Creato da: giampi1966 il 13/03/2006
Questo blog si propone di promuovere la politica come servizio e la coerenza dei politici con gli obbiettivi programmatici. Troppo spesso l'agire del politico è distante anni luce dal suo programma e da ciò che professa. Per poter rinascere la politica deve sapersi imporre alle varie pressioni e deve guardare lontano.

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Tag

 

Ultime visite al Blog

ninograg1un_amica_per_tegiampi1966alphabethaanina.monamourelyravlo_snorkiD4sFXcassetta2fugadallanimalubopoPitagora_Stonatostreet.hasslesols.kjaerreginadellamore_200
 

OGM NO GRAZIE

 

SE TI PIACE QUESTO BLOG VOTALO CLICCANDO NELL'ICONA SOTTOSTANTE

classifica siti

 

vota il blog

vota blog

 

Area personale

 

Qui sotto alcuni dei messaggi del blog che a mio parere meritano di essere letti. Ringrazio i visitatori che usufruendo di questa funzione dimostrano un approccio non superficiale al blog.

Mi raccomando date un'occhiata anche ai Tags

 

I MITICI INDIANI

 

IL VALORE DELLA LAICITA'

 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 81
 

EL PUEBLO UNIDO

 

Ultimi commenti

un saluto giampi e buon week end
Inviato da: ninograg1
il 29/11/2014 alle 08:20
 
adoro i cani sciolti, risplendono a confronto della...
Inviato da: giampi1966
il 27/11/2014 alle 14:59
 
Ciao Giampi, chi meglio di me può comprendere quello che tu...
Inviato da: nina.monamour
il 27/11/2014 alle 14:01
 
buon giorno ...
Inviato da: elyrav
il 27/11/2014 alle 09:01
 
Si queste giornate commemorative sono un pò ipocrite,...
Inviato da: lo_snorki
il 27/11/2014 alle 06:05
 
 

CARMELA

carmela

 
 

BLOG DI SINISTRA

 

 

 
« GUERRA - FINANZIARIA - I...PROSTITUZIONE PERCHE' N... »

CONTRO LA PRECARIZZAZIONE DEL LAVORO ABOLIAMO IL PACCHETTO TREU E LA LEGGE BIAGI

Post n°46 pubblicato il 01 Agosto 2006 da giampi1966
 
Foto di giampi1966

Finalmente ho sentito che il "nostro" governo vuole fare una riforma che possiamo definire legittimamente di sinistra, tesa a combattere il lavoro nero, speriamo che colga l'occasione per "riformare" tutto il mercato del lavoro che dagli anni 90 è diventato vessatorio nei confronti dei lavoratori, precarizzando il lavoro, favorendo una diminuzione dei salari e delle garanzie.

Ricordiamo che anche il pacchetto Treu ha contribuito notevolmente alla situazione in cui ci troviamo, infatti ha legalizzato le varie forme di "lavoro nero" e "riabilitato" il caporalato e il cottimo dando ad essi lo status giuridico di "contratti di lavoro". L'opera è stata poi proseguita da centro destra con la legge 30, che ha generalizzato la condizione precaria tra i lavoratori.

Per l'accoglimento delle legittime istanze dei lavoratori, mi rivolgo in modo particolare a Rifondazione che non essendo mai stata coinvolta nel governo, non è corresponsabile delle deleterie riforme che hanno determinato la precarizzazione del mercato del lavoro.

Detto questo, vediamo le cifre del fenomeno del precariato:

Fonte: monitoraggio fatto nel 2005, su un campione di 22.000 imprese, dall'istituto del Ministero del lavoro.
Su 11,6 milioni di lavoratori dipendenti, circa 1,6 milioni sono a "termine" (541.000 contratti di formazione lavoro, 337.000 apprendistato, 44.000 contratti d'inserimento, 658.000 a tempo determinato). A questi vanno aggiunti 194.000 lavoratori interinali e ben 2,4 milioni di lavoratori autonomi che in pratica sono assimilabili a quelli dipendenti, che comprendono 654.000 unità con contratti a progetto, 1,2 milioni di co.co.co. e 525.000 collaboratori occasionali.
Infine sono da considerare le decine di migliaia di stagionali e precari del lavoro agricolo.
Acune cifre del precariato nell'area lombarda:
- 300.000 nella città di Milano e Provincia;
- un precario su due dipendenti nel commercio;
- nell'amministrazione dell'Ente Provincia sono 700 precari su 2000 dipendenti;
- alla Croce Rossa il 50% dei dipendenti sono precari;
- 5.000 sono i docenti con supplenze annuali;
- 3.000 sono gli ausiliari;
- i Call Center impiegano 1.600 lavoratori con contratto a termine;
- nella grande distribuzione il 30% sono precari;
- nei fast-food i precari sono l'80%;
- nella sanità lombarda sono 19.000;
- gli enti pubblici appaltano sempre più servizi alle cooperative;
- gli iscritti alla gestione separata INPS in Lombardia sono 600.000, di cui 300.000 in Provincia di Milano;
- I lavoratori flessibili/precari sono pagati in media 5 mesi all'anno, con uno stipendio pari al 70% di quello del lavoratore a tempo indeterminato: 900 €. al mese, senza tredicesima, ferie, liquidazione e usufruiscono di soli 5 mesi di maternità all'80% di stipendio.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog