013 alle 14:29
 
 

Ideatore&Autore del blog

claudia.sogno

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova