Community
 
giampi1966
   
 
Creato da: giampi1966 il 13/03/2006
Questo blog si propone di promuovere la politica come servizio e la coerenza dei politici con gli obbiettivi programmatici. Troppo spesso l'agire del politico è distante anni luce dal suo programma e da ciò che professa. Per poter rinascere la politica deve sapersi imporre alle varie pressioni e deve guardare lontano.

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Tag

 

Ultime visite al Blog

maresogno67RicamiAmodaunfioreziryabbantropoeticogiampi1966lo_snorkiStregaM0rgausedolceluna.12mario.37mbdinobarilininograg1woodenshipred67agindecente_mente_tua
 

OGM NO GRAZIE

 

SE TI PIACE QUESTO BLOG VOTALO CLICCANDO NELL'ICONA SOTTOSTANTE

classifica siti

 

vota il blog

vota blog

 

Area personale

 

Qui sotto alcuni dei messaggi del blog che a mio parere meritano di essere letti. Ringrazio i visitatori che usufruendo di questa funzione dimostrano un approccio non superficiale al blog.

Mi raccomando date un'occhiata anche ai Tags

 

I MITICI INDIANI

 

IL VALORE DELLA LAICITA'

 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 76
 

EL PUEBLO UNIDO

 

Ultimi commenti

CARMELA

carmela

 
 

BLOG DI SINISTRA

 

 

 
« CRONACHE DA UN'ECCIDIO ...NON SO COSA VOTAREEEEEEE... »

E' demagogo chi accusa la presunta antipolitica che è invece l'unica che fa ancora politica

Post n°738 pubblicato il 26 Aprile 2012 da giampi1966
 
Foto di giampi1966

In Italia, purtroppo, le regole e i buoni principi valgono sempre e solo per gli altri.

Così senza alcun pudore, in occasione della festa del 25 aprile, il nostro presidente fa una forte dichiarazione contro la presunta antipolitica e si scaglia contro i demagoghi che la cavalcano, scordandosi evidentemente che lui è uno dei principali veri artefici di questa antipolitica in quanto è stato lui a sponsorizzare l'attuale governo tecnico (che tecnico non è) estromettendo in questo modo i partiti e la stessa democrazia, inoltre è stato lui a rinnegare tutti i suoi principi comunisti a favore dei mercati, infine sempre quando la politica e i partiti si impossessavano della cosa pubblica si è ben guardato dal denunciarlo in modo deciso.

Armiamoci e partite, un motto attualissimo, portato avanti da questi tecnici e dai loro sostenitori, i partiti, i politici e il governo continuano imperterriti a sprecare denaro pubblico (ad esempio sono state acquistate altre 400 auto blu con una spesa di 10 milioni di euro, ogni anno i partiti ricevono 280 milioni di euro di finanziamenti pubblici, il quirinale ed il parlamento costano cifre spropositate, i consigli di amministrazione inutili proliferano sempre più, così come le consulenze degli amici, potri continuare all'infinito), mentre fanno pagare la crisi alle classi più deboli (che peraltro non sono responsabili).

L'altro giorno ho guardato 5 minuti di ballarò, ma mi sono bastati per farmi il sangue amaro, ho sentito una dichiarazione che diceva più o meno queste cose, ormai gli italiani devono rivedere i loro comportamenti quindi devono cominciare a lavorare, non potranno più permettersi di andare sempre in vacanza o al ristorante......  peccato che a parlare fosse uno che guadagnerà presumibilmente oltre 40.000 €. al mese e che quindi continuerà a godersela mentre la maggior parte degli italiani ha sempre lavorato e tirato la cinghia!!!

VIDEO_Arese - ANPI FUORILEGGE il 25 aprile
http://www.youtube.com/watch?v=DsapOR5li6I

http://www.youtube.com/slaicobas
http://www.slaicobas.it/

25 aprile 2012
Oggi ad Arese UN FATTO DI UNA GRAVITA' INAUDITA:
il commissario prefettizio viceprefetto CHIODI, responsabile tra l'altro dell'ufficio legale della prefettura di MILANO, HA VIETATO ALL'ANPI DI PRENDERE LA PAROLA NEL CORSO DELLA CERIMONIA PER IL 25 APRILE.

I LAVORATORI LICENZIATI DELL'ALFA ROMEO DI ARESE, UNITAMENTE ALLA MAGGIORANZA DEI CITTADINI PRESENTI IN PIAZZA, HANNO GIRATO LE SPALLE AL VICEPREFETTO ALLORCHE' HA INIZIATO A PARLARE.

Nei giorni scorsi CHIODI aveva anche disdetto un incontro già convocato per iscritto con i lavoratori dell'ALFA ROMEO licenziati dall'azienda spionistica INNOVA SERVICE. Il giorno dopo c'è poi stata la distruzione della tenda dei licenziati ad opera di un centinaio di poliziotti e carabinieri.

Stamattina, al termine della cerimonia per il 25 aprile, i lavoratori licenziati hanno chiesto nuovamente di incontrare il commissario ma CHIODI si è rifiutato.

Arese, 25 aprile 2012

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog