Creato da francy_62 il 23/10/2008
pensieri in libertà

IL MIO NUOVO BLOG (sbagliato) SU VIRGILIO

 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

AMICI PRESENTI AL PRANZO DI DOMENICA 15-4-12

Francy_62
nuovavita2011
vogliorivivere1
gattoficcanaso (e gentile signora)
pennydog
bionda66
dolceelfa75
germano.capoverde

 

BRAZIR

Haiku:

occhi al cielo
cercando una strega
vidi la rana

 

ISRY

Parodia:

 occhi al letto
cercando una rana
vidi un pi ci

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 88
 

TRAFFICO

 

 

RADIO DG.VOICE

 

 

« MI TOCCHERA' PURE QUESTO..L'ALTRA FACCIA DI MIRAB... »

... AMAREZZA...

Post n°404 pubblicato il 10 Luglio 2011 da francy_62

Le figure genitoriali, hanno la stessa importanza per un figlio?

Vi è parità tra un papà e una mamma?

L'assenza di uno dei due, cosa comporta nel figlio?

Sinceramente, vista la mia situazione, a me viene spontaneo dire che no, non hanno la stessa importanza, che non vi è parità e che l'assenza di uno dei due (padre)passa inosservata mentre l'assenza dell'altra (madre) sconvolgerebbe la vita del figlio.

So che ora chi è papà si sta rivoltando ed è pronto a dirmene di tutti i colori... ma io mi riferisco principalmente alla situazione del mio stagno. E, a dire la verità, anche a quella di molti altri stagni.

Il mio rospo consorte, da venerdì mattina è via: è andato in montagna... Con chi non so, ma per quel che mi riguarda, io sto benissimo e spero trovi un'altra rospa che lo tolga da questo stagno definitivamente. Ma non è questo che volevo dire.

In questi 3 giorni, qui la vita procede sempre allo stesso modo: ci si alza, si va in spiaggia, si torna e si pranza, nel pomeriggio si fa altro...
Io faccio le mie cose (spesa, cucino, pulisco, stiro....) 
Tutto come al solito... Per il mio rospetto non è cambiato nulla. Potrebbe star via un mese il padre, che qui la vita non si modificherebbe di un filo.

Ma se mi allontanassi io un mese?
Tutto cambierebbe. Ovvio che poi ci si farebbe l'abitudine: ci si abitua a tutto e nessuno è indispensabile.

Ma sono fermamente convinta che l'assenza da casa per un certo periodo di un padre, non sia così sconvolgente per un figlio, come l'assenza di una madre.
Senza per questo dire, che al figlio non manchi la presenza del padre.

Comunque, in tre giorni, il rospo consorte si è fatto "sentire" sul mio cellulare con due messaggi. Il primo giorno con un "siamo arrivati" (siamo chi???) e ieri con "qui tutto bene". Rientrerà stanotte.
Troppo difficile fare una telefonata al figlio?

Sono sempre più delusa ed inca**ata.

Buona domenica... Cra cra cra.

Esistono le famiglie felici, come la sognavo io?

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Commenti al Post:
contemascetti61
contemascetti61 il 10/07/11 alle 10:31 via WEB
esistono mia cara esistono,bisogna solo avere la fortuna di capitarci in mezzo :) io sono separato,e nonostante vi sia un amore"viscerale" tra me e la mia rospetta di nove anni,non posso immaginare come reagirebbe se la madre stesse via per un periodo anche breve,quindi concordo con lei,l'assenza della mamma è molto piu importante e sentita...se posso permettermi,il suo rospo consorte perderà del tutto,col tempo,il suo rospetto,buona domenica...by conte
(Rispondi)
 
francy_62
francy_62 il 10/07/11 alle 15:40 via WEB
Non so se accadrà ciò che dici. Alla fin fine, è il padre ed è sempre stato più un compagno di giochi...Ben arrivato in questo stagno. Cra cra cra.
(Rispondi)
bionda66
bionda66 il 10/07/11 alle 11:45 via WEB
Il mio ex marito ha lasciato nostra figlia senza una telefonata per 3 settimane in cui lui se ne è andato in Romania con la sua compagna... le scuse le ha trovate tutte dal telefono che non funzionava al fatto che non avesse credito e via dicendo. Mahhhh
(Rispondi)
 
francy_62
francy_62 il 10/07/11 alle 15:41 via WEB
Proprio mah!!! Anche noi ce ne andiamo senza preoccuparci dei figli, vero? Certo, ci sono anche donne snaturate... Cra cra cra.
(Rispondi)
eric65v
eric65v il 10/07/11 alle 11:46 via WEB
ti leggo triste e questo mi fa dispiacere... Io sono pienamenrte d'accordo che la figura materna, per un figlio, sia centrale e potrei dire vitale. Ma ogni caso ha le sue particolarità. Mia figlia, per esempio, dice spesso che ricorda solo le mie coccole e la mia presenza, nonostante mia moglie era sempre presente con l'affetto di una madre e la coccole del caso... Ci sono uomini e uomini e so di donne che sarebbe meglio chiudere le loro tube dalla nascita, in modo da non permettere loro di mettere al mondo figli senza madri... Un abbraccio... ^__* Enzo
(Rispondi)
 
francy_62
francy_62 il 10/07/11 alle 15:45 via WEB
Guarda Enzo, sono arciconvinta che se tra qualche anno, dovessi chiedere al mio rospetto cosa ricorda di me o di suo padre, non avrei dubbi sulla risposta: le regole e i divieti miei, i giochi con lui... Questo non è ciò che dicevo nel post: in casa, se manca il padre, tutto scorre uguale... se mancassi io, sarebbe un cataclisma. Almeno in questo stagno. Buona domenica, o quel che ne resta. Cra cra cra.
(Rispondi)
 
mangiosempre
mangiosempre il 17/07/11 alle 18:05 via WEB
Sono daccordissimo con te!
(Rispondi)
 
 
francy_62
francy_62 il 17/07/11 alle 18:11 via WEB
:-(
(Rispondi)
brazir
brazir il 10/07/11 alle 11:53 via WEB
Penso che tutto dipenda dalle situazioni e dalle persone. Sicuramente una donna è più "indispensabile" essendo la principale "curatrice" della casa. E' un retaggio culturale probabilmente molto sbagliato ma ancora oggi siamo così abituati. I Padri dovrebbero essere ugualmente presenti, magari in altri campi e compiti.

(Non voglio aprire il discorso dei "padri per caso" per "un'ora" di godimento... )
(Rispondi)
 
francy_62
francy_62 il 10/07/11 alle 15:52 via WEB
Il "dovrebbero" è tutto un altro discorso. Qui, se il padre non c'è, si vive come sempre, si fa tutto come al solito... perchè sono IO che faccio andare avanti la baracca. Lui bada solo a se stesso. Punto. Magari se mi viene un colpo, e resta vedovo, si adegua... ma sarebbe uno stavolgimento totale della vita. Se lui si traferisce per sempre sulle Dolomiti, al di là della mancanza della figura paterna, la vita pratica, non cambierebbe di una virgola. (Lasciamo stare i padri per caso, perchè esistono anche le madri...). Un abbraccio. Cra cra cra.
(Rispondi)
dolceelfa75
dolceelfa75 il 10/07/11 alle 12:01 via WEB
non credo esistano le famiglie da "mulino bianco" .. in tutte ci sono problemi più o meno importanti
(Rispondi)
 
francy_62
francy_62 il 10/07/11 alle 15:53 via WEB
Purtroppo mi ero illusa di aver trovato un principe... ma questa storia la sai... Un abbraccio. Cra cra cra.
(Rispondi)
 
 
dolceelfa75
dolceelfa75 il 11/07/11 alle 11:26 via WEB
se mi capita di andar via un fine settimana o anche solo un giorno preparo tutto il necessario per la sopravvivenze dei "maschi" di casa, cibo pronto, vestiti abbianti e messi in ordine di giorno, perchè così sto via più serena. Però forse dovrei fidarmi un po' di più di mio marito e lasciare che gestica la situazione da solo.
(Rispondi)
 
 
 
francy_62
francy_62 il 11/07/11 alle 21:16 via WEB
Mai stata via un fine settimana... al massimo sto fuori a cena con amiche e colleghe... e lascio la cena pronta, ovviamente. Probabilmente tuo marito saprebbe fare. Cra cra cra.
(Rispondi) (Vedi gli altri 2 commenti )
 
 
 
dolceelfa75
dolceelfa75 il 12/07/11 alle 12:16 via WEB
non è passata l'amarezza?
(Rispondi)
 
 
 
francy_62
francy_62 il 12/07/11 alle 21:22 via WEB
La faccio passare perchè evito di pensare... Disattivo il cervello... E' l'unico modo che ho trovato per andare avanti. Il guaio è che ogni tanto si riattiva... Un caro saluto. Buona serata. Cra cra cra.
(Rispondi)
mpt2003
mpt2003 il 10/07/11 alle 12:04 via WEB
non so che dirti...forse la felicità deve essere cercata tanto e non sempre si trova o forse ognuno si deve costruire la felicità con quello che ha senza tanti voli pindarici. ciao! buonadomenica. mp
(Rispondi)
 
francy_62
francy_62 il 10/07/11 alle 15:54 via WEB
Alla felicità ho rinunciato da una decina d'anni. Mi accontenteri di un po' di serenità... Buona domenica anche a te. Cra cra cra.
(Rispondi)
kuliscioff
kuliscioff il 10/07/11 alle 14:13 via WEB
Quello che hai esplicitato in questo post è chiaro. Penso che tu abbia ragione nel dire che le mamme siano importanti nella vita di un figlio, anche se le trattano male alcune volte,senza togliere nulla ai papà.Ma tu sei molto arrabbiata per un qualcosa che niente a che vedere con questo.Tu forse vorresti evidenziare un altro concetto, qualche desiderio di mandar via qualcuno... vero??
(Rispondi)
 
