Blog
Un blog creato da IlGiocoDellePerle8 il 31/08/2011

Il Gioco del Mondo

Rayuela...un sassolino e la punta di una scarpa

 
 

 

« ,STREGHE..............C'era una volta la pal... »

Insieme nel Grande Cavallo Blu,con un Clik

Post n°129 pubblicato il 20 Aprile 2012 da IlGiocoDellePerle8
 

L'Arcano è allargare l'orecchio sulla pancia dei desideri,dei bisogni,è il Grande Cavallo Blu, quel ventre

una stanza del paradiso terrestre che contiene una sia pur minuscola pedana,

dove salire sopra fa venir facile il dire,

l'll mostrare di sè la combinazione,la soglia

fin dove la fronte tocca le ginocchia piegate, a sentire la mano oltre quel muro...juntosss

 

"Era l'utima domenica di febbraio,limpida e ventosa

quando Marco Cavallo tento' di uscire dal laboratorio.Era troppo grande,appesantito dal carico di bisogni e desideri che si portava dentro.

Le porte erano strette,provò la porta del giardino,poi la veranda,pensando di saltare la ringhiera.Cercò di piegarsi,di mettersi di taglio,si abbassò,pancia a terra,si ferì.Niente.Restava chiuso dentro.

Tutti erano lì a guardarlo:era quello il suo momento.

Cominciò a correre nervoso per il lungo corridoio del vecchio reparto "P" trasformato in laboratorio,avanti e indietro,proprio come avevano fatto per anni i malati che lo avevano abitato.

Giuliano cercò di calmarlo,dicendo che bisognava aspettare,che forse non era quello il momento,che bisognava avere pazienza.I malati cominciarono a pensare di avere solo sognato,secoli di grigio tornarono nelle loro teste,urla disumane assordarono le loro orecchie.Dino Tinta piangeva

Marco Cavallo,fremendo,testa bassa cominciò una corsa furibonda,come impazzito,verso la porta principale e,senza più esitazione,oramai a gran carriera,aggredì quel pezzo di azzurro e di verde oltre la porta.

Saltarono gli infissi,i vetri.Caddero calcinacci e mattoni.

Marco Cavallo arrestò la sua corsa nel prato,tra gli alberi,ferito e ansimante,confuso all'azzurro del cielo.

Gli applausi,gli evviva,i pianti,la gioia guarirono in un baleno le sue ferite.Il muro,il primo muro,era saltato.

La prima grande uscita in città,paradossalmente trionfale.

Poi,così come era destino,in giro per il mondo."

 

 

è l'essere presenti ,Insieme

che fa scappare lo stare male,

l'll mondo a ondate

arrivare nelle orecchie

come quel fungo,che gira

fino al clik

Con un

*Clik*

si salterà la rayuela

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 

ULTIMI COMMENTI

Benvenuta Gioh alla rayuela più trascurata al...
Inviato da: IlGiocoDellePerle8
il 03/11/2013 alle 23:12
 
E' stimolante poter scrivere qui, fra tante altre...
Inviato da: gioh87
il 13/10/2013 alle 09:47
 
ush!
Inviato da: Perturbabile
il 23/09/2013 alle 09:10
 
sei sempre pastaMadre quando scrivi Ush...
Inviato da: claudia.sogno
il 21/09/2013 alle 14:30
 
ti abbraccio Gioè...da quantotroppo non passo da qui..
Inviato da: claudia.sogno
il 21/09/2013 alle 14:29
 
 

Ideatore&Autore del blog

claudia.sogno

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova