Neurologia Farmaci:aggiornamenti e novità terapeutiche da Xagena

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Effetti dell’Acido Tranexamico su morte, disabilità, eventi occlusivi vascolari e altre morbilità nei pazienti con trauma cranico acuto: studio CRASH-3

L’Acido Tranexamico ( Tranex ) riduce il sanguinamento chirurgico e diminuisce la mortalità nei pazienti con sanguinamento extracranico traumatico. Il sanguinamento intracranico è comune dopo una le …


IncobotulinumtoxinA per la scialorrea: studio SIAXI

Lo studio di fase III SIAXI ha studiato l’efficacia e la sicurezza di IncobotulinumtoxinA ( Xeomin ) per il trattamento della scialorrea cronica dovuta a malattia di Parkinson, parkinsonismo atipico, …

Mediexplorer.itNuovi farmaci in oncologia


Sclerosi multipla recidivante: Ofatumumab ha dimostrato di essere superiore rispetto a Teriflunomide negli studi clinici ASCLEPIOS I e II

Sono stati annunciati risultati positivi per Ofatumumab ( OMB157 ) dagli studi di fase III ASCLEPIOS I e II. In entrambi gli studi teasta-a-testa, Ofatumumab ha dimostrato di essere superiore rispet …


Deferoxamina mesilato nei pazienti con emorragia intracerebrale: studio i-DEF

Il ferro dal sangue emolizzato è implicato nel danno secondario dopo emorragia intracerebrale. È stata valutata la sicurezza del chelante del ferro Deferoxamina mesilato ( Desferal ) nei pazienti co …


Sicurezza ed efficacia di Eculizumab nella sindrome di Guillain-Barré

Nonostante l’introduzione della plasmaferesi e della terapia immunoglobulinica, molti pazienti con sindrome di Guillain-Barré presentano ancora una guarigione incompleta. Evidenze da studi di patogen …

Tumori testa-collo


Alteplase non superiore all’Aspirina riguardo al miglioramento dell’esito funzionale a 90 giorni nell’ictus ischemico acuto

I risultati di uno studio hanno mostrato che il trattamento con Alteplase ( Activase, Actilyse ) in pazienti con ictus ischemico acuto con deficit minori non-invalidanti non è associato a una maggior …

Effetto della Atorvastatina ad alte dosi su attività neurale e funzione cognitiva

La risonanza magnetica funzionale ( fMRI ) non è stata utilizzata per valutare gli effetti delle statine sul cervello. È stato valutato l’effetto delle statine sulla attività cognitiva utilizzando va …

Neurologia Farmaci:aggiornamenti e novità terapeutiche da Xagena

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Inebilizumab per il trattamento del disturbo dello spettro della neuromielite ottica: studio N-MOmentum

Non esistono terapie approvate per il disturbo dello spettro della neuromielite ottica ( NMOSD ), una malattia infiammatoria rara, recidivante, autoimmune, del sistema nervoso centrale che causa cecit …


Satralizumab nel disturbo dello spettro della neuromielite ottica

Il disturbo dello spettro della neuromielite optica ( NMOSD ) è una malattia autoimmune del sistema nervoso centrale ed è associato ad autoanticorpi anti-acquaporina-4 ( AQP4-IgG ) in circa due terzi …

Neurobase.it


Studio randomizzato di tre farmaci anticonvulsivanti per lo stato epilettico

La scelta di farmaci per pazienti con stato epilettico refrattari al trattamento con benzodiazepine non è stata studiata a fondo. In uno studio randomizzato, in cieco, adattivo, sono state confront …


Sicurezza ed efficacia di Deferiprone per la neurodegenerazione associata alla pantotenato chinasi

La neurodegenerazione associata alla pantotenato-chinasi ( PKAN ) è una rara malattia genetica caratterizzata da distonia generalizzata progressiva e accumulo di ferro nel cervello. Si è valutato …


La Teriflunomide, associata a Buparlisib, appare essere efficace nel trattamento del glioblastoma, un tumore del cervello

Il glioblastoma è un tumore al cervello aggressivo ed è la forma più comune di tumore cerebrale, rappresentando il 16% di tutte le neoplasie cerebrali. È considerato raro, colpendo 3 persone su 100.00 …

FarmaExplorerBiomedicina.it


Aspirina e Rivaroxaban, efficacia simile nella prevenzione dell’ictus embolico di origine indeterminata, ma l’Aspirina è più sicura

I dati dello studio NAVIGATE ESUS hanno mostrato che nei pazienti con ictus embolico di origine indeterminata e aterosclerosi carotidea, l’Aspirina [ Acido Acetilsalicilico ] e il Rivaroxaban ( Xarel …


Buparlisib nei pazienti con recidiva di glioblastoma con attivazione della via della fosfatidilinositolo-3-chinasi

La via di segnalazione della fosfatidilinositolo 3-chinasi ( PI3K ) è altamente attiva nei glioblastomi. Sono state valutate la farmacocinetica, la farmacodinamica e l’efficacia dell’inibitore pan-P …

Neurologia Farmaci:aggiornamenti e novità in terapia by Xagena

Neurologia Farmaci

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Alteplase non superiore all’Aspirina riguardo al miglioramento dell’esito funzionale a 90 giorni nell’ictus ischemico acuto

Il trattamento con Alteplase ( Activase, Actilyse ) in pazienti con ictus ischemico acuto con deficit minori non-invalidanti non è risultato associato a una maggiore probabilità di ottenere un esito f …


Prasinezumab, l’anticorpo monoclonale anti-alfa-sinucleina mostra sicurezza e tollerabilità nella malattia di Parkinson

In uno studio, Prasinezumab, un anticorpo monoclonale anti-alfa-sinucleina, ha dimostrato sicurezza e tollerabilità accettabili in pazienti con malattia di Parkinson. Un totale di 80 pazienti …

Neurobase.it


Fremanezumab può aiutare a ridurre l’abuso di farmaci nell’emicrania cronica

Il trattamento con Fremanezumab può aiutare a ridurre l’uso eccessivo di farmaci e il numero di giorni di uso acuto di farmaci in soggetti con emicrania cronica, secondo una ricerca presentata all’Ame …


Eptinezumab può fornire una riduzione rapida ed efficace dei giorni di emicrania mensili

Eptinezumab può essere una opzione rapida ed efficace per la prevenzione dell’emicrania cronica, secondo i risultati dello studio PROMISE-2. Eptinezumab, un anticorpo monoclonale umanizzato contro …

Tumori testa-collo


Siponimod versus placebo nella sclerosi multipla secondariamente progressiva: studio EXPAND

Nessun trattamento ha mostrato efficacia costante nel rallentare la progressione della disabilità nei pazienti con sclerosi multipla secondariamente progressiva ( SPMS ). È stato valutato l’effetto d …

Neurologia Farmaci:aggiornamenti e novità in terapia by Xagena

Neurologia Farmaci

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Fremanezumab può aiutare a ridurre l’abuso di farmaci nell’emicrania cronica

Il trattamento con Fremanezumab può aiutare a ridurre l’uso eccessivo di farmaci e il numero di giorni di uso acuto di farmaci in soggetti con emicrania cronica, secondo una ricerca presentata all’Ame …


Eptinezumab può fornire una riduzione rapida ed efficace dei giorni di emicrania mensili

Eptinezumab può essere una opzione rapida ed efficace per la prevenzione dell’emicrania cronica, secondo i risultati dello studio PROMISE-2. Eptinezumab, un anticorpo monoclonale umanizzato contro …

Neurobase.it


Siponimod versus placebo nella sclerosi multipla secondariamente progressiva: studio EXPAND

Nessun trattamento ha mostrato efficacia costante nel rallentare la progressione della disabilità nei pazienti con sclerosi multipla secondariamente progressiva ( SPMS ). È stato valutato l’effetto d …


Cannabidiolo nei pazienti con crisi convulsive associate alla sindrome di Lennox-Gastaut: studio GWPCARE4

I pazienti con la sindrome di Lennox-Gastaut, una forma rara e grave di encefalopatia epilettica, sono spesso resistenti al trattamento con i farmaci disponibili. Nessuno studio controllato aveva pre …

Tumori testa-collo


Terapia antipiastrinica con Aspirina, Clopidogrel e Dipiridamolo versus Clopidogrel da solo o Aspirina e Dipiridamolo in pazienti con ischemia cerebrale acuta

La terapia antipiastrinica intensiva con tre agenti potrebbe essere più efficace del trattamento suggerito dalle lineeguida per la prevenzione di eventi ricorrenti in pazienti con ischemia cerebrale a …

 

Neurologia Farmaci:Aggiornamenti e novit in terapia by Xagena

Neurologia Farmaci

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

Everolimus per il trattamento nel lungo periodo della epilessia nella sclerosi tuberosa

E’ stato valutato il beneficio e la sicurezza a lungo termine di Everolimus ( Afinitor ) per il trattamento della epilessia medicalmente refrattaria nei pazienti con il complesso sclerosi tuberosa ( T …


Terapia con Propranololo per discinesia tardiva

È stata esaminata la tollerabilità e l’efficacia del Propranololo ( Inderal ) nel trattamento della discinesia tardiva. La discinesia tardiva è un disturbo del movimento invalidante, spesso irrevers …

Neurobase.it


Efficacia di Aducanumab nella rimozione delle placche amiloidi nei pazienti con forma lieve-moderata di Alzheimer

Lo studio clinico di fase 1b PRIME riguardante l’anticorpo monoclonale Aducanumab, pubblicato su Nature, ha dimostrato che Aducanumab ha rimosso le placche amiloidi depositate nel cervello dei pazient …


Sclerosi multipla recidivante-remittente: Alemtuzumab reverte alcune disabilità fisiche

Alemtuzumab ( Lemtrada ) ha dimostrato di revertire alcune delle disabilità fisiche associate alla sclerosi multipla recidivante-remittente. Alemtuzumab è un anticorpo monoclonale umanizzato che ha …

Medical Meeting


Diclorfenamide nella paralisi periodica

Sono stati determinati gli effetti a breve termine e a lungo termine della Diclorfenamide sulla frequenza degli attacchi e sulla qualità di vita nella paralisi periodica iperkaliemica ( HYP ) e ipokal …


Zonisamide è efficace nella distonia mioclonica

E’ stata valutata l’efficacia e la sicurezza di Zonisamide ( Zonegran ) nei pazienti con distonia mioclonica in uno studio in doppio cieco, controllato con placebo, crossover, randomizzato, di Zonisam …

Tumori testa-collo


L’Aspirina assunta subito dopo un TIA riduce il rischio di ictus grave

La terapia immediata con Aspirina ( Acido Acetilsalicilico ) dopo un TIA ( attacco ischemico transitorio ) riduce il rischio di recidiva precoce. Il rischio di una forma grave di ictus è molto alto …


Sclerosi multipla recidivante: Opicinumab, un anti-LINGO-1, non ha raggiunto l’endpoint primario

Sono stati riportati i risultati dello studio di fase 2 SYNERGY, che ha valutato il farmaco sperimentale Opicinumab, un anticorpo monoclonale completamente umano anti-LINGO-1 che è in sviluppo come po …

Neurologia Farmaci: Aggiornamenti e Novità in terapia by Xagena

Neurologia.net

Neurologia

Xagena Mappa

https://network.xagena.it/mappa/

Newsletter Xagena

Aggiornamento in Medicina

AlzheimerOnline.net | Cefalea.net | Epilessia.net | Ictus.net | Insonnia.net | Neurologia.net | NeurologiaOnline.net |ParkinsonOnline.net | SclerosiOnline.net | Stroke.it

Rasagilina nella variante parkinsoniana della atrofia multisistemica

L’atrofia del sistema multiplo è una malattia neurodegenerativa complessa per la quale non esiste un trattamento efficace. Uno studio ha valutato l’effetto della Rasagilina ( Azilect ) sui sintomi e …

Eplerenone per cardiomiopatia precoce nella distrofia muscolare di Duchenne

La cardiomiopatia è una delle principali cause di morte nei pazienti con distrofia muscolare di Duchenne e il danno miocardico precede il declino della funzione ventricolare sistolica sinistra. È st …

Neurobase.it

Le statine non sembrano esercitare effetto protettivo nei confronti della malattia di Parkinson

In precedenza, alcuni studi avevano trovato che le statine, farmaci che abbassano il colesterolo, erano in grado di offrire benefici protettivi contro la malattia di Parkinson. Un nuovo studio condo …

Bumetanide per il trattamento delle crisi epilettiche nei neonati con encefalopatia ipossica ischemica

Dati preclinici suggeriscono che il diuretico d’ansa Bumetanide ( Bumex ) possa essere un trattamento efficace per le convulsioni neonatali. Uno studio ha valutato la dose e la fattibilità della t …

Farmaexplorer.it

Rivaroxaban nei pazienti con fibrillazione atriale: basso rischio di sanguinamento e ridotta incidenza di ictus

L’anticoagulazione orale con Rivaroxaban ( Xarelto ) per la prevenzione dell’ictus nei pazienti con fibrillazione atriale ha prodotto bassi tassi di sanguinamento e di ictus, sostenendo i dati dello s …

Effetto degli Acidi grassi Omega-3, Luteina / Zeaxantina, o di altra integrazione di nutrienti sulla funzione cognitiva

Dati osservazionali hanno suggerito che l’alta assunzione di grassi saturi e basso consumo di verdure possa essere associato a un aumentato rischio di malattia di Alzheimer. Sono stati testati gli e …

Xagena Salute

Il trattamento immediato con Aspirina dopo un ictus minore riduce sostanzialmente il rischio di una forma grave di ictus

L’impiego immediato dell’Aspirina ( Acido Acetilsalicilico ) potrebbe ridurre notevolmente il rischio di ictus maggiore nei pazienti che hanno presentato eventi minori nei giorni precedenti. L’Aspi …