francy_62
francy_62 il 10/07/11 alle 15:57 via WEB
Se è per quello, sarei felice se il rospo consorte restasse sulle Dolomiti!!! Sono più serena da sola... Ma qui il discorso era che se in questo stagno, va via il padre, nulla cambierebbe. Se andassi via io, sarebbe un caos per chi resta. Cra cra cra.
(Rispondi)
kuliscioff
kuliscioff il 10/07/11 alle 14:16 via WEB
Si, scusami non avevo letto la domanda sotto la foto; possono esistere le famiglie felici,purtroppo accade anche il contrario.... ciao
(Rispondi)
 
francy_62
francy_62 il 10/07/11 alle 16:00 via WEB
Sono diventata pessimista. Credo che quelle che noi vediamo come famiglie felici, sono solo abili ad apparire tali e a nascondere tutto entro le quattro mura domestiche, magari trovando pesanti compromessi. Io stessa, posso apparire dall'esterno, in una gran bella famiglia felice ed essere invidiata. Quasi nessuno sa come siamo messi nello stagno... Cra cra cra.
(Rispondi)
isry
isry il 10/07/11 alle 18:14 via WEB
Padri e Madri hanno identica importanza e dignità ma sarebbe da stupidi non riconoscere la differenza evolutiva Alla donna viene affidata la naturalezza del rapporto che un padre deve saper e volere costruire... eppure si va dal padre per avere ragioni e per smussare i no della mamma. Un Padre deve saper entrare nella vita del figlio diversamente che una madre in modo autorevole e senza alcun appiglio naturale. Quindi Hanno pari valore o almeno dovrebbero averlo ma spesso le donne neppure controllano se l'uomo che hanno di fianco sarà un padre non dico buono ma decente. Anzi spesso si deve assistere richieste riproduttive volte a fermare il tempo invece che all'amore.. Ma la cosa peggiore trovo il non rispetto dei tempi di ciascuno. La genitorialità non credo sia un gioco ma una responsabilità. Alcune cose quindi penso sono conseguenze di precedenti omissis nelle valutazioni
(Rispondi)
 
francy_62
francy_62 il 10/07/11 alle 18:30 via WEB
Guarda che un conto è la teoria... ben altro la realtà pratica.
La pari dignità e importanza sono ovvie... ma all'atto pratico, tutto è relativo.
Un tempo erano i no dei padri, quelli che facevano paura, e le madri erano l'ammortizzatore... Ora i padri, spesso, sono solo dei compagni di gioco... che non si prendono (e non sanno prendersi) nessuna responsabilità. Se chiedo un consiglio, è come se gettassi un sasso nello stagno: onde che si allargano e si disperdono senza portare a nulla...
Errori di valutazione miei... certo. Ma cose si capisce se un uomo saprà assumersi le responsabilità di una famiglia, di un figlio? Come valutare se dopo, si rimboccherà le maniche o se si metterà solo sul divano a leggere? Colpa mia... ok... Dovevo vedere subito il rospo...
Comunque il post era incentrato sulla differenza che c'è se manca la figura della mamma o del babbo in casa, nella vita di tutti i giorni...
Buona serata. Cra cra cra
(Rispondi)
 
 
isry
isry il 11/07/11 alle 22:51 via WEB
Perdonami Francy ma la febbretta mi rende meno chiaro e ti prego di credermi che non penso sia la tua situazione che neppure conosco quindi come potrei intervenire... ma di situazioni che sono a me note. Come si capisce se un uomo è anche un padre? Non ho la bacchetta magica... ma so che i padri hanno una caratteristica comune... lo sono sempre e non solo con i loro figli. Come dici bene oggi alle madri viene lasciato gestire un potere assai simile di quello dei padri di ieri... e questo crea disequilibrio... Penso che i genitori sono anche compagni di vita... ma quando invece si vedono solo come genitori iniziano a spaccare quel triangolo figura indistruttibile. Non so darti risposte ma solo la mia ferma convinzione che se un padre e una madre sono figure indispensabili per Dio stesso... posso solo cercare di essere al meglio chi devo!
(Rispondi)
 
 
 
francy_62
francy_62 il 11/07/11 alle 23:30 via WEB
Noi due non siamo compagni di vita. Lo eravamo prima... prima di un figlio (e di una casa più grande... e di un suo lavoro di maggior responsabilità...). Poi, quando si è trattato di passare dall'essere solo principe, a re di un regno complesso da gestire... ecco che ha preferito regredire a rospo! I genitori sono fondamentali entrambi... ma se sanno esserlo genitore. Notte nottina. Cra cra cra.
(Rispondi) (Vedi gli altri 2 commenti )
 
 
 
isry
isry il 12/07/11 alle 00:13 via WEB
Fiuuu per fortuna sono nato rospo quindi non posso sapere come ci si sente a fare il principe (figurati il re) ma sono contento di non dovere fare il sovrano... mi piace troppo fare il giullare. e poi come giocherei coi bimbi da principe? NAAAA fermo con la corona non tirare il mantello... vuoi mettere col giullare?
(Rispondi)
 
