Creato da atapo il 15/09/2007
Once I was a teacher

DICEMBRE

E’ Natale ogni volta
che sorridi a un fratello
e gli tendi la mano.
E’ Natale ogni volta
che rimani in silenzio
per ascoltare l’altro.
E’ Natale ogni volta
che non accetti quei principi
che relegano gli oppressi
ai margini della società.
E’ Natale ogni volta
che speri con quelli che disperano
nella povertà fisica e spirituale.
E’ Natale ogni volta
che riconosci con umiltà
i tuoi limiti e la tua debolezza.
E’ Natale ogni volta
che permetti al Signore
di rinascere per donarlo agli altri.

Madre Teresa di Calcutta

 

ēa c' est tout




musica per l'amicizia




 

Ultimi libri letti...

Elena Stancanelli
"Firenze da piccola"
un po' guida turistica,
un po' autobiografia


Jean-Claude Izzo
"Casino totale"
vita e malavita
a Marsiglia

ci sono i libri precedenti
 

ASCOLTA...

 

RECHERCHE DU TEMPS PERDU 1

 

RECHERCHE DU TEMPS PERDU 2

RECHERCHE DU TEMPS PERDU 3

RECHERCHE DU TEMPS PERDU 4

RECHERCHE DU TEMPS PERDU 5

GATTI DI FAMIGLIA

 



BETO


 
CHILLY

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 73
 

Ultimi commenti

Ultime visite al Blog

wesrtrexiettompt2003passero1977nocawenbaron.vingiusy.chiechinovaeurogasuff.ambientericercaelena1954giovanni.sindonitantodicappello46gratispertuttirita.zaninielyravvaly_90
 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

Tag

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
 

Contatta l'autore

Nickname: atapo
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Etą: 66
Prov: FI
 

ARRIVEDERCI




 

Messaggi del 01/05/2017

CASANOVELA

Post n°1430 pubblicato il 01 Maggio 2017 da atapo
 
Tag: cronaca

ALLE CALENDE GRECHE

 


Firenze, il Giardino delle Rose

L'operaio specializzato che ci fece l'intonaco esterno e il cappotto deve tornare per alcune rifiniture al muro esterno tra il giardino e un edificio confinante. Di questo si cominciò a parlare già qualche tempo fa. Ricordando i tanti mesi che questa persona ci fece aspettare per il lavoro precedente io non ero molto ottimista e la sua solita frase:-Quando verrò? Vi farò sapere...- non lasciava presagire nulla di buono. Infatti il tempo passava e nessuna novità.

Ma all'inizio di maggio il giardiniere dovrebbe mettere l'erba e a sistemare le piante, per questo sarebbe meglio che il muro fosse già sistemato. Così, come al solito, ho cominciato a tormentare il marito perchè sollecitasse il lavoro del muro entro fine aprile.

- E' un lavoro veloce, ci vuole poco tempo, ora sono molto impegnato quindi lo farò sabato 29 aprile, al mattino di buon'ora sarò da voi. Me lo ricordi per sicurezza qualche giorno prima.- aveva assicurato l'operaio.

Però mio marito si è dimenticato di dare un colpo di telefono "qualche giorno prima", io l'ho scoperto venerdì quando gli ho chiesto: -Allora per domattina è confermato?-

-Oh no, mi sono dimenticato!- Io stavo uscendo per una prova del teatro, mi sono raccomandata, ma al mio ritorno, ormai di sera tardi, la telefonata non era stata fatta.

-Mandagli almeno un messaggio, così se ci sono problemi ci avverte.- Non ha mandato nulla, al mattino dopo ci siamo alzati e preparati per tempo (di sabato!!!) , poi verso le otto mio marito gli ha telefonato...

Non mi sono nemmeno sorpresa quando poi mi ha riferito che l'operaio si era dimenticato dell'impegno preso con noi e stava andando da sua madre per fare un certo lavoro da lei... ma non dovevamo preoccuparci perchè era una cosa semplice e per le 17,30 sarebbe venuto da noi.

Per fortuna c'è l'ora legale e ci si vede fino a tardi, questo è stato il mio commento, per non lasciarmi sfuggire di peggio.

Ma la giornata per me si era già rovinata...

Comunque lui non si è visto nè alle 17,30 nè alle 18... alle 18,30 ha chiamato dicendo che il lavoro da sua mamma era più complicato del previsto quindi non ce la faceva. E TI PAREVA!!!

Però confabulando al telefono con mio marito pare che anche il lavoro da noi sia più complesso di quanto sembrava all'inizio, quindi...?

Ora c'è il ponte, poi il giardiniere è già fissato (anche lui ad acchiapparlo ...), mica si può lavorare ad un intonaco in giardino mentre qualcuno sposta terra, semina erba e mette alberi!

Conclusione: il lavoro al muro salta per ora, se ne riparlerà quando l'erba sarà sistemata e cresciuta: tra un mese? Due mesi? Ma lavorando al muro, temo io, si rovinerà in quella zona, si dovrà rimettere l'erba da capo...

E quando telefoneremo all'operaio dicendo:-L'erba è a posto, può venire.- sarà già stagione calda, quella in cui lui ha tutti i lavori grossi degli intonaci nelle case nuove, quella per cui già con il cappotto ci rimandò di altri mesi...

Ecco perchè io sono parecchio esasperata, dopo che questa ristrutturazione va così dall'autunno del 2014 e ancora non se ne vede la fine!!!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso