Messaggi di Gennaio 2022

siamo nella follia

Post n°1789 pubblicato il 25 Gennaio 2022 da ormalibera
 

Sto cercando di sbrigare tutte le faccende che, dalla settimana prossima, non mi sarà più possibile senza il green pass. Confino ufficiale per i non punturati.


Ho provato lo stesso brivido di orrore del primo giorno di lockdown di due anni fa.
Poche auto in giro, pochissimi passanti, molte strade completamente deserte.

Quel protocollo d'emergenza che impone restrizioni alla libera circolazione delle persone non è più in vigore ma, di fatto, lo hanno ripristinato. Le persone hanno paura. Il terrore mediatico, le norme astruse e continuamente modificate hanno spinto a vivere in uno stato perenne di paura.

Puoi entrare nel supermercato, tu che non ti sei piegato al volere del potere supremo, ma solo per compare beni di prima necessità. E quali sono questi beni? e se compro la Nutella è bene di prima necessità o mi multano? e le ispezioni nei carrelli della spesa o nelle borse? come la mettiamo?
Che poi, dopo poche ore, abbiano decretato che puoi comprare tutti gli alimentari non cambia la sostanza.

Le strade deserte, ristoranti vuoti, negozi vuoti. E la crisi economica è assicurata.

Einstein disse che il mondo non è minacciato dalle persone che fanno il male, ma da quelle che lo tollerano.
E questo oggi lo abbiamo davanti agli occhi.

Chi è rimasto ancora umano ha il diritto dovere di pensare a salvare l'umanità, quella che si sarà sottratta al Male, alla follia.

Aiuta prevedere il futuro? non lo so. Dovrebbe aiutarci a farci trovare preparati. Ma quando ti ritrovi nella tempesta, la realtà è sempre più difficile di quella prevista.



 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

caro diario...

Post n°1788 pubblicato il 21 Gennaio 2022 da ormalibera
 

Caro Diario, oggi è stata una giornata tra quelle da non dimenticare.

Per una serie di eventi e circostanze mi sono ritrovata a essere invasa da paura, panico, terrore. Così posso capire meglio gli altri.

Mio figlio, lontano quasi mille chilometri, non si collega a whatsapp dalla sera precedente, non risponde al telefono. Ha fatto due vaccini, leggo chi... malore improvviso.

Vado in panico. Il panico è quella cosa che ti salta addosso senza preavviso. L'apprensione iniziale diventa un mostro feroce che ti avvolge senza pietà.

Paura, panico evolvono in terrore. E la pressione diventa come quella di un sub a cento metri di profondità. Ti schiaccia. Ti toglie il respiro e la lucidità.

Ho vissuto una esperienza che, per fortuna, è finita bene: sonno profondo, cellulare spento. Ma io ho fatto esperienza, sono entrata, per più di un'ora, nello stato dell'oscurità e della paura.

Non auguro a nessuno, né l'esperienza che si conclude negativamente, e neppure quella positivamente. Eppure, dopo, hai la sensazione di non essere più quella di poco prima, quella che si è alzata quella mattina. Sei un'altra. E non puoi più tornare indietro. Non puoi farci nulla. Tutto è cambiato, anche se sembra che nulla sia cambiato.

Condivido questa esperienza per dire che ogni istante che viviamo non dobbiamo sprecarlo. Viviamolo. Intensamente. Nessuno conosce gli esiti dell'istante successivo.

In quasi 70 anni eventi simili a questo si contano sulle dita di una mano. E dopo, sai bene che tu sei cambiata.
Non bisogna aver fretta di dimenticare ma porsi nuove domande per apportare ricchezza con la nuova conoscenza di sé stessi.
Un sorriso, sono immensamente felice eppure avverto ancora il gelo addosso.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

mala tempora currunt

Post n°1787 pubblicato il 20 Gennaio 2022 da ormalibera
 

I tempi che stiamo vivendo non mi giungono inaspettati perché li avevo presentiti. Questo, però, non mi rende meno angosciata.