 
 
francy_62
francy_62 il 12/07/11 alle 00:17 via WEB
Ah ah ah ah ah! Bellisimo! Samck! Cra cra cra
(Rispondi)
andrew_mehrtens
andrew_mehrtens il 10/07/11 alle 22:28 via WEB
ogni situazione e' diversa
(Rispondi)
 
francy_62
francy_62 il 10/07/11 alle 22:37 via WEB
Certo, lo so. Io parlo principalmente per me... e non volevo urtare la sensibilità di nessun padre che come te, magari subisce altre situazioni. Notte nottina Andrew. Cra cra cra.
(Rispondi)
 
 
andrew_mehrtens
andrew_mehrtens il 11/07/11 alle 21:51 via WEB
ormai tutto quello che doveva urtarmi mi ha già urtato da un bel pezzo Ranocchia. Non è rimasto più nulla di significativo, tutto il resto sono piume. Per cui non preoccuparti che non mi hai per nulla ne' urtato, ne' innervosito, ne' ferito, ne' scocciato, ne' infastidito, ne' rabbuiato, ne' intristito, ne' .
(Rispondi)
 
 
 
francy_62
francy_62 il 11/07/11 alle 22:10 via WEB
Grazie......... ma.............. perchè rileggendo le prime due righe del tuo commento, mi son venuti gli occhi lucidi?... Un abbraccio, Andrew. Notte nottina. Cra cra cra.
(Rispondi)
formybz
formybz il 10/07/11 alle 23:03 via WEB
Già da ieri mi torna spesso in mente una frase che hai scritto in un commento al post precedente e volevo riprenderla... Ora aggiungi altra carne al fuoco ed io sono in arretrato. La frase di ieri era quella in cui mettevi un "sigh" alla riflessione che accompagnerai il tuo rospetto per pochi anni ancora... e su quella magari ci torno. Il post di oggi è chiaro, ma si tende a sconfinare un pò dalla capacità di un padre di gestire figli e casa senza l'aiuto femminile, all'importanza che ha la figura paterna per un figlio. Nel secondo caso, credo sia molto soggettivo. Ci sono padri che forse non saprebbero sostituire le madri in tutto, ma sanno essere un forte punto di riferimento per i figli, al punto di meritarne le confidenze più della madre.
Per quel che riguarda la capacità di un padre di far fronte alle necessità anche materiali del figlio... beh, per certi versi è colpa delle donne. Non spiego, ma faccio un esempio. Ho due figli grandi, 22 e 20 anni, femmina e maschio. Mia figlia mi rimprovera se ogni paio di settimane cambio il letto a suo fratello perchè dice che ne farò uno di quegli uomini che pensano di aver diritto a certe attenzioni e non sono autosufficienti. E questo nonostante suo fratello si prepari da solo da mangiare, se rientra fuori orario e sappia stirarsi le cose che gli servono. Conta molto come li si abitua, questi uomini, e il discorso non vale solo per le nostre suocere, ma anche per noi madri. O no?
P.S. ... Come ti invidio per la tua "solitudine" di questi giorni...
(Rispondi)
 
francy_62
francy_62 il 10/07/11 alle 23:37 via WEB
Fondamentale è come noi tiriamo su i figli maschi e ti assicuro che l'esempio che ho davanti agli occhi sui risultati catastrofici che ha ottenuto mia suocera con entrambi i figli maschi, mi fa agire di conseguenza. E comunque, concordo abbastanza con tua figlia... perchè se lei si cambia le lenzuola, dovrebbe farlo anche lui, altrimenti, in una vita di coppia, tutto gli sembrerà dovuto.
Nel mio stagno, che sarà tutto un mondo a parte, non credo nemmeno che il padre diventi un'importante figura di riferimento. Al massimo, un pessimo esempio... ed è per questo che mi auguro che il mio rospetto non si sposi mai. Notte nottina, carissima... Cra cra cra. PS: è tornato un'ora fa...SIGH!!!!
(Rispondi)
 
 
mimosa_57
mimosa_57 il 11/07/11 alle 14:37 via WEB
Per quanto riguarda il peso dell'assenza conta molto come è distribuito il carico in partenza. Percentualmente quello maggiore, almeno dal punto di vista gestionale, se l'accolla la madre e spesso questo passa del tutto inosservato.... fino a quando non viene a mancare. Ci sono delle situazioni, come la tua, in cui l'assenza paterna è cronica, per cui non ci sono momenti critici evidenti. Alla lunga, però, questo potrebbe incidere sulla formazione del carattere e la capacità di sviluppo di un modello positivo. Piuttosto che sperare che il tuo rospetto non crei mai una sua famiglia autonoma cercherei di lavorare sulla consapevolezza di quelle che sono state le carenze relazionali nella tua, senza colpevolizzare nessuno, ma che almeno, se errori ci sono stati che gli servano per crescere, prenderne le distanze e non ripeterli. L'idea di famiglia perfetta che abbiamo noi è piuttosto stereotipata: in realtà ci sono ragazzini che crescono brillantemente in situazioni del tutto anomale mentre altri hanno disturbi relazionali e sociali pur provenendo da famiglie idilliache. Anni fa mi capitò di leggere un bellissimo saggio sui bambini delle favelas, in buona parte in grado di colmare ampiamente il gap con bambini di estrazione sociale più elevata. Il tuo rospetto mi sembra in gamba e capacissimo di cavarsela brillantemente, piuttosto dovresti pensare a te stessa e a non creare al consorte una situazione di comodo in cui tutto gli è permesso. In questo caso difficilmente riusciresti ad assumersi le sue responsabilità o indurlo a sloggiare dallo stagno...
(Rispondi)
 
