« uno dei tanti orroriun clic per distruggere ... »

il nickname

Post n°1669 pubblicato il 14 Giugno 2020 da ormalibera
 

Oggi volevo parlare del dolore, che è simile alla lucetta o al suono di un allarme. Una volta accertato qual è il problema deve essere spento. Mentre avviene esattamente il contrario, da millenni invece di spegnere il dolore lo si accentua. Ma approfondirò in un altro post.


Adesso mi intriga il nickname, sono andata a leggere un post che chiedeva come era nato il proprio.

E ho ripensato al mio di tanti anni fa, più di dieci. Ho sorriso.

Quando iniziai questo blog mi sentivo una extraterrestre in un mondo di umani. Mi sentivo diversa, una intrusa in questa realtà.

Con il blog, ovvero nell'anonimato, presi il coraggio a quattro mani per espormi. 

La mia orma doveva essere libera, non calcare i passi fatti da altri. Ovvero seguire una mia strada, anche se in solitudine. Mostrarmi per quella che ero, ed ero sempre stata, e tenuta nascosta a tutti.

Il blog mi ha dato tantissimo, ha arricchito la mia vita e dato il coraggio di non vergognarmi più di me, dei miei pensieri, anche grazie alle persone straordinarie che ho trovato qui. 

Ho iniziato nell'anonimato ma ho proseguito sino ad oggi trovando il coraggio di scrivere e pubblicare i miei racconti. Questo è stato il mio premio, la prova tangibile di un percorso nato timidamente e poi proseguito con entusiasmo.

Porto nel mio cuore le persone che hanno contribuito a questo, sono tante, tutte straordinarie. Siamo legati gli uni agli altri e aiutarci reciprocamente è amore, è rendersi conto che non vi è solo dolore e paura in questo mondo.

Basta avere il coraggio di osare e le porte si spalancano.

La mia orma è nata libera, e ora vedo i miei passi e non solo, vedo i passi di tante altre orme che avanzano insieme a me.

Questo è davvero meraviglioso per chi ha vissuto troppo a lungo in una grotta oscura, per paura dei propri simili, per poi scoprire che non sono poi così tanto diversi. 

Un grande abbraccio. 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

il mio racconto

il mio racconto

 

Ultime visite al Blog

prolocoserdianaCherryslellyslscassetta2ormaliberacmfdaviddolcesettembre.1ditantestelleRoberta_dgl8moon_Iamici.futuroierie_d_e_l_w_e_i_s_sil_tempo_che_verraalf.cosmosninograg1
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 126
 

Chi può scrivere sul blog

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 
 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

che splendido segnale stradale

Il mondo è nelle mani di coloro che hanno il coraggio di sognare e di corre il rischio di vivere i propri sogni ciascuno con il proprio talento

 

"L’unico vero “peccato”  è morire prima d’esser morti consegnandosi alla speranza evanescente di un “altro mondo”,
perchè l’unico significato, l’unica verità sta nel Verbo della Vita:

 

 

da ricordare

vivere con amore è occuparsi delle cose quotidiane con infinita tenerezza".

 

Ognuno di noi ha un paio d'ali,ma solo chi sogna impara a volare.

 

preso da un'amico

Strana Maestra, la Vita: ciò che ti insegna ti serviva sempre molto tempo prima

 

Crescere vuol dire accettare di abbandonare quel che ci è servito ieri, oggi solo un peso,

inutile zavorra

 

credere non è sapere, informazione non è conoscenza

 

da ricordare

vivi come se fosse l'ultimo giorno, pensa come se fossi eterno, perchè il sonno della ragione genera mostri

 

da un giovane amico

Cerca qualcuno che ti faccia sorridere, non ridere, perché ci vuole solo un sorriso per far sembrare brillante una giornata buia.

 

questa non è una testata giornalistica

questo blog non rappresenta una testata giornalistica perché aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/01. Ove ci fossero immagini o testi che violino i diritti d'autore, su richiesta saranno rimossi immediatamente.

 

 

 

considerazioni da un blog amico

Il CREDERE tranquillizza,ma in modo superficiale,percio si ha bisogno di tante persone per rafforzarlo. E'la più potente DROGA, altera la realta,con le proprie fantasie,soltanto perchè si e paurosi dell"IMMENSITA DELLA VITA

 
Profezia degli Indiani Cree
Solo dopo che l'ultimo albero sarà stato abbattuto.
Solo dopo che l'ultimo fiume sarà stato avvelenato.
Solo dopo che l'ultimo pesce sarà stato catturato.
Soltanto allora scoprirai che il denaro non si mangia
 

La legge della montagna: aiuta il tuo prossimo ma solo dopo aver messo in sicurezza te stesso.