Mai il Male è stato più violento, meticoloso, feroce, come in questi tempi, perché chi ha oscurato la propria anima non trova più ostacoli rilevanti, grazie ai mezzi tecnologici in uso a miliardi di persone. Oggi il male può influenzare, gestire, manipolare le menti come un bambino fa girare una ruota.

Non è altro che una prova che abbiamo creato noi stessi, che lo dica Corrado Malanga o lo deduciamo da soli.

Il Male avanza senza più maschere perché milioni, miliardi di persone non vedono più gli orchi che li stanno radunando in recinti per derubarli.

Una prova. Solo una prova che alcuni superano, altri no. E chi la sta superando viene emarginato, attaccato, umiliato, perseguitato.

Dal primo febbraio la discriminazione diventa l'Apocalisse conclamata. L'accesso a negozi, uffici è possibile solo a chi, per volontà o costretto, si è sottomesso a leggi che vanno contro i diritti umani, diritti naturali riconosciuti anche nel mondo degli animali.

Il virus non è il vero colpevole, è stato usato per altri scopi non pro umanità, ma per usare l'umanità.

Ieri mi sono sentita come una ebrea, e dal primo febbraio andremo oltre la discriminazione raziale. Ma quello che sto provando lo considero una esperienza, una prova che varrà non solo per me ma per tutti coloro che come me vogliono restare umani, non solo difendendo il proprio DNA ma la propria Anima, Libertà, Vita.

Le Anime che supereranno la prova, e siamo già sotto esame, daranno vita a una umanità che si dirige verso l'altro verso del pendolo: il benessere, la vita, la libertà, l'amore, la conoscenza della luce.

Moriranno anche loro, moriranno anche coloro che stanno distruggendo l'umanità, ma prima di uscire dal campo di gioco, che i giocatori senza bende sugli occhi possano vincere la partita.

Sta a ciascuno di noi fare la differenza. Io sorrido. Dobbiamo sorridere, perché solo dentro di noi c'è la luce che può cambiare la realtà di oggi.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

ci siamo

Post n°1786 pubblicato il 11 Gennaio 2022 da ormalibera
 

Ci siamo. Quello che avevo presagito molti anni fa oggi è realtà. Ma siamo ancora all'inizio.

Chi non si soppone a un siero miracoloso che di miracoloso ha solo la follia, viene limitato nella propria libertà di movimento, lavoro, pensiero e parola come avvenne nella prima metà del secolo scorso con il popolo errante che ora si comporta peggio dei suoi aguzzini. Ma questa è un'altra storia.
Chi non si sottomette al volere supremo diventa un delinquente da perseguitare. La multa per me, ultra cinquantenne, che posso anche decidere di restare chiusa in casa, da reclusa volontaria, è assicurata. I dati sanitari, incrociati dall'ufficio delle entrate mi scoveranno e multeranno di 100 euro. Qualche degenerato, figlio e servo del potere, dice che tale multa è troppo bassa.

Bene. Male. Ragioniamo, almeno fino a quando avremo un cervello sano.
L'umanità sta per autodistruggersi. Dire che l'avevo previsto mi rende triste e non esulto di certo.
Ci abbandoniamo ad atti di rivolta? No. Non servono. Se togli il pastore alle pecore poi quelle ne andranno a cercare un altro.
Sono le pecore che devono scacciare il pastore e riprendersi i loro liberi pascoli.

Mi domando se qualcuno si salverà da questo cataclisma. Spero di sì. Sì, qualcuno si salverà e ridarà nuova vita alla strada che riporterà l'uomo sul suo cammino in alto e non in basso.
Dimmi chi segui e ti dirò chi sei. E oggi è diventato fin troppo facile riconoscere i dormienti da coloro che sono ancora svegli.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

2022

Post n°1785 pubblicato il 03 Gennaio 2022 da ormalibera
 

Un nuovo anno. Ci auguriamo tutti, o quasi, che sia migliore dei due precedenti, ma questo cozza con i progetti dei poteri al comando.