 
 
francy_62
francy_62 il 11/07/11 alle 21:26 via WEB
Io so che mio figlio non ha davanti a sè un modello positivo... e talvolta gli faccio notare come vanno le cose. Devo dire che si rende anche conto della situazione e spesso col suo sguardo, mi fa capire che certe cose, nemmeno pensarle, riferite al padre... ed è molto dalla mia parte. Però... è comunque un esempio di comodo e alla lunga temo sia quello che assorbe. Per me ci penserò... nella prossima vita, questa ormai è andata. Un abbraccio. Cra cra cra.
(Rispondi)
serio.vin
serio.vin il 11/07/11 alle 07:38 via WEB
ho letto tutto!aaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhh come ti capisco! tu almeno ai un solo girino io ho tre gattini ai quali pensare e accudire.......proprio l'altro giorno,prima della mia pausa godereccia tra amiche ,ho gridato(si fa per dire)al consorte:"Il giorno che morirò...forse ti renderai conto di tutto quello che faccio IO"...ho avuto un solo:"ma io lo so".....tu credi che cambi nulla?sarò sempre quella che fa tutto per tutti perchè è il mio dovere...ma sinceramente sono un tantino stanca :(((
(Rispondi)
 
francy_62
francy_62 il 11/07/11 alle 21:30 via WEB
Tu sei più brava di me, visto che ne hai tre. E comunque, credo che un minimo di rapporto tra te e tuo marito, ci sia. Qui, no. Nemmeno il saluto... Solo lo stretto indispensabile, riguardo le cose pratiche di primaria necessità... Ed anche io, sono un tantino stanca... :-((( Notte nottina. Cra cra cra.
(Rispondi)
zelda.57
zelda.57 il 11/07/11 alle 09:23 via WEB
Per come è tradizionalmente concepita la famiglia italiana, culturalmente, immagino che, senz'altro, la mamma manchi più del papà, in caso di assenza "fisica". E' però da tener conto e da non sottovalutare questa formazione, perchè in altre culture, soprattutto quelle nordiche in cui i figli a 18 anni, anche con l'aiuto dello stato sono già fuori di casa, tutto è decisamente relativo. Comunque per quanto riguarda noi, immagino che sia tutto relativo alla singolarità della persona. Mi spiace per te e soprattutto per il bimbo ma, se avrà vicino una mamma tenera e forte allo stesso tempo, starà sufficientemente bene da cresere egualmente equilibrato...e so che questo sarà il Vostro caso ^_____^ Un abbraccio :)
(Rispondi)
 
francy_62
francy_62 il 11/07/11 alle 21:33 via WEB
Ho i miei seri dubbi che cresca in modo equilibrato... ufff... Notte nottina. Cra cra cra.
(Rispondi)
geishaxcaso
geishaxcaso il 11/07/11 alle 09:44 via WEB
caspitina Francy, un post così non me l'aspettavo :( nel senso che, anche se ci conosciamo da poco, mi hai sempre dato l'idea di una persona equilibrata e serena, e anche felice nel tuo stagno... mi spiace tantissimo... non so che dirti, sicuramente, nel bene e nel male, padri e madri lasciano un segno nei figli. Sono d'accordo che sotto il profilo pratico quando c'è una madre come te, e ce ne sono tante, che portano avanti la baracca, la loro assenza si nota, e come se si nota, ma, come ammetti tu stessa, se tu andassi via in qualche modo si arrangerebbero alla fine... e poi si innesca quel circolo vizioso del prendersi cura, sempre un po' di più dei figli maschi (vedi formy), che rischia di farne poi dei parassiti egosti e finti smidollati... finti perchè quanto si tratta dei loro interessi tirano fuori un bel caratterino :( Forse anche noi donne dovremmo mettere un po' da parte l'idea che amare vuol dire anche sacrificarsi per l'altro e applicare una dose di sano egoismo, aiuterebbe ad essere più amate e rispettate ;) ti abbraccio, e quando torna il tuo rospo fallo cadere nello stagno con un paio di pesetti a i piedi e lascialo lì.... tanto scommetto che è abbastanza alto, lui, da non affogarci ;)
(Rispondi)
 
