Community
 
francy_62
   
Creato da francy_62 il 23/10/2008
pensieri in libertà

AMICI PRESENTI AL PRANZO DI DOMENICA 15-4-12

Francy_62
nuovavita2011
vogliorivivere1
gattoficcanaso (e gentile signora)
pennydog
bionda66
dolceelfa75
germano.capoverde

 

BRAZIR

Haiku:

occhi al cielo
cercando una strega
vidi la rana

 

ISRY

Parodia:

 occhi al letto
cercando una rana
vidi un pi ci

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 78
 

TRAFFICO

 

 

RADIO DG.VOICE

 

 

« HO IL TERMOSTATO STARATONUN TE REGGAE PIU'!!! »

RICORDI CHE "SGUILLANO"

Post n°242 pubblicato il 03 Ottobre 2010 da francy_62
 

Ormai sapete che la mia memoria vacilla.
Però ci sono fatti avvenuti in passato (molto passato... quasi mezzo secolo fa... :-(... sigh...) che ricordo alla perfezione, come nitide fotografie che tengo in mano.

Quando avevo circa 5 o 6 anni, sotto le feste natalizie, ricordo chiaramente che sono andata con mia mamma a comperare un'anguilla. La cosa non mi piacque molto, perchè secondo me, ci eravamo portate a casa un grosso serpente morto.


Arrivate a casa, mia mamma la/lo mise (a seconda se si considera anguilla o serpente l'animale che aveva comprato... eheheheh...) acciambellato nello scolapasta (che allora era di alluminio) con sopra un coperchio, dentro al frigorifero.
Quando fu il momento di preparalo, uno o due giorni dopo,  mia mamma mise l'anguilla nel lavello pieno d'acqua.
Non lo avesse mai fatto!!!
La "bestia" non era affatto morta e si era ringalluzzita a tal punto da scappare dal lavello e mettersi a gironzolare per tutta la cucina.

Ricordo che non fu facile per mia mamma prenderla, dal momento che era molto viscida... nè, tanto meno, riuscire ad immobilizzarla per tagliarle la testa, anche perchè era parecchio grossa... forse un capitone.

Di tempo ne è passato parecchio, ma ora, quando mi capita di acquistare un'anguilla, morta o viva che sia, tanto per tagliar la testa al toro... le faccio tagliare la testa! Ah ah ah ah... Va là, che a me, non mi frega! ;-)

Qualche sera fa, andando a far spesa in un ipermercato, al banco del pesce ho visto delle grosse anguille... e, come dice il proverbio: "L'acquolina vien... vedendo!" Eheheheh...
Mentre la compero, parlo un po' con l'inserviente per sapere se era viva o morta.
La risposta è stata: "Credo sia morta: le hanno consegnate ieri sera, ma considerando che le conserviamo molto al freddo, dovrebbero esser morte. Vede?"
Beh... ovvio... vedere vedo... ma il  "credo" e "dovrebbe" non sono indice di morte certa. Anche perchè nel cartellino del prezzo, vi era scritto che era un prodotto "fresco", non "morto"
... Nè era riportata l'ora del decesso! *__^
E memore di quella che avevo visto scappare da bambina, beh... ho chiesto che le tagliasse la testa, tanto per stare dalla parte del sicuro.
A quel punto, l'inservente mi sorprende con un'affermazione, che non capisco: "Allora dobbiamo considerarla morta, se vuole che le tagli la testa".
"Ehm... scusi?"
"Abbiamo un protocollo a cui dobbiamo attenerci. Non possiamo tagliare la testa ad un'anguilla, se è ancora viva. Gli animalisti non vogliono. Rischiamo una grossa multa."
"E' morta, tagli pure. Garantisco io per lei!!!"

Ora mi chiedo: gli animalisti fanno benissimo a portare avanti alcune serie battaglie.
Ma un'anguilla, sul bancone del pesce, a quale sorte va incontro, se non a quella di esser cotta e mangiata?
Cambia molto se muore di stenti in 48 ore, o se viene decapitata in stato di semi incoscienza perchè anestetizzata dal ghiaccio?
E poi, scusate, gli altri animali di cui ci cibiamo, vengono amazzati... da morti?
Dite quello che vi pare, ma questa mi pare un'assurdità...

Comunque... tutto 'sto discorso, per darvi una mia ricetta... a gentile richiesta di Solic e per pagar pegno con Dovrei_manonvoglio... *__*

Anguilla ai ferri in foglie di vite
(mica pensavate ad una cosetta semplice semplice, eh?)