Chi guarda e vede ha già compreso che di umano sta rimanendo ben poco.

Ma resta un'ultima battaglia, coloro che non si sono vixinati(termine che uso su feisbuc per non essere bloccata) e altri che lo hanno fatto per non morire di fame, queste due categorie potrebbero unirsi e uscire fuori dal gioco al massacro in atto.

Se tutti si inginocchieranno, felici e contenti, davanti al sacro siero, al Dio dell'Oscurità, per l'umanità, così come è nata, non ci sarà più futuro.

Oggi sono contenta e serena, vedo il nemico e lo temo, ma so che possiamo vincere la prova. Usando il Male come l'atleta del salto in alto usa la cassetta d'imbucata.

Il sorriso, l'amore, la gioia, la fratellanza, la sorellanza sono le nostre armi. Usiamole.

Io sono privilegiata perché ho già vissuto la mia vita, quel che mi resta davanti è libero, almeno credo, da pesi e legacci.

Quando la morte (senza troppo dolore) non ti spaventa più, diventi più potente di coloro che vogliono vivere a costo della sofferenza altrui.

Buon Anno a tutti voi, che il sorriso possa essere sempre nel fodero del vostro cuore e che possiate farlo brillare come un sole senza nuvole.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
 

il mio racconto

il mio racconto

 

Ultime visite al Blog

amici.futuroieriCherryslArianna1921ormaliberaelyravLavoro_RinoQuartoProvvisoriomaresogno67alf.cosmosSkinpopcassetta2il_tempo_che_verraSemidiluceeamoreEremoDelCuorealphabethaa
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 129
 

Chi può scrivere sul blog

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 
 

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

che splendido segnale stradale

Il mondo è nelle mani di coloro che hanno il coraggio di sognare e di corre il rischio di vivere i propri sogni ciascuno con il proprio talento

 

"L’unico vero “peccato”  è morire prima d’esser morti consegnandosi alla speranza evanescente di un “altro mondo”,
perchè l’unico significato, l’unica verità sta nel Verbo della Vita:

 

 

da ricordare

vivere con amore è occuparsi delle cose quotidiane con infinita tenerezza".

 

Ognuno di noi ha un paio d'ali,ma solo chi sogna impara a volare.

 

preso da un'amico

Strana Maestra, la Vita: ciò che ti insegna ti serviva sempre molto tempo prima

 

Crescere vuol dire accettare di abbandonare quel che ci è servito ieri, oggi solo un peso,

inutile zavorra

 

credere non è sapere, informazione non è conoscenza

 

da ricordare

vivi come se fosse l'ultimo giorno, pensa come se fossi eterno, perchè il sonno della ragione genera mostri

 

da un giovane amico

Cerca qualcuno che ti faccia sorridere, non ridere, perché ci vuole solo un sorriso per far sembrare brillante una giornata buia.

 

questa non è una testata giornalistica

questo blog non rappresenta una testata giornalistica perché aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/01. Ove ci fossero immagini o testi che violino i diritti d'autore, su richiesta saranno rimossi immediatamente.

 

 

 

considerazioni da un blog amico

Il CREDERE tranquillizza,ma in modo superficiale,percio si ha bisogno di tante persone per rafforzarlo. E'la più potente DROGA, altera la realta,con le proprie fantasie,soltanto perchè si e paurosi dell"IMMENSITA DELLA VITA

 
Profezia degli Indiani Cree
Solo dopo che l'ultimo albero sarà stato abbattuto.
Solo dopo che l'ultimo fiume sarà stato avvelenato.
Solo dopo che l'ultimo pesce sarà stato catturato.
Soltanto allora scoprirai che il denaro non si mangia
 

La legge della montagna: aiuta il tuo prossimo ma solo dopo aver messo in sicurezza te stesso.