francy_62
francy_62 il 11/07/11 alle 21:37 via WEB
Il sano egoismo ci vorrebbe... ma visto che qui abbiamo un esempio di insano egoismo, non riesco proprio ad aggiungerci anche la mia dose. Un abbraccio e grazie. Notte nottina. Cra cra cra.
(Rispondi)
germano.capoverde
germano.capoverde il 11/07/11 alle 10:11 via WEB
Esistono le famiglie felici come la sognavi tu...si, ma molto pochissime!!! Se la famiglia a livello di compiti massaiali è sbilanciata verso la mamma, che il padre ci sia o meno...alla prole non gliene può fregar de meno. Se la situazione è paritaria nel massaiaggio e anche nell'esercizio di saper prendere e gestire decisioni (rispettando i ruoli un pò differenti tra uomo e donna), la cosa si equilibria, la prole sa valutare la cosa. Nel mio caso, da separato quindi, non mi posso proprio lamentare e nemmeno si lamentano le mie bionde...mancasse uno di noi due sarebbe sconvolgente quasi alla pari.
(Rispondi)
 
francy_62
francy_62 il 11/07/11 alle 21:41 via WEB
Ah ah ah ah! Mi hai strappato (e chi lo aggiusta ora?) un sorriso. tra compiti massaiali e massaiaggio! ;-) E tu, ora, direi che sei nella situazione migliore per goderti le tue bionde! *__* Notte nottina. Cra cra cra.
(Rispondi)
poohlover2011
poohlover2011 il 11/07/11 alle 12:19 via WEB
Coraggio Francy, nella vita purtroppo chi ha più giudizio lo usa. Lo usa per crescere i figli e lo usa cercando di mantenere unita la famiglia. Ma a volte basterebbe un po' più di comprensione e di adattamento da parte di noi uomini per far funzionare meglio le cose. Ti auguro di poter ritrovare presto il sorriso e la serenità...
(Rispondi)
 
francy_62
francy_62 il 11/07/11 alle 21:44 via WEB
Grazie per il tuo commento... Ben arrivato nel mio stagno. Notte nottina. Cra cra cra.
(Rispondi)
vogliorivivere1
vogliorivivere1 il 11/07/11 alle 22:12 via WEB
Oltre a quello che ti ho scritto in privato un abbraccio ed un bacetto e ti allungo la mia zampetta per tirarti su.Notte
(Rispondi)
 
francy_62
francy_62 il 11/07/11 alle 22:16 via WEB
Grazie carissimo... Probabilmente ti stavo rispondendo mentre tu scrivevi qui... Notte nottina. Cra cra cra.
(Rispondi)
b_t_h
b_t_h il 12/07/11 alle 08:09 via WEB
spero ke esistano..sarebbe veramente amareggiante pensare il contrario..a casa mia era la stessa identica cosa..mio padre partiva spesso..aveva "cose da sbrigare"..non abbiamo mai capito quali..e direi ke non ce ne importava grankè..ma la situazione era diversa..noi non vedevamo l'ora ke accadesse ed era sempre una gran festa quando papà partiva, anke se..mia madre lavorava 24h su 24 e praticamente era perennemente assente, passava giusto per cucinare..io non ho mai avuto nessuna intenzione di mettermi ai fornelli finkè sono stata a casa con i miei :)! sono brutte situazioni sia da una parte ke dall'altra..non avere armonia in famiglia è come avere 1\2 famiglia o come nel mio caso non averla affatto..ma capita talmente spesso..spero un giorno di poter dare qualcosa in più a mio figlio di ciò ke ho avuto io..
(Rispondi)
 
francy_62
francy_62 il 12/07/11 alle 21:28 via WEB
Io ho avuto una famiglia unita, ma i miei erano cane e gatto. Anche io speravo di dare a mio figlio più serenità. In effetti ci sente rarissimamente litigare... ma non è certo ciò che avrei voluto. Ho sbagliato rospo... Ho sbagliato tutto... Notte nottina. Cra cra cra.
(Rispondi)
mariateresa60_1
mariateresa60_1 il 12/07/11 alle 17:32 via WEB
Parto dalla tua domanda... Esistono famiglie che, tra alti e bassi, compromessi, venirsi incontro, rinunciare, acconsentire, smussare, contare fino a tre, fare i fessi per non andare in guerra, sbraitare, chiedere, dare, dire, ascoltare e tanto tanto altro, in fondo sono felici... La vita di coppia è un continuo esercizio mentale, come per tutti i rapporti è laborioso, faticoso nessuno ti regala niente... Mi viene da chiedere come è potuto accadere che il tuo rapporto sia arrivato a tanta indifferenza... Mi spiace molto cara, sono certissima che non lo meriti e sono convinta che sei gradiosa nel crescere il tuo ragazzo nella serenità... Non arrenderti mai, però, non piegarti mai, e non subire questo irrispettoso comportamento di tuo marito... Non essere amareggiata, non ne vale proprio la pena... Un grandissimo abbraccio così forte da farti sentire il mio cuore....
(Rispondi)
 