INGREDIENTI
anguilla
foglie di vite
pan carrè
salvia
burro
succo limone
sale
pepe

PROCEDIMENTO
Tagliare l'anguilla a tocchetti di circa 8-10 cm e apritela a metà.
Tagliare le fette di pane a piccoli dadini. Considerate una fetta per ogni pezzo di anguilla.
In una padella antiaderente far sciogliere un po' di burro e mettere il pane a tostare (io aggiungo anche un po' pan grattato), salare abbastanza  e pepare.
Quando è freddo, aggiungere delle foglie di salvia tritate finemente (una o due foglie per ogni tocchetto, a seconda di quanto gradite il gusto della salvia... io abbondo) e il succo di un grosso limone (la mia anguilla era più di 800).
Nel frattempo, avrete già lavato e asciugato le foglie di vite.
Io ho usato le mie, ma chi non ne avesse a disposizione, dicono siano vendute in vasetti, in salamoia. Sinceramente, non ci ho mai fatto caso... ma nemmeno le ho mai cercate.
A questo punto, mettete un po' di pane su una foglia, adagiatevi un pezzo di anguilla aperta, ricoprite con altro pane aromatizzato.
Ripiegate i lembi della foglia, sovrapponete un'altra foglia, rigirate il tutto e chiudete i fagottini con degli stuzzicadenti.
Ora andrebbero cucinate alla brace...
L'altra sera però, ho cotto i fagottini nel microonde (ma senza usare le microonde): li ho adagitati sulla griglia alta e infornati a forno già caldo per circa 10 minuti. Poi ho acceso per un paio di minuti il grill.
A questo punto, ho rigirato i fagottini e ripetuto la cottura.
Vi assicuro che l'anguilla cotta così è davvero squi-si-ta!
Il limone, oltretutto, toglie molto la sensazione di grasso, tipica dell'anguilla.

  

 

Va beh... ora vado... Vado a togliere la torta di mele che ho nel forno.
Tra poco, se volete favorire, la troverete qui di fianco.

Buona domenica sera a tutti! Cra cra cra! 

PS: son due giorni che il mio telefono e l'ADSL funzionano ad intermittenza. Ci stanno lavorando... Dicono... MAH.... Se sparisco... sapete il perchè.......... grrrrrrrrrrrrr!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog

FRANCY CRA CRA

 

IN QUANTI SIETE ORA?

 

 

ARCHIVIO POST 2008

ARCHIVIO POST 2009

 

ARCHIVIO POST 2010

LE MIE RICETTE

fOCACCIA RIPIENA DI
SCAROLA E PORRI
post n° 696

QUADRUCCIOLI AGLI SPINACI
post n° 645

TAGLIATELLE, CIPOLLA, PANNA
E SPECK
post n° 645

OLIVE VERDI SOTT'OLIO
post n° 628

OLIVE VERDI IN SALAMOIA
post n° 626

STINCO DI MAIALE AL FORNO
post n° 617

INVOLTINI
post n° 607

CROSTINO TOSCANO
post n°  599

YOGURT ALLA CANNELLA
(per regolarizzare la glicemia)
post n°  597

FRIGGIONE
post n°  591

RAGU' BIANCO ALLA UMBRA
post n° 588

TORTA DI ALBUMI
post n°  581

ZUPPA INGLESE
post n° 544

STROZZAPRETI VONGOLE E ASPARAGI
post n° 544

CIABATTE VELOCI
post n° 523

PANINI DI PASTA DURA
post n° 519

CASTAGNOLE ALLA RICOTTA
post n° 516

 

...segue...

CANTUCCI
post n°  493

PASTA E BROCCOLETTI
post n°  475

PEPERONI RIPIENI
post n°  459

SALE AROMATIZZATO
post n°  430

FICHI CARAMELLATI
post n°  427

VERDURE GRATINATE AL FORNO
post n° 423

BARCHETTE DI MELANZANE
post n° 408

FUNGHI E RUCOLA
post n° 390

IL MIO RISOTTINO PRIMAVERA
post n° 369

RISOTTO AGLI ASPARAGI SELVATICI
post n° 354

ZEPPOLE DI SAN GIUSEPPE
post n° 336

GATTEAU DI PATATE
post n° 322

CIME DI RAPA ALLA CRA CRA
post n° 304

 

...segue...

TORTA PAESANA
post n°  288

MARMELLATA DI MELONE BIANCO
post n°  266

SEMIFREDDO DI CACHI
post n°  263

MARMELLATA DI CASTAGNE
post n° 263

FICHI CARAMELLATI
post n° 217

VERDURE PASTELLATE 
post n° 237

PASSATA DI POMODORO
post n° 224

CIAMBELLA
post n° 228

DOLCE AL CAFFE'
post n° 196

AGNOLOTTI
post n 130

CHIACCHIERE DI CARNEVALE
post n° 142

ANGUILLA IN FOGLIE DI VITE
post n°242

PIADINA
post n° 132

 

Ultime visite al Blog

vivodipanciafrancy_62goldkampamimmaromeo57maestra.mariucciabarbatomario7Butturfly66garson56Nascar870surfinia60sagredo58Phoenix_from_Marstiffany2021bandabassotti1670timmydellabaja60
 
 

MIA MARTINI

Il video di una canzone che amo a ricordo della stupenda artista che era e dei 15 anni trascorsi dalla sua scomparsa:

 

 

ALLELUIA

  

 

Cerca in questo Blog

  Trova