Creato da neopensionata il 10/03/2009

PENSIERI LIBERI

Il mio Io in piena sintonia con me stessa

 

Villa Niscemi - Palermo

Post n°491 pubblicato il 16 Maggio 2018 da neopensionata

 

« La villa è sempre lì, grazie a Dio, la cara vecchia casa con i balconi e le due terrazze, cotta dal sole, stanca sotto il peso della buganvillea che ne ricopre la facciata, ma fieramente eretta in mezzo al suo romantico giardino all'inglese »

La villa è stata la residenza principale per almeno tre secoli della famiglia Valguarnera di Niscemi.

Nella villa passò la sua infanzia Fulco di Verdura, celebre artista e gioielliere del XX secolo, figlio di Carolina di Valguarnera.

Nel 1987, le discendenti della casata (anche se per ordine di età, l'ultima Valguarnera, ad oggi, è la figlia del cugino primo Corrado, Maria Carolina Valguarnera), Margherita (detta Maita) Valguarnera e Maria Immacolata (detta Mimì) Valguarnera, Principessa Romanov, hanno venduto il complesso monumentale al Comune di Palermo che ne ha fatto sua sede di rappresentanza.

Il corpo principale su due elevazioni conserva tracce di preesistenti strutture tardo seicentesche, quando la villa era un baglio agricolo.

Nel XVIII secolo, sulla scia della moda delle villeggiatura estiva, la tenuta viene rilevata dai Valguarnera, per farne luogo di delizia. Il sito era ricco di selvaggina e animali rari, per cui ben si prestava all'uso di "casina" di caccia. Il parco della villa confinava con la Real Tenuta della Favorita, luogo prediletto per la caccia dai Borboni durante il loro esilio siciliano agli inizi dell'Ottocento. Fu questo il periodo d'oro di Villa Niscemi, che ospitò nelle sue sale gli stessi Ferdinando IV e Maria Carolina d'Austria. Infatti, i Valguarnera riconfigurarono completamente il complesso preesistente, rimaneggiando gli esterni in chiave tardo-settecentesca e ancor più gli interni, arricchendoli di affreschiquadridamaschi e opere d'arte.

All'interno, arredi, quadri, suppellettili evocano il fascino di un tempo perduto, anche se i più importanti arredi furono portati via dalla villa prima della vendita. Nella sala d'ingresso al piano nobile spicca il grande camino in pietra disegnato nella seconda metà dell'800 dall'architetto Giovan Battista Palazzotto. Nella sala verde spicca l'affresco che ritrae Carlo Magno concedere lo stemma dei Valguarnera.

 


 
 
 

Solitudine e poesia......

Post n°490 pubblicato il 15 Maggio 2018 da neopensionata

Era fatta di nuvole e malinconia
stelle e lontananze,
solitudine e poesia.
Era fatta di viaggi nel tempo,
antiche vite,
e ricordi ancestrali,
di silenziose assenze
e presenze assordanti.
Aveva viaggiato molto
e attraversato tempeste,
portando con sé
due soli bagagli,
temporali nell’anima
e sorrisi sulle labbra.
Era fatta di paure e imprudenze,
perbenismo e trasgressioni,
ma nessuno l’aveva mai amata
senza averle prima
accarezzato l’anima.



 
 
 

AIRC e la Festa della Mamma

Post n°489 pubblicato il 13 Maggio 2018 da neopensionata

Domenica 13 maggio, in oltre 3600 piazze italiane,

i nostri volontari distribuiranno le Azalee della Ricerca
Con un contributo di 15 euro potrai fare un regalo speciale 
per la Festa della Mamma e sostenere la ricerca scientifica 
nel campo dei tumori femminili.
AIRC




Questo pensiero è dedicato a tutte le donne
un po’ speciali, le Mamme.
Queste creature un po’ magiche che custodiscono
il mistero della vita.
Che sanno meravigliarci per le infinite energie
che esprimono ogni giorno ed ancor più nei momenti difficili.
È per tutte le mamme che ai loro figli
fanno i regali più preziosi:
il tempo, le energie, l’amore incondizionato, la vita.
È per le mamme che sanno ascoltare,
parlare e giocare con i loro figli.
Per le mamme che ogni giorno vedono i figli crescere,
ma per loro saranno sempre “i loro bambini”.
Li vedono poi cresciuti e li guardano
come fossero aquiloni colorati
che volano leggeri in cielo.
E che prima o poi si staccheranno, per volare liberi,
seguendo le correnti del vento
che li porteranno dove la vita li chiama.
E le mamme, soddisfatte ed un po’ tristi,
li vedranno che si allontanano tra le nuvole,
sempre più liberi e lontani.
E loro saranno malinconicamente felici



 
 
 

❤°❦⊱•✿•⊰❦° ❤

Post n°488 pubblicato il 12 Maggio 2018 da neopensionata

Lei era essenza di poesia,
intensa, elegante, delicata,
silenziosa e magica,
improvvisa e misteriosa presenza.
Non si sapeva da dove proveniva,
né fin dove poteva arrivare.
Era fatta di parole solitarie
che si attraevano reciprocamente,
che insieme creavano ritmo,
leggerezza, colore, musica.
Lei era poesia, parole con un’anima,
voce dei battiti del cuore,
trasmetteva sentimenti ed emozioni.
Si cercava talvolta nelle parole
ancora da scrivere per curarsi le ferite,
illuminare i suoi angoli bui
e armonizzare i suoi opposti.
Le piaceva illuminarsi di meraviglia,
ritrovarsi nel silenzio che respirava,
nella semplicità e nell’essenza delle cose.
Lei era respiro e volo d’anima,
profumo di poesia,
anima che respirava
musica silenziosa.



 
 
 

DONNE COME PAPAVERI

Post n°487 pubblicato il 10 Maggio 2018 da neopensionata

Ci sono donne eccentriche,
selvagge e spontanee,
che amano le strade in salita
e i sentieri difficili,
le storie battute dal vento.
Donne che amano vivere con la semplicità
e la naturalezza dei papaveri.
Che non amano la vita agiata
dei giardini ben curati,
amano splendere di rosso tra le erbacce,
in mezzo ai campi di grano
e nei luoghi spettinati dal vento.
Sono donne che
sbocciano senza sapere
se qualcuno le ammirerà,
senza sapere che è primavera.
Sbocciano semplicemente
perché sono come fiori selvatici,
le donne fragili come un papavero.
La natura è sempre in festa,
per i fiori orgogliosi della loro libertà,
i papaveri prediletti della dea Demetra,
la dea dei campi e del raccolto,
i fiori liberi come tzigani,
che raccontano al vento
antiche storie d’amore e di passione.



 
 
 

rosa

 
orologio e temperatura Palermo
 
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

gatta433Andreea_00viscontina17Mario939apungi1950_2the_oracle73gabbiano642014ba.vi60neopensionatale.note.dell.animatanmiksimona_77rmmiss.sorriso.candyNonnoRenzo0ilcercatored_amore1
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
N.B.:Questo Blog non rappresenta una testata giornalistica, come prevede la normativa n.62 del 2001. Le foto e i testi di questo Blog e del relativo Profilo sono state reperite sul web. Ove fosse stato violato il diritto di copyright, prego i proprietari di darmene avviso, per la relativa rimozione.
 

SERENADE-SCHUBERT