francy_62
francy_62 il 12/07/11 alle 21:40 via WEB
Il mio rapporto è andato a catafascio quando il principe consorte si è reso conto che regnare era faticoso ed è subentrato il suo egoismo. All'inizio ho cercato in tutti i modi di salvare il salvabile... poi mi è scesa la catena... e per me è diventato un estraneo. Non dico sia solo colpa sua. Per fare un fosso, ci fogliono due sponde... Se io fossi più tollerante-imbranata-pressapochista-incapace-sottomessa-servizievole ect ect... magari saremmo una famiglia felice. Ma io, purtroppo non sono come mia suocera... E al mio rospo consorte, sarebbe servita la fotocopia della madre, che non ha MAI contraddetto una volta il marito ed ha sempre subito e fatto tutto pur di accondiscendere al suo volere. Quindi, mi prendo la mia parte di responsabilità. E lo tollero nello stagno solo per suo figlio... altrimenti lo avrei già rispedito al mittente da una decina d'anni, perchè stare sola non mi spaventa.
Grazie Mariateresa per le tue parole... mi sono arrivate al cuore ed ho sentito il tuo... Grazie davvero. Bacione. Cra cra cra
(Rispondi)
pennydog
pennydog il 12/07/11 alle 18:02 via WEB
Esistono, ma sono rarissime. Per la mia esperienza fra le coppie che conosco e ancora stanno assieme di veramente felici ce ne sono due, le altre lo fanno per comodità, per salvare la faccia (di chi poi non si sa dal momento che è palese che le cose non vanno male, di più). Io ho fatto una scelta e confesso che l'unica cosa della quale mi rammarico è che le spese sono rimaste come quando eravamo in quattro con la differenza che adesso lo stipendio è uno solo e si fa una bella fatica a far quadrare i conti, per il resto sono contenta di quel che ho fatto soprattutto perché ho cercato, e mio marito con me, di fare le cose in modo che le bambine non ne avessero a soffrire, e secondo me ci siamo riusciti alla grande.
(Rispondi)
 
francy_62
francy_62 il 12/07/11 alle 21:44 via WEB
Evidentemente, anche tuo marito era una persona intelligente... ed hai fatto la scelta giusta. Un abbraccio. Notte nottina. Cra cra cra.
(Rispondi)
isoder
isoder il 12/07/11 alle 23:39 via WEB
ciao francy, """l'assenza di uno dei due (padre)passa inosservata """???? a casa mia no di certo. Se manco io se ne accorgono eccome !!!!!insomma sono il papa'!!1insomma sono quello che ha la carta di credito intestata a mio nome per fare acquisti in internet ops........mi sta venendo un sospetto.......eheeh notte a tutti,notte a te nottambula
(Rispondi)
 
francy_62
francy_62 il 13/07/11 alle 00:07 via WEB
Ah ah ah ah ah! L'hai buttata in battuta (eheheheheh...) ma sai benissimo che il tuo ruolo nella tua famiglia è importante. E ne son felice per te. Un abbraccio. Notte nottina, nottambulo! *__^ Cra cra cra.
(Rispondi)
nuovavita2011
nuovavita2011 il 13/07/11 alle 17:31 via WEB
Ciao, scusa l'intrusione... non ne ho potuto fare a meno, leggendo questo post. Innanzitutto voglio dirti che il tuo blog mi piace proprio, per quanto ho letto finora, e quindi tornerò a leggerti. Per quanto riguarda la domanda che poni sulle figure genitoriali, io direi proprio che no, non sono alla pari per niente. Per esempio, per tanti padri che si chiudono la porta alle spalle mollando moglie e "figli", troverai pochissime madri che faranno la stessa cosa e cioè mollare marito e "figli". E questo già la dice lunga. "I figli sono delle madri", si dice dalle mie parti. Io faccio praticamente da madre e da padre ai miei tre figli e anche con buoni risultati, direi... non sarebbe stata la stessa cosa se ad andarmene fossi stata io. Va bene, potrei scrivere fiumi di parole... ma te le risparmio, credo che avrai capito il mio pensiero. Ciao e grazie di avermi ospitato... Cinzia
(Rispondi)
 
francy_62
francy_62 il 13/07/11 alle 18:15 via WEB
Ciao Cinzia, grazie per l'apprezzamento e ben arrivata nel mio stagno. Ma come ci sei arrivata, mi son chiesta? Poi, sono entrata nel tuo profilo e per prima cosa ho controllato la tua lista amici: ho visto molte persone che conosco... e forse ho capito. *__^
Vedo che la pensiamo allo stesso modo... il che comunque, è abbastanza avvilente... Ciao ciao, e alla prossima. Cra cra cra.
(Rispondi)
 
 
nuovavita2011
nuovavita2011 il 13/07/11 alle 18:52 via WEB
Infatti abbiamo parecchi amici in comune e tante volte ho letto i commenti che lasci da loro. E siccome spesso mi piacciono gli amici dei miei amici, nel senso che probabilmente ognuno sceglie per amici persone con cui ha da condividere qualcosa, e quindi se mi piace Tizio può essere che mi piaccia pure il suo amico Sempronio, ogni tanto entro in casa di qualcuno e faccio belle scoperte... Oggi sono entrata in casa tua e ti ho conosciuto e mi sono trovata bene... ciao, a presto, Cinzia
(Rispondi)
 
 
 
francy_62
francy_62 il 14/07/11 alle 00:40 via WEB
Praticamente qui vige la proprietà transitiva dell'amicizia: se A è amico di B e B è amico di C, è facile che anche A possa diventare amico di C! Eheheheh... La matematica, non è un'opinione! *__^ Cra cra cra.
(Rispondi)
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 

DA PARTE DI UN ROSPO SPECIALE...

"Ho fatto una prova improvvisando un pezzetto di un minuto e mezzo, sinceramente non so se è roba mia o una riminiscenza di qualche pezzo che facevo ai tempi che furono. 
Il risultato mi sembra soddisfacente tanto che vorrei dedicarlo a Francy, un po' perchè è tra le poche che mi apprezza come mariachi de noialtri, un po' perchè è probabilmente la persona a cui sono più legato qui dentro, nonostante affettuosamente la tratto sempre male."

 

FRANCY CRA CRA

Un regalo prezioso di un amico prezioso (post 296 del 7 gennaio 2011) (pubblicato da francy cra cra su youtube il 27 gennaio 2012: cra cra )

GRAZIE!!!

 

 

BACHATA

SAGGIO SALSA

 

 

ARCHIVIO POST 2008

ARCHIVIO POST 2009

 

ARCHIVIO POST 2010

LE MIE RICETTE

fOCACCIA RIPIENA DI
SCAROLA E PORRI
post n° 696

QUADRUCCIOLI AGLI SPINACI
post n° 645

TAGLIATELLE, CIPOLLA, PANNA
E SPECK
post n° 645

OLIVE VERDI SOTT'OLIO
post n° 628

OLIVE VERDI IN SALAMOIA
post n° 626

STINCO DI MAIALE AL FORNO
post n° 617

INVOLTINI
post n° 607

CROSTINO TOSCANO
post n°  599

YOGURT ALLA CANNELLA
(per regolarizzare la glicemia)
post n°  597

FRIGGIONE
post n°  591

RAGU' BIANCO ALLA UMBRA
post n° 588

TORTA DI ALBUMI
post n°  581

ZUPPA INGLESE
post n° 544

STROZZAPRETI VONGOLE E ASPARAGI
post n° 544

CIABATTE VELOCI
post n° 523

PANINI DI PASTA DURA
post n° 519

CASTAGNOLE ALLA RICOTTA
post n° 516

 

...segue...

CANTUCCI
post n°  493

PASTA E BROCCOLETTI
post n°  475

PEPERONI RIPIENI
post n°  459

SALE AROMATIZZATO
post n°  430

FICHI CARAMELLATI
post n°  427

VERDURE GRATINATE AL FORNO
post n° 423

BARCHETTE DI MELANZANE
post n° 408

FUNGHI E RUCOLA
post n° 390

IL MIO RISOTTINO PRIMAVERA
post n° 369

RISOTTO AGLI ASPARAGI SELVATICI
post n° 354

ZEPPOLE DI SAN GIUSEPPE
post n° 336

GATTEAU DI PATATE
post n° 322

CIME DI RAPA ALLA CRA CRA
post n° 304

 

...segue...

TORTA PAESANA
post n°  288

MARMELLATA DI MELONE BIANCO
post n°  266

SEMIFREDDO DI CACHI
post n°  263

MARMELLATA DI CASTAGNE
post n° 263

FICHI CARAMELLATI
post n° 217

VERDURE PASTELLATE 
post n° 237

PASSATA DI POMODORO
post n° 224

CIAMBELLA
post n° 228

DOLCE AL CAFFE'
post n° 196

AGNOLOTTI
post n 130

CHIACCHIERE DI CARNEVALE
post n° 142

ANGUILLA IN FOGLIE DI VITE
post n°242

PIADINA
post n° 132

 

Ultime visite al Blog

vivodipanciaoasidiristoromaandraxarw3n63lacey_munroluc.conifru.nicerinflowerelektraforliving1963Ladro.di.Mentefreedandlifesoloperte_sdE_qui_Vocoonofrio_delgrillo0maffina288
 
 

MIA MARTINI

Il video di una canzone che amo a ricordo della stupenda artista che era e dei 15 anni trascorsi dalla sua scomparsa:

 

 

ALLELUIA

  

 

Ultimi commenti

Ciao bellezza! Tutto bene? Un abbraccio
Inviato da: francy_62
il 18/06/2019 alle 16:27
 
Ciao carissima! Tutto come prima? Boh..... forse anche...
Inviato da: francy_62
il 18/06/2019 alle 16:27
 
Spiaggia? Non pervenuta. Forse ci arrivi prima tu....
Inviato da: francy_62
il 18/06/2019 alle 16:25
 
Mancata? Ma ci conosciamo?
Inviato da: francy_62
il 18/06/2019 alle 16:21
 
Ciao Francy :-)
Inviato da: formybz
il 17/06/2019 alle 20:43
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova